Hai voluto la bicicletta ? Allora PEDALA !!!

cartello 2Ma attenzione dove, perche’ il tratto che doveva essere destinato a  "pista ciclabile " con tanto di progetto,  finanziamenti pubblici, autorizzazioni e responsabili  E’ ORA INTERDETTO AI CICLISTI DI OGNI GENERE, a tal proposito ho incluso diverse foto con il cartello di cantiere  che e’ ancora (forse per poco) ESPOSTO sul tratto incatramato  per la modica cifra di 400.000 EURO .

 divieto bici 1

pista  con divieto

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Opere pubbliche, Politica, Segnalazioni lettori. Contrassegna il permalink.

15 risposte a Hai voluto la bicicletta ? Allora PEDALA !!!

  1. Commentatore ha detto:

    non perchè l’ha proposto virghil, ma a me non piace questo tipo di rastrelliere a palo. occupano spazio, e poi sono paletti con un cerchio…difficilmente avrei capito la loro funzione …un obbrobbio.

    oltre la soluzione classica, che rimangono le più usate, adotterei qualcosa di nuovo, di bello…FUTURISTA! (quello vero mica i futuristi di fini)

    saluti a tutti e buona domenica!

  2. U79 ha detto:

    Io invece stavolta apprezzo la proposta di Virghil: ha portato una critica ad un tipo di rastrelliera, argomentandola e proponendo, sempre adducendo motivazioni, un altra tipologia. Tutto molto oggettivo (sebbene frutto di un’esperienza personale). Penso uno dei suoi migliori contributi.

    Cmq: la rastrelliera è senza dubbio lodevole sebbene Cisterna oggi sia ancora una città “nemica” delle biciclette e lo scrive un “non” ciclista. Si analizzino ad esempio i percorsi possibili per raggiungere la stazione, immaginate di essere in sella e con del traffico.

  3. Commentatore ha detto:

    virghil, fai che non sgamo chi sei con la bici sennò te la ” faccio” anche se legata alla rastrelliera!!!

    ovviamente virghil scherzo, e ovviamente appena montate le nuove rastrelliere stiamo qui ad aspettare le tue critiche:

    SONO STORTEEEE
    SONO STRETTEEE
    NON SONO NEI PUNTI GIUSTIII
    SONO TROPPO LUNGHE
    OCCUPANO POSTI AUTOOOO
    SONO TROPPO TROPPO COLORATE CPM TROPPO IMPATTO VISIVO!!

    A proposito: hai fornito un buon indizio sul fatto che vai sempre in bici: Durante la campagna elettorale ho beccato un tizio di mezz’età che andava IN BICI x Cisterna ad alterare le facce dei candidati, aggiungendo capelli, storcendo nasi, facendo denti finti, ovviamente solo quelli di area pdl, e aggiungeva sotto anche scritte personali. Non sono riuscito a vederlo in faccia, ho provato a rincorrerlo in macchina e per sua fortuna per motivi di traffico è riuscito a defilarsi.

    Calcolando il fatto che può essere soltanto opera di un ossessionato…qualche dubbio mi viene….

    Audaces fortuna iuvat

    • Virghil ha detto:

      Ma il commentatore giustiziere , subito pronto alla facile profezia dei futuri giudizi su cio’ che ancora dovra’ esser fatto , ha almeno cognizione di causa ?

      Ho il dubbio che , viste le intenzioni avute ad inseguire in automobile coloro che vanno in bicicletta , costui non andando in bicicletta ( niente di male ovviamente ) ignora le piccole rogne come il furto .

      Pertanto , se tali rastrelliere verranno installate , perche’ non eseguire almeno un piccolo studio di settore ?

      Almeno in stazione anziche’ utilizzare le normali rastrelliere ( a causa della facilita’ del furto ) si potrebbero utilizzare allo stesso costo delle apposite rastrelliere ad OMEGA ( viste a Roma , a Madrid , ad Amsterdam , A Barcellona , A Parigi e a Copenaghen ) che occuperebbero meno spazio , ogni “OMEGA” consente infatti l’appoggio di due bicilette , con l’aggiunta di un miglior risultato estetico e nessuna manutenzione .

      Qui un esempio : http://www.you4planet.it/news/197/New_York_trasforma_i_parchimetri_in_rastrelliere_per_le_biciclette

      …..Grazie comunque per l’ottima idea che attuero’ di sicuro per le prossime elezioni .

