ALBERI TAGLIATI_cap.2

Premesso che dalle immagini, ovviamente, non è possibile capire se le piante siano infestate dalle larve o meno (l’unico dissesto visibile è quello dei marciapiedi) le pubblico ugualmente e volentieri su richiesta di un lettore (che le ha anche realizzate)

IMAG0500IMAG0501

IMAG0503IMAG0505

IMAG0509IMAG0507

IMAG0517IMAG0510

Questo il commento che le accompagna:

Oggi stesso mi sono recato presso la zona nord di Corso della Repubblica (zona 
cimitero), per verificare lo stato di salute dell'alberatura presente.
Ebbene, tutti gli alberi godono di ottima salute e la documentazione 
fotografica ne' è la prova.
Continua lo scempio del taglio ingiustificato degli alberi.
Questa volta ad esser presi di mira sono le alberature di Corso repubblica 
Nord (zona cimitero),
allo scopo di fare ricorso alle motoseghe la giunta comunale ha pubblicato una 
comunicazione ufficiale sul sito comunale.
La scusa assurda, di voler far ricorso all'abbattimento degli alberi presenti, 
è la loro ipotetica malattia.
In realtà gli alberi godono di ottima salute, e ciascuno potrà verificarlo 
recandosi sul posto.

Sperando che possano essere pubblicate sul sito
Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente, Segnalazioni lettori. Contrassegna il permalink.

8 risposte a ALBERI TAGLIATI_cap.2

  1. Arsenico Lupen ha detto:

    Sul sito del Comune c’è scritto che l’ambiente, quindi l’assessorato, ce l’ha Antonio Bellotto. Qualcuno l’ha mai sentito intervenire su questo settore?

    Grazie se ne sapete qualcosa segnalatemelo!

  2. Virghil ha detto:

    CITAZIONE:
    “E’ passato giusto un anno…
    https://giuseppe-m-b.wordpress.com/2010/02/25/cisterlandia-cemento-vs-verde/

    Ed ora si fa’ ricorso alla motosega, volendo far credere la presenza di pericolose malattie vegetali.

    ….La giusta scusa per le belle e sane piante di Corso della Repubblica Nord, visto che gia’ un anno fa’ senza alcuna motivazione si e’ vista l’opera delle motoseghe.

    Nel sito del comune viene data ufficiale comunicazione dell’abbattimento di una maestosa pianta con l’intenzione di sostituirla con un’altra pianta di specie diversa.

    Ebbene, quantomeno ci si aspetterebbe una scelta idonea ,scegliendo una pianta arborea che possa adattarsi al nostro territorio e che sia perlomeno tipica e diffusa.

    …..Detto cio’, nonostante la possibilita di richiedere la consulenza di agronomi, di guardie forestali e tecnici qualificati la pianta abbattuta sara’ sostituita da una pianta di SALICE ROSSO .

    Salix purpurea L.
    Ordine: Salicales
    Famiglia: Salicaceae

    Adesso anche senza voler fare troppo i pignoli, CHI SA’ SPIEGARE LA LOGICA DI TALE SCELTA?

    Il salice, in particolare quello rosso, e’ forse normalmente presente nel nostro territorio?

    Essendo le piante appartenenti all’ordine delle salicales, diffuse negli argini dei fiumi e dei torrenti, in quanto la grande disponibilita’ di acqua costituisce il loro habitat naturale, …..ci troveremo tra poco una nuova via fluviale costituita da CORSO DELLA REPUBBLICA?

    …..Senza tener conto dell’imponente sviluppo radicale in profondita’ tipico di tali piante,che probabilmente qualche problema potrebbero dare, ….cavi telefonici, cavi ,elettrici condutture idriche ecc.

    Ma perche’, perche’ certe scelte ingiustificate che denotano una assoluta ignoranza del proprio territorio e delle specie arboree che esso ospita?

    Eppure basterebbe chiedere a qualche vecchio buttero per farsi indicare le specie arboree territorialmente piu’ diffuse.

    Mi viene il dubbio che alcune scelte, anziche’ essere tali sono impostazioni di qualcun’altro!!!

