L’ARIA NUOVA…..

Ballottaggio 2011

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Politica. Contrassegna il permalink.

6 risposte a L’ARIA NUOVA…..

  1. nessuno ha detto:

    ha ragione “danno collaterale: la legalità è legalità e va rispettata.
    Ora tutto entra in movimento: meglio che l’aria mefitica e stagnante della piana pontina berlusconizzata e fazzonizzata.
    Ora incominciano le danze. Unico interrogativo: chi dovrà varare la manovra da 40 miliardi di euro (quasi 80.000 miliardi delle vecchie lire) per rientrare nei parametri imposti dall’Europa?
    E nooo! Ora se la ciuccino i berluscones…
    Viva la democrazia!!!

  2. danno collaterale ha detto:

    Comunque noi di FLI conteremo poco ma stiamo festeggiando come matti e per Pisapia abbiamo spinto anche noi con i nostri pochi voti ma tutto fa brodo. Si coi comunisti ma almeno con loro riusciamo a discutere con quel tiranno di berlusconi come si fa?
    e’ pazzo?
    Comunque anche i suoi leccaculo specialmente in provincia di Latina e Latina c’e’ veramente da vomitare per la gente candidata .
    Comunque tanto per far cagare sotto un po’ di piu’ la pdl di LATINA vi avviso che anche l’MSI (movimento sociale) ha firmato insieme al PD SEL IDV API PATTO etc………..l’esposto per il riconteggio dei voti
    Vai anche i nostalgici si sono resi conto che la legalita’ a Latina non esiste.

    Adesso stiamo trattando con la Polverini visto che il PDL la sta scaricando forse ci da una mano a far fuori Di Giorgi e firmano quelli della sua lista l’esposto cosi arriviamo a 11 liste che dicono che LATINA si sono rubati i voti i bastardi della PDL

    BALLOTTAGGIO A LATINA NOW!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • Virghil ha detto:

      Citazione:
      “Comunque noi di FLI conteremo poco ma stiamo festeggiando come matti e per Pisapia abbiamo spinto anche noi con i nostri pochi voti ma tutto fa brodo. Si coi comunisti ma almeno con loro riusciamo a discutere con quel tiranno di berlusconi come si fa?”

      Non sono d’accordo sul fatto che FLI conti poco sul piano politico nazionale e locale.

      Lo dimostra il fatto che all’improvviso RISVEGLIO del presidente della camera ( pur trovando inconcepibili i suoi precedenti appoggi alle numerose leggi tagliate e cucite su misura), la maggioranza di governo ha dovuto fare ricorso all’accattonaggio e alla compravendita ed anche l’ira dello stesso nano incatramato nei confronti del presidente Fini e i diversi tentativi di infangamento mediatico la dicono lunga.

      Sarebbe forse il caso, di non continuare a tirare in ballo il solito ritornello del communismo e dei communisti cattivi cattivi, e la necessita’ di alleanze.

      La questione piu’ importante e’ la legalita’, il rispetto delle leggi, l’uguaglianza di tutti i cittadini (nessuno escluso) davanti alla legge, e il rispetto di tutte le istituzioni cominciando dalla Magistratura.

      Dopodiche’ sara’ necessaria una riforma elettorale per consentire ai cittadini di poter esprimere la propria preferenza elettorale.

      Il “caso” Latina, non lo terrei neanche in considerazione vista la disastrosa situazione di vivibilita’ e qualita’ della vita di una citta’ in mano ad una politica manovrata dalla criminalita’ organizzata.

      Cosi come la presidentessa FRANGETTA NERA con tutta la sua raffinata educazione e il suo distinto bon ton.

      Una campagna elettorale fatta di slogan e nient’altro, come quando diceva: TAGLIAMO GLI SPRECHI NON GLI OSPEDALI.
      La realta’ invece e’ diversa, stanno chiudendo gli ospedali pubblici elargendo benefici e soldi pubblici alla sanita’ privata.

  3. nessuno ha detto:

    Tutte le mattine cambiamo aria nelle camere; ora anche in Italia si sono spalancate le finestre del cambiamento.

    Con uomini nuovi o politici già sperimentati ma scelti nella maggior parte dei casi in libere consultazioni primarie dagli elettori che, di sinistra o di destra, si sono stancati dei falsi candidati imposti dai soliti caporioni dei partiti.

    Unica pena Latina dove il centrodestra degli errori e degli orrori passa al primo turno neppure scalfito da un centrosinistra confuso caduto in mano ad un boy scout che non sa pronunciare neppure la parola “sinistra”.

  4. carlo B ha detto:

    E’ finita l’era dei miracoli e delle promesse da marinaio. L’Italia vera s’è stancata della Repubblica del bungabunga.
    Tira veramente un’aria fresca di cambiamento ,anzi un forte vento di TramontaNano !!!

  5. LIBERTA' ha detto:

    Da Repubblica: ”Simbolica infine la vittoria del centrosinistra ad Arcore, a due passi da Villa San Martino, residenza del premier. Rosalba Colombo ha battuto Enrico Perego (che lascia la poltrona di sindaco). Ennesimo dispiacere per il Cavaliere”.

I commenti sono chiusi.