UNA STORIA PICCOLA, PICCOLA DI ORDINARIO DEGRADO URBANO

Vorrei segnalare lo stato di totale abbandono in cui versa la piazza del quartiere S. Valentino dopo i ripetuti atti vandalici dei quali è stata oggetto nel corso degli ultimi tempi.f2
Con l’ausilio della tecnologia (es.videosorveglianza) si potrebbero individuare i responsabili di queste azioni. Promuovendo la cultura del rispetto e dell’educazione civica, questo fenomeno si può prevenire o quantomeno arginare. 
Il fatto che tali episodi si presentino ripetutamente, non giustifica lo stato di totale abbandono in cui vengono lasciati (per anni) i beni danneggiati.
Dimenticavo di citare l’iniziativa del febbraio 2008, riportata da CisternaOnline: f1 "Cisterna di Latina “Città sicura” del Lazio grazie alla videosorveglianza. f3

Vi ringrazio per l’interessamento e vi saluto cordialmente

Franco

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Segnalazioni lettori. Contrassegna il permalink.

14 risposte a UNA STORIA PICCOLA, PICCOLA DI ORDINARIO DEGRADO URBANO

  1. Franco ha detto:

    Mi preme precisare che tutte le mie segnalazioni, non sono spinte da alcuna motivazione politica (pro o contro questa Amministrazione), ma solo dal desiderio e dalla speranza di vedere la mia città al centro dell’attenzione di chi la governa.

    Rispondo al Sig. Merolla:
    non ero un abitante di questo quartiere all’epoca dei primi “scempi”, se lo fossi stato avrei fatto il mio DOVERE di cittadino, segnalando (allora come ora), prontamente, alle forze dell’ordine quanto stava accadendo.
    Essere protagonisti, secondo me, è anche questo!

    Ora però che sono passati diversi anni e che gli atti vandalici continuano, Sig. Merolla, è mio DIRITTO sapere come, l’Amministrazione di turno, intenda arginare questo fenomeno e cosa abbia intenzione di fare per ripristinare i beni danneggiati.

    Cordiali saluti
    Franco

  2. balbla ha detto:

    Virghil io uomo di destra condivido le tue osservazioni sull’operato di questa amministrazione.
    Faccio notare un’altro scempio urbanistico che l’exstra large ha permesso su via Tivera (ex quattro strade).
    Nota zona AGRICOLA dove da poco tempo è sorto un distributore, è stato trasformato un capannone da uso agricolo ad uso commerciale (rivendita di materiali edile) ville per medici ed industriali.
    Una delle zone a vocazione agricola che fino a poco tempo fà manteneva le caratteristiche ambientali di un tempo.
    Ora nelle ville di alcuni si tolgono le querce ed altre piante
    del nostro territorio e vengono sostituite con Palme, palme nane, cipressi ed altra immondizia che nulla ha a che fare con il nostro ambiente ED IL NS TERRITORIO.
    Che fa il Sign. Merolla a difesa del ns territorio ?
    Pretende che i cittadini Vigilino ? Ma le concessioni edilizie le rilascia il comune . Le trasformazioni in zona agricola ?
    sempre il Comune. Perchè non fa VIGILARE ai ……VIGILI ? PERCHE’ NON REGOLAMENTA LA PIANTUMAZIONE SU DETERMINATE ZONE CHE RIVESTONO PARTICOLARE INTERESSE PAESAGGISTICO VISTA ANCHE LA VICINANZA CON IL FAMOSO “FILETTO DI SBARDELLA ” O MACCHIA SAN BIAGIO ? Ma l’assessore all’agricoltura che fa ? riscuote solo lo stipendio ? ed il suo collega all’ambiente ?

  3. cittadino ha detto:

    Virghil, sei solo chiacchiere!! nascosto dietro l’ombra del buonismo nascondi la figura logorante di un assetato di finta giustizia sociale che con le tue idee non riuscirai mai a perseguire poichè sono fallimentari.
    con le belle parole (appunto chiacchiere) che ammetto, sai ben usare chissà cosa vorresti fare…azioni sovversive?? ma dove vai?? torna a giocare con i fantocci di Marx.
    Cisterna non è suolo adatto per i tuoi logorroici discorsi;
    vuoi un confronto?? non ti nascondere dietro un nickname o una pagina internet; esci allo scoperto e proproni le TUE soluzioni se hai le @@.

    dietro uno schermo tutti leoni…

    • invisibile ha detto:

      Caro Virghil io vorrei inaugurare il balcone di casa mia ed ho in mente questo testimonial chissa’ perche’………..

