LA FESTA DEL VIGOR CISTERNA

Grande euforia ed entusiasmo si respirava oggi in Aula consiliare in occasione dell’incontro, promosso dal Sindaco Antonello Merolla, per celebrare i protagonisti della prestigiosa vittoria del torneo regionale di Coppa Italia contro la Lupa Frascati nell’incontro disputato lo scorso 5 gennaio nello Stadio Flaminio di Roma.
C’erano tutti. Vertici della società sportiva, giocatori, tifosi ed amministrazione comunale.P1160223
Sembrava d’essere tornati ai tempi del grande calcio biancoceleste, quando la squadra cisternese infiammava gli animi ed occupava i vertici delle classifiche di campionato.
“La Coppa Italia – ha detto il Presidente della Vigor Cisterna, Domenico Capitani – vorrei fosse il simbolo della ritrovata appartenenza, dell’aggregazione non soltanto sportiva ma di tutta la nostra comunità. Ringrazio l’amministrazione comunale che ci ha organizzato questo incontro invitando tutta la cittadinanza”.
“Senza Capitani – ha commentato il consigliere delegato allo Sport, Gianni Giarola – oggi non esisterebbe il calcio a Cisterna e con il sodalizio avviato con Franco Di Stefano ed i fratelli Olivieri vedo le premesse per rinverdire i fasti di una volta. Auspico che tutte le società sportive di Cisterna superino le eventuali divisioni ed i personalismi per creare un grande orgoglio e forte visibilità intorno ad un’unica grande squadra cittadina”.
Il Sindaco ha fatto omaggio di una targa ricordo al Presidente della Vigor Cisterna, Domenico Capitani, in qualità di rappresentante dell’intero team. Quindi sono stati consegnati attestati di merito nominativi a tutti i calciatori, dirigenti e staff della Vigor Cisterna, nonché ad un rappresentate degli Ultrà Cisterna, per il grande ruolo di supporto e stimolo per l’intera squadra. 
“Oggi – ha detto Merolla – è il giorno del giusto tributo per l’ottimo e prestigioso obiettivo raggiunto dalla Vigor Cisterna con l’augurio per il raggiungimento di maggiori vittorie sia in campionato che nel prosieguo della Coppa Italia nazionale. Il prossimo incontro in forma ufficiale sarà l’inaugurazione dello Stadio Bartolani che spero coincida con i festeggiamenti per la vittoria del campionato”.

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in sport. Contrassegna il permalink.

3 risposte a LA FESTA DEL VIGOR CISTERNA

  1. Arsenico lupen ha detto:

    x Marisa/Carmen/amopo/ameba/mike/commentatore/!!!
    e mi scuso per quelli dimenticati…

    Marisa dice: “basta con questo capitaniiii, basta carturan, basta martelli, basta bandeeeeee”

    Datosi che ci siamo Basta pure con Merolla e politici che pernottano pure in Comune, sembra un presidio permanente, che si ricordino ,quella è casa dei cittadini!!
    basta pure con ste scemenze Cisterna ai cisternesi ( che non vor dì niente, visto che cisterna e’ multietnica : napoletani,veneti,beneventani,abbruzesi…cinesi,africani….etc)

    Basta anche con il pensiero unico ovvero solo quello che dice il Sindaco e’ giusto.
    Tutti gl’altri sono comunisti e vanno perseguitati basta basta basta

    basta copiare il vostro premier e quello che dice riportandolo sul locale siete ridicoli…..

  2. marisa ha detto:

    virghil stavolta sono in accordo con te, sia per la tesi sostenuta sia per la citazione finale.

    Capitani ha rotto le scatole!! quanto affitto paga per usare lo stadio pagato da noi?!?!

    E inoltre come trapelano i giornali…spesso è la sua corrente politica a intralciare la strada al sindaco.

    Non ci si può fare un accordo? tipo: ti do lo stadio ma mi garantisci, che ne sò, la manutenzioni delle 3 principali piazze cisternesi, o similari…

    basta con questo capitaniiii, basta carturan, basta martelli, basta bandeeeeee

  3. Virghil ha detto:

    IL FURBETTO DEL QUARTIERINO .

    ….E’ proprio LA GRANDE FESTA DEL VIGOR CISTERNA ?

    O meglio la grande festa , a quanto pare , sara’ di colui che continua a mettere le mani sulla citta’ ?

    Questa volta tocca al noto politico DOMENICO CAPITANI , che sembra , abbia ottenuto la gestione TRENTENNALE dello STADIO COMUNALE BARTOLANI .

    Eh si , ancora una volta le rogne ai cittadini che con i loro contributi hanno finanziato il mantenimento e i lavori di miglioramento di una importante struttura pubblica , PER POI AFFIDARE AD UN PRIVATO il goloso bocconcino pubblico .

    Come si giustificherebbe ora , una tale scellerata scelta ?

    Come ci si giustifica davanti ai cittadini ?

    …E tutto cio’ non potrebbe che essere solo l’inizio , altre GOLOSE OPPORTUNITA’ si intravedono per il futuro .

    Le strutture pubbliche piu’ vantaggiose con possibilita’ di vantaggio economico vengono affidate al privato ( il criterio della scelta rimane sconosciuto ) mentre le attivita’ pubbliche piu’ “scottanti ” ( biblioteca , servizi sociali , assistenza , sostegno economico , sostegno ai disagi ) vengono lasciate al pubblico !!!

    …. Proprio come disse un altrettanto noto furbetto del quartierino ” E’ FACILE FA’ I FROCI COR CULO DELL’ARTRI “

I commenti sono chiusi.