VICENDA MECCANO. UN FRONTE ISTITUZIONALE CONTRO IL PAVENTATO RISCHIO DI LICENZIAMENTO

Si è tenuta questa mattina una importante riunione presso la Sala Giunta del Palazzo Comunale su richiesta del Sindaco Antonello Merolla con i rappresentanti sindacali dei lavoratori ex Good Year attualmente occupati nel progetto Meccano.
Erano presenti Roberto Caccavello (Uilm), Massimiliano Nardi (Rsu Fiom), Tommaso Marcocci (Rsu Ugl), Massimo Maggi e Giancarlo Pompili (Rsu Fim), Filippo Giordano (Uilm), Geraldo terrazzino (Rsu Fiom), Vincenzo Quaranta (Fiom), Sergio Di Manno (Fim), Antonietta Vicaro (Ugl), Domenico Capitani (Assessore Attività Produttive Provincia di Latina), Massimo Rosina (Vice Sindaco), Antonio Bellotto (Assessore Attività Produttive Comune di Cisterna), Filippo Frezza (Consigliere comunale).
Il Sindaco ha convocato le parti sindacali alla luce delle allarmanti notizie apprese nei giorni scorsi circa la paventata ipotesi della messa in liquidazione della società Meccano Aeronautica e un’eventuale richiesta di concordato preventivo.
Ciò rappresenterebbe un duro colpo all’occupazione locale ed un dramma per i lavoratori se non si riuscisse per tempo a trovare delle valide soluzioni.
Della questione il Sindaco Merolla ha fatto cenno anche al Prefetto di Latina, Bruno Frattasi, nell’incontro avvenuto qualche ora prima a Piano Rosso nella manifestazione svolta presso la tenuta confiscata alla criminalità.
Unanime la preoccupazione dei presenti se le voci di una possibile messa in liquidazione della Meccano trovassero conferma. Secondo notizie finora non ufficializzate la messa in liquidazione potrebbe avvenire già nel gennaio 2010.
Nel corso dell’incontro è stato chiesto l’ausilio delle istituzioni in questo nuovo difficile capitolo del sito in via Nettuno.
Il Sindaco Merolla, in relazione alle richieste del sindacato, ha confermato che è intenzione dell’Amministrazione comunale non destinare l’area ex Good Year a scopi residenziali, né commerciali. L’intenzione è quella di instaurare sulla vicenda una strettissima collaborazione con il Prefetto di Latina al quale tutti, concordemente, riconoscono un ruolo guida.
“E’ necessario – ha detto il Sindaco – comprendere quanto prima le vere intenzioni della proprietà affinché si possa procedere con decisioni ed azioni mirate a salvaguardare l’occupazione dei lavoratori. Ho chiesto al Prefetto di essere informato tempestivamente sugli sviluppi della vicenda mettendoci a disposizione per ogni forma di collaborazione. E’ intenzione dell’Amministrazione lavorare a stretto contatto con il Prefetto, le rappresentanze dei lavoratori e i lavoratori stessi per l’assunzione di tutte le iniziative necessarie a tutelare il futuro degli ex lavoratori Good Year”.

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Cronaca, Politica. Contrassegna il permalink.

3 risposte a VICENDA MECCANO. UN FRONTE ISTITUZIONALE CONTRO IL PAVENTATO RISCHIO DI LICENZIAMENTO

  1. Virghil ha detto:

    Acque piu’ che agitate per gli ex-lavoratori della Goodyear e le loro famiglie .

    Era appena passata , un po’ in sordina , la notizia di risarcimenti dovuti alla nocivita’ a cui sono stati esposti diversi ex lavoratori Goodyear deceduti a causa della continua esposizione agli agenti nocivi , che ora si abbatte una nuova tegola .

    Naturalmente ancora una volta , saranno i lavoratori ( con le loro famiglie ) a pagare lo scotto piu’ alto , di sicuro non ci rimettera’ la politica delle promesse e degli impegni passati e mai mantenuti.

    Quel che e’ certo e sfido chiunque a smentire cio’ che affermo , e’ che la vicenda Goodyear ha fatto comodo alla politica locale dell’ultimo decennio .

    E’ stato un faciile ” asso nella manica ” allo scopo di strumentalizzare le speranze di molti , intanto con la cessione a costo del tutto simbolico ( 1 EURO ) dell’area , successivamente nonostante quel che se ne dica sono arrivati sostanziosi finanziamenti pubblici .

    Soldi pubblici che anziche’ essere affidati a bravi amministratori allo scopo di risollevare le sorti dell’ ex fabbrica di pneumatici , sono stati sperperati senza attuare verifica alcuna , con il risultato che diversi sono i conti in sospeso con i creditori .

    Di conseguenza ogni buon proposito e’ stato vanificato cosi come e’ stata ben presto ignorata la responsabilita’ della politica locale !

    Nel frattempo e’ stata annunciata la chiusura ( senza troppe sorprese ) dell’ex fabbrica da tempo in “gestione” dall’imprenditore A. Veneruso , …e guarda caso tale chiusura si verifica proprio alla vigilia delle elezioni regionali , come mai questa coincidenza ?