  3. Gabriele Paterlini ha detto:

    In altro topic avevo scritto (andando OT):

    “Già che ci sono (OT), sempre in fatto di decoro urbano; leggo tra i comunicati stampa del Comune:

    Sostituito il Cedro abbattuto in Piazza 19 Marzo. Atti vandalici ai danni delle piante dei Giardini….L’abbattimento di uno dei vecchi cedri che si trovano nel giardino che fa da cornice alla Fontana Biondi, si era reso necessario in quanto la pianta era ormai secca e costituiva pericolo per l’incolumità pubblica in un’area, peraltro, molto frequentata da bambini ed anziani.

    In casi di abbattimento di alberi, l’ufficio competente prevede l’immediata sostituzione con essenze uguali a quelle abbattute….

    A S. Antonio stanno ancora aspettando una risposta sugli alberi tagliati, alberi sani, non malati, non pericolosi per i pedoni. Alberi rigogliosi che davano dimora a molti volatili, davano ombra e riparo in Estate….davano evidentemente fastidio a qualcuno giacchè dopo il loro abbattimento non sono stati sostituiti ne da pari essenza, ne da essenza di altro tipo.
    Qualcuno ne sa qualche cosa?”

    Oggi aggiungo: se il taglio allora venne eseguito perchè i marciapiedi erano dissestati, perchè mai i marciapiedi stessi versano ancora in condizioni pietose? Parlo dei marciapiedi che dall’incrocio di Corso della Repubblica con Via Roma e Via Alighieri vanno fino al Cimitero.
    Passare a piedi su quei marciapiedi è di per se assai difficile, provare voi con un passeggino e con una sedia per diversamente abili a recarvi al Cimitero…..
    Credo sia opportuno qualcuno faccia un pò di chiarezza sul motivo di tali abbattimenti.
    Se poi le piante abbattute verranno sostituite con la messa a dimora di nuove essenze…..oh, ben venga.
    Ma dall’abbattimento, che a questo punto definisco INGIUSTIFICATO, delle piante in zona S.Antonio, già abbondantemente riportato oltre un anno fa e “denunciato” dal sottoscritto a diversi organi Comunali, dicevo…da allora non s’è mossa una “foglia”.
    Al posto di quelle belle piante rigogliose trovano spesso parcheggio auto incivilmente posteggiate.
    Qualcuno è a conoscenza di eventuali progetti di riquailificazione di quei marciapiedi nonchè della messa a dimora di nuove piante….comme avvenuto in piazza 19 Marzo con tanto di comunicato del Comune?

    Cordiali saluti,
    Gabriele Paterlini

  4. U79 ha detto:

    sisi Virghil, io non sto ancora dando un giudizio (che comunque sarebbe non richiesto) sulle tue considerazioni o sull’operato del comune.
    Non essendo stato ancora sul posto (causa lavoro a Roma sto fuori Cisterna da poco più dell’alba a notte inoltrata, soprattutto d’inverno) mi sono basato su quel che ho visto.

    ..ed ho provato a fare un ragionamento “investigativo” (che parolone!):
    1. la fonte comunale riporta un albero evidentemente attorniato dal verde
    2. Gli alberi attorniati dal verde, che io ricordi (e mi supportano le immagini postate dal lettore), sono tutti e soli quelli che si trovano in prossimità del cimitero sul lato destro andando in direzione Velletri. Gli altri hanno marciapiedi o residui di marciampiede attorno, che nella foto del comune non si vedono neanche considerando lo sfondo sfocato.

    Vien da se: l’albero che è stato tagliato deve essere su quel lembo di terra. Se non ve n’è traccia, si può presumere che la foto non fa riferimento all’alberata e di li tutte le domande del caso come:
    – l’informazione data dal comune è corretta o mendace?
    – le immagini a corredo fanno riferimento al taglio o sono “puramente dimostrative” (come quelle della pubblicità)? e nel secondo caso, perchè?
    …e via discorrendo con le ipotesi più fantasiose.

