Conferenza stampa odierna: Maria Innamorato sindaco

Il “Progetto Cittadini Cisternesi”
Maria Innamorato ed il futuro che merita Cisterna

Presso la sede del “Progetto Cittadini Cisternesi” oggi ha avuto luogo la presentazione delle linee programmatiche dell’unica alternativa civica di governo della città, lontana dai vecchi metodi politici e da chi ha contribuito al “non fare” dell’ultimo quindicennio.

Maria Innamorato, rappresentante del progetto e candidata alla massima carica cittadina ha incentrato l’intervento per descrivere quelle proposte sul “futuro che merita Cisterna”.

Occorre fare appello alle energie migliori, alle risorse intellettuali, alle donne e ai giovani, in modo da suscitare una riscossa morale, un soprassalto di indignazione e di protesta rispetto a chi non ha saputo cogliere le potenzialità del paese ma ha preferito abbandonarlo a vantaggio di pochi interessi privati.

Porre al centro dell’interesse pubblico “il cittadino” non significa fare un elenco di inefficienze che si riscontrano nel paese ma argomentare una serie di azioni da intraprendere per promuovere il vero e necessario cambiamento.

Diversi i punti programmatici affrontati da Maria Innamorato sinteticamente raggruppati in sei aree di interesse.

Trasparenza e buone pratiche hanno un ruolo primario in un ente che deve fornire adeguate risposte ai cittadini. Un’attenta analisi del bilancio sarà la premessa ai tagli da effettuare sui costi della politica per un fondo di solidarietà a vantaggio delle attività imprenditoriali che garantiranno l’assunzione di disoccupati, mediante adeguati protocolli d’intesa

La riduzione dei dirigenti, l’abbattimento degli sprechi ed una parallela riduzione delle tasse saranno gli obiettivi primari in un’ottica di generale economicità dell’azione amministrativa.

Per l’igiene ambientale e la qualità della vita si propone il garantire una città realmente pulita, con l’incremento della raccolta differenziata verso il limite minimo imposto dalla legge (65%), l’inasprimento di sanzioni verso chi abbandona rifiuti e chi deturpa l’ambiente ed i beni pubblici, nonchè l’incentivazione dell’uso di energie rinnovabili.

Altro importante questione è la viabilità e urbanistica mediante la prioritaria manutenzione e razionalizzazione della rete stradale, dei trasporti e del collegamento extraurbano – un’attenzione particolare alla riqualificazione delle periferie ed un recupero architettonico del centro storico che sarà fondamentale per restituire alla città il rispetto di una storia che troppo spesso ha lasciato spazio alle sole speculazioni edilizie.

Altra grande area d’interesse è lo sviluppo economico ed occupazionale, con il rilancio dell’agricoltura e dei settori produttivi, il rendersi parte attiva per l’accelerazione delle procedure di realizzazione della bretella Cisterna-Valmontone.

Andranno valorizzate le attività sociali e le politiche giovanili, con la creazione di sportelli “informa giovani” ed “informa lavoro” e la sinergia del Comune con tutto il mondo dell’associazionismo quale risorsa integrante per l’azione civica verso i cittadini.

Non dimentichiamo la scuola e la cultura mediante interventi che prevedano la promozione e lo sviluppo di percorsi educativi, l’acquisto di testi, l’accesso gratuito ad internet nelle piazze, favorire corsi di lingua gratuiti per l’integrazione multietnica e la creazione di spazi da utilizzare per la recitazione, la musica e la pittura.

Un progetto vasto realizzabile e sostenibile con gli ingredienti essenziali di onestà, trasparenza, responsabilità e competenza.

I coordinatori
Giuseppe Di Benedetto
Vincenzo Quaranta

20140412-132710.jpg
archivio cisternaonline

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.