Tassati e tartassati

I cittadini di Cisterna , vessati e maltrattati dal Comune di Cori

Gli abitanti di Cisterna ,residenti in zone gravate da Uso Civico (in gran maggioranza nel quartiere Torrecchia Franceschetti e altre zone),sono costretti da anni a pagare un “diritto di uso civico”,secondo normative redatte ad uso e consumo del Comune di Cori.
Con la Legge Regionale 27Gennaio 2005 n. 6 , la Regione lazio modificava la precedente Legge del 1986, che autorizzava il Comune di Cori a calcolare la liquidazione degli usi civici , in base al valore venale (cubature ed altro) , sui terreni gravati da usco civico. Ma il comune suddetto continua ad applicare la vecchia normativa.
All’Art. 4 della Legge del 2005 , si dice chiaramente che : ” per la liquidazione dei diritti di uso Civico sui terreni , l’accertamento dei valori è effettuato nel rispetto dei Criteri stabiliti dagli Art. 5, 6 e 7 della Legge 1766/1927 ” . Cioè nel criterio di calcolo ,si dovra’ tenere conto , non piu’ del valore venale dei terreni , bensì in misura corrispondente al “valore del diritto” stesso. Invece il Comune di Cori , con regolamento approvato in Consiglio il 23.02.2006 con delibera n.14 (successivo alla L.R. 2005 ) ,ha continuato ad applicare criteri di calcolo basati su una legge modificata ed in parte annullata.
Ha costretto centinaia di Cittadini di Cisterna a pagare somme esorbitanti (valore venale) ,per poter affrancarsi dall’uso civico e sensa nemmeno la possibilita’ dirateizzare. A tale riguardo un cittadino si è rivolto alla Regione Lazio ,per essere tutelato in quanto il Comune di Cori , non applica una Sua Legge .
Con una Nota del 28.07.2011 della DIREZIONE REGIONALE AGRICOLTURA – Area Diritti Collettivi ,La Regione Lazio , Ricorda al Comune di Cori : di Applicare compiutamente la legge 27.01.2005 n.6 , gli CONTESTA : il criterio di calcolo : ” In Netto Contrasto con la Normativa Regionale Vegente ” . Invita il suddetto Comune di Cori : ” A Riferire a stretto giro sulle contestazioni dei cittadini …invitandolo a : ” Trasmettere copia di tutti i provvedimenti di liquidazione trattati ” . Gli Intima di :
“” Produrre copia della documentazione attestante l’avvenuto investimento in titoli ,di tutte le somme introitate a seguito di provvedimenti di liquidazione trattati “.
in ultimo Intima al suddetto Ente : ” Ad ANNULLARE il Regolamento Comunale (approvato il 23.02.2006), per la liquidazione degli usi civici sopra detti , sostituendolo con un Nuovo Regolamento Conforme alla Normativa vigente ” , e cioè la Legge del 2005 .
E’ palesemente evidenziato , l'”interesse” del Comune di Cori a fare Cassa sulle spalle dei Cittadini di Cisterna, i quali abbandonati anche dal loro Comune ,si sono costituiti in Comitato per la Riqualificazione dei Quartieri. Da questo momento ci difendermo da SOLI , dichiarando “Guerra Legale” al Comune di Cori , unendosi al Comitato di Giulianello , che ha gia’ iniziato questa battaglia da anni .
Se necessario Denunceremo alla Procura della Repubblica i responsabili della mancata applicazione di Leggi Regionali Vigenti.
Non ci fermeremo finchè non avremo avuto Giustizia e saremo risarciti con i dovuti interessi delle somme versate .
Anche il Comune di Cisterna ha le sue colpe, non avendo mai voluto seriamente affrontare questo problema, lasciando soli i cittadini a ” sbrigarsela ” ,verso un altro Comune . Non solo , ha anche applicato l’ICI ( in virtu’ del piano di Recupero) , sulle cubature inesistenti , per ben 7 anni su terreni GIA’ GRAVATI da USO CIVICO.
Quindi TASSATI dal Comune di Cori e TARTASSATI dal nostro Comune .

Di tutto questo chederemo conto legalmente molto presto . per il momento ci stiamo organizzando con la documentazione necessaria e consultando con vari Studi legali .

Il Comitato di Riqualificazione dei Quartieri Abbandonati :
Carlo Buonincontro , Mauro Coluzzi , Antonio Lattanzi, Antonio Middei , Alfredo Formiconi , Livio Formiconi ed altri .

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.