CISTERNA MARCIA CONTRO MAFIA, TERRORISMO ED OGNI FORMA DI VIOLENZA ORGANIZZATA E NON

Cisterna dice “NO!” ad ogni forma di violenza, sia essa di tipo mafioso, terroristico, organizzato o la singola ed autonoma azione di un criminale.
E lo fa in un giorno significativo, mercoledì 23 maggio, in occasione dei 20 anni dall’attentato che tolse la vita al giudice Giovanni Falcone ed alla sua scorta.
Una ferita profonda alla legalità ed alle coscienze civili che il tempo non rimargina e né cancella.
Per condannare esplicitamente ogni forma di violenza e portare solidarietà alle vittime e loro famigliari, le associazioni Libera, Il Ponte, Giovane Italia, Giovani Democratici, i gruppi Scout, i Comitati di quartiere, con il pieno sostegno dell’Amministrazione comunale e la collaborazione della Protezione Civile e delle Forze dell’Ordine, si sono incontrati oggi pomeriggio per organizzare un pacifico corteo.
Un corteo che non ha, né dovrà avere alcuna connotazione politica o partitica, senza bandiere o slogan, senza divisione alcuna ma una città compatta contro ogni forma di violenza.
Il raduno è stato fissato per le ore 20.30 in via Vittime del Terrorismo, nel quartiere San Valentino, davanti alla scuola materna Marcucci. Da lì il corteo partirà ed attraverserà via Falcone, la nuova strada di collegamento San Valentino-Centro urbano, via Dante Alighieri, Corso della Repubblica che attraverserà fino a raggiungere piazza Amedeo di Savoia.
Una volta lì, si prevede intorno alle ore 22, verranno deposti dei fiori e rispettato un minuto di silenzio in ricordo di Giovanni Falcone e di tutte le vittime della mafia e di ogni forma di violenza.
L’invito che gli organizzatori rivolgono a tutte le associazioni del territorio ed ai cittadini è di partecipare numerosi affinché la “voce” di Cisterna possa giungere univoca e decisa.

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Persone, Ricorrenze, Sicurezza, Società. Contrassegna il permalink.

7 risposte a CISTERNA MARCIA CONTRO MAFIA, TERRORISMO ED OGNI FORMA DI VIOLENZA ORGANIZZATA E NON

  1. Andrea Doria ha detto:

    Sarebbe bello non avere morti da piangere, ma bisognerebbe avere il buon senso di difenderli da vivi per evitare ipocrite comparsate poi.

  2. skyCandy ha detto:

    virghil se tu puoi vietare a qualcuno di partecipare a qualsiasi evento allora sie MAFIOSO!!!!!

    • Virghil ha detto:

      Se l’utente @skyCandy desse la giusta interpretazione a cio’ che ho scritto in precedenza,senza fare ricorso alla solita arrampicata sugli specchi per continuare a giustificare l’ipocrisia, si accorgerebbe che la mia considerazione non e’ un divieto.
      Piuttosto vuole essere una riflessione, il dato di fatto e’ costituito dal precedente comportamente del sindaco Antonello Merolla e dall’allora maggioranza, che negarono palesemente la fiducia e la solidarieta’ nei confronti dell’allora Prefetto Bruno Frattasi, che tramite il suo lavoro mise in evidenza sia l’infiltrazione criminale nel nostro territorio (Cisterna inclusa) sia la complicita’ politica nel favorire le stesse attivita’ della mafia&C.

      Tutto cio’ era ben descritto in una voluminosa e dettagliata relazione che non lasciava alcun dubbio,tant’e’ che fu’ chiesto lo scioglimento del comune di Fondi, richiesta inoltrata e perfino condivisa dall’allora ministro degli interni Marroni.

      La richiesta pero’ non fu’ accolta’, il parlamento non diede l’autorizzazione e uno dei piu’ rappresentativi difensori della giunta di Fondi fu’ l’ex ministro RENATO BRUNETTA (guarda caso cognato del sindaco A.Merolla).

      In seguito alla mancata autorizzazione parlamentare per lo scioglimento del comune di Fondi per infiltrazioni mafiose,seguirono manifestazioni di solidarieta’ nei confronti dell’ex Prefetto Frattasi, seguirono ovviamente le reazioni di “scandalo” da parte dei ciambellani politici locali che nonostante l’evidenza, continuavano imperterriti a negare l’esistenza di fenomeni mafiosi nel territorio pontino e in particolar modo a Fondi.
      I due maggiori negazionisti del fenomeno erano il sen Claudio Fazzone (guarda caso referente politico dello stesso sindaco .A.Merolla) e il presidente della provincia di Latina Armando Cusani (guarda caso politicamente e saldamente apparentato con Cisterna).

      …..Non si vuole vietare nulla, ma e’ bene ricordare certi gravi episodi in quanto la COERENZA non deve essere confusa con l’IPOCRISIA di chi magari questa sera si mettera’ alla testa del corteo convinto che sia tutta acqua passata.

      Amici di Beppe Grillo – Cisterna di Latina

      Cisterna di Latina, LT
      138 Beppe Grillo Fans

      Benvenuti nel meetup gli amici di Beppe Grillo di Cisterna di LatinaL’idea di aprire questo meetup è nata dal desiderio di creare uno spazio dove democrazia, libertà di esp…

      Check out this Meetup Group →

      • skyCandy ha detto:

        questo vuol dire che sei prevenuto, stai criticando ANCOR PRIMA che una cosa accada, oltre irrispettoso per la memoria di Falcone, oltre che l’atteggiamento mafioso, sei pure fascista.