    • Virghil ha detto:

      Ripeto :

      ” Sarebbe gradito ( non gridato ) l’esempio di partecipazione a cui fa’ riferimento il sig. cittadino . ”

      Inoltre , sara’ bene precisarlo , non mi nascondo affatto dietro un nickname .
      Tant’e’ vero che conosco personalmente lo stesso sindaco Antonello Merolla . Naturalmente la conoscenza e’ reciproca.

      Infatti ho sempre riconosciuto , nei confronti dell’attuale sindaco la sua educata disponibilita’ nei confronti dei cittadini . ….Guarda caso anche nei miei confronti !
      Ed ogni volta che l’occasione si presenta , non perdo di certo occasione di salutarlo e nel rispettarlo istituzionalmente ( in fondo e’ e deve essere il sindaco di TUTTI i cittadini ) .

      Tale disponibilita’ ( a differenza degli atteggiamenti arroganti del precedente ) comunque , non significa che si debba apprezzare tutto cio’ che viene deciso .

      …Ben vengano i raduni .
      …Ben venga il mercato della Domenica ( che personalmente apprezzo ) .
      …Ben venga il Wine Expo’.
      …Ben vengano le diverse iniziative d’incontro .
      …Ben vengano le inaugurazioni .

      Ma nonostante tutto , ad un anno dal “nuovo”insediamento di fatto non si riescono proprio a vedere ad esempio provvedimenti di tipo sociale e ambientale a favore dei cittadini .

      Ad es. si continua a vedere e verificare l’arroganza dell’ex (?) sindaco , nelle stesse sedute di consiglio comunale in cui viene totalmente ignorato il ruolo neutro di semplice moderatore che il ruolo di presidente gli riserva .

      Ad es. si continua a vedere lo scempio ambientale e territoriale del sacco edilizio cisternense nonostante la carenza di servizi e l’emergenza abitativa .

      Pero’ si continua nell’immobilita’, pur mantenendo i diversi interessi e profitti . ….Basterebbe a tal proposito l’esempio delle societa’ partecipate .

      Infine , il sig. cittadino crede proprio che le proposte siano accettate o quantomeno considerate ?

      Se cosi fosse , come mai sono rimaste inascoltate quelle dei diversi comitati di quartiere ?

      Oppure , il sig. cittadino ritiene sovversiva ogni considerazione non in linea con chi chi dovrebbe rappresentarci e tutelare i nostri interessi ?

      E chissa’ finora quale sara’ stato il suo grande impegno a favore della collettivita’ .
      Chissa’ quale sara’ stato , a differenza del sottoscritto , il suo generoso contributo ….a parte quello di difendere in ogni caso l’attuale maggioranza ovviamente !

  4. Virghil ha detto:

    Eccome poteva essere altrimenti ?
    Subito sono scesi in piazza Campo dei fiori i sacri inquisitori , pronti a tutto anche a travisare quello che viene affermato pur di dare la caccia alle streghe e mettere al rogo Giordano Bruno .

    Comunque di seguito, riporto quello che avevo precedentemente postato , e non mi sembra che ci sia difesa degli atti vandalici e dei suoi stupidi autori :

    -“Non si possono di certo mettere in dubbio gli stupidi atti vandalici nei confronti di beni pubblici , pero’ e’ pur vero come fa’ notare lo stesso sig. Franco che una buona parte di responsabilita’ sia da attribuire all’amministrazione stessa !
    Infatti il sig. Franco stesso , chiede come mai non e’ stata attivata la tanto pubblicizzata videosorveglianza . “-

    Fin troppo facile poi , utilizzare la definizione di superficialita’ qualunquista a chiunque si permetta di mettere a nudo il Re .

    Altrettanto facile prendere la difesa di qualunque anomalia e altrettanto assurdo fare ricorso alla necessita’ di PARTECIPAZIONE .

