LAVORI IN CORSO PER ABBATTERE L’ARSENICO

Sono in corso da questa mattina i lavori per l’installazione del secondo filtro presso la centrale idrica di via Dante Alighieri a Cisterna.

“L’impianto – spiega il Sindaco Antonello Merolla – entrerà presto in funzione e già intorno alle metà della prossima settimana dovremmo avere i risultati del primo monitoraggio della qualità delle acque dai quali ci aspettiamo valori di arsenico al di sotto dei 10 microgrammi/litro”.filtro dearsenizzazione sml

La tregua dalle piogge dei giorni scorsi ha, inoltre, consentito l’avvio dei lavori di scavo per la realizzazione della condotta di collegamento tra la centrale idrica di via Alighieri ed il quartiere San Valentino.

Questo, infatti, a tutt’oggi presenta i valori di arsenico più elevati nell’acqua che, con l’entrata in funzione della condotta in corso di realizzazione e la conseguente miscelazione con acqua filtrata, scenderanno fino a raggiungere gradatamente il limite massimo di 10 mg/l.

“Si stanno attuando e portando avanti – commenta Merolla – tuttilavori condotta acqua - sml quegli interventi programmati che permetteranno, entro breve tempo possibile, il ritiro, in accordo con l’ASL, dell’ordinanza di divieto dell’uso potabile dell’acqua erogata dall’acquedotto civico”.

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Salute pubblica, Servizi. Contrassegna il permalink.

17 risposte a LAVORI IN CORSO PER ABBATTERE L’ARSENICO

  1. Libero Pensatore ha detto:

    si può fare….molto volentieri.

    a presto

  2. Fabrizio Consalvi ha detto:

    Caro Libero Pensatore, mi piacerebbe avere un confronto con te faccia a faccia, magari mentre ci facciamo un aperitivo insieme, almeno abbiamo modo di confrontarci più serenamente davanti a dei dati concreti, il mio telefono è 3394968454, se mi contatti sono a tua disposizione per un confronto sereno.

    ciao
    Fabrizio

  3. Libero Pensatore ha detto:

    il tempo e il corso degli eventi è l’unico arbitro…per carità, vediamo come finirà.

    saluti

  4. Fabrizio Consalvi ha detto:

    Caro libero pensatore (anonimo) sulla base di che cosa il sindaco di Aprilia doveva emettere l’ordinanza? per vicinanza con Cisterna?

    Vada a vedere il sito di Acqulatina dove ci sono i risultati delle analisi su Aprilia e in città dal 08/09/2010 non era mai stato superato il limiti di 10 µg/l.

    Inoltre l’ordinanza viene emessa perchè Acqualatina non ha fatto per tempo i lavori e chi la doveva controllare non ha vigilato. Perchè non mettete il piano di rientro con il cronoprogramma dei lavori sul sito così da poter vedere se vengono rispettati?

    Riguardo alla “battaglia” guardi che non stiamo giocando a risico, e non mi sembra proprio che stiamo perdendo.

    Dopo sei anni Acqualatina ancora sta perdendo tutti i ricorsi al giudice di pace sulle cartelle esattoriale mandate illeggittimamente ai cittadini di Aprilia, e tutti i giudici stanno dicendo che acqualatina non è leggittimata a mandarci le fatture, questo è perdere?

  5. Libero Pensatore ha detto:

    caro Consalvi…leggiti i giornali: il sindaco di Aprilia (comune di cui tu fai parte) ha emesso ordinanza comunale non prima di 5 giorni fà, per esattezza il 30/03. Confermi?? 😉
    e Allora???

    Non riuscite a vincere una battaglia nel vostro Comune, abbiamo letto su questo blog e sui giornali tutte le critiche al vostro forum, anche 2 giorni fà c’erano critiche a D’alessio…ma cosa andate dicendo!?!?!

    Potresti andare d’accordo con il nostro delegato alla tutela dei consumatori che prima ha fatto una raccolta firme in solitario e poi, probabilmente riconoscendone l’inutilità si è aggregato alle iniziative già intraprese dall’amministrazione!!

    Tutti geni della strategia.

