CRISI o NON CRISI ? IL PD CHIEDE LE DIMISSIONI DI MEROLLA

E’ iniziata l’affissione dei manifesti per far conoscere alla città i nomi dei protagonisti ed i motivi della crisi politica a Cisterna. Come già ribadito dal gruppo consiliare del PD, nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale, i cittadini devono sapere chi sono i cosiddetti “capibanda” e cosa vogliono spartirsi. Anche se non tutto si è ancora capito perché, a quanto riportato sulla stampa, se qualcuno arriva a rifiutare l’incarico di Vicesindaco, significa che alla base della spartizione ci sono cose più sostanziose. Quali? E allora, per fare chiarezza, e subito, è necessario che il Sindaco si dimetta immediatamente e dia così la certezza dei tempi per uscire dalla crisi. Nei venti giorni a sua disposizione, per confermare o ritirare le sue dimissioni, potrà dettare i tempi ai suoi interlocutori e far uscire Cisterna dal fermo attuale, altrimenti decidere di andare di nuovo al voto, per la gioia di Carturan.PD Cisterna

Grande rammarico per come sta scemando la qualità della politica della coalizione Merolla, anche fuori dal Consiglio Comunale. E’ stato veramente spiacevole, infatti, vedere dei giovani, molto conosciuti in città, staccare i nostri manifesti appena affissi e lasciarli a terra. Sarebbe stato più comprensibile, anche se ugualmente scorretto, se fossero stati coperti con manifesti diversi. Ci auguriamo che il genitore di questi giovani, ovviamente altrettanto conosciuto, non abbia avallato questo gesto perché non gli renderebbe, di certo, onore.

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Politica. Contrassegna il permalink.

21 risposte a CRISI o NON CRISI ? IL PD CHIEDE LE DIMISSIONI DI MEROLLA

  1. Alberto Ceri ha detto:

    Ben, in genere chi dice che qualcuno non rispetta le regole è sempre il primo a non rispettarle! poveri noi.

  2. ben ha detto:

    Da Latina Oggi del 20/10/2009 pag. 3

    ZACCHEO Vincenzo Sindaco di Latina:
    “Ci sono dei parvenu che hanno tolto spazio a
    chi si è sacrificato per la causa del centrodestra in questa provincia; abbiamo visto gente che nello stesso giorno si è candidato in due schieramenti diversi; (carturan) abbiamo visto conferire il quinto incarico politico ad uno stesso soggetto (carturan).
    E quelli del calcetto, i fondatori di Forza Italia a Cisterna, che ruolo hanno avuto nelle ultime vicende dell’amministrazione di quel Comune ?
    Hanno avuto voce in capitolo ? E adesso qualcuno scrive o fa scrivere che io non rispetto le regole. Però che coraggio.”

    Grazie Vincenzo.

  3. Alberto Ceri ha detto:

    Ben non ho detto che l’attacco alla maggioranza è un attacco al governo Berlusconi, è che le strategie(??) del PD a livello comunale, provinciale, nazionale e tra qualche mese anche a livello regionale, sono le stesse: prive di spessore politico.

  4. ben ha detto:

    Forrei fare delle domande cretine.
    Sapete il vero motivo perche questa maggioranza è così litigiosa ?
    Non ho avuto il piacere di leggere da nessuna parte la motivazione politica della crisi.
    Sono tutti assetati di Potere ?
    Tutti squali affamati ?
    Che strano nessun consigliere di maggioranza che riesce a dichiarare il vero motivo.
    Ricambio generazionale ?
    Percarità i giovani della maggioranza sono tutti allineati e coperti. Nessun ribelle tutti inquadrati e tutti in attesa della loro parte.
    La destra caro Alberto, la vera destra sociale e nazionalpopolare è un’altra cosa.
    Se capitani e carturan rappresentano la destra siamo rovinati.
    Non vedere l’attaco a questa amministrazione come un attacco al Governo Berlusconi.
    La classe politica che dovrebbe governarci a Cisterna è piena zeppa di opportunisti che non sono mai entrati in una sezione, che non hanno mai distribuito un volantino, che non hanno mai parlato alla città ma che conosce bene la casa di Fazzone e quella di Bianchi. Conoscono i consigli di Amministrazione e come produrre utile dalla monnezza.
    Le dimissioni ……..atto antidemocratico ?
    Ma coloro che hanno votato questa maggioranza non si sentono ingannati ?
    Vi pare logico che dopo quattro mesi questa amministrazione non dia un governo a questa città ?
    Possibile che si debba correre a FONDI per risolvere i problemi di CISTERNA ?
    Come siamo caduti in basso…………..
    E carturan ………… continua a governare.
    Il consiglio di amministrazione della cisterna ambiente (nominato da carturan) è ancora tutto al suo posto.
    Che furboneeeeeeeee…………..
    AI CAPITO VIRGHIL……………

