Emma Bonino candidata alla presidenza della Regione Lazio ottiene il sostegno del PD

Di Resta: “Una candidatura di alto profilo e competitiva. Con lei possiamo vincere”

“La decisione pressoché unanime della Direzione regionale del PD di sostenere la candidatura di Emma Bonino a presidente della Regione Lazio e di proporla ad approvazione definitiva dell’Assemblea, rappresenta una scelta importante che ridà forza e speranza al centrosinistra laziale”, così il Consigliere regionale di maggioranza Domenico Di Resta all’indomani della riunione dell’organismo di direzione politica del Partito Democratico del Lazio.Emma Bonino
“Ritengo quella di Emma Bonino – commenta l’esponente pontino del PD alla Pisana – una candidatura di alto profilo e capace di raccogliere i consensi necessari per poter governare la Regione Lazio. La Bonino è infatti personalità di grande rilievo e spessore, che si è sempre distinta per le grandi battaglie civili (solo per citarne alcune, la lotta contro la fame nel mondo a sostegno delle fasce più deboli della popolazione, la battaglia per abolire la pena di morte), per l’integrità morale, e per la capacità di governo che ha dimostrato sia nell’azione di Commissario dell’Unione Europea, ricordata tra le più prestigiose, sia nell’esperienza di Ministro di Governo nazionale.”
“Con la candidatura di Emma Bonino sono convinto, e i primi sondaggi lo confermano, che possiamo vincere. Credo che, oltre al nostro elettorato, possa mobilitare nuove fasce di consenso, in particolare di giovani e donne. E’ dunque una candidatura – spiega Di Resta – che può aiutare il forte processo di innovazione della politica, recuperando anche forze che hanno manifestato in passato critiche e disimpegno. E’ una candidatura importante ed impegnativa, e dobbiamo coglierne tutte le potenzialità – continua il Consigliere regionale pontino – risolvendo, anche attraverso il protagonismo del Partito Democratico e il nostro contributo programmatico, interrogativi ed incertezze presenti in alcune fasce di elettorato.”
“L’impegno del PD deve essere ora quello di costruire intorno a questa candidatura il più largo consenso delle forze di coalizione del centrosinistra. Insieme è necessario che il PD contribuisca con le proprie idee – conclude Di Resta – e la propria cultura alla definizione di un programma di governo della Regione Lazio che, partendo dall’importante attività svolta in questa legislatura, sappia dare risposte efficaci soprattutto in materia di lavoro e sviluppo, politiche sociali e sostegno alle persone e alle famiglie. E punteremo ad un rinnovamento serio delle politiche sanitarie, dopo l’azione di risanamento avviata già nel corso di questa legislatura”.

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Persone, Politica. Contrassegna il permalink.

33 risposte a Emma Bonino candidata alla presidenza della Regione Lazio ottiene il sostegno del PD

  1. Virghil ha detto:

    IL PROGRAMMA DI EMMA BONINO

    http://www.emmapresidente.it/

    “Prima di tutto: un nuovo rapporto con i cittadini ed una campagna di verità senza promesse illusorie e senza demagogia”.

    TUTTI I DATI SUL WEB COME IN USA – Sul modello Usa e di Londra tutti i dati relativi all’amministrazione saranno pubblici e in rete, che sarà utilizzabile anche per tutte le comunicazioni istituzione-cittadino (anche tasse e certificati). Fibra ottica in tutti i Comuni (8 milioni di investimento). Sì all’Audit civico e a un Testo unico sul fisco. Criteri Isee per tutti i servizi. WELFARE E IMMIGRATI – Nessuna discriminazione nei servizi in base alle modalità in cui le persone si organizzano affettivamente, no a discriminazioni per razza, religione, orientamento sessuale. Sì all’integrazione socio-assistenziale, alla Legge sul Terzo settore. Centri d’ascolto per le famiglie, servizi di mediazione familiare e voucher per l’infanzia e per gli studi. Trasporto pubblico gratuito per i disabili e Case famiglia. Investimenti sui Mediatori culturali. PIÙ PARCHI E DIRITTI DEGLI ANIMALI: green economy in prima fila, ma anche ecodistretti industriali, ampliamento dei parchi e tutela degli animali. Sì a fattorie energetiche e sociali e alla filiera corta. Il Lazio avrà il suo marchio Bio. No al nucleare, sì alle rinnovabili. Gli edifici pubblici saranno più efficienti. La tecnologia verde creerà 10mila posti di lavoro. MENO RIFIUTI E DIFFERENZIATI – Riduzione della produzione dei rifiuti, e differenziata da aumentare. No per ora a nuovi impianti oltre quelli previsti. Malagrotta? «Non traslochi in provincia». TAGLI A COMPENSI POLITICI – Meno compensi a consiglieri e assessori, più forza al Difensore civico. ‘Dimagrimentò della holding Sviluppo Lazio. Statuto e legge elettorale da rivedere. UNO SGUARDO ALL’ESTERO – Programmazione strategica dei progetti Ue, accordi economici con Paesi terzi, sostegno alle vittime di calamità e conflitti. TERRITORI DA ‘ROTTAMARÈ – Il Piano casa è migliorabile: sì alla ‘rottamazionè di «intere parti di territorio, trasformate in zone ecosostenibili». ‘Laboratori urbanì per i giovani negli edifici oggi abbandonati. No a nuove cubature rispetto ai Prg, ma corsia preferenziale per le case popolari. PIÙ CULTURA E STUDENT CARD – Servizi culturali aperti h12 grazie a cooperative giovanili, sì a piste ciclabili e parchi attrezzati per lo sport, inteso come strumento di welfare. ‘Student card’ per sconti su libri e cinema. 5 MILIARDI PER LE FERROVIE E BUS VERDI – Cinque miliardi di euro previsti per l’intero sistema ferroviario laziale: tratta per tratta, il programma riporta costi e frequenze previste per le infrastrutture. Ferrovie ex concesse in vendita al Campidoglio «trasformando Roma in una metropoli con più di 6 metropolitane». Bus ‘verdì con più nodi di scambio, bike sharing e car pooling. Subito la Roma-Latina. IMPRESE E LAVORO – Archivi pubblici per l’offerta di lavoro, Piano straordinario per l’occupazione intellettuale, lotta al precariato e sicurezza. Per le Pmi un Manifesto in 7 punti con più accesso al credito e fatture pagate con puntualità. STATI GENERALI SANITÀ – Stati generali nei primi 100 giorni, uscire dal commissariamento, stabilizzazione dei precari. Medici di famiglia aperti a turno, infermiere di quartiere e nelle scuole. Meno liste d’attesa con tutte le strutture inserite nel Recup per almeno il 70% delle prestazioni. Rafforzamento del 118.

