E’ tutto regolare

Albericidio in diretta

Stamane a Cisterna intorno alle 9,30

Alberi –2 (almeno fino a quando ero presente)

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente, Speculazione edilizia. Contrassegna il permalink.

7 risposte a E’ tutto regolare

  1. Marietto ha detto:

    qui non ci si capisce più niente, la destra fà la sinistra e viceversa.
    A sinistra hanno imparato a dire sempre NO
    A destra sembrano favorevoli a tutto.

    Del resto, dopo che oggi DI PIETRO ha detto che bisogna tornare alla legge Reale cioè che è lecito sparare ai manifestanti, io mi aspetto di tutto.

    • Virghil ha detto:

      Invece qui a Cisterna, NON E’ AFFATTO DIFFICILE CAPIRE L’INTENZIONI DELLA SOLITA CRICCA.
      D’altronde basta chiedersi cosa e’ stato fatto a Cisterna in questi ultimi 2 anni e mezzo?
      La risposta e’ immediata :NULLA, l’attuale amministrazione ,e non era di certo mistero per nessuno, non e’ stata nient’altro che la prosecuzione della precedente agendo con la stessa logica per finalita’ di potere e spartizione di poltrone, rimanendo indifferente ai problemi della citta’ e dei cittadini, continuando con i soliti scempi autorizzati alla cementificazione ingiustificata.
      E’ forse migliorata la qualita’ della vita a Cisterna?
      E’ forse migliorata la vivivbilita’?
      La musica continua ad essere la stessa, ed anche se apparentemente e’ cambiato il maestro ad impartire il ritmo e’ sempre il solito…..riconoscibile bene per il suo ingombro non solo fisico.

  2. achille racconti ha detto:

    Grazie per la preziosa segnalazione ma a quanto sembra, e sfogliando le pagine della stampa locale, a nessuno importa niente, nessuno che che si chieda il perche’…..forse perche’ Cisterna e’ piena di parchi dove abbondano gli alberi?

  3. Virghil ha detto:

    Finche’ si tratta di curare gli interessi degli amici, tutto diviene REGOLARE, anche il taglio dei pochi alberi esistenti che fanno parte dell’ “arredo verde urbano”, in questo caso essendomi recato sul posto, e’ stato fatto uno scempio vero e proprio, sono stati abbattuti diversi alberi, alberi adulti e in pieno rigoglio vegetativo .

    Altre volte, ci era stato falsamente comunicato che a causa di sedicenti patologie vegetali e insetti sconosciuti, non si era potuto far altro che procedere con il taglio degli alberi, che guarda caso la coincidenza voleva che fossero stati piantumati proprio in determinati posti.

    La realta’ dei fatti invece. evidenzia che quando una pianta o anche un semplice cespuglio o una aiuola da fastidio a qualcuno, NON UN QUALSIASI CITTADINO si badi bene, si procede immediatamente all’eliminazione.

    Il vandalismo amministrativo, sciagurati irresponsabili che consentono tutto cio’ e non fanno nient’altro che METTERE IN EVIDENZA LA LORO COMPLETA IGNORANZA!!!

    Tanto nessuno ci spieghera’, nonostante dicano di amare Cisterna, di quest’ultimo scempio a discapito di Cisterna e di noi cittadini, nessuno ci spieghera’ le ragioni tali che hanno consentito ad un privato non solo di costruire in un’area che prima aveva un’altro tipo di destinazione, ma anche di consentire il taglio di alberi adulti di almeno trent’anni.

    Le motivazioni invece, sono piu’ che intuibili recandosi direttamente sul posto del vergognoso scempio autorizzato.

    Perche? Perche’ durante la realizzazione dell’ennesima piccionaia a loculi, e’ stata potuta utilizzare come zona di accesso VIA DELLE PROVINCIE ed ora che l’edificio piccionaia a loculi e’ quasi ultimato, E’ STATA DATA L’AUTORIZZAZIONE ALL’ABBATTIMENTO DELLE PIANTE CHE COSTITUIVANO L’ALBERATURA STRADALE DA OLTRE 30 ANNI?

