MENO WELFARE + SALCICCE&PORCHETTA

gmb Giudico vergognoso quanto accaduto: in un periodo di crisi togliere denaro ad un settore così importante a favore di beceri divertimenti al termine dei quali l’unica cosa che resta è sporcizia e puzza di fritto è semplicemente da incoscienti ma, purtroppo, è anche lo specchio fedele del “mondo alla rovescia” in cui viviamo. Anzi del “mondo virtuale” nel quale , senza rendercene conto, ci avviciniamo al “game over”

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Personale. Contrassegna il permalink.

22 risposte a MENO WELFARE + SALCICCE&PORCHETTA

  1. Cristian ha detto:

    Concordo su molte cose, non c’è dubbio. Sul fatto che non si debba stare ad aspettare che il lavoro ti arrivi a casa bussando la porta è un punto di partenza fondamentale…cavolo, almeno quello! 🙂
    Ma l’argomento è talmente vasto che rifletterci con pochi post su un blog sarebbe riduttivo. Il mio era solo uno spunto di rilflessione riferito alla gestione di fondi dedicati all’intrattenimento e, in parte, alla cultura, da parte del nostro comune. L’augurio è che almeno ci sia qualcuno che sia in grado di ascoltare consigli e critiche costruttive da parte di tutti i cittadini!

  2. Carmen ha detto:

    Non voglio polemizzare ognuno di noi ha esperienze personali e vive la vita sappiamo benissimo le difficolta’ che si incontrano, questo non lo metto in dubbio, pero’ aspettare sempre che qualcuno ti aiuti o legarsi alle istituzioni non va sempre bene. Mi chiedo : come mai gli stranieri trovano posti di lavoro, case e fanno anche impresa?
    non e’ che noi italiani stiamo perdendo un po’ del nostro saper fare e ci siamo adagiati sugli allori?
    per me dobbiamo darci una bella mossa come qualcuno gia’ fa’……………………eppure abbiamo delle potenzialita’ invidiabile ma……….ci stiamo facendo sorpassare dagli stati emergenti, non diamo colpa allo stato la prima colpa e’ nostra, poi vengono gli altri. La colpa secondo me e’ proprio di quella politica del posto fisso e del posto politico che ha ingessato uffici e carte e di quel tanto menefreghismo che regna sovrano.
    non pensate che c’e’ l’ho con voi assolutamente no, sono solo riflessioni che vorrei condividere con voi.

  3. Cristian ha detto:

    Io credo di sapere “ben lavorare”, ma oggi, per trovare “un posto in Paradiso” si deve essere parenti di qualche santo.
    E non parlo in generale, ma per esperienze personali.

    E per quanto riguarda le istituzioni…se mettono a disposizione 150.000 euro in un campo di cui faccio parte, credo di avere il diritto per lo meno di pretendere che il denaro pubblico venga speso al meglio. Non mi vergognerei affatto a ricevere compensi dalle istituzioni, soprattutto in questo periodo storico. Anche perchè, nonostante la famosa “gavetta” e l’impegno assiduo, di compensi in generale non ne ho visti affatto finora.

  4. Recomanat no ha detto:

    Io oltre ad essere ben collegato vivo anche la realtà che ci circonda……. Di lavoro ben retribuito ce ne ben poco in giro….. scarseggia anche il lavoro precario e mal pagato….laureati fanno fatica anche a trovare lavoro nelle campagne….non so quale realtà tu viva……
    Spero che i tuoi figli abbiano la tua stessa fortuna….le speranze di trovare oggi un lavoro qualificato e ben retribuito,sono uguali a quelle di fare sei al superenalotto.
    E non ti arrabbiare sorridi alla vita.
    Cordialmente ti saluto

  5. criticus ha detto:

    MA CARMEN INVECE ADIRATI SEMPRE DI PIU’ ,POICHE’ E’ NELLA TUA NATURA E SAI CHE TI DICO CHI CI PIACI COSI’ ,FORTE NERVOSA ,CARATTERIALE ,ANCHE UN PO’ MATERNA MA COSIIIIII.

