CISTERNA 2050–skyline

Il segretario locale del PD parla ai lettori di quanto accaduto durante l’ultimo consiglio comunale.

Merolla, e tutti i consiglieri della maggioranza, giovani e meno giovani, volevano far passare la costruzione di un grattacielo di 30 metri come una piccola modifica di un progetto, presentata in Consiglio Comunale in due minuti, nascondendo l’imponenza della costruzione. Il PD, oltre a scoprire le carte, ha fatto notare che un “grattacielo” in via Carducci, esattamente di fronte l’entrata posteriore del nuovo Palazzo Comunale ed esattamente di fronte il “cratere” dell’ex Campetto dei Preti era alquanto inopportuno e fuori luogo. Non perché contrari, a prescindere, allo sviluppo verticale della costruzione ma perché fatto in quel contesto e perché accanto a Palazzo Castani, per non parlare della vicinanza del Campanile, da sempre simbolo incontrastato di Cisterna e di tutte le citta cristiane e spesso messaggero di rinascita , ne verrebbe sicuramente annullata o quanto meno sminuita l’importanza.Cisterna 2050

Secondo noi, avrebbe avuto più senso realizzarlo nel quartiere San Valentino. In ogni caso una scelta così importante e, se vogliamo, quasi epocale per le caratteristiche di Cisterna, richiedeva un coinvolgimento dei cittadini. Senza necessariamente ricorrere a forme di consultazione popolare come il referendum, sarebbe stato opportuno organizzare un’assemblea pubblica per illustrare il progetto e l’impatto che il grattacielo avrà sul centro della città, ascoltare il pensiero dei Cisternesi ed in caso di accoglienza positiva, improbabile secondo noi, da parte dei cittadini, anche il Partito Democratico sarebbe stato favorevole all’approvazione del progetto. Ovviamente nessun incremento di aree verdi è prevista dalla giunta Merolla a compensazione di questa colata di cemento. E tutti i consiglieri di maggioranza sono stati compatti nel partecipare all’ennesima spartizione ai danni dei cittadini.

CONSORZIO SVILUPPO INDUSTRIALE

Alcuni Comuni, soci del Consorzio per lo Sviluppo Industriale di Roma e Latina, visti i tempi di crisi, per risparmiare, hanno deciso di uscire dal Consorzio e hanno deciso di vendere le proprie quote ai Comuni interessati. Ovviamente gli acquirenti dovranno accollarsi maggiori costi di gestione del Consorzio. Il Comune di Cisterna come se non bastassero i costi che sostiene, ha deciso di acquisire queste quote. Non solo, poiché Carturan fa parte del Consiglio di Amministrazione del Consorzio, ha “raccomandato” al suo amico Merolla di dare disponibilità, già assicurata dal Sindaco in tempo reale, ad acquisire anche altre quote in modo che la città possa avere maggiore peso rispetto alle città ed agli altri enti più grandi. Ovviamente la città non ha alcun bisogno di comprare altre quote e di sperperare altri soldi, l’unico scopo è quello di rafforzare il proprio peso personale di Carturan e Merolla di fronte a Presidenti di Provincie e Camere di Commercio e fare così bella figura sulle spalle e sulle tasche dei Cisternesi.image

REGOLAMENTO UTILIZZO E GESTIONE IMPIANTI SPORTIVI

Il regolamento disciplinerà l’utilizzo e la gestione degli impianti sportivi di proprietà del Comune. Quindi si parla di palestre e campi presenti nelle scuole e campi sportivi, inclusi stadio Bartolani e Palazzetto dello Sport in costruzione. Dal punto di vista tecnico il Comune ha già predisposto lo schema della convenzione che dovrà essere stipulata di volta in volta con le società sportive che intendono utilizzare o gestire le strutture. Bisogna riconoscere che, per una volta, il Sindaco e i suoi consiglieri hanno previsto già tutto con un grado di efficienza che ci ha lasciati sorpresi. A ben vedere, però, il regolamento prevede che alcuni punti salienti delle convenzioni, come il canone di gestione, la proroga della durata o il rinnovo contrattuale, saranno decisi nelle segrete stanze della Giunta Comunale, dal Sindaco e, forse, da qualche suo suggeritore di fiducia. Il PD ha presentato delle proposte per migliorare regolamento e schema di convenzione soprattutto per tutelare maggiormente il Comune. Infatti, oltre a chiedere che, in particolare per gli impianti più importanti, come Stadio e Palazzetto, le convenzioni venissero discusse in Consiglio Comunale e non nelle segrete stanze, il PD ha chiesto che le polizze fideiussorie che dovranno rilasciare le società sportive, siano bancarie e non assicurative . Questo anche in virtù dell’esperienza avuta dal Comune con le fidejussioni assicurative, presumibilmente false, presentate per i lavori sulle famose “buche” di fronte a Palazzo Caetani. Abbiamo chiesto di inserire il divieto di cedere le quote, o almeno una parte, delle società sportive per impedire un “mercato” della gestione degli impianti e per avere la certezza che non subentrino, a convenzione in corso, imprenditori e personaggi non affidabili. Abbiamo chiesto, inoltre, di destinare parte dei canoni incassati dal Comune per dare contributi alle famiglie meno abbienti, per la pratica delle attività sportive dei propri figli, aiutando così famiglie che non possono permettersi il pagamento delle rette mensili.

