Si terrà domani, mercoledì 11 maggio, la cerimonia di intitolazione di una via a Giovanni PALATUCCI

La Giunta Comunale, accogliendo la richiesta formulata dal Questore di Latina, Nicolò D’ANGELO, ha intitolato a Giovanni PALATUCCI un viale che conduce dal Quartiere San Valentino fino alle immediate vicinanze della sede del Commissariato di Polizia di Cisterna. Giovanni PALATUCCI era un funzionario della Polizia di Stato, ultimo Questore di Fiume Italiana, morto nel lager di DACHAU nel ‘45, martire a soli 36 anni, reo di aver salvato oltre 6 mila ebrei dai campi di sterminio nazisti, perseguitati dalle leggi razziali nazifasciste del 1938.

Giovanni PalatucciLa manifestazione si svolgerà secondo il seguente programma:

ore 11.00 Parrocchia S.Maria Assunta in Cielo – celebrazione S. Messa;

ore 11.50 trasferimento della cerimonia presso il luogo di scoprimento della targa ( rotonda stradale monumento ai caduti sul lavoro)
ore 12.00 cerimonia di intitolazione

Scoprimento e benedizione della targa.

Breve intervento di Antonello MEROLLA Sindaco di Cisterna;

Intervento del dott. Armando CUSANI Presidente dell’Amministrazione Provinciale di Latina;

Intervento di S.E. dott. Antonio D’ACUNTO Prefetto di Latina;

Saluto finale del dott. Nicolò D’ANGELO Questore di Latina.

Alla manifestazione parteciperanno le associazioni combattentistiche e d’arma e di volontariato del territorio, in forma solenne con i vari labari e gonfaloni, insieme agli studenti delle scuole medie, che raggiungeranno in corteo il luogo di scoprimento.

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Avvenimenti. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Si terrà domani, mercoledì 11 maggio, la cerimonia di intitolazione di una via a Giovanni PALATUCCI

  1. Marco ha detto:

    Dopo aver corso il serio rischio che venisse intitolata a Bettino Craxi, non c’è che essere contenti che un’importante via della città sia stata dedicata a Giovanni Palatucci, medaglia d’oro della Resistenza.

    Dedica che non era affatto scontata vista l’indifferenza dell’attuale Amministrazione al 25 aprile e ai valori della Costituzione che come diceva Calamandrei “è nata dovunque sia morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità”.

  2. Virghil ha detto:

    Ho avuto modo di partecipare alla bella manifestazione, per l’intitolazione di una importante via di Cisterna al vicequestore Giovanni Palatucci.

    La via e’ quella che si origina dal monumento dei caduti sul lavoro, la mia attenzione e’ stata rivolta soprattutto ai giovani studenti presenti insieme alle diverse associazioni e al corpo di polizia a rendere omaggio al loro collega.

    Piu’ che scontati invece, gli interventi delle cosiddette “autorita’” locali, …come quello del rappresentante della provincia che invitava i ragazzi a prendere esempio dalle gesta di Giovanni Palatucci.

    Per fortuna che i ragazzi recepiscono immediatamente gli esempi illustri da seguire , senza fare ricorso che qualcuno (inappropriato) lo ricordi.
    ….E a maggior ragione, quando il buon esempio e la correttezza, non e’ di certo giunto da costoro.

    Ad ogni modo ho voluto partecipare direttamente, mostrando il mio cartello ispirato alla coerenza e all’onesta’ di Giovanni Palatucci indicandolo come modello da imitare insieme agli uomini e alle donne della resistenza.

I commenti sono chiusi.