LA CASA DEI LILLA’

Su queste pagine la questione venne già ampiamente trattata e commentata.

Agli smemorati rammento l’articolo: “

“LA CASA DEI LILLA’ – Forse qualcosa non va”

E’ del 26 marzo 2010, rileggete con attenzione cercando la data sul calendario a dx-

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Associazioni, Politica, Servizi, Servizi sociali. Contrassegna il permalink.

11 risposte a LA CASA DEI LILLA’

  1. soldatino ha detto:

    se diventi impetuosa per la passione politica sei scusata ma se lo fai per partito preso o per interessi personali fai pena.!!!comunque il nostro alla fine e’ solo un paesone e tutto si viene a sapere quindi mangiatev poco e cercate di stare leggeri se no’ ingrassate troppo e vi viene il fiatone ed anche l’ansia……perche’ la gente potrebbe rimanerci male se scopre che…….magnate..

  2. soldatino ha detto:

    se diventi impetuosa per la passione politica sei scusata ma se lo fai per partito preso o per interessi personali fai pena.!!!comunque il nostro alla fine e’ solo un paesone e tutto si viene a sapere quindi mangiatev poco e cercate di stare leggeri se no’ ingrassate troppo e vi viene il fiatone ed anche l’ansia……perche’ la gente potrebbe rimanere male..

  3. Carmen ha detto:

    Si sono certa che Merolla vincerebbe le elezioni ,da solo s’e’ portato tanti voti e poi scusa ma i cisternesi sono proprio
    tutti “incauti” per esser gentile ed educata?
    a rivotarli ? ma quale schiera Gabriele, sono loro che volevano ripulirsi un po’ e sull’onda del rinnovo il pdl ha preso tanti voti ,ma ricorda bene solo a Cisterna ha avuto tanto successo e se ti ricordi le elezioni passate nessun “sindaco “ha vinto a prima botta, come diciamo noi cisternesi.
    Virghil come al solito SARCASMO.
    Comunque mi informero’ e poi ci riscriveremo,
    mi prendo tre giorni di riposo, nn so’ se scrivero’.
    Vi saluto cordialmente.
    Scusate se a volte sono impetuosa ma lotto per i miei ideali e tra le tante passioni che ho ,la politica fa’ parte di queste.

  4. Carmen ha detto:

    Buon pomeriggio a te Gabriele,
    sono, e’ vero molto impulsiva e molto “passionale” proprio come il nome che porto, pero’ ultimamente devi darmi atto che le cose che accadono nn sono riportate esattamente dai “giornalisti” locali.
    Gli alberi nn stanno a cuore solo a te , ho un’anima profondamente ecologista , ma sono stati mal piantati all’inizio, eri troppo piccolo da nn ricordare le polemiche sia sul tipo di albero che sulla strada che porta al semaforo di via della villa vicino al vecchio mercato comunale dove sta’ il monumento? se nn stai attento vai diritto al ciglio spartitraffico, io nn credo che Merolla sempre stato al fianco di Maurizio Cippitani sia cosi’ poco accorto di far tagliare un ‘albero senza criterio,penso un motivo valido ci sara’ stato. Penso altrettanto che noi abbiamo addosso personaggi “PESANTI E VOLUMINOSI”da molto tempo e
    e” come una malattia a venire ci vuol poco e per andarsene ci vuole un po’.” Auguriamo al sindaco tanta forza .
    Sono per molte cose in linea con il tuo post.
    Cordiali saluti
    Carmen

    • Gabriele Paterlini ha detto:

      Carmen, tu credi davvero che il Sig. Merolla avrebbe ottenuto una vittoria elettorale così marcata senza l’appoggio di “pesanti e voluminosi” personaggi??
      Io no. Sto dubbio ce l’ho da tempi non sospetti.
      Un dubbio che probabilmente mi terrò perchè pare proprio che siano in molti quelli che temano che tornando alle urne si vada a fare il “gioco” di Carturan.
      Dunque piuttosto che far cadere questa amministrazione che come conseguenza diretta avrebbe la “rievocazione” di un Sindaco politicamente “pesante”, meglio che nulla cambi e che resti tutto come sta adesso…. buche comprese 🙂
      Io qualche mese fa mi auguravo di tornare a votare per vedere se davvero Merolla sarebbe riuscito a tornare in carica senza la schiera dei personaggi di cui sopra.
      Quello si che avrebbe cancellato il dubbio che io e molti altri ci portiamo dentro da tempo.
      Ma siccome dietro ce dell’altro, roba che noi mai e poi mai verremo a sapere e benchè meno possiamo immaginare, ecco che…aria fritta, sti sta parlando giusto di aria fritta.

