Risparmio story

di Gianni Isacco

Merolla aderisca al Comitato a favore dell’autostrada Roma-Latina-Valmontone e si unisca all’On Moscardelli ed al Sindaco di Velletri per sollecitare la messa in gara della bretella Cisterna-Valmontone prima che vengano risolti i problemi inerenti il tratto Roma-Latina.
E’ opportuno che questa iniziativa vada condivisa e sostenuta da tutte le forze politiche ed istituzionali perché rappresenterebbe un aiuto concreto all’economia della nostra città, oltre che di tutta la provincia.
Non è possibile che Cisterna e i cisternesi siano offuscati dalla cortina di fumo innalzata dall’Amministrazione per nascondere i problemi creati e non risolti.
Anche l’ulteriore annuncio della creazione della commissione sulla spending review, che dovrebbe ricercare le spese comunali da tagliare, mi sembra l’ennesima presa in giro nei confronti della città.
Non credo ci sia bisogno, in un Comune come il nostro, di una commissione. Per tagliare le spese basta la volontà del Sindaco e dei suoi consiglieri, dove si deve risparmiare lo sanno benissimo ed alcuni suggerimenti già li abbiamo dati noi in Consiglio Comunale. Per uscire dall’Istituzione Conoscere e risparmiare i 500.000 euro che il Comune ancora dovrebbe corrispondere è sufficiente votare in Consiglio il recesso dall’Istituzione stessa. Gli altri Enti soci, sono molto vicini al Sindaco Merolla quindi non ci sarebbero ostacoli. I Consiglieri Comunali che fanno parte di questa provvidenziale, a parer loro, Commissione, hanno votato dieci giorni fa, la conferma di queste spese. Come pure non hanno saputo rispondere su quanto ha speso il Comune per illuminare giorno e notte lo stadio Bartolani, sembravano tanti scolaretti impreparati, anche su un argomento a piacere, che si guardavano intorno alla ricerca del compagno di classe che potesse suggerire. Peccato che nessuno, a partire dal Sindaco, ha saputo rispondere. Hanno mentito anche sui risparmi del Sindaco e degli assessori. Hanno tagliato gli stipendi del 10% ma hanno aumentato gli assessori del 40%. Da sette a dieci. Il calcolo è molto semplice.
Stesso discorso vale per le spese della Cisterna Ambiente. A fronte di un aumento degli incassi delle bollette dell’immondizia, pari al 7%, si è pensato bene di aumentare anche le spese, compresi i famosi iPad, della stessa percentuale.
Tutte decisioni votate anche dagli stessi componenti della sbandierata “commissione spending review”. Ecco perché siamo portati a pensare che in realtà l’amministrazione comunale voglia solo continuare nelle illusioni e negli annunci che portano all’esasperazione i cittadini come è avvenuto sulla vicenda dell’IMU sui terreni agricoli. Il problema dell’Imu, tra l’altro, non può essere sottovalutato né rinviato con il solito “stiamo provvedendo”. E non riguarda solo i terreni agricoli. E’ opportuno pensare anche a coloro i quali possiedono terreni rientranti nella perimetrazione dei nuclei abusivi, come ad esempio i residenti nel quartiere Franceschetti. Questi proprietari si ritrovano terreni edificabili sui quali il Comune chiede di applicare l’Imu ad aliquota maggiorata su un valore che, probabilmente, non è più di mercato per via della crisi economica e, soprattutto, per la saturazione del territorio cisternese. Non dimentichiamo che le amministrazioni Carturan-Merolla hanno rilasciato talmente tante concessioni edilizie alle società di costruzioni che i piccoli proprietari ora si ritrovano con terreni difficilmente edificabili nel breve periodo. Senza dimenticare il problema delle seconde case costruite o acquistate, per i propri figli che non possono essere equiparate anch’esse ad aliquota maggiorata come le case di chi ne trae reale profitto.
Tutte questioni che vanno affrontate e non nascoste nel fumo delle polemiche sulla sfiducia a Carturan o sui contributi agli agricoltori. Anche su questo bisogna diradare la nebbia. Il problema non è se quei tre o quattro agricoltori cisternesi abbiano già preso i soldi. I soldi li prenderanno. Il problema riguarda tutti gli altri agricoltori che hanno subìto danni da batteriosi, hanno presentato domanda di risarcimento ma i soldi non li prenderanno mai. Anche su questo mi chiedo dove erano i consiglieri, compreso il capogruppo del Pdl, quando il PD nel consiglio comunale nell’aprile 2011 aveva chiesto la certezza dei soldi stanziati e dei criteri con i quali sarebbero stati attribuiti. E come abbiamo già dichiarato nell’ultimo consiglio comunale, anche su questi problemi Carturan non pensi di ricostruirsi una verginità politica ed amministrativa che egli non ha, al pari di Merolla.

