SINDACO CISTERNESE ?

Duro attacco del PD al sindaco Merolla. L’articolo è di Maurizio Rossi.

—————.——————-.——————-.——–

L’essere Cisternese è stato lo slogan preferito da Merolla in campagna elettorale .

Nel pieno dello scorso solleone veniva ribadito lo stesso concetto quando cercava di gestire la lotta tra “bande “e in un comunicato diceva testualmente “sono fiero di essere cisternese, di essere Sindaco di questa città, di essere una persona libera e trasparente e soprattutto fiero di non accettare ricatti politici.”

Sinceramente fino ad oggi di Cisternese che difende i cisternesi abbiamo visto ben poco.

Problema più che mai attuale L’ARSENICO.

Certo l’arsenico nell’acqua non lo ha mica messo il nostro Sindaco ma sicuramente è la figura istituzionale preposta a difenderci tanto è che dal sito del comune leggiamo che “…non si dice contrario, alla raccolta delle firme per uno sconto sulle bollette idriche di Acqualatina” ,ma lo dovrebbe fare con un ATTO FORMALE SCRITTO in CONFERENZA DEI SINDACI dell’ATO4 ,.inoltre c’è da ricordare che anche lo stesso presidente di Acqualatina, Cusani, aveva riconosciuto il problema e si era impegnato a chiedere in assise la riduzione ma ancora non lo ha fatto.

Cosa aspetta Merolla a chiedere una conferenza ad hoc?

Non vogliamo pensare, inoltre, che il Sindaco abbia acconsentito passivamente anche all’aumento previsto del 6.5% sulle bollette, perché se così fosse i cisternesi subirebbero oltre il danno, anche la beffa.

Per quanto riguarda i lavori di fatto constatiamo il cronico uso del verbo condizionale , si legge nel comunicato del 4 marzo che “…dovrebbe essere installato entro la prossima settimana un secondo filtro sul serbatoio di via Dante Alighieri e questo permetterà di scendere sotto il 10 microgrammi/litro su gran parte della città ad esclusione del quartiere San Valentino”.

Leggiamo che qualcuno ha approfittato indebitamente del servizio a domicilio , bene averlo sospeso ma bisogna anche ricordare che gli stessi e tutti gli altri cittadini hanno subito ben altri soprusi avendo avuto acqua che in alcuni punti andava ben oltre i 20 microgrammi litro anche nei periodi di deroga. , per non parlare delle autobotti carenti e in alcuni giorni inesistenti o che finiscono la riserva già alle 4 di pomeriggio come quella di fronte al punto di primo soccorso .

Inoltre vista l’assenza di servizio specialmente nelle zone periferiche chiederemo con una mozione consiliare di dare la possibilità ai proprietari di pozzi privati di poter monitorare l’acqua a costo zero con una convenzione tra l’ente e un laboratorio analisi almeno una volta l’anno.

Ci perdoni il Sindaco ma a noi qualche perplessità ci viene sulla non difesa dei cittadini da Acqualatina , almeno per emergenze come questa , sia veramente Cisternese!

A proposito poi di Carturan e della sua incompatibilità’ previste dalla legge, il problema è politico. Carturan sta dimostrando di essere interessato esclusivamente ad "una poltrona qualsiasi" non importa se a Cisterna o altrove e allora non può rappresentare degnamente il Consiglio Comunale.

E soprattutto non può usare la Presidenza del Consiglio di Cisterna come "PARACADUTE" dall’eventuale insuccesso di Latina. Ci auguriamo che Merolla suo miglior alleato glielo chieda.

Il segretario PD Cisterna

Maurizio Rossi

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Politica. Contrassegna il permalink.

2 risposte a SINDACO CISTERNESE ?

  1. Virghil ha detto:

    Citazione:
    “non commento perchè a questo PD dovrei dirgli tante cose, troppe….”

    Ma allora perche’ non lo fai? ….Chi te lo impedisce?

  2. Libero Pensatore ha detto:

    non commento perchè a questo PD dovrei dirgli tante cose, troppe….

I commenti sono chiusi.