      Buona Domenica.
      Gabriele Paterlini

    • Gabriele Paterlini ha detto:

      Dimenticavo:
      le piante alle quali mi riferisco sono le stesse delle quali ,qualche mese fa, denunciai il taglio (per me “abusivo” se così lo si può definiore) anche su queste pagine documentando il tutto con perizia fotografica.
      Oggi sta tutto come allora, con molta ombra in meno, ma soprattutto con molte foglie e bacche in meno da raccogliere……….
      Se serve altro materiale fotografico posso fronirne a iosa
      😉

      Ancora buona Domenica.
      Gabriele

      • Virghil ha detto:

        L’ultimo scempio vandalico del taglio di alberi , avvenuto poco fa’ all’altezza del monumento ai caduti sul lavoro , si vorrebbe giustificare per consentire l’accesso e la fruibilita’ dei marciapiedi in quanto le loro radici l’avevano sconnesso.

        Ora che le belle piante sono state ingiustificabilmente tagliate , ciascun cittadino potra’ verificare che lo “spazio ” pedonale e’ regolarmente e impunemente OCCUPATO da automobili che ne impediscono ugualmente il passaggio pedonale .

        …..Anziche’ procedere con soluzioni vandaliche inappropriate non sarebbe meglio fare ricorso al taccuino delle multe e al carro attrezzi ?

        Visto che proprio non si sa’ dove lasciare in sosta permanente le automobili , quali saranno i prossimi alberi da eliminare ?

  5. Carmen ha detto:

    sono, e’ vero molto inpulsiva e molto “passionale” proprio come il nome che porto, pero’ ultimamente devi darmi atto che le cose che accadono nn sono riportate esattamente dai “giornalisti” locali. Gli alberi nn stanno a cuore solo a te , ho un’anima profondamente ecologista , ma sono stati mal òiantati all’inizio, eri troppo piccolo da nn ricordare le polemiche sia sul tipo di albero che sulla strada cheporta al semaforo di via della villa vicino al vecchio mercato comunale dove sta’ il monumento? se nn stai attento vai diritto al ciglio spartitraffico, io nn credo che Merolla sempre stato al fianco di Maurizio Cippitani sia cosi’ poco accorto di far tagliare un ‘albero senza criterio, e’ che noi abbiamo addosso personaggi “PESANTI E VOLUMINOSI”

  6. Carmen ha detto:

    Credo sia doveroso da parte sua Sig Belli oltre che ricordare qualcosa che nn va? anche di comunicare la risposta del sindaco sui comunicati stampa del comune.
    Questo e’ solo per dovere di cronaca e di come si fa’ il giornalismo a Cisterna. Tutti contro tutti a che serve ?

    • Gabriele Paterlini ha detto:

      Buongiorno Carmen,

      io non credo sia una buona idea quella di comunicare la risposta del Comune agli articoli usciti sull’inaugurazione della casa dei Lillà, anzi, risposta “all’articolo”…..quello del Territorio.

      Pur se critico in continuazione, ho molta stima del ns. Sindaco e della persona, ma nel caso specifico penso la sua risposta sia stata impulsiva e, sempre secondo me, non priva di ingongruenze con quanto già detto nel Marzo scorso.

      Ho scritto un post sull’argomento, ma non l’ho postato proprio per non passare per il solito rompi scatole…tanto servirebbe comunque a nulla.
      Volente o nolente qui si parla solo d’aria fritta.
      Le “polemiche” nei forum, nei blog, ecc ecc sono, lo ripeto, aria fritta!
      Ciò che deve far riflettere è che a Cisterna non si fa nulla senza che si inneschi una polemica dall’interno, da parte di chi pigia i bottoni (non da un blog….).
      Pensa che Cisterna, la patria dei Butteri, è riuscita a polemizzare anche su una manifestazione dove i Butteri sarebbero dovuti essere i protagonisti dalle stessa. E non è la prima volta che accade.

      La stampa locale non credo abbia travisato e/o preso di mira il Sindaco solo perchè questi è Merolla. Sulla casa dei Lillà è arrivata una risposta secca e abbastanza “piccante”. Sugli alberi tanto cari a me e a Virghil…nisba. Sulla biblioteca comunale, in rassegna stampa lo stesso giorno dell’articolo sulla casa dei Lillà, nisba, nessuna risposta….

      Comprenderai dunque che, si il Sindaco è senza ombra di dubbio una persona a modo, una persona per bene, uno che si muove prendendo le sue decisioni su ideali in cui crede (lo dico sinceramente), ma ciò non basta, non basta più dopo un anno abbondante di mandato.
      Non basta perchè i problemi restano. Sono li, tangibili e concreti. Non sono allucinazioni della stampa locale o di noi bloggherssssss.
      Le buche, il corso, la strada dissestate ecc ecc rappresentano disagi veri.
      Che poi possano godere della attenzioni “strumentali” di alcuni giornalisti, beh Carmen, fa parte del “gioco” anche questo.
      Chi va a rivestire una carica pubblica sa con chi dovrà avere a che fare, sa a cosa va in contro, a quali critiche dovrà esporsi.
      Il problema del Sindaco non è la stampa locale….i problemi del Sindaco credo abbiano tutti un nome ed un cognome, ma questo è solo il mio parere ed in quanto tale vale aria fritta.

      Saluti,
      Gabriele Paterlini

I commenti sono chiusi.