  2. nessuno ha detto:

    Lo vedi che tutto passa e guarisce: infatti condivido il 50% di quello che dici ( a proposito della libertà, il Dalai Lama ecc. ecc. ).

    Invece non capisco dove leggi l’esaltazione della Cina, al contrario mi sembra proprio un gigante dai piedi d’argilla visto che prima o poi ( e penso a breve ) dovrà svegliarsi amaramente perchè non si può impedire ad un popolo di scegliere la propria strada liberamente…

    Comunque vedo che condividiamo molte cose rispetto alla libertà di opinione, di espressione ecc. e questo è un bene.

    Purtroppo la cultura non si “possiede” in quanto non si va al mercato a comprarla ( così come non si compra – grazie a Dio – la vita e la felicità ).

    Possiamo tutti e due, io e te ( se non ti offendi ) dire – con il Filosofo -:” so di non sapere”.

    P.S.: amo gli asini, li ritengo un animale utilissimo e amico dell’uomo: mi piacerebbe certo vederli volare e comunquequando sarò in pensione spero di allevarne qualcuno.

  3. Alberto Ceri ha detto:

    ” E poi anche il cancro ormai si cura non lo sai? ” – scusa dott House. 🙂

    ” Un giorno ti passerà tutto e ti sveglierai in un mondo libero e felice dove ognuno può pensare e parlare liberamente…” – già siamo in un mondo libero, dove ognuno pensa e parla liberamente. I Paesi non liberi sono quelli dove censura e dittatura fanno da padroni. Prendi la rossa Cina dove il governo ha chiesto proprio oggi ad Obama di annullare l’incontro col Dalai Lama; o dove Google è costretta a essere sotto scacco dal governo, quindi filtrare le notizie provenienti dal resto del mondo per non perdere gli introiti: è notizia proprio di qualche giorno fà che la Google ormai stanca ha deciso di togliere i filtri e la Cina è già pronta con un nuovo motore di ricerca per non far sapere al popolo cinese cos’è il resto dell’umanità!!
    non ti vergogni di esaltare la Cina e la sua rossa dittatura??

    Non ti vergogni dei Laogai cinesi?? i campi di concentramento dove si lavora per un pugno di riso al giorno, sfruttando donne e bambini.
    Non ti vergogni degli uomini liberi cinesi che provano a ribellarsi ma diventano subito prigionieri politici usati dal governo come donatori involontari di organi.

    “la cultura fa bene ma quella vera, liberale, illuministica, socialista, che affonda le sue radici nella tradizione umanistica occidentale che sale dalla filosofia greca, attraversa il cristianesimo, e si diffonde gradualmente nel mondo.” – quanta demagogia e finzione di possedere cultura…

    “Non è che credi al Berlusconi di turno?” – vi tappano gli occhi e gli orecchi con il vostro “berlusconi di turno” per fare i loro comodi…e voi ci cascate: GUARDA UN ASINO CHE VOOOLAAAAAA!!

  4. nessuno ha detto:

    Caro Ceri: hai gli incubi? da piccolo ti svegliavi di soprassalto e vedevi i comunisti dappertutto?

    Dimmi com’erano: rossi sanguinolenti come i morti viventi?
    Mangiavano i bambini?

    E poi anche il cancro ormai si cura non lo sai?

    Forse per le fissazioni ancora la medicina deve fare molta strada ma non disperare.

    Un giorno ti passerà tutto e ti sveglierai in un mondo libero e felice dove ognuno può pensare e parlare liberamente…

    Intanto leggi molto: la cultura fa bene ma quella vera, liberale, illuministica, socialista, che affonda le sue radici nella tradizione umanistica occidentale che sale dalla filosofia greca, attraversa il cristianesimo, e si diffonde gradualmente nel mondo.

    Scusa, ma dove li vedi tutti sti comunisti?

    Non è che credi al Berlusconi di turno?

    Ormai neache in Cina sono più quelli di una volta…

    Il male assoluto, ma dai alla befano non credono più nenache i bambini.

    SVEGLIATI…

  5. Alberto Ceri ha detto:

    “la condanna di Almirante è un fatto reale per una sentenza pronunciata dalla magistratura italiana” – si certo, la magistratura fondata sull’antifascismo secondo te come poteva esprimersi su Almirante ?!?! un po’ di obiettività x favore…!!

    “Punto” – non esistono PUNTI…

    ” forte degli ideali di una giovane generazione formatasi sui libri e nella lotta partigiana ed antifascista ai nuovi ma eterni valori della libertà e della democrazia” – credi veramente che la generazione formata con i valori della lotta partigiana siano eterni valori?? Non ne andrei fiero: il comunismo, male assoluto, cancro dell’umanità….

    “il resto che dici…” – frutto della tua immaginazione: la cosa pubblica, la casta, i baroni universitari, gli attaccati alle poltrone, son tutte robe che fanno parte dei tuoi “eterni valori” , i valori che decantate con la cgil pronti a fregare l’operaio ogni 3×2.

  6. nessuno ha detto:

    Per il signor Ceri: la condanna di Almirante è un fatto reale per una sentenza pronunciata dalla magistratura italiana.
    Punto.

    Il resto è solo retorica.

    E la democrazia non sarà scalfita mai dalla retorica dei falsi valori: l’amnistia promulgata dall’allora ministro Togliatti a favore degli ex fascisti è un atto di riunificazione nazionale enorme nell’Italia distrutta del dopoguerra.

    Distrutta nelle cose ma forte degli ideali di una giovane generazione formatasi sui libri e nella lotta partigiana ed antifascista ai nuovi ma eterni valori della libertà e della democrazia.

    La politica attuale è lo spazio dei nani e delle ballerine di craxiana memoria.

    Questo è il tempo dei furbetti del quartierino: della casta che attaccata alle mammelle della spesa pubblica sta inaridendo il paesaggio italiano.

