IL PD INTERVIENE SUI “LAVORI SFINITI” AL CENTRO DELLA CITTA’

La vicenda dei cantieri del Consorzio Agrario-Cinema Luiselli e Campetto dei Preti, ormai da tempo chiusi e abbandonati (670 gg. n.d.r.), deve essere risolta una volta per tutte perché c’è il rischio per la città di avere le ormai tristi e famose “buche” per molti anni ancora, con conseguente deturpamento del centro della città e assenza di teatro e parcheggi.
E’ arrivato il tempo per il Sindaco Merolla di rispondere all’interpellanza consigliare presentata il giorno 11/9/2009 dal Partito Democratico e dagli altri consiglieri di opposizione, con la quale si chiedeva di conoscere “la condotta e gli intendimenti” che l’Amministrazione intende seguire su questa vicenda.
E’ intenzionato il Sindaco a seguire la decisione della passata amministrazione Carturan di ipotecare un bene della collettività, quale il Cinema Luiselli, a favore di un costruttore privato? Di rinunciare ad un piano di parcheggi pubblici sempre a vantaggio dello stesso costruttore? Di rinunciare viceversa a pretendere dallo stesso una garanzia “reale” alla realizzazione del teatro e dei parcheggi? E che trattasi di una “scellerata” decisione è confermato dalla circostanza che in questi giorni sull’area dell’ex Consorzio agrario è stata iscritta un’ipoteca giudiziale  per mancato pagamento di debiti. Il costruttore-proprietario privato non paga i suoi creditori; nessun problema garantisce il Comune ipotecando a suo favore un bene pubblico.
Il rischio è che i cittadini di Cisterna non solo non avranno il nuovo teatro e i parcheggi promessi, ma perderanno anche la proprietà di beni come l’ex Cinema Luiselli e il campetto dei preti, beni che sono la storia di Cisterna.
Il Sindaco, forse perché distratto dalla crisi politica della sua maggioranza, non può tergiversare non rispondendo all’interpellanza presentata e non portando questa vicenda in Consiglio Comunale. Per ciò il Partito Democratico chiede la convocazione di un Consiglio Comunale urgente in modo da consentire l’assunzione di tutte quelle decisioni indispensabili per tutelare la Città.

Cisterna di Latina, 29/10/2009

Il Capogruppo del Partito Democratico
Sandro Di Mario

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Politica. Contrassegna il permalink.

4 risposte a IL PD INTERVIENE SUI “LAVORI SFINITI” AL CENTRO DELLA CITTA’

  1. U79 ha detto:

    In questa pagina si parla di una iniziativa del PD pertanto io commento quello che vedo fare a questo movimento nella cittadina di Cisterna. Per mia natura cerco di perseguire la coerenza fino anche alla testardaggine se necessario quindi giudico un inutile sperpero di denaro tanto i soldi spesi dal PD quanto quelli sprecati dagli altri partiti che hanno avuto simili iniziative.
    L’attuale delicato momento che sta vivendo la squadra di governo prosegue ed i protagonisti della vicenda non si sono fatti condizionare minimamente dai manifesti o dalle critiche dell’opposizione, questo era daltronde prevedibile. Quindi quella appesa tuttora in giro per Cisterna è niente di più che carta straccia.
    Cosa ci si aspettava? Che le decine di migliaia di cittadini di Cisterna andassero in piazza a chiedere a gran voce le dimissioni del sindaco eletto, tra l’altro, con schiacciante maggioranza pochi mesi prima?! Questo, mi spiace, è muoversi senza costrutto e senza ragionare con il solo intento di abbattere un nemico ferito ma comunque troppo grande per essere affrontato su questo campo. E non ha a che fare con il bene comune ma semplicemente con una sfida politica già persa e male in occasione delle elezioni. Ripeto quanto scritto altrove: non è stato sportivo nè leale persino in un ambito politico dove vale tutto ed il contrario di tutto.

    La gente conosce il problema dei crateri è vero, ma magari non sa cosa pensava di fare la vecchia amministrazione per risolverlo.

    “E’ intenzionato il Sindaco a seguire la decisione della passata amministrazione Carturan di ipotecare un bene della collettività, quale il Cinema Luiselli, a favore di un costruttore privato? Di rinunciare ad un piano di parcheggi pubblici sempre a vantaggio dello stesso costruttore? ”

    Questa è una bella pulce da mettere nell’orecchio del cittadino, no chiedere l’irragionevole.

    “Il mio intendimento sulla faccenda è avere le idee chiare su quanto accaduto sino ad oggi per adottare ogni provvedimento risolutivo e sopratutto che garantisca l’ultimazione dei lavori, per ottenere questo c’è bisogno di calma senza farsi prendere dalla fretta di decidere subito perchè qualcuno fa pressione.”
    Giusto Merolla.