    Chi potrebbe dare una risposta a tale dubbio?

    In un normale contesto civile e democratico sarebbe sufficiente chiedere al sindaco, nel nostro caso risponde al nome di Antonello Merolla ,colui che AMA Cisterna a tal punto che la vorrebbe di plastica come paperopoli!

    Oppure si potrebbe chiedere all’assessore preposto, nel nostro caso risponde a nome di Antonio Belotto ma essendo costui anche assesore ai servizi cimiteriali non perdera’ di certo tempo a dare spiegazioni sugli alberi morti!

    Piu’ semplicemente si potrebbe chiedere al presidente della commissione consiliare sulla trasparenza che risponde al nome di Fabrizio trombelli, ma ho i miei dubbi che possa rispondere in quanto costui , che prima faceva parte di uno schieramento opposto ed ora si ritrova fra le fila di questa maggioranza FORTE E COESA , stara’ sicuramente cercando di capire il significato del termine COERENZA, un termine e una condizione assolutamente sconosciuta per quest’ultimo!!!

    -Tutto regolare: punto 5 :PRESTARE ULTERIORE ATTENZIONE ALLO SVILUPPO DI AREE VERDI; l’ho letto sul programma di MEROLLA SINDACO.
    Chissa’ , costui avra’ almeno avuto tempo di leggerselo?

  4. U79 ha detto:

    Ma io dico…ammetiamo anche che l’albero in questione, li non può stare…viste le dimensioni, maneggiabilissime con adeguati macchinari, non si poteva provare a cambiargli dimora?
    Comunque anche i progettisti e/o architetti…il verde è un valore aggiunto; se io mi trovassi a progettare un plesso, per me gli alberi sarebbero dei “paletti” e mi regolerei di conseguenza…li ci sono amplissimi spazi: come può essere che ci si è ridotti a dover rimuovere un albero?!
    Ma dove hanno studiato sti “architetti”? A Legoland?!

  5. nessuno ha detto:

    Peccato!!! L’unica soddisfazione è che trattasi di una quercia non autoctona ma di tipo americano (quelle che fanno le foglie rosse quando cadono in autunno e sono meno alte di quelle italiane ). Ben magra consolazione…

  6. Virghil ha detto:

    L’ennesimo scempio per accontentare la cricca del cemento.

    Ancora una volta, Cisterna insieme ai suoi cittadini, viene deturpata con il taglio sempre giustificato degli alberi. Non e’ la prima volta che si assiste a questi atti barbari sempre giustificati.

    Ogni volta un pretesto per metter mano alle motoseghe, quegli alberi appartenevano a tutti i cittadini ed erano presenti ben prima che l’amministrtazione comunale concedesse tramite la solita variante urbanistica nuove concessioni edilizie speculative sottoforma di esclusivi residence dove
    viverci sarebbe stato come essere sempre in vacanza!!!Danni e beffe continue a carico dell’ambiente e dei cittadini, con la complicita’ dell’amministrazione comunale che cosente di far costruire alla cricca del calcestruzzo, in ogni angolo e anfratto (sta’ accadendo in una via stretta e angusta come via Caporetto), mettendo invece mille paletti al semplice cittadino che abbia magari la sola intenzione di aprire una nuova finestra!!
    L’amministrazione che “ama Cisterna ” e che nel proprio programma elettorale aveva indicato nuovi spazi verdi e parchi attrezzati , probabilmente avra’ in mente prati sintetici e alberi in plastica vista la costante attivita’ di abbattimento di alberi in rigogliosa salute.
    URGE UN NUOVO ASSESSORATO AL TAGLIO DEGLI ALBERI , mentre le automobili in sosta sul marciapiede possono essere lasciate in tutta tranquillita’.

    E menomale che Cisterna ospita il comando del corpo forestale e la guardia ambientale!!!!

I commenti sono chiusi.