  6. Carmen ha detto:

    RECOMANAT NO
    LO COLLEGHI IL CERVELLO PRIMA DI SCRIVERE?
    EVIDENTEMENTENTE NON HO 18 ANNI O 27 MA MOLTI DI PIU’, E TI ASSICURO CHE LA VITA NON E’ STATA TUTTE ROSE E FIORI PER ME, PERO’ HO IMPARATO UNA COSA CHE SE VUOI CE LA FAI , NON ASPETTARE CHE LA PERA CADA DALL’ALBERO MA COGLILA TU. E SE ASPETTI CHE QUALCUNO LO FACCIA PER TE BEH !!!! ACCONTANTI IO DI RACCOMANDAZIONI NON NE HO AVUTE, E TANTOMENO SONO ANDATA DALLE ISTITUZIONI, QUI SEMBRA CHE SOLO CON LO STATO (COMUNE PROVINCIA REGIONE ECC) SI POSSA LAVORARE, IO TIASSICURO CHE CHI SAN BEN LAVORARE IL SUO POSTO IN PARADISO LO TROVA.
    SCUSATE SE HO SCRITTO IN GRASSETTO MA SONO VERAMENTE ADIRATA SE LEGGO DELLE BAGGIANATE.

  7. Recomanat no ha detto:

    “Fate la gavetta come tutti e il lavoro qualificato, qualunque esso sia verra’ ben retribuito……..”
    To che cosa mi tocca sentire!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Dicci come hai fatto a trovare un lavoro ben retribuito e noi ti seguiremo di corsa…………..
    La verità però!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  8. Cristian ha detto:

    “Mi spiego meglio, con quale criterio l’amministrazione dovrebbe assumere ” a progetto ” questi, per che no, TALENTI, per farli campare diversamente da chi la mattina -a progetto- si alza la mattina e va a fare l’idraulico, il carpentiere, il falegname…”

    Perchè Cisterna Estate riguarda l’intrattenimento, e difficilmente l’idraulico, il carpentiere e il falegname riescono ad intrattenere un pubblico. Se il problema è la manifestazione in sè, tanto vale cancellarla…ma se si vuole organizzare qualcosa in modo più corretto e ragionato, la mia proposta non mi sembra così scandalosa.

    “Fate la gavetta come tutti e il lavoro qualificato, qualunque esso sia verra’ ben retribuito, pagare artisti talentuosi ma sconosciuti non piace alla maggior parte dei cisternesi, sai le polemiche!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!”

    La gavetta è sacrosanta. Ma il discorso di cui sopra resta. Stiamo parlando di gestire fondi in modo più consono. Io ho 27 anni e, come altri, di gavetta ne sto facendo un’infinità. Per cominciare, essere riconosciuti e sostenuti nella nostra città è per lo meno umano.
    Le polemiche a quanto pare ci sono anche con artisti “conosciuti”. Almeno l’artista sconosciuto e talentuoso non si prende decine di migliaia di euro, che possono essere reinvestite anche per altre cose.

  9. Carmen ha detto:

    Fate la gavetta come tutti e il lavoro qualificato, qualunque esso sia verra’ ben retribuito, pagare artisti talentuosi ma sconosciuti non piace alla maggior parte dei cisternesi, sai le polemiche!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  10. utente stanco ha detto:

    a me sembra un po’ il solito tentativo di voler “campare” sulle spalle della pubblica amministrazione.
    cioè artisti, registi, pittori, musicisti, cantanti fin’ora hanno vissuto sulle spalle dei pozzi senza fondo dei finanziamenti pubblici di cui fortunatamente sono stati chiusi parzialmente i rubinetti.