    Contentu tu…

  7. Virghil ha detto:

    Alberto scrive:
    ” “caso Fazzone-Fondi-Nuova Area” ripeto non sono l’avvocato di Fazzone e non devo certo difenderlo, io mi attengo solamente a quello che dicono i giudici lasciandoli lavorare nel migliore dei modi; ad oggi la situazione è che Fazzone non ha nessuna condanna in atto, al contrario del fondatore del partito che decanti tanto, Nuova Area, il quale Ciarrapico l’hai sempre considerato, “il solito fascista”, ma da quando fa opposizione a Fazzone è improvvisamente diventato per te la parte buona del centro destra. Per questo non smetterò mai di accusare la tua politica ad orologeria.”

    Aaappperrrooo’ , …FINALMENTE viene invocato il lavoro della Magistratura !

    …Peccato pero’ che proprio Fazzone e’ quello che , insieme al suo compare Cusani non ha perso tempo per screditare il lavoro e la relazione ben documentata del Prefetto .

    ….In merito al Ciarra , che ricordo fa’ parte del vostro club della buoncostume , costui non e’ mai stato considerato da parte mia “la parte buona del centrodestra”.

    In Puglia , era stato proposto ( o meglio imposto ) come candidato alla presidenza di regione Boccia , dopodiche’ c’e’ stata una quasi rivolta popolare per pretendere delle primarie affinche’ gli elettori potessero decidere su chi candidare .

    Quella che tu consideri “sconfitta ” e’ invece intesa partecipazione diretta e ascolto della base .

    …Bhe’ certo nel centro destra e’ tutto piu’ efficente , d’altronde con un uomo solo al comando e’ anche tutto piu’ facile !

    …Un solo uomo che decide !
    …Un solo uomo che dispone!
    …Un solo uomo che colloca questa o quella persona !
    …Un solo uomo che organizza !

    Tanto la base e’ come se non esistesse .

    ….Almirante , si stara’ rivoltando nella tomba probabilmente!

  8. Alberto Ceri ha detto:

    caro Nessuno, è vero nei miei post puoi leggere sempre i valori che a me piacciono tanto ma nei tuoi leggo sempre accuse gratuite a PERSONE (es Almirante). Non sono così presuntuoso da fare da giustizialista verso quello o quell’altro esponente politico come Virghil insegna;

    E vedo con altrettanto orgoglio e soddisfazione, che nessuno di voi riesce a mettere in discussione i miei valori ma soltanto persone…

    @Mike: eh no, non lascio egenomia, anche se solo di parola a chi occulta la verità; finchè avrò parola urlerò al mondo la mie sensazioni.

    “I grandi uomini parlano di idee, i medi di fatti, i piccoli di persone”.

  9. nessuno ha detto:

    Sig. Alberto Ceri, nei tuoi post leggo sempre dei tuoi “valori” alternativi alla sinistra, come se tu appartenessi ad un’altra specie umana con un DNA differente.
    E forse è proprio cosi se scrivi: «Quando vedi la tua verità fiorire sulle labbra del tuo rivale, devi gioire, perché questo è il segno della vittoria.» Giorgio Almirante.

    Si proprio quel Giorgio Almirante, condannato in qualità di fucilitatore di Italiani che si opponevano alla leva obbligatoria nella RSI per combattere a fianco delle truppe naziste che occupavano il suolo della Patria italiana.

    Quell’Almirante graziato da Togliatti e a cui la reppubblica democratica riconquistata nel nostro paese da quei partigiani che lui faceva fucilare consentì comunque di svolgere una funzione politica in quanto la democrazia non ha nulla da temere dai suoi rivali sconfitti nella storia dai loro stessi errori ed orrori.

  10. mike ha detto:

    caro alberto perdi tempo con virghil solo bla bla bla bla…….
    se poi sei un fenomeno con il copia e incolla allora divertiti !!!

  11. Alberto Ceri ha detto:

    rileggo il tuo post e continuo a ragionare sulla tua mentalità:

    Io ti scrivo che la sinistra è uscita sconfitta dalle primarie in Puglia e tu mi rispondi che però intanto le primarie nel pd si fanno e nel Pdl no.

    Come se ti chiedessi: “Perchè hai litigato con tizio?” e tu risp: Intanto io ho potuto litigarci…”

    bha, Poverta Italia…

  12. Alberto Ceri ha detto:

    comincio dalla fine:

    “…Visto che hai citato Almirante , sei a conoscenza del giudizio che da’ della politica attuale ( Berlusconi in primis) donna Assunta ( la vedova Almirante ) ?” – purtroppo si, donna Assunta scarica Berlusconi e appoggia a spada tratta la politica di Storace, esponente di centro destra con cui non ho mai condiviso nulla e neanche ne sono interessato.

    “caso Fazzone-Fondi-Nuova Area” ripeto non sono l’avvocato di Fazzone e non devo certo difenderlo, io mi attengo solamente a quello che dicono i giudici lasciandoli lavorare nel migliore dei modi; ad oggi la situazione è che Fazzone non ha nessuna condanna in atto, al contrario del fondatore del partito che decanti tanto, Nuova Area, il quale Ciarrapico l’hai sempre considerato, “il solito fascista”, ma da quando fa opposizione a Fazzone è improvvisamente diventato per te la parte buona del centro destra. Per questo non smetterò mai di accusare la tua politica ad orologeria.

    “aborto” il tema è delicato, ognuno ha la sua visione. L’importante è stimolare le istituzioni al non far diventare il “diritto alla vita” un “diritto alla morte” . Operazione accolta dal governo con successo dal Ministro della Gioventù. Purtroppo abbiamo ideali differenti, soprattutto valori portanti della nostra formazione completamente diverse.

    “non ho mai dato sostegno a difesa degli indagati” – ripeto, se non ne parli degli indagati di sinistra, è normale che non puoi darne sostegno. Mhaaa!

    in bocca al lupo, continua a leggere Repubblica, Unità, ascoltare Travaglio e l’incantatore Grillo…

    ad maiora
    Alberto

  13. Virghil ha detto:

    Alberto scrive :

    ” …Imbarazzante il fatto che tu nel medesimo argomento ti senti autorizzato a parlare del caso Fondi e quando io parlo dei tuoi padroni fai intender l’off topic del tema. ”

    Scusa Alberto , ma Fondi si da il caso che si trovi nella regione Lazio . E da Fondi , sara’ presente nella lista che tanto ti sta’ a cuore proprio Fazzone , …colui che oltre a negare i fenomeni legati alla criminalita’ organizzata presenti sul territorio arriva a querelare lo stesso Prefetto .

    Ti sembra normale cio’ ? …Oppure e’ necessario essere dei giuristi per poter dare degli elementari giudizi ?