    Mi chiedo: nell’ottica di trasmettere al cittadino la consapevolezza degli ostacoli da affrontare per risolvere la questione, non sarebbe opportuno raccogliere (e qui mi riconduco a quanto precedentemente scritto) il guanto di sfida lanciato dall’opposizione?
    Io penso che auspicabile sarebbe anche un tavolo permanente con aggiornamenti anche settimanali orientato esclusivamente a superare l’empasse e far ricominciare a muovere gli ingranaggi. Prendere con determinazione il toro per le corna e non mollarlo fino a quando non è battuto. Ne gioverebbe anche la trasparenza.

    Comunque le chiacchiere stanno a zero: buon lavoro sindaco.

  2. Antonello Merolla ha detto:

    Vi assicuro che la mia amministrazione non si è mai fermata in seguito a quella che io chiamo pseudo crisi.
    In riferimento alle ormai famose “buche” “piscine” ” ground zero” ect. ect. è chiaro che una faccenda così delicata ferma da due anni non si poteva sbloccare in pochissimo tempo dall’attuale amministrazione, e sono sicuro che se ciò avveniva sarei stato di nuovo additato come “la continuità” “decide ancora qualcun’altro per lui” e via di seguito.
    Dal primo giorno del mio insediamento ho subito chiesto agli uffici competenti una relazione della situazione in atto, cioè ogni atto adottato sulla faccenda “buche”.
    Il mio intendimento sulla faccenda è avere le idee chiare su quanto accaduto sino ad oggi per adottare ogni provvedimento risolutivo e sopratutto che garantisca l’ultimazione dei lavori, per ottenere questo c’è bisogno di calma senza farsi prendere dalla fretta di decidere subito perchè qualcuno fa pressione.
    Saluti a tutti, Antonello Merolla

  3. Virghil ha detto:

    “….Ecco, se i soldi che sono stati sprecati per stampare quegli inutili manifesti sul tema “Merolla dimettiti….”

    Ancora :

    “….che come prevedibile hanno avuto influenza ZERO sul corso degli eventi, fossero stati utilizzati per portare, una volta di più, questo argomento agli occhi del cittadino non sarebbe stato meglio?! ”

    Intanto quelli del PD , non sono stati gli unici “inutili” manifesti , dato che sono stati affissi altri manifesti che seppur in veste grafica diversa , esprimevano le stesse preoccupazioni per una citta’ che di fatto , per motivi di spartizione di potere e poltrone , ha un sindaco in ostaggio.
    Che di fatto , per motivi di potere e supremazia ( …vi faccio vedere io chi comanda ! ) , ha una giunta comunale che comunica proposte e dissensi tramite ” buste affrancate ” , evitando accuratamente di incontrarsi sia nelle sedute di consiglio sia negli incontri “fuori sede ” della loro parrocchia .

    Il cittadino , e’ ben consapevole dell’esistenza dei cantieri perpetui ,infatti pur cercando di nasconderli ( rete oscurante , lamiere ondulate , ecc ) le buche sono sotto gli occhi di tutti !
    Forse invece , il cittadino e’ meno consapevole del periodo di pseudo-crisi che dalla fase acuta e’ passata alla fase cronica .

    Ed e’ ovvio che un perdurare di tale situazione , non puo’ che aggravare ancor di piu’ i cantieri perenni e la loro inoperativita’.

    Considerando poi che , le buche non sono di certo l’unico problema della citta’ , l’immobilismo di giunta non fa’ altro che aggravare la situazione generale .

  4. U79 ha detto:

    Ecco, se i soldi che sono stati sprecati per stampare quegli inutili manifesti sul tema “Merolla dimettiti: non ce la facciamo più a fare opposizione” che come prevedibile hanno avuto influenza ZERO sul corso degli eventi, fossero stati utilizzati per portare, una volta di più, questo argomento agli occhi del cittadino non sarebbe stato meglio?! Per di più questo avrebbe comunque permesso di “attaccare” il sindaco sul delicato momento del suo governo (“Il Sindaco, forse perché distratto dalla crisi politica della sua maggioranza, non può tergiversare…”).

    Qui si parla di un problema, si porta al cittadino la proposta, non condivisa, che aveva fatto la precedente amministrazione, si argomenta il perché del disaccordo con quanto prospettato, e si chiedono risposte e decisioni.
    Devo registrare la (cronica) mancanza di controproposte, o per lo meno non si evincono dal comunicato stampa…come pensa il movimento d’opposizione si possa risolvere il grave problema di Ground Zero e della Piscina Comunale?

    Merolla vorrei che ora battessi un colpo, che “accettassi” la sfida del Consiglio Comunale urgente. Credo sarebbe un modo per confermare che attualmente non c’è crisi e che il tuo lavoro non si fermare da questo momento.
    Non risponderai a quanto scrivo perché non mi firmo, lo so e non la voglio neanche una risposta ad personam, ma alla città…però penso mi leggerai come leggi tutto quanto scritto qui.

I commenti sono chiusi.