Burattini e burattinai

RITENIAMO CHE CI SIA UN LIMITE A TUTTO E QUINDI ALLA DECENZA.
QUELLO CHE STA ACCADENDO NEL CONSIGLIO COMUNALE E NELL’AMMINISTRAZIONE DI
CISTERNA NON HA EGUALI ,SE NON A LIVELLO NAZIONALE , E QUESTO SI PUO’ SPIEGARE
SOLTANTO PERCHE’ I POLITICI CHE GOVERNANO LA CITTA’ SONO ESATTAMENTE LA COPIA
DEI LORO “COLLEGHI” NAZIONALI .
NON SI VERGOGNANO PIU DI NULLA , DOPO ORMAI DUE ANNI E MEZZO DAL LORO
INSEDIAMENTO E DI UN MANDATO SVOLTO ESCLUSIVAMENTE SUL NULLA, E TESO SOLTANTO
AI FINI DELL’OTTENIMENTO DEL POTERE PERSONALE.
TUTTO QUESTO QUANDO PURTROPPO I CITTADINI  SONO IN SERIA DIFFICOLTA’ ,SONO
ALLO STREMO, INTERE FAMIGLIE SULL’ORLO DEL BARATRO ECONOMICO E FINANZIARIO NON
RIESCONO PIU’ AD AVERE UN’ESISTENZA DIGNITOSA, LE (POCHE) INDUSTRIE LOCALI, L’AGRICOLTURA ,
GLI ARTIGIANI , I COMMERCIANTI: TUTTI ORMAI AL LIMITE DEL
VIVIBILE.COSTORO OGGI CI VENGONO A RACCONTARE , DOPO TUTTO IL CAOS DI CUI  LORO STESSI
SONO LA CAUSA , CHE ALCUNI SI SENTONO FINALMENTE LIBERI , SPIEGASSERO COSA
INTENDONO , PERCHE’ NOI GLI VOGLIAMO RICORDARE CHE IL MANDATO DEL CONSIGLIERE
COMUNALE E DI AMMINISTRATORE E’ DI FARE ESCLUSIVAMENTE GLI INTERESSI DEI
CITTADINI (tutti) E DELLA CITTA’ .
DOMANDIAMO LORO QUALE ALTRO INTERESSE HANNO ALLORA PERSEGUITO, PERCHE’ CERTE
DICHIARAZIONI SONO OLTREMODO GRAVI SE NON VERRANNO CHIARITE SUBITO DAI DIRETTI
INTERESSATI.
ALTRI SI DIMETTONO SENZA DARE UNA MOTIVAZIONE  SERIA , ALTRI LASCIANO RUOLI DI
RESPONSABILITA’ AMMINISTRATIVA , IL SINDACO RITIRA DELEGHE , PAVENTA
DIMISSIONI, IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO , COME IL SINDACO SI DIMETTE PERO’ AL
SINDACO LE DIMISSIONI DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO NON ARRIVANO. IL TUTTO SI
SINTETIZZA CON DUE PAROLE “CAOS TOTALE” .
E NEL CAOS C’E’ SEMPRE QUALCUNO CHE CI SI DESTREGGIA BENE, I CITTADINI E LA
CITTA’ INVECE DAL CAOS TRAGGONO SOLTANTO ULTERIORI PENALIZZAZIONI.
NOI DELL’ IDV VOGLIAMO FAR SAPERE A QUESTA GENTE CHE AI CITTADINI NON IMPORTA
NULLA DI TUTTO QUESTO, VORREBBERO ESSERE GOVERNATI PER POTER SPERARE IN UN
CAMBIAMENTO IN MEGLIO DELLA CONDIZIONE ATTUALE, CHE OGNI PERSONA ED OGNI
FAMIGLIA E’ COSTRETTA A SUBIRE , E’ TEMPO CHE QUESTI AMMINISTRATORI TORNINO CON
I PIEDI PER TERRA E CON LA TESTA NEL REALE.
UNA COSA E’ CERTA , SIAMO ALLE COMICHE FINALI , NON CI SONO PIU PAROLE PER
DEFINIRE UNA TALE E COSI’ SURREALE SITUAZIONE.
NOI DELL’ IDV, PRIMA COME CITTADINI POI COME PERSONE IMPEGNATE IN POLITICA
NON POSSIAMO ACCETTARE PASSIVAMENTE TUTTO QUESTO.
QUINDI DICIAMO LORO CHE, NONOSTANTE TUTTO, OSANO PARLARE DI RISPETTO VERSO GLI ELETTORI, QUINDI VERSO I CITTADINI, CHE SE L’AVESSERO DAVVERO IL RISPETTO NON DEVONO FARE ALTRO CHE DIMETTERSI ED ANDARE A CASA , DIANO LA POSSIBILITA’ A CISTERNA E AI CISTERNESI DI POTERSI ESPRIMERE LIBERAMENTE CON NUOVE ELEZIONI, PERCHE’ UNA COSA ORMAI E’ PIU’ CHE EVIDENTE, NON RAPPRESENTANO PIU’ NE I CITTADINI NE LA CITTA’.