    • Virghil ha detto:

      ” AI CAPITO VIRGHIL……………”

      Non mi sembra che le mie considerazioni siano diverse dalle tue , pertanto non posso che quotarti !

      Piu’ che la politica al servizio della citta’ e dei suoi cittadini , si nota la politica degli interessi aziendali !

      Gli stessi interessi aziendali ( cooperative , srl , societa’ di servizi ecc. ) che determinano la solita “valanga di voti ” dietro il ricatto del mantenimento del posto di lavoro .

      A cominciare dagli slogan pre-elettorali che campeggiano a tutto campo : ….LA MIA IMPRESA LA MIA CITTA’ !

  5. Alberto Ceri ha detto:

    ma poi il manifesto….

    ” NON NE POSSIAMO PIU’ ” a chi lo dite che non ne potete più?? ai cittadini?? dovreste essere voi a dare chiarimenti ai vostri elettori non manifestare i vostri problemi a loro. Ricordate che siete li per risolvere problemi della gente e non crearglieli!

    è assurdo… l’opposizione che manifesta il fatto di non farcela più a fare opposizione, a questo punto fate un manifesto targato PD-IDV con scritto:

    Non siamo in grado di fare opposizione, NOI CI DIMETTIAMO.

    Fossi un elettore PD vedendo i vostri manifesti risponderei: ” E DA ME COSA VUOI?!?

    a voi l’ardua sentenza!!

  6. Alberto Ceri ha detto:

    Dire che il consiglio comunale si è avvalso in extremis dei voti dell’opposizione è fondamentalmente errato!!
    Cosa vuol dire? Che se tutta la maggioranza fosse stata presente in aula avreste votato contrario? O che in questo caso votando a favore di un servizio aggiuntivo e positivo per la città avete fatto uno strappo alla regola votando insieme alla maggioranza perchè in genere non lo fate anche se si votano cose positive??

    Politicamente parlando l’opposizione ha fatto semplicemente il suo dovere nei confronti dei cittadini che hanno espresso consenso verso di loro, anche perchè nel caso in cui avreste votato contrari sulla richiesta di finanziamento per il nido, avreste dovuto spiegare ai vostri elettori di aver votato contro un valore aggiunto per la città per “il piacere ” di vedere un argomento della maggioranza affossato, e ciò sarebbe stato mooooolto incoerente e così vi siete fatti due conti per prendere due piccioni con una fava. Fortunatamente i “piccioni” non sono così ingenui da cadere nella favoletta del ” noi facciamo il bene della città, non le bande” (come avete citato in consiglio comunale, tanto per parlare di educazione, scuse e buoncostume)

    Qui mi si può rispondere: ” Avremmo potuto non votare ” ma nel caso in cui la maggioranza fosse andata sotto, si sarebbe subito saputa che la causa, oltre l’assenza dei consiglieri di maggioranza, era il mancato appoggio dell’opposizione circa positivi finanziamenti da destinare alla nostra città, ergo avreste fatto una pessima figura, quindi diciamo che vi siete preservati la doppia figuraccia piuttosto che aver fatto “un favore alla città” come vorreste far credere.

    E’ chiaro che chiedere le dimissioni per l’opposizione serve a fare propaganda e che state usando la crisi pensando di prendere consensi, ma spogliandomi della mia posizione posso consigliarvi che non è neanche il modo giusto per farlo…
    E pensare che potreste sfruttare la momentanea assenza della maggioranza per studiare e proporre serie iniziative e mettere a punto una costruttiva crisis strategy…

    …ma tutto questo è ben lontano dalla vera e seria politica che vorrei, non la pochezza di chiedere le dimissioni del sindaco per creare panico tra la gente, perchè se veramente vorreste il bene della città non avreste motivo di volere una città senza un sindaco espressione del cittadino!

    per un paese di politicanti non di millantatori, rialzati Italia!

