Il primo maggio si parla di lavoro

Primo maggio con i lavoratori per Maria Innamorato. “Una data dal profondo significato” –spiega la candidata civica– “che negli ultimi anni è diventata sempre più difficile da festeggiare, specie nel nostro territorio dove trovare lavoro è sempre più complicato, la disoccupazione aumenta, le fabbriche chiudono o ricorrono sempre più massicciamente agli stagionali o alla cassa integrazione. Ma la nostra attenzione verso lavoratori e disoccupati non si limiterà alle belle parole o alle frasi da campagna elettorale. Abbiamo già incontrato, su loro invito, gli operai della Paoil colpiti dall’ultima crisi aziendale cisternese e giovedì, dalle ore 10:00, saremo al Teatro Tres Tabernae insieme al segretario provinciale della FLAI CGIL Giovanni Gioia (che si è occupato anche della recente vertenza Findus) per un dibattito pubblico dal titolo “Lavoro, Sviluppo, Occupazione”. Rispettando lo stile che abbiamo deciso di seguire in questa campagna elettorale, parleremo con le lavoratrici e i lavoratori, ascolteremo il loro punto di vista e i loro problemi, presenteremo e confronteremo con loro le nostre proposte in materia. Riteniamo che il trascuratissimo tema del lavoro e della lotta alla disoccupazione debba stare al centro delle scelte politiche ed economiche, a difesa dell’attuale struttura industriale e agricola, combattendo la crisi e incentivando le assunzioni tramite sgravi fiscali e incentivi economici.” Altro tema cruciale nel programma della Innamorato é l’attenzione alle periferie dimenticate. “Attenzione che abbiamo deciso di mostrare già in campagna elettorale” –dichiara la commercialista– “uscendo dal nostro point elettorale e girando nei vari quartieri. Siamo già stati a Doganella, a Via Roma e al mercatino di Piazza Saffi.”

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Elezioni amministrative 2014, Politica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.