20120713-101708.jpg
Scarpa col buco causa spending review

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

16 risposte a Risparmio story

  1. Carlo Buonincontro ha detto:

    Te lo ri-ri-ripeto , non c’è sta proprio paragone fra il tuo Nanetto e Tonino e Gigino : tra , legge cirielli , lodo alfano,lodo schifani ,legittimo impedimento, processo breve, processo lungo ,leggi ad personam ,bunga bunga ,prescrizione breve ecc.ecc. i Tuoi Idoli passeranno alla storia come i protagonisti della repubblica del bungabunga. L’uomo dei miracoli “Meno Tasse per Totti ” , “Pensioni piu’Dignitose” (per loro) , e ” Un Milione di Posti di lavoro” (precario) , il famoso “contratto con gli Italiani” (firmato da leccalecca vespa) , ha sgovernato e preso per il culo a tutti voi (io almeno la dignita’ di non votarlo l’ho avuta). L’unico che si è fatto sentire è stato sempre il GRANDE TONINO !!! Mi dispiace per te valterino ,ma non ci riuscirai a farmi cambiare idea . Si vede che tu negli anni ’80 e 90 ,o non eri nato ancora , oppure stavi all’estero !!!!
    E poi governavate insieme ad un’altro grande (ladrone) ,che s’è inventato un partito per non lavorare ,sto parlando di bossi e compagnia (altro esempio di chi continua a prendere per il culo gli Italiani). Senza dimenticare la Gran dama di Compagnia di Centro (pure lui 10 anni insieme) , che tutti la vogliono perchè si vende bene !!!!!! Ma de che stai a parla’ . A proposito di rivolta (fasulla dentro allIDV) , non c’è stato nulla di tutto questo ,leggiti le smentite degli stessi Deputati dell’IDV ,sia sul Fatto ,che su altri giornali . Poi ti consiglio di leggere anche questo libro sulla lega : di Eleonora Bianchini ” Il Libro che la Lega Nord non ti farebbe mai Leggere” del 2010 .
    Ciao e viva Tonino e Luigi !!!!!!!!!!!!

  2. Walter55 ha detto:

    buonincontro sei l’unico a difendere ancora Di Pietro, sta raccogliendo l’odio che ha seminato.
    (non leggere solo i blog amici, oggi i giornali riportano un’altra zappata)

    “Di Pietro con le spalle al muro, il partito in rivolta”
    Il capogruppo e fondatore del partito, Massimo Donadi, guida la fronda delle ‘colombe’:
    Scritto da Paolo Ribichini il 24 luglio 2012 in Politica

    Qualcuno qualche anno fa aveva provato ad alzare la testa. Ma, dopo varie promesse mai mantenute, nell’Idv tutti sono tornati a tacere. È bastato piazzare il Masaniello di turno, Luigi De Magistris a Napoli per placare la rivolta. Così, il padre padrone Tonino Di Pietro ha ripreso il controllo del partito. Il suo nome è ancora lì nel simbolo e la democrazia interna una chimera.

    La rivolta silenziosa. Ma le ultime uscite dell’ex magistrato di Mani Pulite non hanno lasciato indifferenti importanti esponenti dell’Italia dei Valori. Così, le colombe hanno alzato il dito. Loro non ci stanno a finire a braccetto con Beppe Grillo. Così nel partito si è aperta una nuova frattura che questa volta non si chiuderà con semplici promesse.

