DANNI COLLATERALI

Da un lettore ricevo queste tre foto che, a suo dire (e mi si dice che del caso siano stati interessati anche i vigili urbani) dimostrerebbero come l’olio ormai esausto delle cucine di qualche vicina friggitoria venga smaltito nella pubblica fognatura (via Zanella).

olio 1 olio 2

olio 3

Vorrei ricordare che L’olio esausto di fritture, pur non pericoloso in sè, se disperso nell’ambiente causa gravi danni alla flora e alla fauna. Se invece viene smaltito attraverso la rete fognaria raggiunge gli impianti di depurazione, causando ad essi gravi danni con un elevato costo economico.

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente, Cronaca, Inquinamento ambientale. Contrassegna il permalink.

10 risposte a DANNI COLLATERALI

  1. francesca ha detto:

    conosco bene il negozio in questione, non è un ambulante..
    purtroppo erano già stati avvertiti ma non hanno fatto nulla per rimediare…
    erano settimane che l’olio usciva dalle fognature..

  2. visitatore ha detto:

    Mi sembra che il Sig. ” Virghil ” parli di Cisterna Ambiente e non di Cisterna Estate

    almeno credo poi dite la vostra

  3. Cisternese ha detto:

    continuiamo lo sciopero delle risposte in un:

    virghil…………………………………………………………..

  4. Cisternese ha detto:

    che centrano i soldi spesi x la festa con il fatto che un testa di cavolo prende e butta olio nelle fogne??

    virghil sei patetico, non ti lamentare se ti fermano, con quella faccia sarebbe strano il contrario…

    • Virghil ha detto:

      Avere la pretesa di saper leggere , e riportare tutt’altro di cio’ che si presume sia stato letto , e’ davvero deplorevole !

      Ma d’altronde non ci si puo’ aspettare certamente di meglio , da soggetti grandi e adulti che fanno virtu’ della loro arroganza !

      Dove si deduce , con il mio precedente post , che siano stati menzionati i soldi per la festa ?

      ….Chi e’ che suscita piena compassione sono individui come costui !

  5. Virghil ha detto:

    Nonostante la spesa e lo sperpero di denaro pubblico per mantenere in piedi baracconi come la Cisterna Ambiente, e
    trovare tali condizioni di assoluta ignoranza ambientalistica , compiuti tral’altro da chi si occupa di ristorazione e’ quantomeno inquietante !

    Chissa’ quante volte sara’ stato utilizzato tale metodo di ” smaltimento ” rapido ed economico ?

    Ma oltre al controllo dei vigili urbani , impegnati costantemente nel fermarmi e redarguirmi a bordo del mio potente e pericoloso mezzo di locomozione a pedali , possibile che non sia stata attivata una minima forma di EDUCAZIONE AMBIENTALE ?

    Ad ogni modo , a tal proposito vi propongo :

    “Come smaltire e riciclare correttamente l’olio esausto della frittura ”
    http://www.greenme.it/informarsi/rifiuti-e-riciclaggio/1225-come-smaltire-e-riciclare-correttamente-lolio-esausto-della-frittura

    • francesca ha detto:

      si presume che i ristoratori abbiano una minima educazione ambientale prima di aprire un’attività…

  6. Cisternese ha detto:

    denunciamoliii.

    l’olio buttato nelle fogne inquina migliaia di litri d’acqua.

  7. amopo ha detto:

    IL CITTADINO CHE E’ RIUSCITO A FARE QUESTA FOTO AVRA’ VISTO CHI E’ COSTUI CHE SMALTISCE L OLIO NELLE FOGNATURE CITTADINE…CREDO CHE UNA SEGNALAZIONE CORRELATA DI FOTO E NOME FACCIA SCATTARE GLI ACCERTAMENTI DEL CASO E EVIDENTI SANZIONI CHE CREDO CHE OLTRE CHE DA PARTE DEI VIGILI URBANI POSSANO ESSERE ANCHE DELLA PROLOCO LA QUALE GESTISCE L ESTATE CISTERNESE ESCLUDENTO PER GLI ANNI FUTURI QUELL’AMBULANTE DISONESTO.

    SPERO CI FARETE SAPERE L EVOLVERSI…GRAZIE BELLI

  8. cisternese ha detto:

    V E R G O G N O S O

I commenti sono chiusi.