    a presto
    Alberto

  7. U79 ha detto:

    “Presentate possono essere ritirate dal Sindaco entro 20 giorni; in questo modo avremmo la certezza sui tempi di soluzione della crisi e di una maggioranza e di un Sindaco che si assumano la responsabilità di decidere”
    Questa frase deve essere in una postilla piccola piccola del manifesto, di quelle che per troppa sufficienza di solito non si leggono ma che costituiscono poi la parte saliente dei contratti.
    Rispondo per ciò che ho scritto io, gli altri non so: è sleale chiedere le dimissioni del sindaco dopo così poco tempo confermo e sottoscrivo. Convengo che il fatto che ciò metterebbe alle strette chi sta tenendo in ostaggio un pezzo importante della vita di decine di migliaia di persone è un fine che può giustificare i mezzi, ma farebbe anche correre il rischio di perdere altro tempo.
    Pur non condividendo l’ideologia politica, Sandro, ho avuto modo di apprezzare tuoi interventi filmati in consiglio; mi sembri preparato e sinceramente interessato al bene di Cisterna. Proprio per questo il manifesto mi ha un po’ deluso, proprio per questo spero che guiderai le forze politiche di cui sei capogruppo verso una costruttiva opposizione. Penso che i soldi utilizzati per consigliare a Merolla di dimettersi avrebbero potuto essere usati per dare altre informazioni alla cittadinanza (es. cosa intendete proporre per risolvere le varie {altre} problematiche di Cisterna: i lavori sfiniti, l’urbanistica, la crisi delle attività commerciali ed industriali locali, …)
    Mi rendo conto…il mio è solo un parere “profano” e, se vogliamo, “ignorante” non essendo io dentro quell’aula, mi scuso per aver osato.
    Buon lavoro, di cuore.

  8. Sandro Di Mario ha detto:

    Sono Sandro Di Mario, capogruppo in Consiglio Comunale del Partito Democratico, il Partito che con il manifesto sopra riportato ha avviato un dibattito all’interno del sito. Leggo di alcune critiche alla richiesta di dimissioni avanzata dal Partito Democratico; richiesta definita “sleale, antidemocratica, drammatica, sconfortante e perdita di tempo”. Ovviamente dissento. Presentate possono essere ritirate dal Sindaco entro 20 giorni; in questo modo avremmo la certezza sui tempi di soluzione della crisi e di una maggioranza e di un Sindaco che si assumano la responsabilità di decidere. L’innegabile ampio consenso elettorale non può e non deve diventare un alibi per “tirare a campare”, perché le esigenze della città sono altre. La richiesta di dimissioni, come strumento per risolvere lo stallo creatosi, può essere o meno condivisa, ma non può certo essere tacciata di antidemocraticità e slealtà. Chiedo a chi ha criticato l’iniziativa. Si può continuare così? Può continuare Merolla ad amministrare con una maggioranza che lo delegittima e che lo ha costretto ad avvalersi in Consiglio dei voti dell’opposizione (quelli della maggioranza mancavano) per poter chiedere i finanziamenti per la costruzione di un asilo nido e per l’avvio di progetti di sviluppo turistico della città?
    Questo mio intervento mi offre la possibilità di accettare le scuse del Sindaco Merolla sulla questione dei manifesti del PD strappati, scuse che, conoscendolo come persona seria, ero certo non sarebbero mancate.

  9. Alberto Ceri ha detto:

    grazie Virghil 🙂

    la sostanziale differenza tra il tuo e il mio pensiero politico è che a te viene solo in mente Berlusconi e a me viene ANCHE in mente Berlusconi.

    Per te è lui il male assoluto, per me fà parte del male assoluto riferito alla politica di oggi.

    Per te è un pericolo x la democrazia, per me è colui che dovrebbe cominciare a far rispettare la democrazia.

    Per te “finito Berlusconi” l’Italia si risolleverebbe in un istante, i poteri forti, le istituzioni ricomincerebbero ad essere Stato…per me lo Stato (quello vero) manca da qualche decennio.

    Per te lui è la mafia, coloro che voti sono santi.