    “Il Pd non ci vuole, al voto!”. Di Pietro, con il suo ultimo attacco al Capo dello Stato sulla vicenda delle intercettazioni (“Napolitano ha tradito la Costituzione”), ha stracciato una volta per tutte la mitica foto di Vasto. “Tanto loro già ci hanno detto che non ci vogliono”, ha spiegato il leader dell’Idv ai suoi, riferendosi ai dubbi di Bersani nel definire ora la coalizione di centro-sinistra da presentare alle prossime elezioni. “Basta con i giochi di palazzo, si torni a votare”. Ma una parte importante del partito non è affatto d’accordo.

    “Di Pietro, non sei il padrone del partito”. Per questo Massimo Donadi – uno dei politici più esperti e navigati dell’Idv – prova ora a ricucire lo strappo con il Pd. Lui, un moderato, ci tiene a non finire ingabbiato nel grillismo che divorerà tutti coloro che rimarranno “a sinistra” della coalizione guidata dal Pd. “Non abbiamo nessuna intenzione di rompere con il Partito democratico”, ha dichiarato in un’intervista pubblicata sull’Unità. “Se è poi Di Pietro a voler stracciare la foto di Vasto bisognerà discuterne a lungo dentro all’Idv”. Come dire: “Di Pietro non è il padrone del partito; certe decisioni devono essere prese insieme”. E avverte: “Il mio punto di vista non è sicuramente isolato nel partito. Ne discuteremo sicuramente, prenderemo una decisione in modo collettivo”.

    Uomo avvisato, mezzo salvato. Sta volta Di Pietro rischia la sua leadership. Nonostante le smentite dello stesso Donadi, Tonino rischia di fare la fine di Bossi. Magari in maniera meno disonorevole, ma non è escluso che possa perdere il controllo del suo partito, quello che ha fondato sulle ceneri della Lista Di Pietro. Sta volta potrebbero non bastare promesse e qualche poltrona da sindaco.

    • Carlo Buonincontro ha detto:

      Ma quale rivolta , è normale dialettica interna . I tuoi giornalisti ci vanno a nozze con queste cose . E poi certo che difendo Di Pietro cha attacca napolitano . Sulla trattativa Stato-mafia ,stanno cercando di occultare la verita’ ,specialmente sulla pelle di Paolo Borsellino (vedi cosa dice suo fratello Salvatore) . Stavolta Napisan ha toppato , per difendere il suo amico Mancino, ha sollevato il conflitto di attribuzione contro la Procura di Palermo che sta lavorando da anni su questa trattativa alla quale lo Stato ha svenduto i suoi Uomini migliori . E come sai , Di Pietro è stato sempre un uomo dello Stato e delle Istituzioni. Questo , molti Politici, compreso quelli del PD , non riescono proprio a concepirlo . Il suo messaggio è proprio al PD , al quale piu’ volte Tonino ha inviato ultimatum , ricordandogli della foto di Vasto . Ma a te di queste cose che te frega , tu sei sicuramente un berluscones ,infatti non guardi mai da quella parte . Sei come i “giornalisti” alla Sallusti , Belpietro e company (otto mesi a parlare della casa del cognato di Fini) ,che danno notizie a senso unico ,perchè ovviamente se non lo fanno il ” padrone bassotto” li licenzia : Mentre il loro capo di governicchio del bungabunga stava affossando l’Italia , loro parlavano dei problemi di Di Pietro o di Bersani . Addirittura spacciavano per assoluzioni , le prescrizioni del loro Padrone . Per non parlare di Napoli , quando il loro Padrone andava la’ per far sparire la “munnezza” , e dopo due giorni ritornava . Adesso mi pare che quegli stessi giornalisti , non ne parlano piu’ del problema e sai perchè ?? perchè il problema non c’è piu’ e l’ha risolto un’altro grande ex magistrato che è nato sotto la bandiera di Di Pietro , e cioè Luigi De Magistris, altro uomo dello Stato e delle Istituzioni . Altro che il barzellettiere di Arcore e della sua Corte di nani , mignotte e ballerine . Sono della stessa linea di Tonino , perchè come lui ,non ho mai perso il filo dai primi giorni di Tangentopoli , so dove stava il marcio e nonostante vent’anni di fango , veleni ,tentativi di corruzione ed altro , non ho mai perso la “bussola ” . Quando gli è stato addebitato qualcosa , Tonino è andato a chiarirlo in Tribunale e si è sempre riscattato , facendo pagare le spese a chi lo diffamava . Ne sa qualcosa Vittorio Feltri , che gli ha dovuto versare 400.000 euro di danni morali per diffamazione . Per concludere , dico che fino a questo momento , condivido la sua linea in toto . Quando mi deludera’ , prendero’ i dovuti provvedimenti !! Ciao ah a proposito , ti consiglio un’altro libro da leggere : ” Le Mille balle Blu ” di Peter Gomez e Marco Travaglio del 2007 . (Ce stanno tutte le promesse ,le cazzate, le leggi vergogna, le telefonate ecc del nanetto ,che da vent’anni prende per il culo gli Italiani !!!!!!!