    Mi spiego meglio, con quale criterio l’amministrazione dovrebbe assumere ” a progetto ” questi, per che no, TALENTI, per farli campare diversamente da chi la mattina -a progetto- si alza la mattina e va a fare l’idraulico, il carpentiere, il falegname…

    spazio per i giovani ce n’è, e ce n’è stato quest’anno come non mai. E’ il tentativo di sopravvivere sulle spalle altrui che mi rende difficoltoso il pensiero…

    saluti

  11. Cristian ha detto:

    Per quel che mi riguarda, non parlo nemmeno di “spazi”, perchè quelli, in un modo o nell’altro, nel nostro piccolo li abbiamo.
    Parlo di vero e proprio lavoro retribuito, visto che gli artisti lavorano “a progetto”. Per progetto ovviamente intendo quella che può essere un concerto per un cantante, uno spettacolo per un regista/attore teatrale o cinematografico, oppure una serata di proiezioni, una mostra d’arte ecc.ecc.
    E in questo senso, lo ribadisco, Cisterna Estate potrebbe essere un’occasione per tanti ragazzi. Restando fermi sul fatto che tali manifestazioni devono essere per lo meno di buon livello qualitativo e culturale.

  12. Carmen ha detto:

    Caro mike il sindaco lo aveva detto in campagna elettorale,
    prima i ragazzi artisti di Cisterna.

  13. mike ha detto:

    credo come non mai il programma di quest’anno ha dato spazio agli artisti locali

  14. Cristian ha detto:

    Solo un piccolo commento a proposito di Cisterna Estate e degli eventi principali del 15 e del 16 agosto.

    Suppongo che i due cantanti prendano per lo meno il 50% (io penso anche di più, ma non conosco i costi effettivi) di tutto il budget messo a disposizione per l’intera manifestazione.
    In questo modo, tutti coloro che organizzano le altre serate prendono davvero le briciole.

    Io sono uno di quelli che ha organizzato una serata culturale, quella del 5 agosto, con la proiezione dei cortometraggi a Palazzo Caetani. Nonostante il compenso (poche centinaia di euro che serviranno solo per ricoprire le spese sostenute), quella sera sono intervenute almeno un centinaio di persone, senza contare l’andirivieni generale. Ora, organizzando l’evento in piazza, avrei aggiunto almeno altre centinaia di passanti che puntualmente ogni sera assistono alle varie manifestazioni. Se l’obiettivo è comunque quello di intrattenere, direi che è stato pienamente raggiunto.

    Quello che mi chiedo, leggendo anche le parole di Virghil, è perchè nessuno ha mai pensato di tagliare almeno uno dei due cantanti e di utilizzare il resto del budget per far lavorare giovani di Cisterna? Quale è la differenza? Centinaia di persone in più e, di conseguenza, centinaia di panini venduti in più per vedere Albano o Fabrizio Moro?

    Beh, tutti i panini invenduti in una serata di concerto di una band cisternese, o di uno spettacolo teatrale di un autore di Cisterna, o di una proiezione di corti internazionali a cura di un’associazione della nostra città, verrebbero ammortizzati dal guadagno di decine e decine di giovani artisti cisternesi.

    Camminando per Cisterna, risulta chiaro a tutti che al di là della manifestazione, la città è comunque piena di gente. Continuare ad arricchire chi ricco lo è già è davvero inspiegabile. Non considerare i giovani artisti cisternesi che provano ad emergere, anzi, a lavorare, è ancor più inspiegabile.

  15. Virghil ha detto:

    L’utente stanco scrive :
    ” Virghil vorrei intervenire ma non si capisce il tuo pensiero. ”

    Cerchero’ di semplificare :
    Piu’ e’ famoso l’artista che si esibera’ il giorno 16 Agosto , e maggiori saranno i costi da sostenere .

    Pertanto secondo tale logica , di mercato , e’ ovvio che lo scorso anno le spese siano state maggiori , e il “risparmio ” dell’anno in corso e’ dovuto solamente a richieste di compenso minore .

    La frittata pertanto rimane sempre sullo stesso lato , la mia era solo una semplice analisi della logica sui costi .

    Rimane immutata la mia considerazione in merito all’estate cisternense ossia : non avrei considerato un delitto ridimensionare ancor di piu’ l’estate di Cisterna , magari facendo ricorso ad artisti e band di strada , per risparmiare soldi pubblici che potevano essere destinati ad altre situazioni di emergenza .

    Ormai e’ consuetudine tirare in ballo le osservazioni dei comuni cittadini , come se fossero loro i responsabili della disastrosa situazione .

    E anziche’ pretendere dei risultati dagli amministratori ( votati ed eletti allo scopo ) si addita la minoranza di cittadini capaci di notare tutte le anomalie presenti .

