PIANO CASA REGIONALE: APPROVATA LA RIDUZIONE MASSIMA DEL 30% SULLA PRIMA CASA

Si è svolto questa mattina, in seconda convocazione, l’ultimo Consiglio comunale dell’anno.

…omissis …
L’Assessore all’Urbanistica Domenico Monti ha illustrato il secondo punto all’ordine del giorno relativo all’atto di indirizzo politico sul Nuovo Piano Casa della Regione Lazio e sulla facoltà di riduzione degli oneri di urbanizzazione. Al termine del dibattito è stato deciso, all’unanimità dei presenti, di applicare la riduzione massima, pari al 30%, prevista dal piano per l’ampliamento della prima casa.
Conseguente è stata l’approvazione del successivo punto all’esame e cioè l’adeguamento del vigente “Regolamento comunale per la disciplina del contributo di costruzione” a seguito dell’attuazione del precedente atto di indirizzo politico con la riduzione degli oneri di urbanizzazione per interventi sulla prima casa.
…omissis…

Saluti e baci,auguri e….arrivederci al prossimo anno

=*=*=*=*=*=*
Posted with iPad

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Politica. Contrassegna il permalink.

5 risposte a PIANO CASA REGIONALE: APPROVATA LA RIDUZIONE MASSIMA DEL 30% SULLA PRIMA CASA

  1. Marietto ha detto:

    finto user, finto cisternese che scrivi in finto dialetto: FORSE PERCHE STA IN FERIE?

    i giornali comprali, non devi aspettà che te li passa: O COMUNE!!

  2. Pasquinello Colombino ha detto:

    Pure se non centra gnente ma…..comme’ che stemo ao 4 de gennaio e ao sito de o commune no vie’ aggiornnato l’angoletto della stampa ?
    Tanto la corpa ne mai de nessuno, tanto mai de chio che nse sa’ comme, l’hanno messo la’ come ADDETTO STAMPA!

    Ecco n’antro modo de’ butta’ i sordi da o finestrino.

  3. Diogene ha detto:

    E le tante famiglie(inclusa la mia) che sono in cerca di un affitto a prezzi decenti e compatibili con l’assegno della cig da 750 euro?
    Come si spiega a cisterna la continua corsa al mattone e le tante famiglie con avviso di sfratto?
    Come si spiega a cisterna che pur essendoci tante case nuove vuote non si riesca a trovare il modo per affidarle in affitto almeno per i casi di emergenza?
    Forse perche’ l’emergenza e’ ormai continua?
    …..Almeno ci facessero i ponti , oppure riaprissero in maniera permanente le grotte di palazzo caetani!!!

  4. Che bel regalo di fine anno!
    Proprio cio’ che mancava per rendere perfetta questa cittadina, una possibilita’ in piu’ (per chi se lo potra’ permettere in termini economici) per aumentare le cubature.
    Era davvero prioritaria tale decisione? In un paesotto invivibile, buono giusto giusto (e ancora per poco) per dormirci, senza servizi minimi di vivibilita’ essenziale,senza possibilita’ di accedere a parchi e giardini,senza possibilita’ di mandare a scuola i propri figli a piedi o in bicicletta in sicurezza, senza idonei spazi pubblici …..ERA CIO’ CHE LA MAGGIOR PARTE DEI CITTADINI SI ASPETTAVA?

  5. Cecco Cemento ha detto:

    …..NON TROVATE UN PO’ ANOMALO CHE A CISTERNA ESISTA PERSINO L’ASSESSORE ALL’URBANISTICA?
    SAREBBE MEGLIO DARE UNA NUOVA DENOMINAZIONE, ….ASSESSORE ALLA CEMENTIFICAZIONE LA DEFINIZIONE PIU’ IDONEA.

    LA GIUNTA REGIONALE DELLA “parsimoniosa” POLVERINI, “ALLEATA” TRAMITE I SUOI CONSIGLIERI-AMICI,CON I “BRAVI E RESPONSABILI” AMMINISTRATORI DI CISTERNA,DOPO AVER APPROVVATO L’ESTENSIONE DELLE PENSIONI E DEI VITALIZI AD ASSESSORI PRESENTI ED ESTINTI INSIEME AD IMPORTANTI INCARICHI AGLI AMICI DI CORDATA, ADESSO TRAMITE IL “PIANO CASA” HA LA POSSIBILITA’ DI PREMIARE GLI AMICI DI SECONDA MANO.
    …..L’ACQUOLINA DELLA SPECULAZIONE, DELL’ATTIVITA’ VANDALICA, DEL NON RISPETTO DELLE REGOLE (ad es. perche’ a Cisterna le colate multipiano nell’area ex Locatelli non hanno rispettato la distanza del fosso ?),DELL’IRRESPONSABILITA’ E DEL MENEFREGHISMO NEI CONFRONTI DEL FUTURO.
    DA OGGI HA UNA SCUSA IN PIU’ , QUELLA DEL 30%.

I commenti sono chiusi.