IL DIRETTORE DELLA FINDUS VISITA PALAZZO CAETANI

Findus e Palazzo Caetani, due gioielli del territorio di Cisterna che s’incontrano. E’ avvenuto nei giorni scorsi in occasione della visita del dottor Enzo Benelli, dallo scorso maggio direttore dello stabilimento Findus di Cisterna che, su invito del Sindaco Antonello Merolla, ha trascorso una mattinata immerso nelle bellezze storico-artistiche-monumentali di Palazzo Caetani.

 Direttore Findus - incontro 01 Dopo gli affreschi dei pittori manieristi Federico e Taddeo Zuccari, la visita è proseguita nelle grotte, all’interno della Pinacoteca e del Museo del Buttero. Infine un confronto nelle restaurate sale del cosiddetto Piano Nobile con esponenti della Giunta, il Presidente del Consiglio e della Fondazione Tullio Levi Civita, Mauro Carturan, il Segretario generale Gloria Ruvo.
Carturan ha illustrato le varie attività dell’Istituzione Conoscere e della Fondazione Levi Civita in particolar modo la scuola preparatoria ed i vari laboratori di ricerca universitaria.
“Questa amministrazione, come la precedente, – ha detto il Sindaco Antonello Merolla – intende proseguire e se possibile rafforzare la sinergia tra il Comune e le attività produttive del territorio. La Findus di Cisterna, poi, è un vanto ed un orgoglio che porta il nome della nostra città a livello mondiale associandolo a prodotti di elevata qualità”.
“E’ la prima volta che visito Palazzo Caetani – ha commentato Enzo Benelli, direttore del settore Foods dell’Unilever Italia che comprende gli stabilimenti di Cisterna e di Sanguinetto (Verona) – e sono rimasto meravigliato. Sono convinto che la collaborazione con l’amministrazione locale sia un importante fattore di successo per un’azienda che vuole crescere e migliorare la sua competitività sul mercato mondiale. A Cisterna ho trovato subito una grande collaborazione oltre che un clima di amicizia e simpatia, sia all’interno che all’esterno dello stabilimento. Quello di Cisterna, poi, è una esempio per la professionalità del gruppo dirigente, delle maestranze e della tecnologia rendendo possibile una produzione ai massimi livelli in termini di qualità, un fatto oggettivo che ci viene riconosciuto ovunque nel mondo”.
Al termine dell’incontro, Benelli e Merolla hanno fatto visita anche al Polo per la Mobilità Sostenibile sito nell’area ex Nalco.

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Cronaca, Cultura. Contrassegna il permalink.