LA SEGRETERIA LOCALE ITALIA DEI VALORI

Powered by ScribeFire.

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Politica. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Burattini e burattinai

  1. Shangaiolo ha detto:

    Ahooo me vie’ proprio de ride, o cinema n’cesta’ piu’ da n’pezzo SO RIMASTI SOLO I BURATTINI e tenno pure la pretesa de governa’ CISTERNA, menomale che i burattini se consceno bene pure se fanno finta de annosconnese, certi fanno finta de commanna’ , certantri ce proveno e tanti antri fanno solo da tappezzeria.
    La baracca te d’anna’ avanti pe’ n’onda’ troppo fastidio all’impresario che decide la musica e la banda de musicisti, …..MUSICA MAESTRO , tanto ormai pure i cisternesi che n’ce’ senteno bene o che so’ sordi n’tutto, se so’ m’parati a riconoscela!!!!

  2. Gino Delecastella ha detto:

    Non e’ che ci vuole tanto, a capire finalmente che questa giunta si prodiga con impegno solo per difendere i propri affari, baruffe continue con rimpasti e nomine come giri di giostre.
    Solo che con questi chiari di luna, e’ difficile capire e ancora di piu’giustificare la totale inerzia dell’attuale giunta nei confronti della citta’ e delle sue frazioni, e’ veramente difficile riuscire a capire cosa ancora abbiano ancora in mente, per non cambiare assolutamente niente.
    Se i disagi esistono per gli abitanti del centro figuriamoci per chi vive nei borghi e nelle frazioni , famiglie con figli piccoli o addolescenti totalmente dipendenti dalla possibilita’o meno di usare la macchina, senza servizi essenziali e trasporti pubblici efficienti con frequenza almeno media, provate a spostarvi e far spostare i vostri figli con le corriere, provate ad aspettarle in giorni di pioggia battente. Il trasporto e’ solo un esempio per il resto basta affidarsi all’immaginazione , certificazioni, chiarimenti, informazioni, visite mediche, pagamenti vari.
    Le promesse le stiamo ancora aspettando mentre la giunta continua a rimpallarsi colpe e responsabilita’ senza che si sia occupata seriamente dei problemi concreti che avrebbe dovuto risolvere , o almeno tentare di risolvere. Eppure sono trascorsi piu’ di due anni , e i problemi anziche’ essere diminuiti sono aumentati .

  3. Virghil ha detto:

    DALL’ABILITA’ EQUESTRE DEI BUTTERI ALL’ABILITA’ POLITICA DELL’ARRAMPICATA SUGLI SPECCHI

    La maggioranza FORTE E COESA non si e’ dimostrata nient’altro che il club delle cricche e delle poltrone, sempre disposti a tutto ANCHE A SVENDERE CISTERNA , nonostante abbiano dichiarato tramite numerose affissioni abusive di “amarla” .

    Disposti a tutto anche a NEGARE L’EVIDENZA ma fino a quando?
    Fino a quando potranno continuare ad ingannare i cittadini di Cisterna?
    Fino a quando potranno continuare a giustificare la loro indifferenza e incapacita’ nei confronti di Cisterna?

    Passaggi di poltrone, dimissioni e smentite, comunicati stampa per parlare a suocera affinche nuora intenda, la politica della MAGGIORANZA FORTE E COESA che continua a tenersi a galla nell’oceano di problemi e disagi presenti a Cisterna, la citta’ che dovrebbero amministrare.

    I problemi sono rimasti tutti come prima, l’indifferenza pure insieme all’avidita’ della CASTA POLITICA .

    L’ultima farsa si e’ materializzata con l’inaugurazione, sottoforma di kermesse pubblicitaria, del DEARSENIZZATORE della zona Franceschetti.

    In prossimita’ del pozzo di CISTERNA E DEI CISTERNENSI, affidato da questa casta politica non si sa’ per quale logica alla spa acqualatrina, non e’ voluto mancare nessuno.

    CHISSENEFREGA per i nostri bravi amministratori locali se il DEARSENIZZATORE e’ costato piu’ di UN MILONE DI EURO con soldi pubblici provenienti dai contributi dei cittadini, CHISSENEFREGA se i dati relativi alla concentrazione di arsenico non sono stati resi noti tempestivamente,CHISSENEFREGA se la societa’ privata invece di affrontare seriamente la questione aveva proposto alla commissione UE di far elevare i limiti inerenti alla quantita’ di arsenico, CHISENEFREGA dei cittadini.

    Non e’ di certo mancata la presenza del sindaco ANTONELLO MEROLLA che come sempre ha dimostrato la sua abilita’ nel riverire rispetto al gentiluomo di Sperlonga ARMANDO CUSANI presente alla “cerimonia” senza alcun imbarazzo , nella doppia veste di PRESIDENTE DELLA PROVINCIA (ente inutile fonte di sperperi e collocamenti politici vari) e PRESIDENTE DELL’ATO 4 .
    Soddisfatti tutti i presenti, in particolar modo il presidente di ACQUALATINA SPA Giuseppe Addessi che ha perso tempo ad esprimere viva soddisfazione nei confronti del sindaco di Cisterna che a differenza di quello di aprilia si e’ dimostrato sempre MOLTO COLLABORANTE.