    Per te il problema è solo Lui: sbendati gli occhi, fai ancora in tempo!

    a presto
    Alberto

  10. Virghil ha detto:

    Da : ” I Fratelli Karamazov” di Dostoevskij ecco la frase completa , in tutte le sue intenzioni :

    ” E’ a voi stesso che non dovete mentire, soprattutto.
    Chi mente a se stesso e ascolta le proprie menzogne, arriva al punto di non poter più distinguere la verità, nè dentro di sè, nè intorno a sè, e così comincia a non avere più stima nè di se stesso nè degli altri.
    Poi, siccome non ha più stima di nessuno, cessa anche di amare e allora, in mancanza dell’amore, per sentirsi occupato e per distrarsi si abbandona alle passioni e ai piaceri volgari e, per colpa dei suoi vizi, diventa come una bestia; e tutto questo deriva dal continuo mentire, agli altri e a se stesso ”

    ….Chissa’ perche’ ma , leggendo questa lunga frase mi viene in mente un ometto basso in doppio petto e con i capelli finti , che della menzogna vorrebbe farne invece virtu’.

    Bentornato Alberto !

  11. Alberto Ceri ha detto:

    Certo U79, chiedere le dimissioni è antidemocraticamente sleale soprattutto se chiesto in voce di democrazia.
    Ma da questa opposizione non possiamo aspettarci di meglio se anche a livello nazionale avviene la stessa cosa:
    Nel PD fanno le primarie per “dar voce alla base” ma è già tutto deciso a tavolino. Dopo aver imposto Franceschini come segretario “a tempo determinato” e far cadere sulle sue spalle la PREVISTA responsbilità dei deludenti risultati elettorali 2009, stavolta l’agnello da sacrificare sarà Bersani imposto dal deus ex machina D’Alema.
    Tornando a livello locale avviene la stessa cosa, i risultati elettorali del Pd sono catastrofici, minimi storici, nessuna città “conquistate” solo consensi persi.
    Ovviamente la mia critica è bipartisan in quanto nel Pdl la situazione non è così rosea, serve quanto prima un ricambio generazionale: bisogna mandare a casa i baroni, la casta, i padri padroni che hanno ramificato sulle poltrone.

    “Chi mente a se stesso e ascolta le proprie menzogne,arriva al punto di non poter più distinguere la verità e così comincia a non aver più stima nè in se, nè degli altri.Poi cessa anche di amare e allora si abbandona alle passioni volgari”

  12. U79 ha detto:

    Io penso che sia sleale chiedere le dimissioni di un sindaco dopo neanche sei mesi dal suo insediamento.
    Io penso che nell’ultimo mese la maggioranza non si è guadagnata un euro di quelli che pagano i cittadini per gli stipendi dei suoi rappresentanti perché praticamente non hanno lavorato per Cisterna ma per risolvere questioni loro, e spero non ne abbia fatti perdere ulteriori. Ma non è che l’opposizione perdendo tempo a chiedere dimissioni, realisticamente impossibili dopo così poco tempo, piuttosto che a preparare proposte valide per la collettività possa dire di aver lavorato più onestamente.
    Io nei pochi minuti visti sui filmati postati di recenti consigli comunali ho visto uno zoo politico con scimmie urlatrici a sinistra e fedeli cagnolini a destra. In un’aula consiliare si dovrebbe realizzare la Democrazia del nostro territorio non il mercato del pesce.
    Io, che contribuisco allo stipendio di queste persone, penso debbano vergognarsi TUTTI, da est a ovest (ma anche da nord a sud).
    Io penso che chi ha staccato i manifesti del PD sia un antidemocratico, a prescindere che si condivida il dissenso verso il messaggio o meno.
    Leggo su Wikipedia delle definizioni di “politica” (copio e incollo qui).
    “La prima definizione di “politica” (dal greco πολιτικος, politikós) risale ad Aristotele ed è legata al termine “polis”, che in greco significa la città, la comunità dei cittadini; politica, secondo il filosofo Ateniese, significava l’amministrazione della “polis” per il bene di tutti, la determinazione di uno spazio pubblico al quale tutti i cittadini partecipano. Altre definizioni, che si basano su aspetti peculiari della politica, sono state date da numerosi teorici: per Max Weber la politica non è che aspirazione al potere e monopolio legittimo dell’uso della forza”
    Io a Cisterna ho avuto l’impressione per molti anni di vedere la politica di Weber (e, se non sono il solo, un motivo ci sarà)…ma penso che quella definita da Aristotele sia quella a cui i nostri politici TUTTI debbano tornare.

