NUCLEARE ? NO, GRAZIE

Questa mattina l’assessore Stefano Galetto ha aderito all’iniziativa dell’Associazione Latina Sostenibile denominata “ Scrivi al ministro Scajola” . Lo scopo dell’iniziativa è portare a conoscenza, con una manifestazione civile, della contrarietà del nostro territorio ad ospitare nuovamente una servitù nucleare.Immagini galetto 002

Presente anche l’Assessore Stefano Galetto anche lui nettamente contrario alla realizzazione di un impianto simile a Latina.

-<< La città di Latina e il suo territorio hanno già contribuito alla causa nazionale >> – afferma Galetto aggiungendo : <<essendo stata per anni sito di 2 centrali nucleari, quella del Garigliano e quella di Borgo Sabotino, che sono state situate ai due punti estremi della nostra provincia.

Ora è giusto che questa terra ricchissima dal punto di vista bellezze naturali, possa sfruttare le numerose potenzialità che il proprio territorio offre senza i pesi e le limitazioni che la realizzazione di una centrale provocherebbe.

Inoltre questa amministrazione sta da tempo lavorando per lo sviluppo turistico economico della nostra zona con provvedimenti tipo il piano della marina e la realizzazione del porto, la cui area di realizzazione è proprio quella della centrale nucleare.

Un progetto quello del porto già avanti nella realizzazione, che non vogliamo sacrificato per l’ennesima servitù che questo territorio dovrebbe sopportare >>.

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Opere pubbliche, Persone, Politica. Contrassegna il permalink.

3 risposte a NUCLEARE ? NO, GRAZIE

  1. Virghil ha detto:

    Ed ora?

    Dopo aver imbrattato tutta Cisterna (oltre che l’intero territorio di tutta la provincia) con ritratti della sua faccia da ebete con capelli tinti color polentina e visto a Cisterna passeggiare a braccetto con Rosina (ex vicesindaco, ora non si sa’ cosa)durante la campagna elettorale regionale ADESSO CHE SCALDA LA POLTRONA BEN RENUMERATA IN REGIONE LAZIO CHE POSIZIONE PRENDERA’ COSTUI?

    ….Come sempre UBBIDIRA’ AL PADRONE e per dispetto non si sa’ a chi, oltre a non andare a votare NON SOSTERRA’ LA SUA PRESUNTA CONVINZIONE DI CONTRARIETA’ AL NUCLEARE.

    TANTO ORMAI LA POLTRONA DA SCALDARE ( con vergognoso compenso a nostre spese) GLI E’ STATA ASSEGNATA!!!

    …..GENTE DEL GENERE , IN PAESI NORMALI ED EVOLUTI ANDREBBE CACCIATA A CALCI NEL KULO!!!!

  2. Virghil ha detto:

    ….Massi’ massi’ , tante galline starnazzanti del pollaio PDL che dichiarano di NON volere il nucleare !

    …Prima la Polverini ( candidata alla regione Lazio ) , …ora
    Galetto , CHI SARA? IL PROSSIMO ?

    TANTO DI FATTO E’ IL SOLITO GALLO CEDRONE A CANTARLE SENZA SENTIRE RAGIONE ALCUNA !

    Perche’ piuttosto costoro , non lo dicono apertamente al loro gran mogol della buoncostume?

    Perche’ non dicono chiaramente di voler sapere SUBITO le localizzazioni dei siti nucleari anziche’ svelarli DOPO le prossime elezioni regionali ?

    ….Le solite galline starnazzanti in attesa di essere rifocilate dal becchime del loro padrone !

  3. nessuno ha detto:

    Piano della marina, bellezze naturali, porto turistico…
    Ogni zona d’Italia ha le sue peculiarità da difendere.
    E’ proprio la scelta nuclearista, in sè di dubbia efficacia economica, che porta ad azzerare la bellezze della nostra Italia per calare dall’alto “manu militari” una scelta contraria alle comunità locali.
    Ciò che non è bene per la comunità pontina – e il nucleare non è bene – non si può imporlo a chi stà in altre Regioni.
    Formigoni non lo vuole in Lombardia, Il Veneto non lo vuole nei suoi territori, ma dove lo mettiamo? Nelle regioni di centro-sinistra? E quando ritornerà al governo la sinistra riblocchiamo tutto di nuovo?
    Mi sa che ste centrali le vedremo tra venti anni, quando non serviranno più e faranno solo male.
    E’ bene che Scajola lo sappia.

I commenti sono chiusi.