    Vuoi vedere che ancora una volta la politica locale ( quella di sempre quella avida di poteri soldi e impunita’ ) fara’ ricorso alla vicenda Goodyear per screditare la Regione Lazio attribuendo ad essa tutte le responsabilita’ e l’attuale situazione ?

    Volete scommetterci almeno un caffe’ ?

    ….Tanto se vi piace vincere facile ci si puo’ sempre affidare sulla fragile memoria collettiva che ha gia’ dimenticato le mancate promesse e soprattutto da CHI ERANO PROPOSTE !!!

    ….E guarda caso non si perde mai occasione per glorificare il memorabile precedente decennale della passata amministrazione .
    Anche l’attuale situazione ex Goodyear e’ da considerare un merito ?

  2. Virghil ha detto:

    ….Chissa’ come mai ?

    Diciamolo chiaramente , della classe politica attuale in perfetta continuita’ con quella precedente , della vicenda goodyear proprio non gliene importa nulla .
    Pero’ stranamente ad ogni vigilia elettorale l’argomento torna d’attualita’ senza ricordare gli stessi buoni propositi precedenti !

    Questa volta , in prossimita’ delle prossime elezioni regionali , e’ il turno del consigliere di maggioranza Emiliano Cerro .

    Dove sia stato tutto questo tempo non e’ dato a saperlo e non e’ un mistero che attualmente sia un elemento d’appoggio al COERENTE capitani , l’ex comunista rosso-rosso che senza alcun imbarazzo si e’ sbiadito progressivamente fino a diventare nero (o quasi ) , ….ovviamente niente di strano ( in un paese in bilico come il nostro ) l’occupazione di una qualsiasi poltrona vale piu’ di mille colori , e per quella della provincia ne’ sono bastati molto meno .

    Tanto la memoria degli “elettori ” si puo’ mettere in ammollo permettendo anche un candeggio sbagliato !!!

    Ebbene ORA il consigliere E. Cerro , ignorando le promesse della passata amministrazione e del suo esponente , tuona contro la politica affinche’ dia delle risposte alla crisi occupazionale ( Latina Oggi 9 Gennaio 2010 ) !!!

    DAVVERO ESILARANTI questi tuoni provenienti dal consigliere E.Cerro .

    Ma qualcuno , magari anche facendo ricorso a degli schematici disegnini , gli avra’ mai spiegato che EGLI STESSO E’ FACENTE PARTE DI QUELLA POLITICA CONTRO CUI TUONA ?

    Ma qualcuno avra’ mai avuto il buon senso di spiegargli che la maggioranza di cui fa’ parte non e’ nient’altro che la continuita’ della precedente ?
    La stessa che ha determinato l’attuale situazione di crisi e che aveva in progetto anche la riqualificazione del sito aziendale e la ricollocazione degli ex lavoratori goodyear ?

    …. Ad ogni modo almeno questa volta i lavoratori ex goodyear ( e famiglie ) , sono stati avvisati , e che la candidatura alla regione di una sindacalista non venga preso per uno specchietto per le allodole !

    Nell’ amministrazione di Cisterna tra camaleonti e gattopardi TUTTO CAMBIA PERCHE’ NULLA CAMBI …le poltrone meno che mai !!!

  3. Virghil ha detto:

    Il periodo natalizio e’ finalmente finito , o quasi !

    …A natale si sa’ , sono tutti piu’ buoni . Ed anche le intenzioni si dimostrano piu’ che buone , solamente le intenzioni pero’ .

    Visto che le buone intenzioni ,sul caso dei lavoratori ex goodyear ( attuale meccano ) , si sono dimostrate al contrario tutt’altro che buone .

    C’e’ stato un incontro a Latina in via Costa , nonostante le buone intenzioni e i rapporti piu’ che amichevoli con tutta il circolo picwick , …la questione lavoratori ( leggasi famiglie ) e’ stata rimbalzata alla regione .

    Di pallla in palla ancora una volta , a rimetterci saranno i lavoratori insieme alle loro famiglie . E naturalmente anche i contribuenti visto che l’area e’ stata ceduta dal precedente (? ) sindaco per il simbolico costo di un solo euro , ad un imprenditore privato .

    Eppure lo stesso ex (?) sindaco , aveva preso seri impegni in merito alla vicenda dei lavoratori goodyear ( ci sara’ qualcuno disposto a ricordarlo ? ) . Le buone intenzioni vennero diffuse in occasione della propria campagna elettorale anziche’ a natale , …ma il risultato fu’ lo stesso !

    Ancora una volta , il disagio e le speranze di molti lavoratori e delle loro rispettive famiglie , verranno strumentalizzate per la raccolta voti .

    Ancora una volta , gli interessi alla poltrona e la famelicita’ di potere , saranno prioritari rispetto al disagio sociale .

    Le vere responsabilita’ dell’attuale situazione , saranno come sempre ignorate e al loro posto saranno sostituite da allarmi provenienti questa volta dalla regione in cui verrano abilmente “spiegate ” le ragioni di un rapido cambiamento , ….quale migliore occasione per le prossime regionali ?

    …..VOGLIAMO SCOMMETTERCI ?

    PS : Al massimo 1 euro , ossia la stessa cifra con la quale e’ stata ceduta l’area ex goodyear .

I commenti sono chiusi.