    E allo stesso modo non e’ di certo necessario essere dei fini politologi , per accorgersi dell’esistenza di un gruppo ( appartenente alla stessa area ) che si oppone a Fazzone e compari , utilizzando gli stessi argomenti del ministro dell’interno e della Prefettura .

    Mettila come ti pare , in merito al sostegno dell’elettorato cattolico nei confronti della Bonino , rimane il fatto che :
    “Il referendum contro l’aborto clandestino è stato votato dall’80% degli italiani, compresi i cattolici ” .
    Considerali pure cattocomunisti .

    Di seguito Alberto scrive:
    “” aborto ” – non entro nel tema, son da sempre schierato in difesa della vita. In difesa delle ragazze madri che nonostante tutto, nonostante i mille problemi che possono nascere, accettano la sfida… gettano il cuore oltre l’ostacolo e decidono di mettere al mondo un bambino…. ”

    Ebbene ? Guarda che la legge 194 non prevede l’OBBLIGO di aborto , la legge non impone l’aborto .
    Nemmeno nei casi in cui gravi condizioni cliniche possano
    compromettere la vita sia della madre che del nascituro .

    Pertanto OGNI DONNA ed OGNI COPPIA non sono di certo vincolati dalla legge 194 .

    ….In merito alle vicende giudiziarie degli esponenti di sinistra , ribadisco ancora una volta ( verificabile anche tramite le pagine di questo blog ) , che non ho mai dato sostegno a difesa degli indagati .

    Ancora una volta , nonostante LE PROVE DI SMENTITA* , ti ostini a prendere per buone le accuse menzognere fatte nei confronti di Di Pietro .

    *Ovviamente tali smentite non le troverai pubblicate sulle pagine di Libero o del Gornale e nemmeno saranno dette al Tg5 o al Tg4 .

    Proseguendo :
    Nichi Vendola , quella che tu consideri un “frittata girata” e’ comunque il risultato di scelte ottenute tramite partecipazione popolare dei cittadini definite PRIMARIE .

    Cosa altro dovrei aggiungere per risponderti ?
    Che anche nel caso della regione Puglia , il presidente uscente Vendola non ci ha pensato due volte per richiedere le dimissioni dei collaboratori indagati ?

    Piuttosto , perche’ tali dimissioni non si verificano mai tra i componenti del centro destra ?

    Mi dispiace che per te l’esempio ” comitato ” , non sia calzante di una virgola .

    Ma era stato fatto solo per dire che , non necessariamente si devono contestare proposte o idee ( quanto le finalita’ sono buone ) che provengono da una parte opposta dei nostri convincimenti .

    …Visto che hai citato Almirante , sei a conoscenza del giudizio che da’ della politica attuale ( Berlusconi in primis) donna Assunta ( la vedova Almirante ) ?

  14. Alberto Ceri ha detto:

    “Ho semplicemente portato a conoscenza del prossimo incontro a Latina con la candidata Emma Bonino” oh, grazie!!

    “Intanto , forse sarebbe opportuno , attenersi alla tematica dell’argomento proposto anziche’ estenderlo ad altre tematiche , senza dubbio interessanti” – si certo, interessanti ma a quanto pare talmente scomode per il quale mi chiedi di parlare d’altro. Pensi veramente che i lettori di questo blog e tutti gli elettori siano deviati?? Imbarazzante il fatto che tu nel medesimo argomento ti senti autorizzato a parlare del caso Fondi e quando io parlo dei tuoi padroni fai intender l’off topic del tema.

    “la candidata Emma Bonino ha trovato in questi giorni PERSINO sostegno da una parte della societa’ civile cattolica” – I cattolici che appoggiano la Bonino non sono cattolici ma cattocomunisti è ben diverso, oltretutto Excusatio non petita, accusatio manifesta…il tuo PERSINO (maiuscolo) è eloquente come mille parole: “T’ho guarda nonostante il passato e le idee della Bonino, i cattolici la appoggiano”. Comodo per chi come voi usa i cattolici se c’è un tornaconto personale….

    ” aborto ” – non entro nel tema, son da sempre schierato in difesa della vita. In difesa delle ragazze madri che nonostante tutto, nonostante i mille problemi che possono nascere, accettano la sfida… gettano il cuore oltre l’ostacolo e decidono di mettere al mondo un bambino….
    Lo trovo assurdo che una persona, se si può definire tale si possa schierare in difesa della morte, anzichè garantire il diritto di maternità alle donne della propria nazione; Per questo come movimento giovanile abbiamo chiesto incentivi per casi del genere; richiesta portata in parlamento dal ministro della Gioventù Giorgia Meloni che ne ha discusso proprio qualche giorno fà.

    “questione Fondi” – sei affezionato a questa questione eh? l’ho notato, ma chiedere delucidazioni a me per quanto accade nel sud pontino, non mi sembra una competenza che mi riguardi, e soprattutto non sono l’avvocato di Fazzone.

    ” il sottoscritto non ha mai fatto sconti ai politici cosiddetti di sinistra coinvolti in indagini giudiziarie” – infatti non hai mai fatto sconti, ti credo…NON NE CITI MAI. Sempre pronto a esaminare l’ultimo starnuto di Berlusconi, mai i sotterfugi giudiziari della tua cara sinistra.

    “In seguito Alberto segnala la questione Antonio Di Pietro , …a dire la verita’ non varrebbe nemmeno la pena rispondere alle menzogne” – è si, tutte menzogne.

    “questione Puglia” come al solito strumentalizzi, giri la frittata per non rispondere…ottimo, in demagogia vai alla grande.

    ” Comitato ” – l’esempio non calza di una virgola, ma non perchè non la PENSIAMO allo stesso modo, ma perchè è il modo di VEDERE la reatà completamente diverso. Personalmente intendo la politica lontano dagli schemi odierni, lontano dal tuo atteggiamento di reggere la candela agli amici, ne è dimostrazione il mio impegno quotidiano sul territorio, ben diverso dall’esser supremo accusatore ed eterno immobile.
    Mi fa piacere se mi venissi a trovare, guarda gli orari d’apertura su http://www.collinadeipini.it , chissà magari ti converto:

    «Quando vedi la tua verità fiorire sulle labbra del tuo rivale, devi gioire, perché questo è il segno della vittoria.» Giorgio Almirante

  15. Alberto Ceri ha detto:

    ciao Virgilio, ma sei diventato il portavoce della Bonino?? no perchè vedo il tuo notevole interesse verso la spietata abortista… mha.

    interessante come ogni qualvolta nomini la parola Fondi, ti scatta subito il ” città che negli ultimi mesi è stata al centro dell’attenzione nazionale relativamente alle infiltrazioni mafiose, e in cui si terranno anche le elezioni Comunali”
    Dì la verità…qualcuno ti paga o hai l’ossessione di Fazzone?!? è inspiegabile….! 🙂

    Vedo con piacere che non spendi una riga sul tuo sito MeetUp dove poi prendi e incolli qui le “prelibatezze grammaticali” sul caso Delbono accaduto nei giorni scorsi.