    • Virghil ha detto:

      Non conosco l’utente skyCandy e non so’ chi possa nascondersi dietro il suo nick.
      E’ molto probabile quindi che grazie al suo anonimato si concede la libera offesa (senza alcuna logica perdipiu’) nel tentativo vano, di difendere azioni scellerate in pieno contrasto con la marcia dei cittadini organizzata per questa sera.

      L’utente skyCandy, scrivendo addirittura di “critiche prevenute” non si capisce cosa vorrebbe affermare.
      Probabilmente e’ abituato a parlare (e scrivere) a ruota libera, ignorando i gravi episodi precedenti (e descritti) che si sono verificati, o molto piu’ semplicemente ignora la differenza esistente tra COERENZA e IPOCRISIA.

      In seguito alla descrizione della “mozione di fiducia” nei confronti dell’ex prefetto, ho ritenuto opportuno mettere in evidenza che la stessa marcia sia stata patrocinata dal comune di Cisterna, e l’eventuale presenza del sindaco non sarebbe nient’altro che una forma di ipocrisia bella e buona.

      Ovviamente pero’, per l’utente skyCandy ricordare episodi in pieno contrasto con le finalita’ della marcia serale odierna e’ da considerare un gesto mafioso e fascista, ….a differenza di un mancato sostegno di solidarieta’ a chi contrasta i fenomeni mafiosi evidentemente!

      Ad ogni modo riassumo: …..Non si vuole vietare la partecipazione a nessuno, ma e’
      bene ricordare certi gravi episodi, in quanto la COERENZA non deve essere confusa con l’IPOCRISIA di chi magari questa sera si mettera’ alla testa del corteo convinto che sia tutta acqua passata.

      Amici di Beppe Grillo – Cisterna di Latina

      Cisterna di Latina, LT
      138 Beppe Grillo Fans

      Benvenuti nel meetup gli amici di Beppe Grillo di Cisterna di LatinaL’idea di aprire questo meetup è nata dal desiderio di creare uno spazio dove democrazia, libertà di esp…

      Check out this Meetup Group →

  3. Virghil ha detto:

    CISTERNA MARCIA CONTRO MAFIA, TERRORISMO ED OGNI FORMA DI VIOLENZA ORGANIZZATA E NON.

    Purtroppo non potro’ partecipare a questa bella iniziativa, ritengo comunque giusta la scelta richiesta di bandire durante la marcia cittadina, qualsiasi espressione o simbologia politica, allo scopo di mantenere la dovuta COERENZA nel rispetto delle vittime e degli abusi da parte di organizzazioni come quelle mafiose.

    Allo stesso modo e in nome della stessa COERENZA ,sarebbe bene che il sindaco Antonello Merolla insieme ai suoi diversi collaboratori, rinunciassero alla partecipazione della marcia cittadina che vuole essere un modo civile per solidarizzare con le vittime per esprimere contrarieta’ alla mafia sotto ogni suo aspetto.

    Affermo cio’, in quanto sarebbe bene ricordare come preferi’ agire il “nostro” sindaco Antonello Merolla, verso la “mozione di fiducia” nei confronti dell’ex Prefetto Bruno Frattasi (colui che ebbe il merito tramite una scrupolosa indagine,di mettere in evidenza l’infiltrazione mafiosa nel nostro territorio e la connivenza con la politica locale).

    Ebbene per dimostrare devozione e riverenza all’illustre signore del feudo di Fondi Claudio fazzone e del suo degno compare di via Costa Armando cusani , noti negazionisti dei fenomeni di infiltrazione mafiosa nel territorio pontino, a sostegno dell’assurda tesi dei due fedeli compari la maggioranza di Cisterna insieme al sindaco Antonello Merolla preferi’ defilarsi al momento di esprimere SOLIDARIETA’ AL PREFETTO FRATTASI E SDEGNO PER IL TENTATIVO DI INFANGARE LE INDAGINI CONDOTTE CON LA CONSEGUENTE RICHIESTA DI SCIOGLIMENTO PER INFILTRAZIONI MAFIOSE DEL COMUNE DI FONDI !!!

    In questa occasione sara’ quindi necessario piu’ che mai , pretendere il dovuto RISPETTO nella speranza che piu’ di qualcuno non abbia la memoria troppo corta!

    RESISTERE! RESISTERE! RESISTERE!

    Amici di Beppe Grillo – Cisterna di Latina

    Cisterna di Latina, LT
    138 Beppe Grillo Fans

    Benvenuti nel meetup gli amici di Beppe Grillo di Cisterna di LatinaL’idea di aprire questo meetup è nata dal desiderio di creare uno spazio dove democrazia, libertà di esp…

    Check out this Meetup Group →

    • skyCandy ha detto:

      che bello, tutti quelli che in questi giorni precedenti hanno scritto che solo i politici avrebbero partecipato per fare la passerella sono tutti quelli che ieri si sono fatti la foto durante e post fiaccolata per metterla in bella mostra: non è un trofeo cari concittadini.

I commenti sono chiusi.