PRESENTATO IL 10° PREMIO CISTERNA

E’ stato presentata questo pomeriggio l’attesa decima edizione del prestigioso PREMIO CISTERNA.

La Commissione, composta da Patrizia Pochesci (Presidente), Carlo Castagnacci, Quirino Mancini, Romeo Murri, Felice Paliani, Adolfo Marini, Marzio Setini e Mauro Nasi (Segretario), al termine di oltre due intensi mesi di lavoro ha finalmente resi noti i nominativi e motivazioni dei candidati che sabato prossimo, 19 marzo, alle ore 17, in Aula Consiliare, riceveranno il riconoscimento.

Presente anche il Sindaco Antonello Merolla. “L’edizione di quest’anno – ha detto – è davvero eccezionale. Intanto Perché è la sua decima edizione ed il bilancio è senz’altro positivo. Eccezionale anche perché si inserisce nelle cerimonie non solo del 67° Esodo Cisternese ma anche del 150° Unità d’Italia. La vicinanza delle date è significativa di come tante piccole storie di singole persone, di singole comunità hanno dato prova di valore e devozione alla nostra amata Italia. Cisterna, anche attraverso il Premio, è orgoglioso di essere italiana ed opera per la crescita e lo sviluppo della sua comunità come della nazione”.

La Presidente Pochesci ha, quindi, reso noti i nomi dei Candidati. Dieci in tutto ad iniziare da Massimiliano Ramadù, il soldato rimasto vittima di un attentato terroristico in Afghanistan lo scorso 17 maggio; Italo Molinari, massaro dell’azienda Alberese di Grosseto e ultimo cisternese che ha esportato la storia e cultura dei butteri nella maremma toscana; Augusto Orsini, carismatico presidente della squadra calcistica cittadina che ha trasformato la sua passione per il calcio in un sogno durato otto splendidi anni; AIDO Cisterna per l’impegno nel volontariato e nella promozione della donazione degli organi; Paolo Bartolani, pianista di talento e fama internazionale che nel corso della cerimonia del Premio tornerà ad esibirsi a Cisterna; Umberto Mariotti, costruttore ma soprattutto colui che per primo ha dato dignità storica alla sua comunità d’origine con il libro “Storia di Cisterna e dell’Agro Pontino” testo ancora oggi fondamentale per la ricerca storica locale; Giovanni Deserti, imprenditore coraggioso e di successo specializzato nella grande distribuzione alimentare; Antonello Di Franceschi, maestro di Judo ed Aikido ma soprattutto del rispetto delle regole nella vita come nello sport per tante generazioni cisternesi; Tommaso Cipolla, comandante della stazione dei Carabinieri di Cisterna recentemente andato in pensione e distintosi per le sue grandi capacità umane e d’interazione con la comunità; Gabriele Panizzi, figura politica di prestigio, già presidente della Regione Lazio e Parlamentare Europeo, attualmente nella direzione dell’AICREE e Presidente della Fondazione Roffredo Caetani.

Il Premio Cisterna gode del patrocinio della Presidenza della Regione Lazio, dell’Assessorato regionale alla Cultura, del Presidente della Provincia di Latina, e della collaborazione della Findus e della Hydro Aluminium Slim di Cisterna.

Aprirà la cerimonia di consegna del 10° Premio Cisterna, condotta dal giornalista Maurizio Bernardi, l’Inno di Mameli eseguito dal Coro Polifonico Nova Cantica mentre il libretto che raccoglie le biografie dei premiati quest’anno conterrà anche un albo con tutti i premiati delle dieci edizioni.

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Cultura. Contrassegna il permalink.