    Mi unisco a te nell’esortare i cittadini che vogliono fare chiarezza (o solo che hanno un minimo a cuore la loro città) ad esaminare il luogo e trarre liberamente le loro conclusioni (facendosi le domande che ritengono opportune). Altrimenti qualunque ipotesi poggerebbe sul nulla e veramente si farebbe un’inutile e superflua polemica.

    Al momento francamente non capisco che interessi possano ruotare attorno all’abbattimento degli alberi laddove, dovendo rifare i marciapiedi, si può procedere rifacendoli tenendo conto della presenza di queste essenze, o addirittura provando a spostarle in questo momento di riposo vegetativo in location più idonee (leggasi spazi verdi pubblici). Penso che in questo siamo daccordo.

  5. U79 ha detto:

    Premetto che ancora non sono andato il loco per verificare la situazione personalmente ma stavo notando alcune cose:

    1. se ho ben capito Virghil segnala che probabilmente le piante interessate saranno quelle poste sul lato del benzinaio (destro) andando verso il cimitero

    2. la foto che accompagna la notizia del taglio mostra un albero che ha molto verde attorno, non marciapiede

    3. Le foto che sono state spedite oggi da un lettore mostrano i due lati della strada: quello a sinistra salendo verso il cimitero vede le piante sul marciapiede (in alcuni tratti divelto dalle radici) quello a destra, proprio in prossimità del cimitero, vede le piante aver dimora nel verde.

    Ho la sensazione che la pianta tagliata quindi sia proprio sul lato destro del cimitero nel punto in cui gli alberi sono circondati da terra. Se questa fosse una sensazione corretta io mi aspetterei che le piante a rischio “contagio” siano tutte e sole quelle poste in quel tratto e comunque, proprio perché sono tutte nella stessa porzione di terreno, non mi sorprenderebbe se le larve avessero raggiunto altri esemplari e li avessero danneggiati.

    • Virghil ha detto:

      Gentile U79

      Ti invito personalmente ad andare a verificare direttamente.

      Anche ipotizzando la tua scarsa conoscenza in merito, sono sicuro che anche la tua considerazione avvalera’ la mia, ….ossia la buona salute delle piante presenti, e soprattutto la buona stabilita’.

      Come si e’ notato, nella foto “comunale” e’ presente un rigoglioso manto erboso, la cui presenza fa’ escludere che la pianta in questione sia stata presente in zona urbana.

      Allo stesso modo, e’ da escludere che la stessa pianta si trovasse nel lato dove e’ presente una provvidenziale striscia di terreno. Infatti in tale lato non si nota la presenza di monconi o eventuali buche o perlomeno terra smossa da poco tempo.

      Rimango invece convinto delle cattive intenzioni atte al taglio ingiustificato della bella alberatura.

      A maggior ragione,per la presenza nei giorni scorsi di persone intente a prendere misure e visualizzazione del tratto alberato.

      • U79 ha detto:

        Tra ieri sera ed oggi ho avuto fatto un breve sopralluogo per accertarmi della situazione.

        I particolare ho dato un’occhiata al lembo di terra nei pressi del cimitero (lato destro andando verso Velletri pertanto) e di cui abbiamo parlato.

        In effetti li sembra mancare un albero (forse due) e sembra una cosa recente perché dove c’è il presunto vuoto cambia il colore della terra e ancora non vi è cresciuta l’erba. In altre parole penso si possa presumere che li è stata tagliata la pianta. Per cui la foto del comune potrebbe essere veritiera.

        Ho poi esaminato con il mio occhio e le mie mani più che profane alcune delle restanti piante nei pressi. Battendo lungo la parte basale del fusto non ho sentito vuoti, provando a scuotere delicatamente i tronchi inoltre non hanno fatto una piega.

        Dal punto di vista di un ignorante in materia insomma, le 2-3 piante che ho “esaminato” mi sembrano in buone condizioni.

        Reitero l’invito al Sindaco di far fotografare l’eventuale atto del taglio di ulteriori piante per documentare la cosa e dissipare i dubbi di chi, come Virghil, ne avesse.

I commenti sono chiusi.