TRES TABERNAE E’ DI CISTERNA

Ieri mattina la presa in possesso dell’area

L’area archeologica di Tres Tabernae è finalmente del Comune e quindi dei cisternesi.
Ieri  mattina, intorno alle ore 10, in località Piscina di Zaino il Sindaco Antonello Merolla ed un rappresentante della Sovrintendenza ai Beni Archeologici del Lazio, dott. Biagio Minniti, hanno presenziato all’atto di presa in possesso dell’area privata sulla quale insiste l’antica stazione di posta sulla via Appia, Tres Tabernae.Scavi
Qui, infatti, nel 1992, attraverso scoperte fortuite durante la conduzione di lavori agricoli ed in seguito con le alcune campagne di scavo effettuate dalla Soprintendenza Archeologica e dal Comune di Cisterna, sono affiorate alla luce strutture e reperti di età romana relativi ad un insediamento, databile dal I al IX secolo d.C., di grande rilevanza dal punto di vista storico e topografico.
Da qui la volontà dell’Amministrazione di realizzare un’area archeologica attrezzata e visitabile e a tal fine, nonché per salvaguardare il patrimonio storico-culturale del sito, è stato richiesto e disposto il vincolo di tutela (L.1089/39) con decreto del Ministero dei Beni Culturali e Ambientali e di dichiarazione di pubblica utilità dell’acquisizione.
Oggi, finalmente la presa in possesso e la recinzione di 19.200 metri quadrati di terreno posti in prossimità dell’incrocio con Doganella di Ninfa sul margine destro dell’attuale Statale Appia in direzione Latina.
“Cisterna – ha detto Biagio Minniti della Sovrintendenza – è un’area di grande interesse per le numerose ed importanti presenze archeologiche a sud della Capitale”.
“Con la presa in possesso di Tres Tabernae – ha commentato il Sindaco Antonello Merolla – abbiamo segnato un punto di svolta sulla fruizione delle ricchezze di questo territorio ricco di storia, come lo dimostrano le continue scoperte di reperti, l’ultimo dei quali l’importante necropoli in via Bufalareccia. Ora possono prendere il via i progetti di recupero e valorizzazione di Tres Tabernae per renderlo un parco archeologico attrezzato”.


Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Cronaca, Cultura. Contrassegna il permalink.

4 risposte a TRES TABERNAE E’ DI CISTERNA

  1. Luana ha detto:

    Che piacere leggere questa notizia, spero che al più presto si metta in moto il processo di recupero e valorizzazione che questo sito merita.

  2. roberto ha detto:

    Che gran bella notizia…
    Grazie Antonello! dimostri veramente di amare questa nostra Città…

  3. Gabriele Paterlini ha detto:

    Concordo e mi complimento con il Sindaco Merolla ed i suoi collaboratori per l’obiettivo raggiunto.
    Mi trovo spesso a criticare la conduzione dei lavori pubblici ed il loro stato di avanzamento dunque, stavolta, mi sembra quanto meno doveroso ringraziare il Sindaco per l’importante obiettivo raggiunto utile per l’intera comunità Cisternese.

    Cordiali saluti,
    Gabriele

  4. U79 ha detto:

    1992-2009: 17 Anni (Diciassette = 3 amministrazioni e un pezzetto giusto?) ci sono voluti per entrare in possesso del sito archeologico che rappresenta le origini della nostra comunità, per diventare proprietari della nostra storia.
    La data di ieri, in cui sicuramente la maggior parte della cittadinanza neanche si è accorta di quel che è successo, può essere una svolta storica per Cisterna. Il primo passo di un percorso che potrebbe cambiare la vita culturale e produttiva della nostra società. Raga’ io la vedo con grande speranza e, se ci fosse una raccolta fondi per aiutare e velocizzare il processo di recupero mi farebbe piacere tassarmi per dare una mano.

I commenti sono chiusi.