    Delbono, già esponente regionale emiliano e sindaco di Bologna targato Partito Democratico il 25 gennaio 2010 ha annunciato le proprie dimissioni al Consiglio comunale, in quanto indagato per reati come peculato, truffa aggravata ed abuso d’ufficio relativamente al periodo nel quale ricopriva la carica di vicepresidente della Regione Emilia-Romagna. Le indagini partite a seguito di dichiarazioni rilasciate da Cinzia Cracchi, sua amante e pure segretaria. Esponenti Pd a corto di persone presentabili hanno tentato di rispolverare il buon Romano Frodi da candidare a sindaco, noto per le sue grandi e lodevoli trascorsi e abilità politiche…

    Caro Virghil, ci hai sollazzato con fiumi di parole sul caso delle escort di Berlusconi ma non una parola su questa Cinzia Cracchi;
    non una parola sul trans pagato con i soldi della regione di Marrazzo;
    non una parola sulle primarie pugliesi dove Nicky Vendola vince e continua a governare facendo dimettere i suoi assessori ma lui rimane sempre in poltrona e ancor peggio ricandidato alla regione;
    non una parola sul candidato Pd-Idv, alla regione Campania, De Luca, che è indagato per: concussione, truffa, associazione a delinquere e falso nelle inchieste;
    non una parola sul congresso dell’IDV del trascorso weekend con un’abilità da maestro Di Pietro ha fatto togliere dalla statuto del partito il censimento delle sue proprietà;
    non una parola sull’assegno da 50mila dollari incassato da Di Pietro da un falso ingegnere di Miami.
    non una parola sull’inchiesta di Di Pietro indagato per i falsi rimborsi elettorali;
    non una parola sui rapporti di Di Pietro col mafioso Contrada e le sue foto che li ritraggono insieme. (la sua risposta davanti la foto: “io con Contrada?? lo escluderei”)
    non una parola sulle primarie pugliesi dove D’alema e Bersani ne escono sconfitti e la sinistra è ora più spaccata che mai; unita ovviamente da un solo filo conduttore: l’antiberlusconismo militante e niente di più.

    Non me la prendo con te, te sei vittima del sistema, quel sistema che se l’inchiesta non abbia negli indagati Patrizia D’addario, e qualche esponente che non ha il colore giusto per essere colpevole, deve essere messa a tacere. Quel sistema fatto di giornali che ogni giorno predicano sul “non essere in un paese libero” ma poi mettono a tacere le scomode verità, quel sistema che prende esempio dai salotti “dei buoni” come Santoro che dice di essere giustizialista, ma solo a senso unico…Rialzati Italia

    a presto,
    Alberto

    • Virghil ha detto:

      Ciao Alberto
      Se cio’ potra’ servire a farti stare tranquillo, ti assicuro che non sono diventato il portavoce di Emma Bonino . Ho semplicemente portato a conoscenza del prossimo incontro a Latina con la candidata Emma Bonino , tu potrai fare altrettanto con Renata Polverini .

      Intanto , forse sarebbe opportuno , attenersi alla tematica dell’argomento proposto anziche’ estenderlo ad altre tematiche , senza dubbio interessanti .

      Ad ogni modo , la candidata Emma Bonino nonostante la si voglia screditare con accuse di bassa lega come quella di definirla addirittura “ spietata abortista “ , ha trovato in questi giorni PERSINO sostegno da una parte della societa’ civile cattolica .

      E’ bene ribadire ancora una volta che la legge 194 e’ prima di tutto uno strumento a difesa delle donne con dei paletti ben precisi ( volonta’ della donna in situazioni di pericolo sia per la donna che per il nascituro ) che per fortuna non puo’ essere considerato ad un mezzo contraccettivo . E allo stesso modo non OBBLIGA alcuna donna a fare ricorso all’interruzione di gravidanza anche in caso di pericolo di vita .

      In merito alla questione Fondi , che in realta’ si riduce alla QUESTIONE FAZZONE , faccio notare ad Alberto che la nostra provincia e’ l’unica nella realta’ nazionale ad avere all’interno del Pdl , un’area di opposizione( Nuova Area ) alla sua stessa maggioranza . E che lo si voglia riconoscere o meno , l’opposizione e’ nei confronti proprio di FAZZONE e dei suoi compari , che pur essendo messi alle strette da una voluminosa relazione del Prefetto B. Frattasi che evidenziando le infiltrazioni mafiose nel consiglio comunale , insieme al Ministro Maroni ne’ aveva chiesto lo scioglimento . La stessa cosa e’ stata chiesta dalla deputata Pdl Angela Napoli .

      Pertanto , che ci dica Alberto la sua opinione in merito .
      …E’ tutto un complotto ? …La solita Magistratura ? …Le toghe rosse ? …L’odio fomentato ?

      Successivamente Alberto , cita il caso bolognese ( qui pero’ si discute della regione Lazio ) e delle dimissioni del sindaco di Bologna Del Bono .
      Ebbene , le dimissioni sono un atto dovuto quando un amministratore e’ indagato . Se Alberto avra’ fatto attenzione a quanto ho scritto in precedenza , il sottoscritto non ha mai fatto sconti ai politici cosiddetti di sinistra coinvolti in indagini giudiziarie .

      Ad esempio il caso Marazzo , dove pur non essendo in condizioni di indagato ho ritento giuste le sue dimissioni in quanto egli si e’ posto in condizioni di ricattabilita’ , ingiustificabili per un presidente di regione !

      Ad ogni modo ho l’impressione che , per Alberto si puo’ invece continuare a far finta di nulla di fronte agli indagati di destra .