    Come se’ le gia’ esistenti associazioni di quartiere chiedessero altro !
    ….Eppure la stessa associazione del quartiere S. Valentino aveva gia’ denunciato ( inutilmente ) , le carenze del quartiere .

    E pur non entrando nel merito , non sara’ di certo l’apertura di un ambulatorio sanitario o il monumento dell’aviatore , a migliorare la condizione dei trasporti pubblici del quartiere , la sua vivibilta’ , la mobilita’ dei pedoni e dei ciclisti urbani . Sarebbe sufficiente l’esempio della ” tangenziale ” che dal quartiere conduce al centro cittadino .

    Sarebbe gradito ( non gridato ) l’esempio di partecipazione a cui fa’ riferimento il sig. cittadino .

  5. cittadino ha detto:

    virghil ma come fai a dare la colpa all’amministrazione comunale per atti di vandalismo?? ah, certo..piove governo ladro!!!

    non ti rendi conto che quanto scrivi è anche peggiorativo perchè rendi ogni iniziativa priva di senso, tutto catastrofico, tutto negativo, tutto inutile!!!

    pensa invece alla tua candidata alla regione Lazio, la signora Emma Bonino che ti vantavi di votare ma oggi ha rifiutato il posto in consiglio regionale dimettendosi, mandando in fumo le migliaia di voti degli elettori del Lazio che l’avevano votata per rappresentarli. questa è la vostra politica, questa è la tua attività…criticare ma non partecipare!

  6. Fabrizio ha detto:

    Signor Merolla, la piazza è stata “sfasciata” a pochi mesi dall’inaugurazione, in tutto e per tutto: scritte sui muri, distruzione delle “opere” realizzate, scempi vari nel parco MAI tenuto sotto controllo… in un quartiere sempre trascurato e lasciato all’abbandono (anche dalle precedenti amministrazioni si intende)
    D’altronde vediamo la nostra città: un cantiere a cielo aperto, dove non si vede mai il termine dei lavori (ma sono mai partiti?) del teatro e/o parcheggio multipiano…figuriamoci se state appresso al quartiere San Valentino.
    Saluti a tutti

    • dan7m ha detto:

      A proposito: l’edificio che dovrà prendere il posto delle Capannelle è ancora da iniziare. Sono state portate via le macerie ma non c’è traccia di inizio lavori.

      E’ un’opera privata, per quello che ne sappia io, perciò il Comune c’entra ben poco.
      Ma io incrocio le dita…

  7. Carmen ha detto:

    Virghil
    per te solo tanta tenerezza!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    non ti conosco , ma nella mia mente ti figuro come un dolce orsacchiotto spelacchiato che tutti tirano a calci, e quindi c’e’ l’ha con il mondo intero e non trova pace, e’ pero’ un’orsacchiotto siculo perche’ non vede, non sente e non parla, quando deve parlare , ma le cose a sproposito le sa dire ECCOME!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  8. Antonello Merolla ha detto:

    Caro virghil, adesso ti do il LA cosi per un po su questo blog potrai divertirti, QUANTO SEI SUPERFICIALE E QUALUNQUISTA……devi sapere che la piazza in questione la conosco bene, vorrei sapere i tanti Franco che ora denuniano il degrado dove erano quanto la piazza era bella e qualcuno la difendeva, avendo anche azioni di vandalismo nella prorpia abitazione per ritorsione, dite pure che non devessere il cittadino a vigilare, io penso che invece partecipazione non è solo criticare a volte è anche essere protagonisti……………..non vado oltre (questa post è fatto a titolo personale e non con la carica che ricopro)………….. e non rispondero

    • dan7m ha detto:

      Non capisco come si possa dare la colpa ad un cittadino qualsiasi perchè non è intervenuto a fermare uno scempio come questo. E’ verissimo che in patria il senso civico latita, è perciò facile dare la colpa a tutti, tanto si sa che ognuno ha le sue colpe; ma questo è un ragionamento-boomerang: dov’era il cittadino Sig. Merolla al momento dello scempio vandalico? Ma nessuno dotato di logica e buon senso può fargliene una colpa se 8 ore dorme, altre 8 o più lavora e le restanti servono per vivere. Eppure, a quanto pare, il suddetto bazzica spesso quella piazza. Non vedo che colpa ne abbiano le altre persone se non hanno visto.

