TOP SECRET

Per fare chiarezza su quanto accaduto tra il Sindaco Antonello Merolla ed il professor Koh Young Jin della Sunchon National University della Corea, invitato in Italia per trovare una soluzione alla malattia che colpisce il kiwi, interviene lo stesso Primo cittadino.

“Anche se ho firmato l’invito all’università del professore Koh Young Jin e allo Stato della Corea, preciso che il suo viaggio era già stato organizzato e programmato da alcuni nostri coltivatori, tant’è vero che non ho avuto la possibilità, vista la ristrettezza dei tempi, di coinvolgere altre istituzioni nell’organizzazione dell’iniziativa.Merolla_Maddaloni_Koh-Young-Jin_interprete

Ho incontrato il professore lunedì mattina insieme al Comitato ristretto dei sindaci, dei produttori e dei rappresentanti di categoria per conoscere le intenzioni ed il suo programma. Dopodiché ci eravamo aggiornati a giovedì per entrare nei dettagli della collaborazione e soprattutto conoscere l’esito della sua visita. Per il resto tutte le attività svolte dal professore sono state gestite direttamente dagli imprenditori che lo hanno contattato.

In maniera poco ortodossa – continua Merolla – mi è stata posta sul tavolo, poco prima dell’incontro pubblico di giovedì mattina, un accordo di segretezza delle informazioni e di collaborazione tra l’Ente ed il professore senza che ne fossi stato informato e né che mi fosse mai stata consegnata prima una copia dell’atto. Quindi ho chiesto delucidazioni sui contenuti dell’accordo e comunque di farlo tradurre e visionare dai tecnici comunali e dall’ufficio legale del nostro ente.

Ho chiesto inoltre che nel frattempo il professore iniziasse la riunione in quanto il pubblico attendeva in sala consiliare ma questo mi è stato negato fino a quando l’accordo non sarebbe stato sottoscritto. Un fatto che mi ha sorpreso come pure mi sorprende non essere stato informato né invitato al convegno organizzato per quella stessa sera.

Rappresento un ente e pertanto non é né giusto e né logico che sottoscriva un atto senza che questo prima venga vagliato e che i dirigenti dell’Ente abbiano espresso i loro pareri.

Sono rammaricato di quanto accaduto anche perché questa amministrazione si è mossa da subito per stare al fianco dei nostri agricoltori e ogni azione messa in atto, sia con enti pubblici che privati, è stata finora stimolata e concepita proprio da questa amministrazione.

Mi auguro inoltre che gli interventi proposti dal professore per combattere la batteriosi del kiwi tengano conto delle autorizzazioni e normative del nostro Stato e non, come mi si riferisce, dell’uso di prodotti di tipo antibiotico attualmente vietati in Italia.

Resto comunque a disposizione per riprendere, qualora ce ne sia la volontà, i discorsi avviati con il professore Koh Young Jin”.

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Avvenimenti, Cronaca. Contrassegna il permalink.

17 risposte a TOP SECRET

  1. Verità ha detto:

    vogliamo parlare dei trattori da centinaia di migliaia di euro??

    Il bello è che i quattro sinistrelli che stanno a Cisterna sono stati sempre i primi a scagliarsi contro i poteri forti, i padroni e i ricconi proprietari terrieri. Però ora che l’obiettivo comune è il sindaco sono pronti a rinnegare ciò che hanno sempre detto pur di non perdere occasione di scagliare la prima pietra.

    La coerenza, la coerenzaaaaaaaaa!

  2. pierluigi ha detto:

    A mio parere , non sono i molti cittadini , a dover salvare la casta dei coltivatori di Kiwi , residente a B.go Flora alias Piccola Dallas . Nei precedenti anni hanno pagato la campagna elettorale del sig. Carturan . Costruito mega ville , macchine di lusso , il Kiwi tirava . Se avrebbero avuto un minimo di lungimiranza avrebbero creato un CRC Centro Ricerche Comune in merito al frutto kiwi , negli anni scorsi avrebbero dovuto “dopare” meno le piante con ormoni ect… Siccome sono schiavi del denaro , il troppo stroppia. Per le cure della piante comincino a mette le mani ai portafogli pagano collettivamente il professore coreano si fanno spiegare la cura. Non sempre si può avere la botte piena è la moglie mbriaca. Il sindaco ha commesso un solo errore , non dire chiaramente cosa pensa della vicenda.

