Questa mattina a Cisterna , in via Tivera si e’ tenuta la cerimonia di apertura del monastero tibetano della Gaden Jangtse Federation Europe .

Il monastero di Cisterna  e’ nato grazie alla volonta’ del monastero di Gaden Jangtse in India per offrire la possibilita’ di continuare ad approfondire gli insegnamenti della tradizione culturale buddista tibetana e di S.S. il   XIV Dalai Lama . Arrivo del Sindaco di Cisterna per apertura del monastero

A rappresentanza della citta’ di Cisterna  e’ stato invitato alla cerimonia di apertura il Sindaco Antonello Merolla accolto dai monaci tibetani e dall’ambasciatore europeo del Tibet presente per l’inaugurazione .

Monaco tibetano accanto a maschera tradizionale

Il sindaco incontra i monaco buddisti

Altre immagini nella sezione foto

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Avvenimenti, Costume e società, Religione. Contrassegna il permalink.

12 risposte a Questa mattina a Cisterna , in via Tivera si e’ tenuta la cerimonia di apertura del monastero tibetano della Gaden Jangtse Federation Europe .

  1. soldatino ha detto:

    a me dispiace dare ragione anche questa volta a virghil poichè ale diceva che è uno di sinistra ,ma se è obbiettivamente sacrosanto quello che afferma chi se ne frega di destra e sinistra è giusto prenderne atto e basta.il sindaco dice che lui è un’altra cosa rispetto agli altri amministratori ,lo dimostri mandandoli tutti a casa e riproponendosi come alternativa vera ed unica con delle liste sue di riferimento marginalizzando i soliti furbetti che si sono arricchiti con la politica,e tutti quelli che hanno avuto a che fare con i tribunali o con le forze dell’ordine per vari problemi:prescrizioni,sole, biscotti,rinviati a giudizio, evasori fiscali ,sfruttatori delle persone che hanno bisogno a i quali fanno firmare buste paga REGOLARI, ma poi danno quattro soldi.ecco se si facesse in questo modo credo che andrebbe molto meglio di adesso. avete visto ad aprilia che cosa è successo alle ultime amministrative ‘? tutti contro un certo modo di fare politica di FONDI,DI LATINA ,DEL LAZIO.

  2. Virghil ha detto:

    Citazione :
    “A differenza di chi si limita a sputare sentenze dietro una tastiera ( e qui concordo con amopo)…. ”

    ….Diciamo la verita’ , molti aministratori preferivano di gran lunga l’era pre-internet , dove nessun cittadino poteva comodamente da casa esporre le proprie considerazioni , come puo’ verificarsi oggi tramite un “semplice” blog cittadino .

    La definizione di ” sparasentenze ” inoltre , mi pare che venga comodomamente utilizzata, soprattutto nei confronti di coloro che manifestano perplessita’ verso l’immobilismo dell’attuale amministrazione .

    Ancor piu’ evidente il continuo ricorso nel rinfacciare a costoro, l’assenza di proposte per affrontare problemi e disagi vari, come se gli attuali amministratori , cosi come i precedenti , prendessero in considerazione le proposte dei cittadini comuni , i comitati di quartieri ne’ sono un esempio
    eppure continuano ad essere ignorati .

    Ad ogni modo sarebbe necessario che ancor prima di qualsiasi cittadino, le responsabilita’ venissero assunte da coloro che ci rappresentano .

    E la mia impressione personale e’ che tali responsabilita’ vengano costantemente escluse :

    -….LE BUCHE ? Ancora nessuno si e’ dichiarato responsabile .

    -….I DISAGI OCCUPAZIONALI E IL CASO GOODYEAR ? Ancora nessuno si e’ dichiarato responsabile ,
    nemmeno della cessione dell’area e la mancata riscossione degli oneri fiscali .

    -…L’EMERGENZA ABITATIVA A COSTI SOSTENIBILI ?
    Ancora nessuno si e’ dichiarato responsabile , nonostante il rilascio continuo di nuove concessioni edilizie .

    -….L’IMMOBILITA’ GOVERNATIVA SENZA CHE VENGA MOSSA FOGLIA SENZA IL CONSENSO DEL CAPOBANDA DI TURNO ?
    Ancora nessuno ha ammesso le proprie responsabilità .

    Nel frattempo , ancor prima del BANDO LIFE+ , di chi sara’ mai la responsabilita’ dello scempio territoriale compiuto in vaste e pregiate aree agricole , IGNORANDO tranquillamente gli obiettivi indicati dal PIANO STRATEGICO NAZIONALE ?

    Quali vantaggi e valore aggiunto saranno apportati al nostro territorio le costanti colate di cemento ?

    ….Tanto , come sempre , i responsabili non usciranno mai fuori e le prossime generazioni avranno il compito della riqualificazione e del recupero ambientale , per colpa dei loro antenati .

    Evviva la terra dei cachi ….ooopppsss dei kiwy volevo dire !

  3. Luana ha detto:

    http://www.lazioeuropa.it/home.asp?cat=719&id=6039&mode=dettaglio

    Caro sindaco, cari tutti, ci sarebbe la possibilità di partecipare al bando LIFE+ ( solo per il nostro Paese sono stati messi a disposizione 21 429 948 di euro). Lunedi ci sarà un seminario a Roma al quale io parteciperò (evidentemente non mi ritengo abbastanza dotta e voglio imparare di più). A differenza di chi si limita a sputare sentenze dietro una tastiera ( e qui concordo con amopo), e magari si nasconde anche dietro nomi in codice, io cerco di presentare delle proposte per il bene della mia città.
    Buon week end a tutti!