    ….Ebbene , la colpa e’ da attribuire ai cittadini che insodisfatti delle aspettative e della mancanza di servizi risultano sempre distruttivi e improduttivi ?

  16. utente stanco ha detto:

    Virghil vorrei intervenire ma non si capisce il tuo pensiero.

    te rigiri sempre la frittata con tutti e tutto.

    Prima sei contrario alla festa, poi dici che se si spende meno è perchè ci sono artisti minori e quindi saresti più contento che venissero spesi più soldi.

    Sai, non ti conosco, ti immagino il classico tipetto che sa sempre di aver ragione, sempre contrario, sempre distruttivo e non produttivo.

    e che in fin dei conti…non produci nulla!

  17. Virghil ha detto:

    CITAZIONE :
    ” La spesa di Cisterna Estate quest’anno di EURO 140.000 negli anni precedenti con la vecchia amministrazione era pari a EURO 300.000. ”

    Cisterna estate 2010 – spese sostenute 140.000 euro .

    Cisterna estate anni precedenti – spese sostenute 300.000 euro .

    Cosi riassume i costi l’utente VanBaster .

    Pur rimanendo diffidente dei costi dichiarati a sostegno dell’estate cisternense , e’ ovvio pero’ che i costi sono altamente variabili a seconda di chi viene convocato ad esibirsi sul palco di piazza XIX Marzo .

    Un conto (ed un costo ) se ad essere chiamati siano i Rolling Stones o gli U2 , altro conto ( ed altro costo ) se viene convocato il gruppo folk frusinate o la band di Olmobello !

    Personalmente , non avrei considerato un delitto ridimensionare ancor di piu’ l’estate di Cisterna , magari facendo ricorso ad artisti e band di strada , per risparmiare soldi pubblici che potevano essere destinati ad altre situazioni di emergenza .

    Per concludere , se proprio vogliamo dare a Cesare quel che e’ di Cesare , PERCHE’ NON SI TIENE CONTO DELLE CONSIDERAZIONI DI STIMA CHE L’ATTUALE SINDACO HA SEMPRE AVUTO NEI CONFRONTI DELL’EX SINDACO E DELLA SUA GIUNTA ?

    Pertanto chi dovrebbe fare i nomi , o quantomeno evidenziare le anomalie a riguardo di costi e sprechi , spetterebbe a qualcun’altro !

  18. VanBaster ha detto:

    gmb stai mettendo in mezzo “le salsicce”, la “rassegna estiva cisternese” ed il welfare…il tutto produce veramente una PUZZA DI FRITTO.

    La spesa di Cisterna Estate quest’anno di EURO 140.000 negli anni precedenti con la vecchia amministrazione era pari a EURO 300.000.

    Chi leva soldi al welfare? chi risparmia ? e chi sprecava??

    FALLI TUTTI I NOMI!!!!!!!!!

    Si sta facendo una gran confusione, diamo a Cesare quel che è di Cesare…

  19. GMB x Merolla ha detto:

    Le consiglio signor Sindaco di rileggere il comunicato stampa ufficiale rilasciato dal suo uff. stampa. Per Sua comodità riporto di nuovo il testo che si riferisce al welfare:

    “Hanno concluso il Consiglio due variazioni di bilancio 2010/2011 per il settore Welfare-Servizi Sociali, approvato con 14 favorevoli e 4 contrari, e per l’adeguamento delle spese di personale ed altre spese della gestione corrente.
    In questo ultimo punto all’ordine del giorno era compresa anche la variazione per la rassegna di manifestazioni estive Cisterna Estate e per i festeggiamenti in onore al Patrono San Rocco.”

    Se poi quanto riportato è inesatto sono pronto a rettificare quanto scritto.

  20. Antonello merolla ha detto:

    al settore welfare non è stato mai tolto un soldo anzi

  21. Virghil ha detto:

    Non posso che associarmi al senso di vergogna , determinato da scelte becere e di bassa lega a scapito di chi invece spera in un piccolo aiuto da parte dell’amministrazione , che evidentemente preferisce lo sperpero e l’effimero del provincialismo !!!

I commenti sono chiusi.