  3. EVVIVA ha detto:

    Grazie alle città più evolute d’Italia che hanno voltato pagina, Grazie Pisapia e grazie Merola, è proprio vero basta una L di meno per essere felici. GRazie De Magistris, grazie Italia. Noi qui dallo sprofondo vi chiediamo aiuto.

    Ps. Complimenti anche alla bella campagna elettorale di Claudio Moscardelli. Ricordatevi che la vittoria Di Giorgi l’ha ottenuta prendendo meno voti delle liste che lo hanno sostenuto. E questo la dice lunga…..

  4. Marco ha detto:

    No Fli zone…quanti voti ha preso il vostro padrone Carturan?

  5. mike ha detto:

    ammazza che forti, andatevi a vedre i post di quando gli agricoltori chiedevano gli aiuti….coerenza coerenza…….

  6. LIBERTA' ha detto:

    Ancora una brutta figuraccia di Cisternese e dei suoi, complimenti a Virghil che ha notato i due giornali che riportavano la stessa notizia.

  7. Cisternese ha detto:

    ma veramente nell’articolo proposto dalla giornalista si legge che il sindaco SNOBBA IL KIWI (cit testuale)

    chi strilla è chi trova titoloni terroristici su una testata, che fortunatamente sta perdendo lettori: avanti così!

    • Virghil ha detto:

      Ieri il quotidiano locale che qualcuno addirittura considera di sinistra e di opposizione, nelle pagine locali e’ stato pubblicato un articolo dal titolo: Merolla snobba il kiwi
      specificando subito dopo (nel sottotitolo) la motivazione, ossia: Il sindaco non firma il protocollo di studi del docente.

      A conferma di cio’, la stessa notizia e’ stata riportata su un altro quotidiano locale ( il corrire pontino). Anzi in quest’ultimo si e’ ben specificata la delusione degli stessi produttori che abbandonati dalle promesse politiche, hanno finanziato di tasca loro (e a caro prezzo si presume) la consulenza del prof. Koh Young Jin proveniente dalla Korea (del sud).

      Ebbene il cisternense come avrebbe voluto che fosse riportata tale notizia?

      Per il cisternense, tutti i mezzi d’informazione dovrebbero adeguarsi al suo livello, cioe’ il livello del portaborse senza possibilita’ di esprimere alcun dissenso anche quando l’evidenza e’ piu’ che palese!

      ….VA TUTTO BENE MADAMA LA MARCHESA!

  8. Marco ha detto:

    Merolla ha fatto l’ennesima figura di merda. Almeno avesse la dignità di tacere invece di arrampicarsi sugli specchi.

  9. LIBERTA' ha detto:

    Veramete è il sindaco che organizza insieme ad assessori provinciali incontri e manifetsazioni per il Kiwi…
    Non vorrei che ci fossero solo promesse per loro, fumo agli occhi per tenerli calmini, ma del resto la politica delle chiacchiere e delle urla alla tarzan sono abituali a Cisterna.

    E comunque che si urla il sindaco sempre?

  10. Cisternese ha detto:

    LIBERTA’ fai una bella cosa, vai tra la gente normale, non tra i tuoi amici e ascolta cosa dice TUTTA la gente-

    ascolta con le tue orecchie che Cisterna è stufa di questi poteri consolidati, di questi agricoltori che quando fatturano migliaia su migliaia di euro si fanno gli affari loro con trattori milionari, e un reddito extra lusso..ma quando gli affari vanno male battono cassa al comune chiedendo i soldi dei contribuenti pubblici.

    e’ vero, a Cisterna è il kiwi è una fonte di guadagno per molti, ma non x tutti !! e generalmente l’indotto è chiuso perchè attorno al meccanismo il più dell volte ci gira la famiglia e non di più, visto che a raccogliere chiamano per la maggioranza extracomunitari.

    Mi dispiace, non difendo i coltivatori del kiwi, piuttosto aprirei un fondo cassa per i più disagiati…ma vabbè, queste cose una certa stampa faziosa non le proporrà mai perchè sempre pronta a cercare l’appoggio di chiunque remi dalla parte più compiacente a chi scrive.

    certo, questa è proprio LIBERTA’… adieu

    • Virghil ha detto:

      ESEMPLARE CITAZIONE:
      “ascolta con le tue orecchie che Cisterna è stufa di questi poteri consolidati, di questi agricoltori che quando fatturano migliaia su migliaia di euro si fanno gli affari loro con trattori milionari, e un reddito extra lusso..ma quando gli affari vanno male battono cassa al comune chiedendo i soldi dei contribuenti pubblici”

      Si certo! Come NO!? ….Anche i sordi si sono accorti che Cisterna e’ stufa dei “poteri consolidati” degli agricoltori.