  13. Alberto Ceri ha detto:

    Ma ci rende conto di quanto è drammatico e sconfortante sentire un’opposizione che grida alle dimissioni??
    Sentire certe cose è un netto segnale della divampante antipolitica: invocare le dimissioni, la sfiducia o la rimessa della carica di chi governa;
    e non parlo solo di ambito comunale, è uno specchio riflesso anche a livello nazionale.

    La sinistra cerca di far credere agli italiani la favoletta della “bella democrazia”, che loro sono i difensori dei cittadini, che il popolo è sovrano, che l’elezioni di un segretario necessita dell’istituzione delle primarie e bla bla bla…

    …ma poi mette in atto le azioni per davvero squadriste, cioè proporre a mò di propoganda che qualcuno si faccia indietro a discapito della volontà degli elettori e ciò è molto più simile ad un colpo di stato piuttosto che (provare) a esercitare democrazia.

    Ovviamente si tratta di posizioni di propaganda e non di stretegia, di quella politica di Camillo & Peppone non di risoluzioni. Ma almeno si privassero dell’autolesionismo di pensare di fregare il cittadino. Anzi, certi comportamenti politici neanche andrebbero commentati, si dovrebbe solo ignorarli, loro e chi li mette in atto, come del resto già fà la maggioranza degli italiani… 🙂

    Resta il fatto che Merolla E’ il sindaco di Cisterna e soprattutto del fiume di cisternesi che lo hanno legittimato e credono nel suo agire per il bene della nostra città.

    La democrazia ci insegna che esistono vincitori e vinti, quindi contenti e scontenti… e quando i vinti tentano di ribaltare i risultati c’è un serio problema di strategia, quindi il PD non si chieda perchè è ai minimi storici…

    ad maiora
    Alberto

  14. ben ha detto:

    Reale opposizione ?
    Basta quella all’interno della maggioranza.
    Il comitato elettorale che ha eletto a Sindaco Merolla oggi vuole incassare ciò che gli spetta e questo è un grande problema per la nostra CITTA’.

    Non bisogna essere dei Dotti Medici o sapienti
    LA REALTA’ E’ SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI E FA PIUTTOSTO
    PENA…………
    DOMANDA :DAL GIORNO DEL SUO INSEDIAMENTO AD OGGI C’ E’ MAI STATA UNA SETTIMANA IN CUI L’AMMINISTRAZIONE HA DELIBERATO SENZA SUBIRE DELLE CRITICHE DAGLI STESSI CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA ? ………………………..

    Comunque state tranquilli a Cisterna ci penserà di nuovo quel Senatore di fondi ………..Fazzone.
    E vissero tutti felici e contenti.

  15. UltrasCisterna ha detto:

    Il Mio Sindaco Non Si Tocca….
    Preoccupatevi Di Creare Una Reale Opposizione!
    Merolla Ha Preso Tanti Voti Da Singolo Quanti Il PD Da Partito….Ci Sarà Un Motivo No???

  16. amopo ha detto:

    COME SEMPRE SI PUO’ DISCUTERE SUI MODI SQUADRISTI( DICE VIRGHIL) DI CHI STRAPPA MANIFESTI E I MODI TENDENZIOSI E DI PARTE DI CHI LI APPICCICA SUI MURI (ANCHE QUELLA E’ POLITICA…DI OPPOSIZIONE PERO’)
    OVVIO CHE IL MANIFESTO FA’ PROPAGANDA…FA’ PARLARE LA GENTE…COME ANCHE GLI ARTICOLI SUI GIORNALI..

    TUTTO QUESTO FA’ PARTE DELLA POLITICA LOCALE,NAZIONALE,MONDIALE…E’ UN MODO DI FARE..OVVIO E ORMAI CONSUETO NELLA CULTURA DEL POPOLO.

    MA LA MIA DOMANDA E’….MA DA QUANTO TEMPO IL SINDACO MEROLLA E’ STATO ELETTO…FORSE MENO DI 120 GG.

    E COME MAI NELLE PRECEDENTI AMMINISTRAZIONI IN DIECI ANNI NON SI SONO MAI VISTI ATTACCHI COSI FEROCI E CONTINUATI? FORSE VOGLIAMO DIRE CHE QUALCUNO O PIU DI QUALCUNO ERA BEN INTEGRATO NEGLI AFFARI DI PALAZZO E ADESSO SI TROVA A NON POTER PIU AVERE IL SETTIMANALE COME I RAGAZZINI PRIMA DI ANDARE A MESSA LA DOMENICA…

    BE’ IL SINDACO MEROLLA E’ SICURAMENTE UNA PERSONA VOLENTEROSA ,SERIA E CON VOGLIA DI LAVORARE.