  4. Virghil ha detto:

    ….A proposito di biciclette .

    Finalmente , qualcuno si e’ accorto che anche a Cisterna comincia a diffondersi l’uso della bicicletta pertanto , da quello che ho appreso leggendolo su un quotidiano locale , si provvedera’ all’installazione di apposite rastrelliere riservate alla sosta delle biciclette .

    A quanto pare , l’installazione iniziera’ dalla stazione ferroviaria ( piazza Salvo D’ Acquisto ) per poi proseguire in altri punti della citta’, essendo un utente del mezzo a pedali non posso che essere favorevole a tale iniziativa e in stazione mi viene gia’ ora la curiosita’ di sapere quale tipo di rastrelliera verra’ installata .

    Tale curiosita’ e’ frutto di diversi furti di bici( regolarmente denunciati ) subiti dal sottoscritto , proprio in zona stazione .

    Dovendo lasciare la bicicletta in sosta prolungata quindi , i diversi ciclisti-pendolari sono piu’ che giustificati nello scegliere i pali dei lampioni presenti come supporti sicuri per incatenare i loro mezzi a pedali , il palo infatti consente di “legare ” l’intero telaio della bicicletta a differenza delle comuni rastrelliere che consentono di “legare” le sole ruote , rendendo il furto piu’ facile .

    Pertanto mi auguro che da parte dell’amministrazione , ci sia stata l’accortezza di scegliere almeno in stazione , le rastrelliere ad OMEGA quelle che occupando lo stesso spazio di quelle normali , consentono pero’ di “legare ” l’intero telaio della bici .

    ….Altrimenti anche l’installazione della rastrelliera sarebbe vanificata a favore del caro e piu’ sicuro palo del lampione .

    Speriamo bene .

  5. Virghil ha detto:

    ” La situazione e’ molto piu’ semplice di quanto si creda ”

    …..Questa affermazione dovrebbe essere rassicurante ?

    …..I cittadini a tal punto , potranno sentirsi rassicurati ?

    La situazione invece , agli occhi di un comune cittadino , non puo’ che apparire assurda !

    E non e’ di certo l’unica assurdita’ presente , ne tantomeno e’ l’unica opera inspiegabile ed incompiuta nel nostro territorio , ormai continuamente esposto agli scempi e piegato alle logiche dei cementificatori e del profitto . Qualcuno si sta’ rendendo conto che cominciamo ad assomigliare ad Aprilia ?

    Non e’ forse assurdo , da un giorno all’altro , trovarsi picchettata un’opera pubblica ?

    Non e’ altrettanto assurdo , rendersi conto dello spreco e dello sperpero di fondi pubblici ( i responsabili e il costo complessivo sono indicati nel cartello di cantiere ) , allo scopo di ritrovarsi un insignificante e costoso nastro incatramato ?

    Non e’ altrettanto assurdo , progettare una pista ciclabile MONCA senza ne’ capo ne’ coda ?

    O forse l’assurdita’ , almeno in questo caso , viene giustificata dalla localita’ ( Cerciabella ) che da sempre costituisce uno degli intaccabili serbatoti di voti del GRAN VISIR che occupa la poltrona di presidente ?

    Il sindaco ci rassicura sulla semplcita’ della questione che e’ attualmente in via di verifica , per stabilire le modalita’ dell’esecuzione dei lavori …..ebbene non mi sembra che la maggior parte dei cittadini siano venuti a conoscenza di tale verifica .

    E allo stesso modo , credo , ancora non ci e’ dato sapere se la stessa verifica , e’ in attesa anche per i recenti lavori di TINTEGGIATURA DELLA SEGNALETICA ORIZZONTALE DELLA VIABILITA’ CITTADINA , striscie pedonali , linee di separazione stradale , perimetri zone parcheggio che si sono magicamente AUTOCANCELLATI nel giro di qualche ora !

    Come mai quando e’ il cittadino comune ad essere nel torto ( ritardo di pagamenti ad es. ) ne’ paga sempre direttamente le conseguenze , e in casi di lavori ed opere pubbliche i responsabili non vengono mai individuati ?