Come al solito, da parte del Sindaco, non solo è arrivato il solito “NO” alle nostre proposte, ma ha anche invitato qualche consigliere interessato, a non perdere tempo nell’ascoltare l’intervento dei nostri.

Ora è chiaro una parte del contenuto dell’accordo e della spartizione dei soliti noti, sulle spalle e sulle tasche dei cittadini. L’accordo si è chiuso così con la complicità ed il consenso di tutti i consiglieri di maggioranza, compresi i nuovi entrati, che aggiungono nuovi scempi a quelli già esistenti.

Maurizio Rossi

Segretario PD-Cisterna di Latina

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Politica. Contrassegna il permalink.

3 risposte a CISTERNA 2050–skyline

  1. Antonino Brigi ha detto:

    ====Ora è chiaro una parte del contenuto dell’accordo e della spartizione dei soliti noti, sulle spalle e sulle tasche dei cittadini====

    Mica e’ tanto chiaro a dire la verita’. La maggioranza dei cittadini ignora le porcate decise al comune, e di certo per informarsi non ricorrono al web.
    Al massimo possono leggere qualche notizia locale, incuriositi per di piu’ da cronaca nera o giudiziaria, ….il morto impiccato ….l’incidente che ha determinato il decesso di qualcuno ….ferimenti causate da liti motivate da gelosie tra moglie-marito-amante ….rapina del secolo ….arresto di pericolosi criminali con il pollice verde colti con una o due piante di maria ,sia mai che abbiano finalmente acciuffato il nipote della sora Concetta quello pieno di orecchini e tatuaggi.
    La gente e’ nella maggioranza dei casi interessata a questo tipo di notizie, con lo stesso intreresse con cui puntualmente vannno a leggere gli annunci funebri ….e’ morta zi’ Peppona aveva appena 103 anni ….se ito a mori’ Arvaruccio chio che teneva o banco de carciofi ….e cosi via.
    Pertanto, ben vengano i comunicati stampa, MA CHI LI LEGGE IN REALTA’?
    ….I soliti 4 gatti, peraltro gia’ bene informati.
    Piuttosto PERCHE’ quelli del PD di Cisterna non cominciano ad uscire dal loro letargo? Perche’ ad esempio non procedono con appositi manifesti per denunciare le porcate decise al comune e i relativi sperperi ?
    Non ci vengano a dire che non hanno risorse economiche sufficienti, non ci vengano a raccontare che il direttivo provinciale, il direttivo regionale e quello nazionale non se li cagano di pezza. NON VENGANO A RACCONTARCI BALLE! Il manifesto da affigere per la citta’ non deve essere necessariamente a colori su pergamena pregiata con brillanti fotografie.
    Si puo’ sempre fare ricorso alla manualita’, alla scritta a mano ….esattamente come fanno o come hanno fatto costoro che ora invece di governare comndano!!!!! …..Nessuno ricorda i manifesti, peraltro abusivi, a cui faceva ampio ricorso il corpulento maurotto carturan? …Nessuno ricorda i manifesti di falsa propaganda di riabilitazione del fascimo nel giorno delle foibe?… Nessuno, specie quelli del PD, ricorda quando per dileggiare i governi di sinistra si faceva ampio uso di riferimenti a mortadelle e vampiri fiscali?
    Affiggere qualche manifesto, anche se scritto a mano, servirebbe per lo meno ad informare i cittadini degli scempi che si stanno attuando alle loro spalle.
    Chiedo scusa a quelli del PD di Cisterna se ho disturbato il loro sonno……Ronf ronf ronf ronf ! Tanto dopo l’ennesima pennicchella possono sempre ricorrere all’ennesimo comunicato stampa che nessuno leggera’!!!!
    SOGNI D’ORO!!!!!

  2. Livio Cotrozzi ha detto:

    io al prossimo consiglio propongo un aeroporto, un campo da golf ed una piscina olimpica… criticare, a volte, ha spesso il solo scopo di aumentare lo strapotere dell’avversario, lamentarsi è inutile, servono fatti, interventi concreti, cerchiamo di guardare la luna non il dito che la indica…

    • Aruffo Truffo ha detto:

      …..eccone un altro che a quanto pare, non sapendo bene cosa fare ne’ sapendo cosa sia, e’ disposto a guardare la luna mentre gli infliggono il dito senza alcun preavviso e precauzione.

I commenti sono chiusi.