    VEDIAMO QUANTI DI VOI GIUDICHERANNO IL SUO OPERATO SOLO IN BASE A CIO’ CHE FARA ‘ E STA FACENDO (COME POI CHIEDE LA CITTA DOPO AVERLO ELETTO)
    PER LA NOSTRA CISTERNA E NON PER QUANTO E’ BRAVO AD ACCONTENTARE VARI SERVI SERVETTE COMPARSE ATTORI IMPROVVISATI E AIUTI REGISTI…

    PER FAVORE SIGNORI DOTTI MEDICI E SAPIENTI…GIUDICATE SI MA FATELO SUL REALE E NON SULLE SITUAZIONI DI COMODO…

    MEROLLIANO FOREVER

    • Virghil ha detto:

      Amopo scrive :
      ” TUTTO QUESTO FA’ PARTE DELLA POLITICA LOCALE,NAZIONALE,MONDIALE…E’ UN MODO DI FARE..OVVIO E ORMAI CONSUETO NELLA CULTURA DEL POPOLO. ”

      …. Se anche cosi’ fosse ,in una civile democrazia NON E’ ASSOLUTAMENTE ACCETTABILE TALE CONDIZIONE !
      Prima di ogni altra condizione , ESISTE L’ACCETTAZIONE DELLE REGOLE !

      E le regole , nella precedente campagna elettorale NON SONO STATE RISPETTATE .

      ….AFFISSIONE SELVAGGIA E MONOPOLIZZATA !

      …RINVIO DI MANIFESTAZIONI PUBBLICHE A CARATTERE BENEFICO ( L’ INVITO DEI BARAONNA PRO-TERRREMOTATI ) PER CEDERE IL POSTO A MANIFESTAZIONI DI PROPAGANDA ELETTORALE !

      …STRUMENTALIZZAZIONE , CHE IN ALTRE AREE GEOGRAFICHE NON SI SAREBBE FATTO FATICA A DEFINIRLE DI ” STAMPO MAFIOSO ” , DELLE CERIMONIE PUBBLICHE ( INAUGURAZIONE DI MONUMENTI , RIPRESA DEI LAVORI DI OPERE PUBBLICHE ) .

      … ACCERCHIAMENTI MEDIATICI SENZA DIRITTO DI REPLICA .

      L’arroganza dei padrini politici locali , ha prevalso su ogni forma di buon senso . Prepotenze ed abusi di tal genere , si sono sempre verificati in paesi sudamericani e paesi in odor di mafia .

      Qualcuno forse , ha reso noto il costo della precedente campagna elettorale ?

      Probabilmente , se fossero rese note le astronomiche cifre sperperate , sarebbe piu’ chiara l’idea che la politica per taluni E’ SOLO UN MEZZO PER IL PROPRIO TORNACONTO PERSONALE , una forma di investimento da aggiungere ai libri contabili delle proprie societa’ e aziende .

      Nella precedente campagna elettorale ha prevalso la sete e l’avidita’ di potere .
      La stessa famelica avidita’ che non si e’ placata , nemmeno dopo la ” vittoria ” elettorale .

      Di seguito il “merolliano for ever” aggiunge :
      “PER FAVORE SIGNORI DOTTI MEDICI E SAPIENTI…GIUDICATE SI MA FATELO SUL REALE E NON SULLE SITUAZIONI DI COMODO… ”

      Finora di certo non si e’ discusso di lana caprina , ne’ tantomeno di argomenti fantascientifici .
      E voler essere a tutti i costi L’ ARLECCHINO SERVITORE DI DUE ( e piu’ ) PADRONI non e’ certo un argomento di fantasia .

      Ancora piu’ inquietante , ma terriibilmente vero , cio’ che afferma Ben :
      “Comunque state tranquilli a Cisterna ci penserà di nuovo quel Senatore di fondi ………..Fazzone. ”

      E proprio tale persona che non tranquillizza affatto !
      Ricordiamoci che tale persona , ha sempre negato l’esistenza di fenomeni criminali organizzati ( mafia , camorra , n’drangheta ) nel nostro territorio .
      Impedendo perfino lo scioglimento per infiltrazioni mafiose del comune di Fondi .

