Polizze assicurative false : denuncia e sequestro da parte della Polizia Locale

La Polizia Locale del Comune di Cisterna di Latina ha denunciato un cinquantenne di origine campana, residente da anni nel luogo, S.A. le sue iniziali, per falsità in scrittura privata, truffa, uso di atto falso, ricettazione e favoreggiamento. La Polizia Locale ha inoltre proceduto al sequestro penale di 14 contratti assicurativi abilmente falsificati ed al sequestro amministrativo del veicolo.
Tutto è iniziato quando una pattuglia di Polizia Locale in servizio ha notato che su un’autovettura in sosta presso la stazione ferroviaria di Cisterna di Latina era esposto un contrassegno assicurativo intestato ad una compagnia assicurativa che aveva cessato la propria attività da oltre quattro anni.
Il personale intervenuto, notando subito le caratteristiche di perfetta somiglianza del contrassegno con i modelli in uso, hanno immediatamente effettuato i necessari accertamenti per giungere all’individuazione dell’autore e dell’utilizzatore del falso contrassegno procedendo immediatamente a sottoporre a sequestro amministrativo il veicolo in assenza del proprietario, che si era recato a Roma per motivi di lavoro.
Giunto presso il Comando della Polizia Locale, il proprietario del veicolo, alle contestazioni mossegli dagli Ufficiali di Polizia Giudiziaria circa il contrassegno esposto sull’auto, ha esibito la restante parte del contratto assicurativo, anch’esso risultato falso poiché i loghi e le denominazioni riportate non sono più ufficialmente in uso dall’anno 2006.
Gli agenti della Polizia Locale hanno rinvenuto altri 13 contratti assicurativi appartenenti allo stesso veicolo, tutti redatti su carta intestata di 11 compagnie assicurative diverse che coprivano l’arco di dieci anni a partire dal 10 gennaio 2001 al 26 febbraio 2011.
Da accertamenti presso le Compagnie assicurative è risultato che tali contratti non erano mai stati ufficialmente rilasciati dalle stesse e disconoscevano completamente il soggetto come loro cliente.
Si è accertato, quindi, che il cinquantenne, da quando aveva acquistato il veicolo, non aveva mai provveduto ad assicurarlo come previsto dalla legge.
S.A. è stato deferito alla Procura della Repubblica di Latina per i reati di falsità in scrittura privata, truffa, uso di atto falso, ricettazione e favoreggiamento.
Sono state inoltre attivate le procedure per le violazioni amministrative che prevedono, dopo l’approvazione del pacchetto sicurezza approvato lo scorso agosto, la confisca immediata del veicolo e la sospensione per un anno della patente di chi conduce veicoli utilizzando assicurazioni falsificate.
Sono inoltre in corso ulteriori accertamenti finalizzati ad individuare la provenienza della documentazione sequestrata e l’eventuale esistenza di una organizzazione dedita alla falsificazione della documentazione assicurativa.
Le compagnie assicurative parti lese nella vicenda, hanno già preannunciato la volontà di presentare querela nei confronti del soggetto denunciato.
In relazione all’aumentato fenomeno di falsificazioni dei documenti di circolazione ed assicurazioni, la Polizia Locale di Cisterna di Latina ha aumentato l’attenzione verso questi fenomeni soprattutto a tutela del cittadino che, in caso di sinistro anche con gravi ripercussioni, verrebbe a trovarsi oltre che danneggiato anche beffato.

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Cronaca. Contrassegna il permalink.