      In seguito Alberto segnala la questione Antonio Di Pietro , …a dire la verita’ non varrebbe nemmeno la pena rispondere alle menzogne , sempre smentite con prove di fatto , rivolte ad Antonio Di Pietro come l’assegno balla ( mai incassato tral’altro ) o l’assurdo tentativo di infangare quest’ultimo con la pubblicazione di una foto ,…Di Pietro fotografato ad una cena insieme con un mafioso in compagnia di molti carabinieri ( la cena si teneva in una caserma dei carabinieri ) , ….il caso Boffo insieme a tanti altri non dovrebbe insegnare qualcosa ?

      Strano che Alberto non citi il caso della mercedes , …degli immobili , …della scatola dei soldi ,…della cassaforte alle cayman intestata all’ IDV .

      Un altro paio di maniche invece , la questione di De Luca , un plurindagato candidato alla regione Campania . Anche io ritengo che tale scelta sia sbagliata e molti sono i dissensi espressi sullo stesso blog di Antonio Di Pietro ( sarebbe possibile la stessa cosa sul sito del Pdl ? ) .
      Per fortuna non voto in Campania , dove comunque esiste ( per fortuna ) la lista 5 stelle .

      Nei confronti della questione Puglia , non vedo cosa si dovrebbe aggiungere visto che si e’ fatto ricorso allo strumento delle primarie , …metodo che a quanto pare e’ completamente sconosciuto nel Pdl .

      Per concludere e cercare di farmi meglio comprendere da Alberto , faccio un esempio concreto.
      Alberto , pur essendo politicamente agli opposti dai miei ideali , e’ comunque fondatore e componente di un comitato di quartiere ( Collina dei Pini ) , le finalita’ di tale comitato sono quelle di rendere piu’ vivibile il quartiere . Pertanto se dovessi avvalermi della logica di Alberto , non dovrei sostenere le iniziative che se realizzate andrebbero a beneficio di tutti i cittadini , solo perche Alberto non e’ “politicamente “ affine al mio pensiero ? …Sarebbe una logica assurda non trovi ?

      Pertanto le indagini e le condanne giudiziarie dovrebbero avere la stessa gravita’ per tutti gli esponenti politici . Qualunque sia la loro area di appartenenza .

      Ciao Alberto , prima o poi faro’ visita al vostro comitato … un caffe’ e’ sempre gradito .

  16. Virghil ha detto:

    REGIONALI, EMMA BONINO ARRIVA A LATINA

    Emma Bonino, candidata del centrosinistra alla presidenza della Regione Lazio, arriva a Latin. Sabato prossimo, 13 febbraio, il primo appuntamento pubblico della candidata sarà alle ore 10 presso il Teatro Cafaro di Latina. Nel prosieguo della giornata la Bonino sarà a Formia e quindi a Fondi per una manifestazione alle ore 17, città che negli ultimi mesi è stata al centro dell’attenzione nazionale relativamente alle infiltrazioni mafiose, e in cui si terranno anche le elezioni Comunali.

    Nel corso di tutti gli incontri la Bonino affronterà gli argomenti più sentiti dalla popolazione, a cominciare dalla criminalità e dalla sicurezza ma anche sanità, occupazione e sviluppo economico, puntando sulle tre parole chiave della sua campagna elettorale: regole, legalità e trasparenza.

    Al fine di preparare ed allestire la prima uscita pubblica della vicepresidente del Senato in qualità di aspirante governatrice della Regione, si è riunito il Comitato per Emma Bonino, composto dagli esponenti della provincia di tutti i partiti che sostengono la candidatura della Bonino. Con la sua presenza a Latina l’ex ministro delle Politiche Comunitarie conferma nei fatti la volontà di essere presente nelle province del Lazio perché il territorio torni ad avere senso di sé, e con la prospettiva che ogni provincia sia coinvolta nel governo della Regione.

    Il Comitato per Emma Bonino della provincia di Latina ha già in programma l’organizzazione di altri incontri con la candidata lungo tutto l’arco del territorio, al fine di approfondire le varie tematiche di attualità inerenti il governo della Regione Lazio.

  17. nessuno ha detto:

    Certo viva la vita – fortissimamente – senza dimenticare che la legge sull’aborto ha salvato tante vite di donne dalle mammane e prevenuto tante gravidanze indesiderate grazie ai consultori, dove funzionano.
    Con la legge sull’aborto il fenomeno – esistente dalla notte dei tempi – è venuto alla luce e , regolamentato, ha portato ad un drastico ridimensionamento del fenomeno grazie anche all’opera di educazione sessuale svolta dai consultori famigliari.
    Infatti attualmente il fenomeno riguarda soprattutto le donne straniere che non conoscono la legge, non frequentano i consultori e, spesso clandestine, hanno paura di rivolgersi alle struttura sanitarie.
    La Bonino va ammirata proprio per queste battaglia.
    Comunque ancora una volta d’accordo con te: VIVA LA VITA VIVA I BIMBI IL BENE PREZIOSO DELLA NS UMANITA.

    • Virghil ha detto:

      Gentile sig. nessuno

      Si continua , come al solito in questo disatrato paese , a sbandierare ” valori ” come : la difesa della vita , la fede cristiana , l’accanimento terapeutico , l’indissolubilita’ del matrimonio , la famiglia ecc … ai soli fini STRUMENTALI !

      Infatti mentre si SBANDIERANO tali valori , subito dopo si acclamano gli interventi militari ( definendoli ” missioni di pace ” ) senza tener minimamente conto delle migliaia di innocenti civili morti ( inclusi bambini ) per commemorare solamente i nostri bravi ed eroici soldati .

      Allo stesso modo si giustificano pienamente , gli interventi che hanno come obiettivo il respingimento di povere persone immigrate , oppure il loro sgombro forzato .

      Ovviamente , anche quando si presentano delle difficolta’ familiari ( licenziamenti , dimuizione del reddito , ad esempio ) il sistema sociale e’ completamente inadeguato e insufficiente .

      E continuano a dare fastidio i mendicanti e i poveri di ogni genere .

      L’unica forma di vita , di cui si ha pieno rispetto e’ quella embrionale evidentemente , perche’ tale forma di vita una volta evoluta e nata , si continuera’ a rispettarla a seconda del colore della pelle , a seconda della sua salute e a seconda del suo censo ( o meglio lo status sociale della famiglia ) .

      Ad ogni modo la legge 194 , vista come MODELLO da altri paesi europei meno ipocriti e piu’ civili del nostro , non ha come obiettivo LA RIDUZIONE DELLE NASCITE .