      Mi pare però di leggere tra le righe del post del cittadino A.Merolla un ragionamento secondo me diffuso e pericoloso, ovvero: siamo tutti colpevoli.
      Che tradotto suona più o meno così:
      TUTTI COLPEVOLI, QUINDI NESSUN COLPEVOLE.

      Se relativo al singolo caso può non essere un grosso problema, ma quando questo ragionamento diventa la base di un comportamento diffuso ecco che nascono i problemi.
      Problemi che vanno dalle cose più piccole fino a quelle “macro”; dal parcheggio-surf sul marciapiede (e il sig. Sindaco lo sa bene visto che davanti al bar Rosa blu l’ho visto proprio io…) via via fino ad arrivare allo schifo edilizio delle nuove zone in via di costruzione (che ci stanno facendo sempre più assomigliare a Pomezia e Aprilia), o per fare un altro esempio alla politica clientelare.
      Tutto all’insegna del “così fan tutti” o “così farebbero tutti al posto mio”.

      Pur non volendo processare nessuno, qui si vuole solo convincere più persone possibile che serve più educazione (nel senso più ampio del termine) e questa si ottiene con un mix tra controlli, punizioni e precetti. Se c’è carenza anche solo di uno tra questi, tutto è vano.
      Ad esempio può non servire aumentare il numero dei vigili urbani se questi non sono motivati ed educati all’efficienza.

      Parlare da fuori è molto facile, è vero, ma la sensazione del cittadino medio come me è che non si faccia NULLA in tale direzione, o -a voler essere benevoli- non si riesce.

      Daniele

  9. Virghil ha detto:

    Le osservazioni del nostro concittadino sig. Franco sono piu’ che condivisibili .

    Intanto sembra proprio che si sia fatta l’abitudine agli scempi di ogni genere , presenti a Cisterna e nel suo territorio .

    Ed ancora piu’ scontata che la responsabilita’ sia unicamente da attribuire al vandalismo.

    Non si possono di certo mettere in dubbio gli stupidi atti vandalici nei confronti di beni pubblici , pero’ e’ pur vero come fa’ notare lo stesso sig. Franco che una buona parte di responsabilita’ sia da attribuire all’amministrazione stessa !

    Infatti il sig. Franco stesso , chiede come mai non e’ stata attivata la tanto pubblicizzata videosorveglianza .

    Ad ogni modo niente di nuovo , sarebbe sufficiente considerare l’attuale amministrazione come la naturale continuita’ della precedente , quella capitanata dal nostromo extralargeabbondante CARTURAN , colui che continua ad autoincensarsi e autocelebrarsi , arrivando persino a vantarsi della sua ventennale attivita’ politica .

    Piu’ di qualche cittadino avra’ notato infatti , i numerosi MANIFESTI FATTI IMPUNEMENTE AFFIGGERE COME SEMPRE ABUSIVAMENTE imbrattando e occupando spazi pubblici senza versare un centesimo al servizio affissioni .

    20 Anni di politica che ha determinato scempi urbani e ambientali , buche e voragini , invivibilita’ e poltrone dirigenziali al vertice di societa’ generosamente retribuite e mantenute da soldi pubblici .

    Ad ogni modo il sig. Franco e tutti i residenti del quartiere S. Valentino potranno da oggi consolarsi grazie ad un’altra inaugurazione .

    L’ennesima inaugurazione , insieme ai raduni alle fanfare alle fiere e ai mercatini , con cui l’attuale amministrazione potra’ vantarsi della sua laboriosita’ .

    Nel frattempo rimane immobile davanti ai tanti problemi esistenti : disagi sociali , abitativi , ambientali , di mobilita’ , culturali ….da qui a breve si sta’ gia’ pensando ad una prossima inaugurazione !

    Non posso che esprimere tutta la mia stima nei confronti del sig. Franco .

  10. Fabrizio ha detto:

    buttare altri soldi ai già tanti spesi? non sono daccordo, la maggior parte della gente che vive in quel quartiere; non si merita nulla…
    p.s. : io sono tra i pochi che ci vive e da tempo vede gli scempi che vengono fatti abitualmente…

I commenti sono chiusi.