      • Walter55 ha detto:

        ma DE MAGISTRIS chi?? mica il sindaco di Napoli dell’Italia dei Valori ??
        Quello che ha fatto ricorso del LEGITTIMO IMPEDIMENTO per non presentarsi in Aula che lo imputava e continua ad imputarlo per ABUSO D’UFFICIO ??
        ma nooo sarà un’altra persona vero??

        anche questo non lo dico (fonte affariitaliani.it)

        De Magistris solleva il legittimo impedimento e non si presenta in Aula per il processo ‘Why not’.

  3. Walter55 ha detto:

    per il commentatore buonincontro: continui e ogni volta ti dai la zappa sui piedi.

    prime pagine di latinaoggi di oggi, articolo centrale grigio: parla l’accusatore di cusani, dicendo che apparte gli ostacoli trovati nel PD, proprio L’DV è stato il partito a far maggiore ostruzionismo deridendo quelli che volevano andare a fondo nella vicenda sperlonga. Anche stavolta,non lo dico io,non lo dice il popolo…lo dice chi è stato attore di altre vicende. non ti conviene parlare di legalità e giustizia,essibono.
    http://www.dagolab.eu/public/LatinaOggi/Archivio/58a282b39fc5dc0beec3/pag02latina.pdf

    • Carlo Buonincontro ha detto:

      A Valteri’ ma ancora insisti . Per elencare le malefatte e la corruzione della tua parte politica , non basta questo BLOG . Ci vorrebbe l’intero Internet. A te proprio non ti conviene parlare di legalita’ guarda !! Te l’ho detto e ripetuto molte volte e te lo ripeto ancora . Non guardare le pagliuzze , ma guarda la TRAVE !!! Per il sottoscritto chi sbaglia deve pagare e non si deve ne candidare ne amministrare (come dice Di Pietro) , cosa che dalle tue parti non succede MAI . E poi qualche volta leggiti qualche libro ,lascia perde i Link prelevati da giornali (amici) . Ti segnalo il libro : “Mani Sporche ” è di tre anni fa , ma rende l’idea di chi sono quelli che difendi , guardando il marcio dalla parte sbagliata . Quindi per quando mi riguarda ,sono pure troppo”buono ” , sei tu che dovresti darti una regolata a difendere chi ha ridotto l’Italia ad un Puttanaio !!!!!!! Ciao

  4. Walter55 ha detto:

    ma veramente Buonincontro che la politica non è credibile anche questo non lo dico io lo dice il tuo Di Pietro che si dimentica spesso che anche il suo mestiere è il politicante.Dice che devono andare tutti a casa ma si dimentica che anche lui è politico,è artefice di tutto questo,stando seduto la da quanti più anni.
    sulla questione del tizio dell’IDV che ora tu dici è stato diffidato proprio dall’IDV allora anche il sindaco di cori del PD sbaglia,sostenendo tesi opposte alle vostre e che proprio quello “a titolo personale” elogiava. metteteve d’accordo,fateve na riunione ogni tanto,parlateve. ah no state a raccoglie le firmette dei “migliaia” di cittadini.

    non siete differenti, un’altra prova:

    L’Idv non paga l’affitto a un’anziana di Tolmezzo.
    Dal marzo 2010 a ieri neanche un euro per la sede dell’Italia dei Valori. La donna: ho vissuto sotto re, duce, Dc e Berlusconi, da voi non me l’aspettavo

    TOLMEZZO. «… Mai avrei pensato che l’Italia dei Valori di Di Pietro non onorasse contratti e debiti dato che tanto parla di giustizia e valori. Mi auguro di cuore che paghino e non abbiamo bisogno di tenersi i soldi di un’anziana pensionata».