    CHISSENEFREGA se proprio il comune di CISTERNA risulta essere in credito per piu’ di UN MILIONE DI EURO nei confronti di acqualatina spa,CHISSENEFREGA del risultato referendario, CHISSENEFREGA se nelle bollette inviate regolarmente agli utenti non sia stata praticata la decurtazione del 7% ed il comune di Cisterna nella figura del sindaco non abbia mai mosso un dito NEMMENO PER RICHIEDERE UNA GIUSTA RIDUZIONE DEI COSTI DOVUTA ALLA CATTIVA QUALITA’ DELL’ACQUA EROGATA ….ma d’altronde cosa ci si poteva aspettare da un sindaco che rassicura sull’innocuita’ dell’arsenico facendo l’esempio (del tutto campato in aria) delle mazzancolle?

    D’altronde come potrebbe fare richieste atte a tutelare la salute e i diritti dei cittadini che rappresenta, al cospetto del gentiluomo ARMANDO CUSANI?
    Non sia mai che se ne accorgano gli altri compari di Cisterna,che siedono in provincia, …..Merolla rischierebbe seriamente il licenziamento in tronco!

    ……La maggioranza forte e coesa che ama Cisterna? Ma CHISSENEFREGA!!!

  4. nessuno ha detto:

    Per fortuna che c’è Marietto, che da solo suona il fischietto, non è di grande compagnia ma è il più sc…o che ci sia…

  5. nessuno ha detto:

    scusate, di che vi lamentate? Se la Merkel e Sarkozy non sanno che pesci pigliare, le borse affondano, le banche europee vacillano sotto il peso dei titoli pubblici (il cosiddetto debito sovrano) dei PIGS (paesi potenzialmente insolventi) volete che ci preoccupiamo di non avere un Sindaco capace, di un presidente del Consiglio ed ex Sindaco responsabile del fallimento del Cisternino e smanioso di ricandidarsi, dell’agricoltura in crisi causa batteriosi e calo dei consumi dovuto alle famiglie del ceto medio ridotte all’indigenza, dell’industria in crisi ecc. ecc? Fortuna che ci sono gli indignados a protestare…
    Ma noi che facciamo a Cisterna per cambiare???

  6. Maurizio G. ha detto:

    E……si!!! nostro malgrado dobbiamo prendere atto di quel che dice “Marietto” infatti ….NOI DELL’ITALIA DEI VALORI…. abbiamo detto a Di Pietro di non candidare il figlio , gli abbiamo proposto di candidare una qualsiasi assistente dentale , sottratta da una qualsiasi poltrona, di un qualsiasi dentista, poi magari , se si fosse chiamata Nicole l’avremmo potuta candidata anche nel LISTINO. Invece Di Pietro non ci ha dato ascolto ed al contrario ha preferito candidare una persona che risponde al nome di Cristiano con alle spalle esperienza decennale come consigliere comunale, consigliere provinciale e non finisce quì, lo ha candidato nella lista dell’ITALIA DEI VALORI.
    Purtroppo per noi Di Pietro ha avuto ragione un’altra volta, perchè Cristiano ha ottentuto 2125 preferenze, ed e’ stato quindi eletto dai CITTADINI.

    Per quanto riguarda invece la legge “Reale” nemmeno Le rispondo La invito soltanto a volersi documentare sui fatti e non sulle chiacchiere…..NOI DELL’ITALIA DEI VALORI…… abbiamo depositato una proposta di legge in merito, puo’ andare a documentarsi sia sul sito dell’IDV oppure sul sito del Senato e così potra’ CAPIRE.

    Gradiremmo invece, avere dal sig.”Marietto” una Sua lettura , dei fatti di Cisterna …….
    ( chiaramente con un minimo di razionalita’ e non con l’emotivita’ di un Ultra’ ).
    Grazie
    Maurizio G.

  7. U79 ha detto:

    Per Cisterna è un’epoca buia, è medioevo politico: non c’è onore, non c’è dignità, non c’è onestà, non c’è lealta, non c’è capacità e non c’è valore in via Zanella.

  8. Marietto ha detto:

    la situazione nazionale rispecchia quella comunale??

    chiedetelo a Di Pietro che non è riuscito a imbucare il suo figlioccio nella maggioranza del consiglio regionale del Molise,dove la sinistra ha preso una bastonata.Dovevate vincere a mani basse e invece? IL PD è FERMO AL 9%.

    Chiedete sempre a Di Pietro il perchè del suo ritorno alla legge Reale per il quale è lecito sparare ai manifestanti…NOI DELL’ITALIA DEI VALORI…

I commenti sono chiusi.