      Peccato pero’ che il CISTERNENSE, non si sia “stranamente” accorto che il SOSTEGNO ai coltivatori del kiwi, fa’ parte del programma politico del suo beniamino.

      Pertanto quando si vogliono fatturare migliaia su migliaia di voti. i “nostri” politici non si fanno scrupoli ad elogiare l’importanza del prodotto locale, della vocazione agricola e bla bla a ruota libera.
      ….Ma quando il problema si presenta, si preferisce battere la ritirata ed ignorare il loro impegno politico nei confronti degli agricoltori.

      Magari usando dei raffinati metodi diplomatici, sottoforma di alzate di voce ….chiedo venia PROVE DI SOLFEGGIO volevo dire!

  11. Cisternese ha detto:

    vogliamo parlare della doverosa rettifica che ha dovuto fare oggi causa informazioni non corrette?? si, il fatto della videosorveglianza INESISTENTE…. proveniente da un videocitofono! ahhahah evviva

    • LIBERTA' ha detto:

      1) VIDEOCITOFONO, o videocamera è normale che un impiegato pubblico, possa chiedere dentro alla sua stanza di avere tali strumentazioni? E’ una stanza quella della impiegata pubblica di cui si parla non una casa.
      Se tutti i signori meritevoli vincitori di concorso, del Comune chiedessero il citofono ed il video citofono quanto ci costerebbe?

      2) Caro Cisternese, il tuo pfroblema è ancora una volta la tua prodonda ignoranza, ma del resto visto chi appoggi, l’articolo di cui stai parlando penso si riferisca a ciò che pensano gli agricoltori e ciò che hanno detto, ovvero che il documento al sindaco gliel’hanno consegnato prima. Ma del resto tu non sai leggere, hai provato con un’insegnante di sostegno?

  12. Cisternese ha detto:

    una volta ancora, la storia si ripete:

    la giornalista di LatinaOggi dice che il documento era in possesso del sindaco da giorni, però l’ufficio stampa del Comune dice tutt’altro.

    Ma e’ possibile che non c’è un limite tra verità e bugia?? arriveremo a dire che tutti quelli che votano berlusconi vedono gli asini…se questa è la politica che ti piace getta la penna e imbraccia nuove idee.

  13. Virghil ha detto:

    Dalla serie: NON CI FACCIAMO PROPRIO MANCARE NULLA

    =”Resto comunque a disposizione per riprendere, qualora ce ne sia la volontà, i discorsi avviati con il professore Koh Young Jin” “=.

    Il sindaco Merolla nella piena consapevolezza CHE LA CLASSE NON SIA ACQUA, in CONFORMITA’ con la pacatezza e l’educazione dei popoli orientali, ha “semplicemente” URLATO il suo apprezzamento nei confronti dell’illustre prof. Koh Young Jin, di nazionalita’ Koreana.

    …..Sara’ forse sfuggito pensare che a Cisterna gia’ da diversi anni vive una comunita’ di cittadini Koreani?
    Residenti provvisoriamente a Cisterna per motivi di serio studio del canto lirico (le opere dei piu’ noti autori italiani), non di certo arrivati con barconi e mezzi di fortuna.

    ABBIAMO FATTO UN FIGURONE….la prossima volta magari ci si potra’ rivolgere a sua altezza il ministro BRUNETTA per richiedere un interprete dell’ONU, affinche’ possa tradurre questi “fondamentali” e “delicati” protocolli di procedura agronomici.

    E allo stesso modo si continua a fare un figurone nei confronti dei kivicoltori, dimostrando l’impegno continuo,….PROPRIO COME DA PROGRAMMA POLITICO ELETTORALE.
    A tal proposito conservo appositamente la bella brochure patinata e in quadricolor dove costantemente vengono con rigore attuati TUTTI gli impegni del programma politico.

    …D’altronde l’ammorre per Cisterna non conosce limiti!

  14. nessuno ha detto:

    Dilettanti allo sbaraglio sulla pelle degli agricoltori e dell’economia agricola della citta!!!
    Ve lo immaginate un uomo dell’oriente, studioso e colto, abituato all’autocontrollo ed al rispetto rigoroso del protocollo al cospetto di un Cisternese rozzo ed incolto che sa solo urlare e sbraitare (come dicono in città)? Ecco il risultato.
    Che pena…

I commenti sono chiusi.