MILLE BERSAGLIERI SFILANO A CISTERNA PER IL RADUNO REGIONALE. CITTA’ IN FESTA

LA FANFARA GARIBALDI IN DIVISA STORICA, NONNO UMBERTO E LE MASCOTTE

Si è da poco conclusa la grande parata lungo il Corso della Repubblica a Cisterna del 3° raduno regionale, in occasione del 25° anniversario del Monumento al Bersagliere, organizzata dall’Associazione Nazionale Bersaglieri Arnaldo Forconi di Cisterna, presieduta da Marcello Comandini, con il patrocinio e sostegno del Comune di Cisterna e della provincia di Latina.
In mille, tra bersaglieri in congedo, fanfare, associazioni combattentistiche e Gonfaloni, hanno sfilato dinanzi alle autorità ed a circa diecimila persone. P1160726
Cisterna, anche grazie alla clemenza del tempo, oggi ha vissuto una mattinata di grande festa. In più punti della città echeggiava il suono di una delle fanfare, tante le vetrine allestite per l’occasione, tricolori esposti dagli esercizi pubblici e balconi privati, tanti fanti piumati che hanno portato con sé valori patriottici e gioia.
Erano presenti i rappresentanti dei Comuni, della Provincia di Latina, della Prefettura, delle Forze dell’Ordine, e tante rappresentanze dei Bersaglieri provenienti da tutta la regione ma anche da Napoli, Macerata, Teramo ed oltre. Presenti anche i bambini haitiani ospiti della Croce Rossa a Cisterna mentre tanta simpatia hanno riscosso le piccole mascotte, di 3 – 5 anni che al pari degli adulti si sono prima esibiti in divisa e cappello piumato sia con la tromba che nella marcia di corsa finale. P1160807
Momenti di alto profilo istituzionale, di festa ma anche di commozione come quando è stato reso merito dalle autorità al bersagliere Umberto Bertocchi che lo scorso 1° aprile ha compiuto 100 anni.
Come pure quando è stata consegnata una targa di riconoscimento al bersagliere Ennio D’Amico, tra i fondatori dell’associazione Arnaldo Forconi di Cisterna e che da sempre provvede alla cura e decoro della Piazza e del Monumento al Bersagliere.
Si è tenuta la cerimonia dell’alzabandiera e la deposizione delle corone d’alloro al Monumento ai Caduti di tutte le Guerre e al Monumento al Bersagliere, opera dello scultore Palmiero Ianiri e che al suo interno custodisce la spoglia di un bersagliere ignoto della Prima Guerra Mondiale. DSCN0062
Infine la grande parata finale lungo Corso della Repubblica accolta, per tutta la sua durata, dai fragorosi applausi del pubblico.
La festa dei Bersaglieri è continuata nel pomeriggio con, alle 18,00 in Piazza 19 Marzo, il Concerto delle Fanfare, mentre alle 19,00, la cerimonia di Ammaina Bandiera in Piazza Amedeo di Savoia ha concluso definitivamente il raduno.

A breve alcuni filmati relativi alla giornata di Domenica.

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Associazioni, Avvenimenti. Contrassegna il permalink.