      Una persona inqualificabile che arriva persino a negare l’evidenza .

      Purtroppo , anch’io ho lo stesso presentimento di Ben , costui sara’ invitato a Cisterna ed anziche’ essere contestato sara’ accolto con tutti gli onori .

      Magari anche in compagnia di sua altezza , il ministro socialista allievo del ladro latitante craxi , assenteista parlamentare e nemico della cultura e dei finanziamenti cinematografici , che elargisce pero’ fondi a piene mani per una pellicola flop come Barbarossa , voluta dalla lega nord padana .

      Evidentemente , gli interessi economici da perseguire in regione ( speculazione edilizia , privatizzazioni ,gestione rifiuti , sanita’ , trasporti , energia e tanto altro ) sono piu’ che interessanti .

      La regione ( Lazio ) come Parigi ….val bene una messa e un’omelia di menzogne !

  17. Virghil ha detto:

    Nessuna sorpresa , in merito all’azione squadrista nei confronti dei manifesti non graditi .

    Lo stesso metodo squadrista d’altronde, adottato nella recente campagna elettorale , gli stessi metodi e le solite becere scelte di una politica che piu’ che agli interessi dei cittadini , guarda gli interessi dei padroni della politica !

    Si sono gia’ visti in precedenza tali metodi , …la ripresa dei lavori in un cantiere pubblico adiacente l’area del mercato ? Niente di piu’ facile si sceglie il giorno del Mercoledi’ e si tappezza tutta la zona di manifesti con i nomi e le fa(e)cce dei padrini e dei padroni di partito.

    Allo stesso modo si piazza una vistosa vela su autocarro con la faccia del padrino da sponsorizzare proprio all’ingresso , dopodiche’ comincia la processione dei baroni e degli innominabili con la consueta benedizione “urbi et orbi ” , ovviamente una sponsorizzazione in piena regola TUTTO A SPESE DEL CONTRIBUENTE !!!

    …Si inaugura un nuovo monumento ai caduti sul lavoro ?
    Il metodo non cambia , e per prima cosa si tappezza l’intera zona con i manifesti dei soliti padrini-padroni che subito dopo si vedranno materializzarsi in carne ossa ( e accumuli di colesterolo ), anche in questo caso e’ garantita la benedizione a tutto campo !!!

    Mentre invece , in merito a quanto postato dal sindaco Antonello Merolla , cosa altro aggiungere ?

    Di certo al sindaco A. Merolla , va’ riconosciuta ( almeno a mio parere ) la sua disponibilita’ al dialogo e al confronto con i suoi cittadini .

    Ho potuto sperimentare personalmente la differenza tra la ” vecchia gestione ” ( sempre pronta al ringhio e all’aggressivita’ nei confronti di qualunque dissenso ) e la “nuova gestione ” .

    Pero’ i fatti ( sempre a mio parere ) smentiscono ogni buona volonta’ e soprattutto la piena autonomia del sindaco .

    Si potra’ negare tale evidenza ma cosa potrebbero diversamente significare i continui sgarbi , le continue nomine e le ripetute assenze ?

    Anche il mio vicino di casa di qualche tempo fa’ , era felicemente convinto di essere sposato con una moglie amabile e fedele , e ogni occasione era buona per elogiarne le sue doti :

    …. quant’e’ brava ,quant’e’ bella , quant’e’ buona , quant’e’ intelligente , quant’e’ laboriosa , quant’e’ fedele!

    Fino a quando si e’ accorto ( troppo tardi ) , che durante la sua assenza erano frequenti le visite : …..dell’idraulico ; ….dell’elettricista ; ….del muratore ; …..dell’imbianchino ;…..del fabbro ; …del postino .

    L’unica sua certezza erano le fatture rilasciate a suo carico!

    DANNI E BEFFE , in piena pseudo-crisi sentimentale , che hanno ritardato troppo a lungo la benevola e risolutiva SEPARAZIONE rendendolo , come si usa comunemente, CORNUTO E MAZZIATO !!!!

  18. Antonello Merolla ha detto:

    Mi scuso per quanto accaduto, e sono rammaricato quanto voi,anche perchè la mia idea di politica non è certo questa.

I commenti sono chiusi.