    L’autrice di questo spezzone di lettera, scritta martedì scorso, è una pensionata di Tolmezzo. Si chiama Lucania Zarabara, ha 81 anni. Il 29 marzo del 2010 aveva sottoscritto un contratto con il quale concedeva in locazione un negozio di sua proprietà in via Giovanni da Tolmezzo n.8, per «il solo uso di sede di partito», all’Italia dei valori. Prezzo pattuito: 4mila 200 euro annue da pagarsi in 12 rate. Facciamo un salto in avanti e arriviamo al 14 ottobre del 2011.

    Porta quella data la raccomandata, firmata dal segretario regionale dell’Idv, Giovanni De Lorenzi, e indirizzata alla pensionata tolmezzina, con la quale le viene comunicato che il credito a suo favore per i mancati pagamenti ammontava a 5mila 292 euro, «somme – si legge nella missiva – che le corrisponderemo compatibilmente con le nostre disponibilità finanziarie e con l’intento di farlo entro il prossimo 31 dicembre». In precedenza, stando sempre alla raccomandata targata Idv, c’era stato un incontro con la donna nel corso del quale alcuni rappresentanti del partito le avevano manifestato «le difficoltà a sostenere le spese relative ai locali che Lei molto gentilmente ci ha messo a disposizione». Facciamo un ulteriore passo in avanti e arriviamo all’altra sera.

    Dunque, giovedì si tiene un vertice regionale dell’Idv. Si parla di politica, di alleanze, di regionali. Ma spunta anche la lettera della Zarabara perché, evidentemente, qualcuno all’interno del partito ritiene incresciosa la situazione di morosità nei confronti della pensionata. La quale, nelle prime righe della lettera, ricorda che nella sua vita ha incontrato il re, il duce, il presidente Pertini, è vissuta sotto il fascismo, la Democrazia cristiana, il socialismo e Berlusconi». Come dire: “le ho viste tutte, ma mai mi sarei aspettata di dover bussare alla porta dell’Idv per ottenere ciò che mi spetta”.

    La vicenda è stata discussa, non senza imbarazzo. Qualcuno l’avrebbe definita una questione “tecnica” e non politica. Interpretazione che non è piaciuta a una consistente parte dei presenti. Insomma, la lettera – assicurano i bene informati – rappresentava una delle tante questioni aperte dentro l’Idv regionale alle prese con dissidi e fratture interne dopo il commissariamento della sezione provinciale di Udine. Alla fine sono arrivate le rassicurazioni e cioè che il debito sarebbe stato onorato entro ieri, venerdì.
    14 luglio 2012

    fonte messaggero veneto

    • Carlo Buonincontro ha detto:

      E secondo te ,questo episodio di non “disponiilita’ finanziaria ” è da paragonare a come dici tu : “Tutti Uguali , sti politicanti ” !!! Cioè nel PDL ci sono : Ladroni , Indagati , Condannati (per mafia mica per l’affitto) , corrotti ecc.ecc.a cominciare dal psiconano , piu’ volte Prescritto (per leggi ad personam) ,che adesso ridiscende in campo (speriamo in un campo di Stoppie). Nell’ UDC nemmeno c’è bisogno di elencarli basta uno Cuffaro . Nel PD pure (purtroppo) . Perfino Grillo è un pregiudicato (omicidio colposo).
      Allora siccome alla sede di vattelapesca (nel Veneto ) ,non arrivavano a pagare una povera Pensionata (me l’immagino) .che affitta negozi , quei ladroni dell’IDV , complice anche Di Pietro , l’hanno Truffata e raggirata , e di conseguenza “so tutti uguali ” !!
      Non conosco questa storia ,e per me chi è responsabile di un reato si deve dimettere .Come sicuramente avverra’ ,appena lo sapranno i veritici del Partito . Ma stiamo parlando di Affitto ,non di reati di Corruzione , appropriazione ecc.
      Tornando a Cori (visto che Insisti) , visto che non capisci quello che scrivo te lo ripeto : Il Sindaco di Cori sta applicando un Regolamento Nullo , che la Regione Lazio (organo superiore) gli ha Intimato di Sostituire, e di rifarlo in base alla L.R. vigente ,e cioè la L .n6 del 27..01.2005. Il Sindaco è in grande difficolta’ , nella Causa contro , i suoi Legali hanno provato a “buttarla ” in Politica , portando carte e cartuccelle !! Ma purtroppo per lui e per la sua Amministrazione , la Competenza è del Commissario agli Usi Civici e non del TAR (che si è dichiarato incompetente) . Noi non dobbiamo fare “nessuna riunione” non ci dobbiamo “parlateve” . Perchè con chi si crede superiore ,noi non ci parliamo . Piu’ volte il soggetto ha dichiarato : ” pur riconoscendo le Legittime aspettative degli abitanti di Cisterna …” . Pero’ è andato per la sua strada , e noi per la nostra . Attualmente la Causa è davanti al Commissario (un magistrato) , e siccome se la stanno facendo addosso ,sparano cazzate sui giornali . La posizione Ufficiale dell ‘IDV , te l’ho già detta e ripetuta ed è quella espressa Ufficialmente dal Seg. Porvinciale e dall’On. Tedeschi. Il Consigliere ,che solidarizza con il Sindaco ,non ha piu’ replicato dopo quell’articolo . Adesso se queste posizioni per te sono da giudicare : “so tutti uguali , parlateve riuniteve” ,allora significa che è proprio inutile discutetere .Invece per quanto riguarda Di Pietro “che sta la da quanti anni” , rispondo solo questo : ” magari ce ne fossero di Di Pietro , sono vent’anni che denuncia il marcio ed l’unico che ha presentato una Legge (votata solo dall’IDV) , per togliere il vitalizio ai Parlamentari” , per non parlare del referendum sul Legittimo Impedimento di quel personaggio del Bunga Bunga .
      Certi paragoni non si possono proprio fare , è come paragonare che so’ Umilio Fido a Indro Montanelli e dire sono due grandi Giornalisti (indro se rivolterebbe nella tomba, ).
      Aspetto il tuo prossimo scoop sull’IDV ( mica te vorrai sforza’ dalla tua parte) , magari quello che s’è scordato de paga’ le sigarette , oppure che so’ un Grande Corrotto (sempre dell’IDV , per carita’ è !) ,che non ha pagato il condominio !!
      Un saluto

  5. Carlo Buonincontro ha detto:

    Se è per la credibilita’ , neanche te sei Credibile Walter55 , che nessuno sa chi sei e ti permetti di giudicare dall’alto del tuo “camuffamento ” !!!! Potresti essere chiunque anche ” Pasquino” , e certo che pero’ metterci la faccia ,non è così facile . Non abbiamo il vizietto della PDL, quel tipo di Cori ,si è presentato alle elezioni con una lista civica , e adesso sta facendo come Scilipoti ,gli è stata garantita una poltrona e parlando a titolo personale ,non autorizzato dall’IDV , ha espresso solidarieta’ al Sindaco. Ma la posizione Ufficiale del Partito IDV , è sempre stata dalla parte dei Cittadini ,raggirati e tartassati da questo iniquo e medievale Tributo !!! Il quale fa ‘ molto comodo al Comune di Cori , specialmente di questi tempi , ma anche ad altri Comuni. Solo che viene applicato illegalmente solo dal suddetto Comune . La questione è sotto la Giurisdizione del Commissario agli Usi Civici del Lazio ,che si è gia’ pronunciata favorevolmente per i residenti di Giulianello .Adesso tocca a noi , migliaia di cittadini di Cisterna. Dalla nostra parte abbiamo anche il pronunciamento del Dipartimento Agricoltura della Regione, che ha intimato al Comune di Cori di Rispettare ed applicare i criteri di calcolo per la liquidazione degli Usi Civici , attenendosi alla L.R. nr.6 /2005 . E non secondo il suo regolamento che è stato dichiarato NUllo !!! Questa è la battaglia che stanno facendo migliaia di Cittadini di Cisterna, supportati dall’IDV Ufficiale ,tramite il Consigliere Regionale A. Tedeschi .Per il resto potresti anche informarti , presso il Comitato di Torrecchia di cui faccio parte !!!!!
    Generalizzare e dire non siete credibili , mi pare la critica del lobotomizzato medio !!!!!!!
    Un saluto

  6. Walter55 ha detto:

    per commentatore Carlo Buonincontro:
    peccato che il partito Italia dei Valori di Cori ha detto anche a mezzo stampa che la vostra posizione non è corretta, mica l’ho detto io.

