DOVERE DI INFORMARE, DIRITTO DI SAPERE

MANIFESTAZIONE IN DIFESA DELLA LIBERTA’ DI STAMPA

Libera stampa in un paese libero

Oggi a Roma, piazza del popolo

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Politica. Contrassegna il permalink.

9 risposte a DOVERE DI INFORMARE, DIRITTO DI SAPERE

  1. Virghil ha detto:

    Il processo al caimano . Sequenza finale del film di Moretti , incredibilmente ( ma non troppo ) identica all’attuale reazione del cavaliere unto e bisunto dal signore .

    Una perfetta lungimiranza , in versione cinematografica :

  2. Alberto Ceri ha detto:

    Virghil hai risposto tu alle mie perplessità scrivendo:

    “Se l’indirizzo mail , non corrisponde ad un’ utenza , e’ normale che i post vengano cancellati ”

    E’ quello che dico da prima….è stato cancellato solo il testo e non l’intero POST quindi vuol dire che non è come dice il redattore che se c’è un commento senza mail il provider va in conflitto col sistema…l’intento era proprio cancellare il testo!

    Non sono assolutamente alterato, mi piace solamente smascherare gente che grida alla censura ma poi la attua in prima persona.

  3. Virghil ha detto:

    Se l’indirizzo mail , non corrisponde ad un’ utenza , e’ normale che i post vengano cancellati .

    Dico cio’ anche per chiarire il fatto che , nonostante nel web vengano di consuetudine utilizzati i nick name , questi sono ugualmente identificabili in casi di ingiurie , gravi offese , calunnie e ad altri atti lesivi .

    Cosa ne’ direbbe Alberto , se un giorno ritrovasse in questo spazio un post inneggiante il marxismo , firmato a suo nome ?

    Fornire un indirizzo valido e’ l’unica forma di garanzia per impedire che cio’ accada , inoltre e’ necessario riconoscere a Belli la sua piena disponibilita’ alla pubblicazione di tutti i post senza limitazioni dovute a pensieri o ideali politici .

    Cio’ e’ dimostrato anche dalla lettura di numerosi post ,a firma di Alberto su questo blog a conferma dell’ampia possibilita’ senza filtro , concessa a tutti .

    Comunque , ANCHE IO HO PARTECIPATO E ADERITO alla civile e pacifica manifestazione del 3 Ottobre scorso a Roma , insieme ad un incredibile numero di farabutti .

    E nonostante che essa sia stata considerata una farsa , dal MIGLIORE UTILIZZATORE FINALE DEGLI ULTIMI 150 ANNI !

  4. Fasterbit ha detto:

    Io non credo che il redattore
    di cisterna on-line abbia cancellato un commento a lui sgradito, ha dato sempre prova di assoluta democraticita’ nel gestire il suo spazio. Signor Alberto non si alteri cosi.

  5. Alberto Ceri ha detto:

    Bhe si, immagino, è proprio un provider puntiglioso eh?!?!
    Avvisa tutti i webmaster del mondo PER TUTTI i commenti che non hanno una mail corretta!! E ricordiamo che WordPress è usato in tutto il globo come client cms…avranno proprio un bel po’ di lavoro da fare questi impiegati…!!!

    Ma vabbè, voglio pure dare x vero quanto affermato quindi di una incongruenza tra commento scritto e mail non inserita; Voglio prendere per buono che il provider avvisa ogni giorno, 365 giorni l’anno i webmaster che non fanno inserire i commenti; Voglio prendere x buono che le richieste sono addirittura minatorie e che quindi l’emai deve essere inserita a discapito di un blocco dello spazio che l’utente paga ed è libero di farne ciò che vuole. OK

    Ma caro webmaster se il problema era che nel commento non era presente una mail tu cancellando il testo non l’hai mica risolto!! Cioè cancellando il mio testo e sostituito con la sua rettifica il problema è rimasto perchè cliccando su INSERISCI COMMENTO rimane registrato il mio indirizzo ip, e il mio nome ancora senza mail…è quindi così che anche cancellando l’intero testo il problema della mail non pervenuta RIMANE ! Oltretutto ai presunti impiegati della WordPress non immagino interessi l’eliminazione del testo inserito ma solo la rettifica di un indirizzo mail.
    Entra nel pannello amministrazione del sito con user e pass dell’admin, vai su Gestione Commenti, e potrai notare che l’email sta lì come l’avevo scritta io…

    Ergo, a cosa è servito cancellare il testo del commento???