      L. 22 maggio 1978, n. 194
      Norme per la tutela sociale della maternità e sull’interruzione volontaria della gravidanza.

      1. Lo Stato garantisce il diritto alla procreazione cosciente e responsabile, riconosce il valore sociale della maternità e tutela la vita umana dal suo inizio. L’interruzione volontaria della gravidanza, di cui alla presente legge, non e’ mezzo per il controllo delle nascite. Lo Stato, le regioni e gli enti locali, nell’ambito delle proprie funzioni e competenze, promuovono e sviluppano i servizi socio-sanitari, nonché altre iniziative necessarie per evitare che lo aborto sia usato ai fini della limitazione delle nascite .

      L’ esistenza di tale legge dunque NON OBBLIGA NESSUNA DONNA all’aborto , bensi’ serve alla TUTELA della donna stessa .

      …Perche’ tanta ipocrisia ?

  18. cittadino nero ha detto:

    Caro nessuno,
    io credo che nessuno dei politici di adesso meritino tanta attenzione da parte nostra , ma l’unico modo che noi abbiamo per contrastarli un po’ e’ il ns santo voto.
    I politici di adesso non pensano alla politica come una missione per il bene comune della nostra bella Italia e dei suoi italiani , ma solo alle loro tasche. io non mi esimio da nessuna colpa , perche’ se solo nel ns piccolo
    avessimo denunciato sopprusi e malcostumi forse adesso le cose andrebbero meglio. Non amo Santoro ma seguo la sua trasmissione per conoscere ed apprendere , perche’ tutti noi diamo qualcosa a tutti noi, ed e’ meglio sempre essere informati , dalla trasmissione di ieri sera si e’ rafforzato il mio pensiero: nessuno di loro puo’ permettersi di giudicare gli altri perche’ sono uguali sia a sx che a dx .
    Io sono per la vita quindi la Bonino non la voto visto la sua storia sull’aborto.
    per errore quando ho digitato il mio nikname ho messo la o a cittadino , ma sono cittadina nera, e da mamma ti dico VIVA LA VITA VIVA I BIMBI IL BENE PREZIOSO DELLA NS UMANITA’. Ti saluto caramente

  19. nessuno ha detto:

    Ok cittadino nero: sottoscrivo quasi il 100% di quello che scrivi. Non penso affatto che la sx sia senza peccato…anzi penso che tanti piccoli Craxi ( o Berlusconi ) stanno anche a sx e rispetto a tante fotocopie meglio l’originale. Comunque due o tre persone a suo tempo schierate a sx – col beneplacito degli organi provinciali e regionali dei vari PDS – DS ora PD – ora stanno con la destra. Meno male, mi riuscira ancora più facile votare la Bonino che almeno su alcuni principi ha dimostrato lunga coerenza. Non mi parlare di D’Alema, questo ragioniere della politica senz’anima non capisce che i sentimenti e le speranze sono più forti del mero computo aritmetico dei voti.
    Per Bertinotti il peggio non è stato Ocialan (?) a suo modo un combattente per il suo popolo oppresso, ma – da preidente della Camera – aver segato il ramo ove era seduto ( leggasi il secondo governo Prodi ). Ora è sconparso dai media ma a suo tempo era ospite fisso dei canali di Berlusconi che i suoi uomini li sa scegliere bene…

  20. cittadino nero ha detto:

    Caro nessuno
    perche’ tu non sei schierato?
    io non sono come gli altri che cambiano bandiera o casacca come dici tu, io sono fedele ai miei principi che a volte non collimano con la Bonino anche se in ambito europeo e’ stata veramente brava , ma qui il discorso e’ diverso e’ di partito . io il voto a sinistra non lo do. Perche’ predicano bene e razzolano male. Non voto chi fomenta l’odio e pensa che solo a sx c’e’ l’intellighenzia e guardano sempre dall’alto in basso. Almeno votando la Polverini non voto a scatola chiusa. Preferisco sbagliare , se sbaglio, ma non dare il mio voto agli iposcriti che si nascondono vedi D’Alema e company e poi sei certo che lei sia senza peccato ? io no! e poi sei sicuro che il vizietto delle tessere lo ha preticato solo la destra?, mi dispiace ma non credo piu’ alle favole .
    In Italia la vera delusione e’ stata la sx del buonismo sindacale e proletario che poi i lavoratori li ha fregati ben
    bene.
    Scusami se rammento una sola cosa a Virghil che lo leggo un po’ ma poi mi annoia , ripete sempre le stesse cose le abbiamo imparate a memoria.
    La figura di Craxi non mi e’ mai piaciuta , la delusione vera fu Martelli con la sua faccia pulita, ma ti sei dimenticato di quando Bertinotti e compari accolsero Ocelan ( nn so se e’ scritto bene e me ne scuso in anticipo)?
    che ne pensi ? Ni Italiani brava gente di santi Poeti e navigatori ed io aggiungo ladri di noi stessi.

  21. nessuno ha detto:

    Bravo “cittadino nero”: continua a votare in base alle logiche di schieramento e non in base ad un ragionamento razionale.
    La Bonino è una risorsa della repubblica italiana per gli elevati incarichi istituzionali ricoperti in ambito europeo ed italiano con risultati encomiabili, per la statura culturale e per la dirittura morale domostrata in questi tempi in cui invece anche a livello locale i cosiddetti politici se non hanno cambiato casacca almeno due/tre volte non sono nessuno.
    Certamente la Polverini conosce il mondo del lavoro: infatti dovrebbe rispondere chiaramente all’accusa di aver praticato il vizietto sindacale delle tessere gonfiate per occupare più poltrone in quegli enti statali e parastatali in cui i politici di quarta fila ed alcuni sindacalisti praticano da anni un arrembaggio parassitario a spese del contribuente…
    VOLTIAMO PAGINA!!!

  22. cittadino nero ha detto:

    EVVIVA LA PAR CONDICIO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    La Polverini e’ stata nominata candidata prima della Bonino,
    e non si e’ visto un solo rigo in proposito!!!???
    Bella lotta, anche se la Bonino mi piace non la voto semplicemente perche’ sono di destra e perche’credo serva solo a ripilure una facciatadi partito, non mi fido.
    La Polverini conosce il mondo del lavoro mi auguro sappia fare una buona politica di governo per tutti.