    • Virghil ha detto:

      Incredibile come certi “liberi pensatori” pur di non perdere il posto, oltre a baciare mani piedi e culo, riescano ad arrampicarsi sugli specchi!

      Tirando in ballo persino il consigliere di maggioranza E. Cerro, delegato per l’appunto alla difesa dei consumatori.

      Per i liberi leccaculo, evidentemente il ruolo a difesa dei consumatori, non deve essere attuato con la presenza dell’arsenico nell’acqua,….anzi deve essere considerato un valore aggiunto!

  6. Fabrizio Consalvi ha detto:

    “Le assicuro inoltre che questa amministrazione di tutte quelle in Italia con il problema dell’arsenico nelle acque è stata la prima in assoluto a fare ordinanze…”

    Certo e chi se la scorda la conferenza stampa sulle mazzancolle all’arsenico, dove la mattina sbraitava dicendo che “siamo abbondantemente all’interno della deroga a 50 UGL” e “siamo nei parametri”, “dobbiamo vedere la media non il picchio” poi il pomeriggio ha emesso l’ordinanza.

  7. Marco ha detto:

    “se Lei vuole sono a disposizione per fornirgli ogni dettaglio e documentazione a Lei occorrente per capire meglio.”

    La versione istituzionale del mitico “vieni in Comune che io ti aspetto”.

  8. U79 ha detto:

    …e peggior muto di chi non vuol parlare…

  9. sindaco ha detto:

    non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire

  10. Fabrizio Consalvi ha detto:

    Forse ho capito, praticamente vi servono due condotte perchè prendete l’acqua da San Valentino (dove per problemi di spazio non si può mettere il dearsenizzatore), la portate con una condotta a Via Dante Alighieri, li la trattate con il dearsenizzatore, e poi vi serve un’altra condotta per riportarla pulita a San Valentino.

    E’ così?

  11. sindaco ha detto:

    LA chiarezza che Lei chiede è stata fatta in un consiglio comunale ad hoc con all’ordine del giorno proprio la situazione dell’arsenico, fare chiarezza sul blog rimane un pò difficile perchè la situazione è complicata e delicata è le sue domande ancora una volta mi fanno capire che non conosce il sistema idrico di Cisterna. se Lei vuole sono a disposizione per fornirgli ogni dettaglio e documentazione a Lei occorrente per capire meglio. Le assicuro inoltre che questa amministrazione di tutte quelle in Italia con il problema dell’arsenico nelle acque è stata la prima in assoluto a fare ordinanze e chiedere con forza programmi e tempi di attuazione degli interventi risolutivi del problema senza mai accettare pressioni nel fare ordinanze limitate. saluti Antonello Merolla

  12. Fabrizio Consalvi ha detto:

    Veramente è una domanda e non una dichiarazione, quindi sono contento della Sua risposta così aiuta a capire meglio la situazione e ad informare.

    Mi potrebbe dire come mai bisogna mettere due filtri alla centrale idrica di via Dante Alighieri se Lei dice che il campo pozzi è stato chiuso per l’alta concentrazione di arsenico?

    La condotta realizzata nel 2005 non doveva servire per alimentare il serbatoio di via Dante Alighieri con l’acqua prelevata da San Valentino? allora perchè i filtri non vengono messi direttamente alla fonte?
    Tra l’altro poi se nel 2005 viene fatta una condotta tra via Dante Alighieri e San Valentino, non le pare una mancanza di programmazione e uno spreco, farne un’altra a distanza di 5 anni, sullo stesso tratto procedendo con espropri, riscavi, ecc. ecc.?

    Tra l’altro Le vorrei ricordare che Lei in un suo comunicato stampa del 10/12/2010 ha dichiarato che: “Entro il 20 dicembre sarà potenziato il dearsenizzatore in via Alighieri portando i valori al di sotto dei 20 microgrammi/litro e circa 20 giorni dopo sarà ultimata la condotta di miscelazione tra la rete idrica del quartiere San Valentino e con quella di via Dante Alighieri. ”

    Se la matematica non è un’opinione questa benedetta condotta doveva essere ultimata all’incirca il 10 gennaio (circa 20 giorni dopo il 20 dicembre), mentre con 2 mesi e mezzo di ritardo dal suo cronoprogramma oggi Lei sta inaugurando i lavori…

    Le sarei grato se potesse fare chiarezza.

