Chiarimento del sindaco sull’affaire Coluzzi

A firma Antonello Merolla ricevo e pubblico integralmente la seguente dichiarazione:

<< E’ da alcuni giorni che apprendo dalla stampa locale notizie riguardanti una causa tra l’ex dipendente di questo Ente, la dottoressa Angela Coluzzi e l’ente stesso circa un reintegro che sarebbe stato riconosciuto da una sentenza del Tribunale.

Considerato che in tali articoli compaiono molte imprecisioni sulla vicenda giudiziaria, credo siano opportune delle precisazioni.

foto GMB_2005La sentenza a cui la dottoressa Coluzzi si riferisce, la n.684/2008 del Tribunale ordinario di Latina – Sezione Lavoro, è di primo grado e non definitiva, inoltre è ancora pendente in quanto questo Ente, al fine di preservare le proprie ragioni, ha presentato appello con udienza fissata per il prossimo mese di luglio.

La sentenza non riconosce assolutamente alla dottoressa Coluzzi la qualifica ed il ruolo di dirigente bensì, a parziale accoglimento delle sue richieste, ha riconosciuto solo il pagamento delle differenze del trattamento economico stipendiale, quindi con nessuna definizione o menzione ad un eventuale diritto acquisito di reintegro.

Ai miei occhi, pertanto, quanto leggo sui giornali appare come il tentativo di lanciare strali e notizie non riscontrabili al fine di raggiungere degli obiettivi non riconosciuti.

La dottoressa Coluzzi, poi, ha denunciato il fatto di aver più volte cercato un colloquio come me senza riuscirci. Cosa assolutamente non vera in quanto l’ho personalmente incontrata sia nel mio ufficio in Comune che in altre occasioni. Inoltre sulla questione sono stato più volte presente ad incontri sollecitati da vari esponenti politici provinciali e in tutte queste circostanze ho riferito che qualsiasi trattativa con questo Ente poteva essere intavolato sul trattamento economico riconosciuto.

Pertanto ribadisco che quanto afferma la dottoressa Coluzzi non risponde al vero, che questa Amministrazione ha presentato ricorso in appello, è fiducioso nel corso della giustizia e ben venga l’intervento richiesto della Corte dei Conti; almeno non ci potrà essere alcuna ombra di dubbio sul comportamento dell’Amministrazione nei confronti di questa controversia.

Preciso infine che, trattandosi di una vicenda in itinere presso varie sedi giudiziarie, nel dovuto rispetto istituzionale allo svolgimento delle indagini, non mi presterò ad alcuna replica o polemica successiva a questo chiarimento dei fatti.>>

Il Sindaco

Antonello Merolla

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Cronaca, Persone. Contrassegna il permalink.