La Variante Speciale

E’ doveroso ricordare l’Iter burocratico di questo Piano. Il quale viene adottato dal Consiglio Comunale con delibera N° 26 del 21 maggio 2004 (ben 7 anni fa).  Nel 2005 il Comune, vagliava le opposizioni dei cittadini e disponeva la trasmissione delle Carte (un metro cubo) a detta dei Tecnici,presso la Regione settore Tecnico urbanistico.

Carlo Buonincontro, ieri 29 aprile 2011

Per due anni nessuna notizia, poi a fine 2007 la pratica viene finalmente assegnata ad un tecnico che la istruisse. Ad inizio 2008 , la Regione chiedeva al Comune di Cisterna ,una maggiore informazione sul Piano per delle modifiche. Nel frattempo l’Amministrazione Carturan, con una raccomandata comunicava ai cittadini , che il loro terreno era divenuto "edificabile" e pertanto dovevano effettuare il pagamento dell’ICI. Tale tassa doveva essere versata con effetto retroattivo e cioè fino all’anno 2004, data di adozione del Piano con delibera suddetta. Per l’anno 2007 il saldo doveva essere versato con una penale del 3% , mentre per il 2008 un unico versamento senza la penale(sono stati benevoli verso i cittadini). A questo punto molti utenti ,pagano il dovuto (facendo anche debiti), credendo finalmente che la pratica sia conclusa. E invece no, nel 2009 il Comune ,terminato l’Iter delle modifiche d’ufficio e dell’esame finale sulle prescrizioni della Regione, trasmette il tutto all’Ufficio del territorio Regionale.
Passa il 2009 interamente, trascorre quasi tutto il 2010, finché nell’Ottobre , su iniziativa del sottoscritto, pressato da molti amici e conoscenti esasperati da tale situazione, si adoperava per organizzare degli incontri pubblici ,coinvolgendo il Partito dell’Italia dei Valori. Vennero fatti vari incontri nei quartieri interessati che sono sei ( Torrecchia,La Villa,Cerciabella,l’Annunziata,Olmobello,Piano Rosso), dove parteciparono centinaia di cittadini.
Il 22 Ottobre 2010 ,presso un locale pubblico di Franceschetti (Torrecchia) , alla presenza di un centinaio di cittadini e con la partecipazione di rappresentanti di altri quartieri, decidemmo di far intervenire i nostri Parlamentari Nazionali e Regionali. Dopo altri incontri di quartiere, organizzammo un Evento Pubblico il giorno 05 Novembre 2010 ,presso il Teatro Tres Tabernae, dove parteciparono circa 200 cittadini ed ascoltarono un Componente del Comitato Tecnico della Regione, da noi invitato. Dopo questo evento, l’Iter della Variante subì un’accelerazione tale che venne Approvata definitivamente il giorno 03 Febbraio 2011.
Per parte nostra ,comunicammo ai cittadini la felice notizia, una vittoria ottenuta anche grazie al nostro impegno. Il Comune da parte sua , per una settimana sparò titoloni sui giornali per l’impegno profuso dai loro tecnici. Aggiungendo che  "in pochi giorni" la questione sarebbe risolta, e che i cittadini potevano già consultare i loro tecnici.
Dobbiamo ricordare che l’IDV locale, fece una petizione popolare ,raccogliendo centinaia di firme al fine di ottenere una sospensione del pagamento dell’ICI sui loro terreni.
La Petizione è stata protocollata il 07 Dicembre 2010 ,da allora nessuna risposta,ormai siamo a metà Aprile e Giugno (mese del pagamento) si avvicina.
Come Partito ci siamo proposti di aspettare i 60 giorni previsti (dall’Approvazione) per la pubblicazione del Piano.
Il Termine è abbondantemente scaduto e siccome noi che abbiamo promosso l’iniziativa ,non abbiamo ottenuto nessuna risposta da parte del Sindaco (prevista dal regolamento Comunale) in merito alla petizione, siamo pronti per nuove iniziative di protesta. Vogliamo la verità sulla Variante. 1) Se la variante è stata Totalmente Approvata. 2) Se i cittadini devono continuare a pagare l’ICI (in eterno). 3) Quale "problema politico " si frappone , a questo punto tra l’Approvazione e la Pubblicazione.
Nel frattempo che questi cittadini "aspettano e Pagano" a Cisterna si continuano a costruire nuovi  insediamenti, Piani integrati , zone Artigianali che diventano residenziali ecc.ecc. . Di tutto questo i cittadini delle sei Zone , sono stufi e faranno sentire la loro protesta a breve, con il coinvolgimento dell’Italia dei Valori Cisterna.
 
Il Vice Segretario locale  IDV Carlo Buonincontro

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a La Variante Speciale

  1. Tod's Scarpe ha detto:

    lo dirò ai miei AMICO, GRAZIE PER SHARING.it è molto grande.

  2. carlo B ha detto:

    Sono daccordo con te U79, è finito il tempo delle promesse di qualsiasi tipo. In merito alla situazione su esposta, sono state fatte promesse ad ogni campagna elettorale dei soliti noti. Per anni hanno raccolto voti promettendo la risoluzione a breve della Variante Speciale . Tenendo presente che interessa sei Zone di Cisterna e quindi qualche migliaio di cittadini e di VOTI . Il tempo per Merolla è scaduto, ha avuto due abbondanti anni per svolgere la sua funzione di Sindaco , i risultati sono sotto gli occhi di tutti . Tralasciando le polemiche su cose diciamo “minori” come non festeggiare il 25 Aprile, per il resto c’è il vuoto totale. I Cisternesi si stanno svegliando (credo), basta andare in giro e sentire le loro critiche dirette sia a Merolla che al suo predecessore Carturan. Personalmente girando per le periferie ,ho avuto modo di registrare questo malcontento generale verso tutta questa classe dirigente attuale , ma anche quella precedente. Che dire aspettiamo e vediamo , sicuramente “loro” sono consapevoli di come stanno andando le cose e si prepareranno a nuove “soluzioni ” politiche . Ma nuove forze stanno crescendo , con persone Motivate !!!

  3. U79 ha detto:

    Cisterna è ferma, di quel poco che si muove non sa nessuno (né tra la cittadinanza né tra le forze politiche tutte), le crisi che si succedono ogni 6 mesi non fanno che rendere tutto ancora più bloccato.
    Se questa è la situazione e se da questa situazione il sindaco non ha la forza e gli attributi per uscire (praticamente è da quando è stato eletto che non si trova una situazione stabile…cosa dobbiamo aspettare? tutto il suo mandato? ora basta); allora penso sia giunto il momento che Merolla cada e poi succeda quel che succeda; Cisterna non può aspettare che da una rapa si riesca a cavar sangue.

I commenti sono chiusi.