  6. webmaster ha detto:

    Vorrei ricordare che il provider WordPress, non io, pone all’uso gratuito dei suoi server alcuni precisi obblighi. Uno di questi è un corretto e attivo indirizzo di posta elettronica. ed é chiaramente indicato nella pagina dei commenti così come è indicato che non verrà pubblicato. Molteplici sono state le segnalazioni che mi sono arrivate nel tempo sul lettore “Alberto” o “Alberto Ceri”. Non ho fatto altro che applicare quanto richiesto per evitare il blocco dello spazio a me assegnato e colgo l’occasione per rammentarlo anche agli altri lettori: l’indirizzo email DEVE essere valido.
    Ricordo al lettore “Alberto” che può benissimo postare di nuovo quanto scritto in precedenza ma rispettando le regole. Qui non esiste censura di alcun tipo se non quella che vieta il turpiloquio e similari. Oltretutto l’inserimento di un indirizzo valido fa si che venga inviata una mail con quanto scritto e ciò è molto utile in quanto ci si può, per esempio, rendere conto di eventuali errori e correggerli se si desidera.
    Grazie e un saluto ad amiche ed amici.

  7. Alberto Ceri ha detto:

    E’ impossibile spiegarvi la gioia che si prova a vedere il post che avevo scritto qui sopra essere stato cancellato con la scusa che l’email inserita nel form era falsa, inesistente o errata.

    Complimenti al redattore di questo sito che si fa portavoce della libertà di stampa e di parola mi elimina un commento con una banale scusa…
    Caro redattore quoque tu, ma non sei quello a favore del fatto che tutti devono dire la loro? Non sei contro il bavaglio dell’informazione? Non sei contro i “potenti” che censurano i poveri pesci rossi indifesi?? AAHIII AHIIII!!!

    Ovviamente cari lettori l’articolo screditava e metteva in ginocchio il sistema della finta censura e molto probabilmente non era congeniale al moderatore di questo sito quindi ha trovato così la scusa per farlo sparire.
    Se veramente credi alla pluralità d’informazione potevi rettificare che era necessaria una mail e te la fornivo, ma poi cosa devi farci con l’email??
    Oltre che pochezza intellettuale si dimostra pure di essere scarsi, se credi in ciò che scrivi potevi rispondere al mio commento…invece si pecca pure di povertà di argomenti da portare avanti.

    Grazie redattore, è proprio grazie a questi comportamenti che tu e i vostri (ormai non più) rappresentati dimostrate all’Italia intera di cosa siete capaci!
    Posso benissimo riscrivere l’articolo ma come vedi non faccio politica di mestiere e tantomeno per un padrone, quindi la mia gratificazione è che le cose scritte in merito alla manifestazione di ieri a Roma e la libertà di stampa ti hanno abbastanza colpito tanto da farle apparire scomode quindi cancellarle senza pensare al fatto che ELIMINARE UN COMMENTO IN UN ARTICOLO DOVE SI PARLA DI UNA MANIFESTAZIONE PER LA LIBERTA’ DI STAMPA E’ UN CONTROSENSO!!
    Esattamente come Santoro che dice che in Italia non c’è libertà di stampa e lo dice nel SUO PROGRAMMA TV in onda IN PRIMA SERATA su una TV PUBBLICA DI STATO!! …e mai nessuno ha censurato i suoi programmi!

    Almirante diceva: “QUANDO VEDRAI LA TUA VERITA FIORIRE SULLE LABBRA DEL TUO NEMICO DEVI GIOIRE PERCHE’ QUELLO E’ IL SEGNO DELLA VITTORIA”

    Grazie censore del commento, la tua voglia di sopprimere la verità mi fa onore. Puoi nascandere ciò che ho scritto ai lettori, ma non a te stesso! avanti così!

    ad Maiora
    Alberto Ceri

  8. Fasterbit ha detto:

    Le parole sono importantiiii!!!

  9. Alberto Ceri ha detto:

    COMMENTO ELIMINATO IN QUANTO L’INDIRIZZO EMAIL INDICATO RISULTA ESSERE FALSO E/O INESISTENTE.

I commenti sono chiusi.