  23. nessuno ha detto:

    Gentile signor Alberto Ceri, ho semplicemente espresso un mio stato d’animo di soddisfazione per l’alto profilo della Bonino, senza voler togliere nulla alla Polverini che ovviamente non ha nè il profilo culturale nè politico ed istituzionale della prima.
    Io non disprezzo mai il pensiero altrui ma Le faccio notare che la Polverini è nota solo per essere stata lanciata nel mondo dei media dal “comunista” Floris e , come sembra appurato, per aver gonfiato le tessere del suo sindacato per aver più poltrone in quel mondo paraistituzionale dove sono soliti intrufolarsi i sindacalisti di ogni orientamente e fede politica ( i Di Vittorio ed i Lama appartengono ormai ad un altro mondo ).
    P.s.: visto che lo ripete due volte le faccio notare, umilmente, che il plurale di faccia è facce.
    Cordialmente

  24. Alberto Ceri ha detto:

    Virghil scive: STENDITI LAZIO

    Virghil più di così non si può proprio stendere, la giunta Marrazzo ha messo la regione al tracollo. Dimmi coscientemente a memoria cosa tu ricordi abbia fatto di positivo? O anche qualcosa di negativo…qualcuno si ricorda importanti interventi?!?!? non mi piace far politica come la intendi tu per difendere o accusare quello o quell’altro esponente, giudico i fatti e li critico senza pregiudizi sia a destra che a sinistra. Senza pettegolezzi, gossip, e invettive…di avvocati ce ne sono già tanti…

    a presto
    Alberto

    • Virghil ha detto:

      Per Alberto , non saprei dire con quali logiche se non quelle strumentali , la guida attuale della Regione Lazio ha determinato solo disastri determinandone perfino il tracollo .

      Ora a volerla proprio dirla tutta , cio’ che mal digerisco dell’attuale gestione e’ il comportamento dell’ex presidente marazzo . Non mi riferisco di certo alle sue scelte e al suo orientamento sessuale , piuttosto alla sua debolezza nel farsi ricattare . E i ricatti si sa’ per un amministratore politico sono inacettabili e ingiustificabili .

      E naturalmente neanche le dimissioni possono servire ad ammorbidire la gravita’ della ricattabilita’ di un dirigente di fronte a delle scelte che fino a prova contraria non costituiscono reato , d’altronde …..de gustibus non disputandum est !

      Detto cio’ il caro Alberto sarebbe disposto ad affermare altrettanto nei riguardi dell’ex presidente di regione francesco storace ?

      Oppure per Alberto , ogni camerata va’ difeso ad oltranza qualunque cosa faccia ?

      Specialmente quando lo stesso ex presidente aveva ricoperto la carica di ministro della sanita’ ?

      Francesco st(a)race aveva forse lasciato la regione Lazio in perfette condizioni ?

      Invito Alberto , anche con una semplice ricerca sul web , a ricercare le nobili gesta ( tutte a favore della regione Lazio ovviamente ) dell’ex presidente st(a)race !!!

      … Lascia ” la regione ” un po’ migliore di come l’hai trovata !

      E storace , con la sua indistinguibile classe ( come ad es. le frasi gentili rivolte alla prof.ssa Rita Levi Montalcini ) avra’ fatto sicuramente di meglio , secondo la logica di Alberto !

  25. Alberto Ceri ha detto:

    Bonino, Santoro, Di Pietro, Travaglio… sono tutte faccie della stessa medaglia!

    RIALZATI LAZIO

    • Virghil ha detto:

      ….La medaglia giusta sarebbe quella con l’effigge di fazzone ?…. Oppure con quella di thilgher ? ….O invece con quella di storace ?

      STENDITI LAZIO

  26. Alberto Ceri ha detto:

    leggo “Finalmente una figura di alto profilo politico, culturale e morale. Voterò Bonino soddisfatto dopo tanti anni di voto a sinistra con i “mal di pancia”

    altro che mal di pancia, a me viene proprio la nausea!! Come al solito la sinistra italiana non riesce a stare al passo con i tempi: sempre la stessa gente, le stesse faccie, le stesse parole…Medidate gente!

    • Virghil ha detto:

      Come sempre la strumentalizzazione all’angolo !
      Dove si sentirebbe la bestemmia annunciata ?
      Esclamare con forte tono ” PORCOBINI ” ….e’ questa la bestemmia che ti determina i dolori addominali ?

      Inoltre sarebbe bene precisare che il filmato e’ inerente ad una discussione sull’argomento eutanasia nei malati terminali . E guarda caso il confronto viene fatto con CAPEZZONE !!!

      ….Capezzone del pdl e portavoce (oltre che zerbino ) del premier , prima di approdare alla corte di re sole sai dove militava il coerente capezzone ?

  27. Virghil ha detto:

    I candidati alla presidenza del Lazio prendano le distanze senza ambiguità da chi è coinvolto nelle vicende di mafia.

    di Antonio Turri*

    Nel Lazio, dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose del Consiglio comunale di Nettuno e quello mancato di Fondi, nonostante la richiesta reiterata per ben due volte al Governo dal Prefetto di Latina e dal Ministro dell’Interno Roberto Maroni, i candidati alla carica di Presidente della Regione di ogni schieramento,dovrebbero,ad avviso di LIBERA, senza ambiguità alcuna, prendere le distanze da quei pezzi della politica, a qualunque titolo, rimasti coinvolti nelle vicende di mafia, vuoi per responsabilità penali che politiche.
    Tra gli atti politici che LIBERA ritiene necessari vi è quello dell’esclusione dalle liste elettorali di coloro i quali risultano essere indagati o rinviati a giudizio per associazione a delinquere di stampo mafioso o reati connessi o comunque per vicende giudiziarie legate alla commissione di delitti contro la pubblica amministrazione.
    Le mafie saranno come sempre sensibili ai messaggi che la politica invierà loro e sono pronte,in particolare nel sud della regione Lazio, ad appoggiare chi farà finta di non sapere.
    E’ quindi auspicabile che su tale argomento non vi sia tatticismo alcuno e che alle parole corrispondano i fatti.
    Ribadiamo che le opportune prese di distanza e i conseguenti comportamenti, a nostro giudizio, valgono per tutti gli schieramenti che si apprestano al confronto elettorale.

    *Referente di Libera nel Lazio

  28. nessuno ha detto:

    Tanto avevo deciso di votarla anche se non era candidata del PD!!!
    Finalmente una figura di alto profilo politico, culturale e morale.
    Voterò Bonino soddisfatto dopo tanti anni di voto a sinistra con i “mal di pancia”.

I commenti sono chiusi.