    • Carlo Buonincontro ha detto:

      E allora per ricommentare Walter55 : leggiti la risposta Ufficiale che L’Italia dei Valori Cisterna e la Seg.Provinciale Latina hanno diffuso a mezzo stampa al signore di Cori che parlava a Titolo personale , non dell’IDV , dove appunto si dichiarava che la posizione del Consigliere di Cori era strettamente personale . Guarda la rassegna stampa di qualche giorno fa . E non stare sempre a cercare il pelo nell’uovo ,di chi si comporta correttamente ed al fianco dei cittadini . Qualche volta dai uno sguardo dalla tua parte !!!!!!!!!!! Leggile bene le notizie e anche le risposte , sei così attento e puntuale nella critica , possibile che ti sia sfuggito questo articolo , pubblicato su due giornali locali molto diffusi . Ti diro’ di piu’ , la persona interessata (molto interessata) ,è stata richiamata dai vertici del partito e non ne fa’ più parte !!!!!! Questo non succede negli altri partiti . A noi basta la posizione Ufficiale del Partito , quella che sta vicino alla gente , come ha anche dichiarato la Sig. Annamaria Tedeschi ,che ha presentato due Interrogazioni Regionali sugli Usi Civici !! Problema che nessun Politico Locale si è mai posto da 30 anni a questa parte. !!!!!!!!!!!!

      • Walter55 ha detto:

        vi è preso il vizietto di quelli del PDL?? quando qualcuno dice o fa qualcosa che non avrebbe dovuto la risposta e posizione ufficiale diventa: ” l’ha fatto a nostra insaputa” – ha parlato a titolo personale – la casa me l’hanno pagata ma giuro non so chi è stato.

        Nessun pelo nell’uovo, non siete credibili.nessuno.

  7. Carlo Buonincontro ha detto:

    a chi ti riferisci Nuvoletta ??? Per quanto mi riguarda , è da più di 5 anni che mi occupo di questo problema . Come ho denunciato più volte , migliaia di cittadini hanno pagato tasse per un diritto che di fatto non avevano. Dal 2004 questi cittadini ,seppur con una riduzione , si sono sobbarcati tasse varie ( ICI – Oneri vari – usi civici – aumento di valore) , senza avere nessun diritto !!!
    Solo all’inizio di quest’anno ,sbloccandosi il famoso Piano di Recupero , dopo numerose manifestazioni e proteste ,potranno finalmente fare i loro progetti . Tenendo presente che nel frattempo ,chi poteva (grandi Costruttori amici), ne ha approfittato edificando in nuove zone . Attualmente la situazione si è capovolta , e chi per anni ha pagato e aspettato , dovra’ contunuare a pagare con l’aumento dell’IMU ,senza nessuna possibilta’ o prospettiva . Quello che si chiede è di rivedere queste Tariffe , anchè perchè il mercato immobiliare è in calo, vista la gran quantita’ di appartamenti a disposizione , che nessuno compra !! E’ stata una vittoria di Pirro ,quella di tanti cittadini che magari con i propri risparmi ,voleva progettare una casa per i propri figli sui famosi terreni ricompresi nei Piani di Recupero . E magari risollevando l’economia locale , facendo lavorare piccole imprese di Cisterna , con il relativo indotto di Falegnami , idraulici , elettricisti , termoidraulici , commercianti edili , mattonatori , muratori , pittori, fabbri ecc.ecc.ecc. Tutto questo non si è visto , i grandi palazzinari , nemmeno spendevano sul posto . E questo non lo dico io solo , basta chiedere ai due Grandi Fornitori di materiali Edili di Cisterna . Uno a Nord e l’altro a Sud , spesso ho parlato con loro , ed era un continuo lamento. Queste Imprese Esterne non compravano da loro nemmeno un martello !!!!!!! Questa è stata una grande ingiustizia ,perpetrata da anni ,nei confronti di moltissimi cittadini dei sei Quartieri interessati : Torrecchia-Franceschetti , La Villa, L’Annunziata , Cerciabella , Olmobello , Piano Rosso . Dove sta’ la speculazione politica ??? In questi anni , nessuno ha dato risposte a questa gente (la risposta comune era: non passera’ mai ) , solo dopo esserci organizzati come Cittadini e conivolgendo il Partito IDV ,che ha fatto due interrogazioni regionali ,tre petizioni Popolari , e vari Incontri Pubblici superaffollati , compreso un grande evento al Teatro Tres Tabernae , alla presenza di centinaia di cittadini ,di Politici dell’IDV e di un Tecnico Urbanistico della Regione , la situazione si è sbloccata ( 03.02.2011) , ma subito dopo si è arenata , per l’avversita’ di alcune forze politiche ,che volevano rivendicarne il successo.Ci sono voluti ulteriori movimenti di cittadini, petizioni e nuove interrogazioni effettuate a livello locale dal PD ,per nostro conto . Fino alla minaccia di una Grande Manifestazione da effettuarsi presso la Regione a Dicembre (sospesa solo quando ci è stato promesso che il Piano sarebbe passato), la situazione si è definitivamente conclusa (16.12.2011) . La pubblicazione sul BURL invece è avvenuta a Gennaio di quest’anno , anche quì ,dopo numerose pressioni del Partito IDV locale . Se questa è speculazione politica ,caro Nuvoletta , mi sa che davvero sei na Nuvola …ma di gas !!!!!
    Un saluto