  13. Fabrizio Consalvi ha detto:

    Veramente è una domanda e non una dichiarazione, quindi sono contento della Sua risposta così aiuta a capire meglio la situazione e ad informare.

    Mi potrebbe dire come mai bisogna mettere due filtri alla centrale idrica di via Dante Alighieri se Lei dice che il campo pozzi è stato chiuso per l’alta concentrazione di arsenico?

    La condotta realizzata nel 2005 non doveva servire per alimentare il serbatoio di via Dante Alighieri con l’acqua prelevata da San Valentino? allora perchè i filtri non vengono messi direttamente alla fonte?

    Tra l’altro Le vorrei ricordare che Lei in un suo comunicato stampa del 10/12/2010 ha dichiarato che: “Entro il 20 dicembre sarà potenziato il dearsenizzatore in via Alighieri portando i valori al di sotto dei 20 microgrammi/litro e circa 20 giorni dopo sarà ultimata la condotta di miscelazione tra la rete idrica del quartiere San Valentino e con quella di via Dante Alighieri. ”

    http://test2.comune.cisterna.latina.it/?Id=2487&liv=2&pos=10

    Se la matematica non è un’opinione questa benedetta condotta doveva essere ultimata all’incirca il 10 gennaio (circa 20 giorni dopo il 20 dicembre), mentre con 2 mesi e mezzo di ritardo dal suo cronoprogramma oggi Lei sta inaugurando i lavori…

    Le sarei grato se potesse fare chiarezza.

  14. sindaco ha detto:

    la dichiarazione dei post è falsa e tendenziosa, anche perchè fa capire che non si conosce come è realizzato l’impianto idrico del nostro comune.
    La condotta oggetto dei post è stata realizzata nel 2005 per alimentare il serbatoio di via Dante alighieri perchè a seguito della chiusura dei pozzi per l’alta concentrazione di arsenico. La condotta in realizzazione in questi giorni serve per riportare l’acqua filtrata al serbatoio di San Valentino in modo da permettere una miscelazione delle acqua per abbattere la concentrazione dell’arsenico.
    Informarsi prima di accusare grazie.
    Saluti Antonello Merolla

  15. Fabrizio Consalvi ha detto:

    Come mai devono fare la condotta di collegamento tra la centrale idrica di via Alighieri ed il quartiere San Valentino???

    il 16/01/2011 Gildo Di Candilo in risposta ad una mia dichiarazione aveva voluto “fornire le informazioni esatte sugli interventi eseguiti” affermando che: “Il primo intervento è stato la realizzazione di una condotta di collegamento tra il campo pozzi San Valentino e il campo pozzi Dante Alighieri, che ha consentito la chiusura di quest’ultimo, ciò ha portato le concentrazioni da oltre 100 microgrammi per litro a valori minimi di 50 microgrammi, nel 2005″

    Adesso si scopre che non è stata fatta?

    Ciao
    Fabrizio

  16. Fabrizio Consalvi ha detto:

    Come mai devono fare la condotta di collegamento tra la centrale idrica di via Alighieri ed il quartiere San Valentino???

    il 16/01/2011 Gildo Di Candilo in risposta ad una mia dichiarazione aveva voluto “fornire le informazioni esatte sugli interventi eseguiti” affermando che: “Il primo intervento è stato la realizzazione di una condotta di collegamento tra il campo pozzi San Valentino e il campo pozzi Dante Alighieri, che ha consentito la chiusura di quest’ultimo, ciò ha portato le concentrazioni da oltre 100 microgrammi per litro a valori minimi di 50 microgrammi, nel 2005”

    http://www.acquabenecomune.org/aprilia/Emergenza-arsenico-la-difesa-di-Di.html

    ma anche nella Relazione per Rinnovo deroga Arsenico fatta da Acqualatina nel 30/07/2008 per avere la deroga si affermava che la condotta in polietilene DN250 della lunghezza di 1,1 km che collega S.Valentino con il serbatoio pensile di via Dante Alighieri era stata già completata,

    Adesso si scopre che non è stata fatta?

    Ciao
    Fabrizio

I commenti sono chiusi.