<FABLES> ovvero il carnevale cisternese edizione 2011

A partire da Giovedì 3 Marzo e fino a Martedì 8 Marzo, ultimo giorno di Carnevale, tante le iniziative che animeranno il “nuovo” Carnevale Cisternese organizzato dal Comune di Cisterna con la World Popular Music.

Non più carri allegorici ma tanti costumi, maschere, animazione, spettacoli, non solo su Corso della Repubblica.Carnevale

Si inizierà Giovedì Grasso, alle ore 15 con la sfilata in costumi carnevaleschi ispirati al mondo della fiabe lungo Corso della Repubblica. A seguire lo spettacolo delle Majorette accompagnate dalla Banda Musicale Città di Cisterna.

Venerdì, alle ore 21, nel Teatro tres Tabernae, si terrà lo spettacolo “Pinocchio” della scuola di ballo El Danzon a seguire serata salsera con Dj.

Domenica 6 marzo a partire dalle 15 seconda grande sfilata in maschera lungo Corso della Repubblica e a seguire spettacoli vari con artisti di strada. La sera, invece alle ore 21 nel Centro polivalente del quartiere San Valentino si terrà il Gran Ballo di Carnevale con Cico & Luis, i Maracaibo, la Aquarius Band, animazione e degustazione gratuita dei dolci tipici del Carnevale.

Martedì 8 Marzo, alle ore 15 si terrà la grande sfilata finale lungo Corso della Repubblica con l’esibizione dei rinomati Sbandieratori di Cori e la premiazione della maschera più bella. Concluderà il Carnevale 2001 la serata musicale alle ore 21 nel Teatro Tres Tabernae “Anni 60/70” con la band Le Forme e a seguire musica e balli con dj. Gli ingressi a tutte le manifestazioni sono gratuiti.

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Carnevale 2011. Contrassegna il permalink.

4 risposte a <FABLES> ovvero il carnevale cisternese edizione 2011

  1. nessuno**** ha detto:

    CArnevale di oggi 3 marzo annullato per il mal tempo?

    NON CI CREDO NON PUO ESSERE – UNA BELLA GIORNATA COME QUELLA DI OGGI …. GATTA CI COVA

  2. nessuno *** ha detto:

    ecco cosa si legge nel bando
    “concentrarsi nel centro cittadino e nei quartieri decentrati coinvolgendo, anche con attività diversificate, giovani, bambini, adulti e famiglie.”

    mi sembra unico quartiere decentrato e’ San Valentino e gli altri?

    giusto -Cisterna vecchia dimenticata e pure Piazza SS Pietro e Paolo si presta agli avvenimenti
    Nessun pelo nell’uovo

  3. U79 ha detto:

    Non ho capito: si dovrebbe fare arrivare i festeggiamenti a Borgo Flora, Cerciabella, 17 Rubbie, Le Castella, Collina dei pini, Castelverde, Olmobello,…?

    Penso che quando si copre il Corso della Repubblica, quando si coinvolge l’unico pseudo teatro che abbiamo, quando si sfrutta il più grande centro polivalente che abbia il comune (e che sta a S. Valentino) questo possa bastare.

    A voler trovare il pelo nell’uovo, non so se qualcuno comnunque ci ha pensato nel contesto degli spettacoli degli artisti di strada, penso che anche Cisterna Vecchia al limite andasse coinvolta. La sua valorizzazione è sempre sottovalutata e non capisco francamente perché.

    Poi certo: i vari comitati possono anche provvedere, se credono, a creare (raccogliendo fondi presso i residenti) altri eventi localizzati nei vari borghi.

  4. nessuno**** ha detto:

    tutte le iniziative sono buone perche’ se nussuno ci prova ad organizzare siamo fermi , ma nelle mini locandine anzi cartoncini infatti misurano 9,3 cent x 14,5 cent. si legge STORICO CARNEVALE CISTERNESE , scusate ma questo e’ uno storico carnevale? e’ un edizione moderna , una nuova forma di sfilata e divertimento ANCHE SE LIMITATA A DUE ZONE tralasciando il Corso della Repubblica , il teatro Tres Tabernae ed il centro polivalente a San Valentino e tutte le atre zone ? mi era sembrato di capire o leggere che ci doveva essere il massinmo coinvolgimento nelle varie contrade.

    Cmq buon carnevale

I commenti sono chiusi.