  6. amopo ha detto:

    ho visto un posto che mi piace…(questa è una canzone di cremonini) anche bella…ma dico signori e signore della corte di popolopoli ma’ se tutto cio’ che avviene ,viene realizzato o non realizzato ,ultimato e da’ ultimare ,a voi non sta bene….se si paga troppo e si sta male…se nulla vi soddisfa…ma perche non ve ne andate…emigrate…andate dove credete che si stia bene…se le vostre aspettative di vita non vengono rispettate dal paese dove vivete dalla nazione ma perche non ve ne andate….

    ma veramente ma non sarebbe ora che cominciaste a fare qualcosa di costruttivo anziche criticare solo…:)

    DOMANDA?

    Chi di coloro che scrive su questo blog è membro di qualche comitato di quartiere? quanti di quelli che scrivono qui vanno in consiglio comunale e chiedono di porlare del loro disagio…metteteci la faccia…dai proviamo a vedere chi siamo!!!!!!

    METTETECI LA FACCIA (E’ SENSO CIVICO CREDO)

    • Gabriele Paterlini ha detto:

      Intanto si potrebbe cominciare con il mettere nome e cognome….che tutto sommato è un pò come metterci la faccia 😉

    • dan7m ha detto:

      – Si sa che qualsiasi cosa si faccia pioveranno critiche, l’interessato le vaglia e le pesa per darne o meno importanza: bisogna starci, sopportare ed eventualmente mandar giù

      – Se hai la possibilità di far parte di un comitato E di andare a tutti i consigli E di intervenire E di essere in qualche modo un militante politico E sindacale E litigare con chiunque incontri per strada che commetta infrazioni E farti fare proprio tutti gli scontrini E le ricevute E tanti altri impegni da perfetto cittadino E nel frattempo avere una vita privata vissuta pienamente, buon per te, ti invidio, purchè tutto riesca come tuo volere. Siccome non credo che TUTTO il tuo impegno porti i frutti sperati, anche tu puoi in qualche caso diventare “criticone”: questo è legittimo, non c’è nulla di male, nessuno ti biasimerà o ti inviterà ad emigrare, non sarebbe giusto…

      – Il ragionamento di andarsene anzichè criticare mi lascia francamente allibito: se il tuo lavandino perdesse che faresti, cambieresti casa? Quaranta anni fa gli operai che facevano le lotte sindacali avrebbero dovuto dimettersi anzichè lottare? Se penso che sia necessario recuperare il nostro centro storico sia urbanisticamente che dentro di noi, che faccio, rinnego il mio essere cisternese? Sistemo da solo tutta la zona con pala, picco e cazzuola?

      Caro amopo, chiudo la piccola polemica anche con te/lei dicendo che non siamo tenuti a presentare tutta la nostra vita su questo blog, per cui si deve supporre che nessuno stia appiccicato al monitor apposta per criticare, privandosi di vivere, ma dopo aver vissuto -cioè provato emozioni, tra cui la “rabbia”- esprime quello che prova in modi e mezzi diversi, tra cui un messaggio qui: è ANCHE (non solo) questo un segno di senso civico, di partecipazione, di un sentire comune. Conosco consiglieri e assessori che presenziano a tutte le manifestazioni pubbliche ma hanno senso civico vicino allo zero, per dire che coloro che si fanno di volta in volta nostri interlocutori non sappiamo se esprimono il loro senso civico, la loro voglia di impegnarsi in una associazione a scopo benefico, o in una attività sindacale, oppure in un partito politico, piuttosto che in chiesa, oppure semplicemente riprendendo il concittadino che sfreccia a 60 in un vicolo, a rischio di prendere una coltellata dal cocainomane al volante. Dietro al nome dan7m, Virghil, U79, Carmen, nessuno, Antonello Merolla, ecc., ci sono persone di cui in genere non sappiamo nulla, se non quello che sentono di esprimere qui. Non credo che per spiegare chi siamo e cosa pensiamo serva pubblicizzare il proprio impegno, autoelogiandosi: tanto tra i messaggi scritti basta leggere un pò più a fondo, tra le righe, e ciò che pensiamo/siamo TRASPARE.