  4. amopo ha detto:

    quanti dotti/e medici e sapienti ci sono a cisternia!!!!!!!

    per favore …..meno parole e piu senso civico…e partecipazione attiva,ovvio che dietro una tastiera tutti bravi a sparare sentenze dare consigli ecc.ecc. ma attivamente cose si fa’…anche lei sig.ra /rina Laura cosa fa’…

    Aspetto risposte….

  5. Luana ha detto:

    Lo farò senz’altro ed aggiornerò anche tutti coloro che seguono questo blog. Nel frattempo continuerò a “rammaricarmi” per le troppe “non risposte”.

  6. antonello merolla ha detto:

    Se conosce lauro chieda quello che stiamo facendo e quello che io ho fatto.

  7. Luana ha detto:

    Caro Sindaco, la ringrazio per il suo intervento e intendo precisare che, da cittadino, certamente mi aspetto delle risposte, e non dagli altri, ma dai i miei rappresentati ( lei in primis). Credo che sia troppo facile (e ahimè poco professionale) rispondere con un semplice “Ninfa è della fondazione Caetani, il monastero dei tibetani”. Comprendo perfettamente che sia il monastero, sia ninfa non “appartengono” al Comune. Mi permetta però di farle una domanda: non pensa che sarebbe il caso di iniziare a valorizzare le “risorse” a disposizione (che in alcuni casi sono anche uniche al mondo)? Ninfa ad esempio riceve circa 60mila visitatori l’anno. Lei non ha mai pensato di intercettarne anche solo una minima parte? Sa quanto questo potrebbe aiutare l’economia locale? Il comune di Cisterna non ha mai fatto nulla per tutelare e/o valorizzare questa risorsa (sottolineo unica al mondo). A me è bastata una breve chiacchierata con il dott. Lauro Marchetti per rendermi conto della inestimabile risorsa che abbiamo. Lo stesso mi raccontava che aveva commissionato uno studio per quantificare quanto (in Euro) ogni visitatore potrebbe lasciare nel territorio se solo trovasse servizi adatti. Sono sicura che a richiesta il dott. Lauro Marchetti sarebbe ben lieto di farglielo visionare. Ad oggi Ninfa viene menzionata su percorsi turistici e considerata però tappa di passaggio. infatti i pullman organizzati arrivano, visitano e se ne vanno. Non sarebbe il caso di collaborare con la fondazione per creare ad esempio un punto informativo? Oppure creare collegamenti dalla stazione di cisterna? potrei proporle molte altre iniziative se solo volesse.
    Sarei ben lieta di dare il mio contributo. Perché tra le tante commissioni istituite non si pensa ad esempio ad una commissione di valorizzazione territoriale? Comunque ad onor del vero mi informerò meglio sullo stato in cui si trova Ninfa 2 perchè da una rapida ricerca su internet sembrerebbe già aperta e visitabile da tutti.
    Ringrazio Alberto Ceri per il Link ed anche il web master.

    http://www.romauno.tv/videonews.aspx?ln=it&id=36&vn=6277

  8. Antonello Merolla ha detto:

    a volte è assai difficile capire le cose anche perchè ci si aspetta che siano sempre gli altri a spiegarle.
    Il monastero tibetano non è stato istituito dal comune il comune è stato invitato solo alla cerimonia inaugurale, perchè il monastero non è del comune ma dei monaci tibetani e sono loro che hanno scelto come propagandare le proprie attività.
    Ninfa 2 è stata inaugurata solo per gli addetti ai lavori e non è ancora aperta la pubblico e ancora non si conosce quando lo sarà, anche qui Ninfa è gestita dalla fondazione Caetani e non dal comune che comumque è sempre vicina e sta lavorando affinchè si possa usufruire delle bellezze di ninfa, infatti per la prima volta è stata sottoscritta una convenzione tra la fondazione ed il comune di cisterna. Adesso si dirà si e vero però il comune deve informare su tutto quando avviene ect ect……….

    • U79 ha detto:

      In questo non si può non condividere quanto scritto da Merolla: l’onere della comunicazione non spettava all’amministrazione comunale.

  9. Alberto Ceri ha detto:

    ciao Luana, puoi trovare informazioni su:

    http://www.ilmonasterotibetano.it

    bye

  10. webmaster ha detto:

    All’ordine del giorno no ma, comunque, un “difetto” di informazione da qualche tempo c’è. Diventa anche per me assai arduo venire a conoscenza di avvenimenti di notevole rilevanza che poi vedo trattati in maniera “privatistica”. Di più non sono in grado di dirle.

  11. Luana ha detto:

    Sono molto rammaricata, da cittadina avrei preferito essere informata su questo evento. Anzi chiedo pubblicamente se qlcno su qsto blog può fornirmi informazioni in merito (attività, calendario degli eventi ecc). E’ vero, forse i nostri esponenti politici hanno altro a cui pensare in questo momento ma ciò non rappresenta una scusante. Non un comunicato, non un volantino, un passaggio tv. Purtroppo ho notato che questi comportamenti sembrano all’ordine del giorno nel nostro comune. Oggi un mio collega di latina mi ha fatto notare che è stata inaugurata ninfa 2 (già da tempo). Sarei curiosa di sapere quanti sono gli abitanti di cisterna che sanno questa cosa e quante attività di promozione e valorizzazione sono state organizzate dal Comune. Eppure questo non era un punto del programma elettorale del sindaco Merolla?? Crisi o pseudo crisi, bande si o bande no, non è il caso che i nostri esponenti inizino a lavorare seriamente e soprattutto ad assumersi la responsabilità della propria carica in rispetto della fiducia mostrata dai cittadini???

I commenti sono chiusi.