  8. Carlo Buonincontro ha detto:

    Complimenti Gianni Isacco , oltre a ricordare al Sindaco e alla sua Giunta dove sbagliano , gli suggerisci anche dove tagliare !! Ovviamente loro non lo sanno e cercavano appunto qualche suggerimento 🙂 . Personalmente l’avro’ ripetuto cento volte , due sono le cose : o fingono , o non sono capaci . Il Problema dell’IMU gli era stato prospettato al Sindaco, molto prima della dimostrazione degli Agricoltori . Infatti piu’ di un mese fa’ , come comitato Spontaneo , portammo all’attenzione del Sindaco e dei suoi collaboratori , supportati da ben 650 Firme ,proprio il problema delle tasse che gravano sui “martoriati” terreni rientranti nella “variante”. Le solite risposte vedremo e faremo ,e alla fine era come Noi avevamo previsto , e cioè riportato nella delibera del 6.06.2011 . Aumento dell’IMU sui suddetti terreni . La cosa è da prendere sul serio , come hai scritto . All’incontro organizzato dal Comitato per La Riqualificazione dei Quartieri , dove era presente anche un’altro Consigliere , hai potuto notare l’Esasperazione di alcuni cittadini ,che a causa (purtroppo) dell’approvazione del Piano , si trovano a pagare delle cifre ESAGERATE , non piu’ corrispondenti al valore di mercato . Bisogna intervenire subito , lo devono capire , perchè molti cittadini non sono proprio in Condizioni economiche tali da poter pagare certe Cifre . Per questo dico che questa Giunta , nonostante il Ricambio : non vede ,non sente , non parla , e se ne deve andare a CASA !! Le chiacchiere non interessano , adesso il problema di molti è strettamente economico , quasi di sopravvivenza . Per fare un esempio : alcuni piccoli proprietari di terreno, oltre a pagare cifre astronomiche , si ritrovano anche dei vincoli ( paesaggistici, qarcheologici) che giustamente non gli consentira’ ne di costruire ne di vendere .Ma allora perchè pagare queste cifre esagerate !!!
    Un saluto !!

  9. Nuvoletta ha detto:

    furbetto isacco, furbetto moscardelli…adesso spunta il comitato per la bretella roma-latina che è un progetto chiesto a marrazzo i quali lavori sarebbero già dovuti partire ma chissà perchè siamo stati dimenticati. ora che la giunta polverini ha tracciato l’analisi e la soluzione per l’avvio dei lavori all’improvviso sono tutti per l’inizio lavori. dov’era moscardelli 3 anni fà?? in maggioranza della regione lazio guidata dal PD e non mi pare che si smanicava per dire al suo presidente di sollecitare l’avvio. COERENZA.

I commenti sono chiusi.