      Saluti

      Daniele

  7. antonello merolla ha detto:

    la situazione è molto più semplice di quanto si creda, siccome il sottoscritto spesso e volentieri è presente sui cantieri, e per le mie esperienze personali professionali un po me ne intendo, ho semplicemente contestato l’esecuzione dei lavori che non è stata fatta a regola d’arte, ci sono dei periti che stanno verificando quanto è accaduto successivamente alle perizie si saprà come agire. grazie

    • U79 ha detto:

      La notizia della contestazione dei lavori l’apprendo ora, non so se perché non sono stato attento ai comunicati o perché del fatto non è proprio stata data comunicazione a Cisterna.

      Cmq se non erro è qualche mese che la pista ciclabile è in questa situazione, sono tempi tecnici ragionevoli quelli che vanno protraendosi?

      P.S.
      Mi si rafforza ogni giorno l’idea che Cisterna è proprio “sfigata” con i lavori pubblici: il tratto centrale del corso a suo tempo non fu fatto a regola d’arte, tanto che recentemente la stessa ditta che operò allora ha dovuto porre rimedio, dei cantieri sfiniti e mai finiti vabbeh si è detto quasi tutto il dicibile, lo stadio ha vissuto un’agonia che sta vedendo la luce del sole solo quest’estate (si spera che per l’inizio del campionato il campo sia finalmente posto a dimora),…
      Insomma fa piacere sapere che l’attuale amministrazione, soprattutto nella persona del sindaco, difenda gli interessi della comunità ora, però sarebbe più confortante constatare di progetti che nascono, sono implementati ed infine chiusi senza intoppi.
      Qui la “colpa” probabilmente è per lo più la mancanza di serietà da parte delle aziende appaltatrici e comunque amareggia.

    • Gabriele Paterlini ha detto:

      Buongiorno Sig. Sindaco,

      saperla così attento e presente ai lavori pubblici fa davvero piacere, almeno per me è così. Lo scrivo sincero senza sarcasmo alcuno (almeno per questa volta 🙂 )
      Mi sembra tuttavia inusuale che i lavori vengano contestati nell’esecuzione dalla massima autorità cittadina quando prima di Lei qualcun’altro (in realtà ben più di uno), preposto a tale “disciplina”, avrebbe dovuto fare altrettanto…
      Di fatto grazie al suo intervento si saranno certamente risparmiati un pò di soldini che altresi si sarebbero spesi successivamente per riaprire il cantiere ecc ecc….
      I “colpevoli” sarebbero riamsti impuniti, avrebbero schivato le loro responsabilità….insomma, un copione già noto.

      Quanto da Lei affermato qui mi riporta alla memoria lo scempio di Corso della Repubblica.
      A suo tempo (dunque nell’altra amministrazione…..) i lavori posa dei sanpietrini sono stati eseguiti in maniera “contestabile”…..visto che poi son saltati via dalla loro sede devastando il tratto centrale del Corso della Repubblica (credo stia toccando stessa sorte al resto della strada).
      Mi viene da pensare: se allora ci fosse stato un “Sig. Merolla” a verificare tali lavori, probabilmente il Comune avrebbe risparmiato un bel pò di soldini quanti son stati quelli certamente necessari per rifare il tratto centrale di Corso della Repubblica (che a questo punto spero Lei abbia visionato e controllato durante l’esecuzione dei lavori ultimamente terminati).

      Non sarebbe affatto una cattiva idea comunicare pubblicamente che i lavori di rifacimento del Corso siano stati addebitati alla ditta che allora ha eseguito MALE i lavori…..sempre nella speranza che ciò sia realmente accaduto!

      Cordiali saluti,
      Gabriele Paterlini

  8. Gabriele Paterlini ha detto:

    Se avete voglia e qualche minuto di tempo libero….basta un semplice click sul banner in alto alla voce LAVORI PUBBLICI.
    Date una rapida occhiata ai vari post che si susseguono, ma soprattutto guardate la data degli stessi.

    Buona lettura.
    Gabriele Paterlini

  9. Luana ha detto:

    Più dei discorsi, dei video, delle frasi dette e ridette,delle accuse fatte, sono queste le cose di cui la collettività deve vergognarsi. Queste sono, a mio avviso, le illegittimità commesse.

  10. U79 ha detto:

    …già quest’inspiegabile (e inspiegato) schifo lo avevo notato anche io da qualche mese.

    Mi sa che rimmarà uno dei misteri irrisolti di Cisterna…

I commenti sono chiusi.