IN ALTO MARE

IL SINDACO MEROLLA:
“VOGLIO LAVORARE E CHIEDO TRANQUILLITA’”

Conferenza stampa nella tarda mattinata di oggi del Sindaco Antonello Merolla dopo una serie di confronti interni alla maggioranza di Consiglio.
“Era giusto e necessario dopo il Consiglio comunale dello scorso 11 settembre – ha esordito il Primo cittadino – che ci fosse un chiarimento interno alle forze della maggioranza. Un confronto interno che tale doveva rimanere e per questo sia io che la giunta, verso la quale nutro la massima stima e fiducia nelle persone e per questo la nomina non è mai stata messa in discussione ma solo le funzioni, abbiamo scelto il silenzio alle polemiche strumentali.
Sono convinto che il nostro compito sia quello di portare avanti il programma prima elettorale e poi, con il grande consenso degli elettori, di governo.
In tanti mi conoscono e conoscono anche la mia coerenza con me stesso, così con gli elettori. Non ho mai avuto incontri al di fuori della maggioranza, ho rispettato tutti gli impegni assunti e anche forse qualcuno in più, ma non vendo a nessuno la mia onestà personale. Quello che doveva essere un confronto interno è diventato qualcosa di più profondo. Vista la mia correttezza con chi mi ha sostenuto, sto attendendo ancora di completare il confronto interno, poi prenderò iniziative.
Il ritiro delle funzioni agli assessori non sta rallentando il lavoro della giunta che continua a riunirsi e a deliberare su questioni importanti per lo sviluppo della città, e una buona amministrazione sostenuta da un grande consenso non dovrebbe avere problemi ad andare in consiglio in prima convocazione. Ho investito del problema la segreteria provinciale del PDL e nei prossimi giorni dovrebbe tenersi un incontro ma prima vorrei che la questione si chiarisse a livello comunale. Mi aspetto che la verifica sia condotta con tranquillità e con il comune intento di portare avanti il programma elettorale. La città, con 13mila voti, ci ha legittimato a lavorare”.

“Ho accettato di far parte del gruppo politico del PDL – ha detto il Vice Sindaco, Massimo Rosina – che a sua volta ha scelto il candidato a Sindaco, poi risultato eletto. Negli attacchi che mi sono stati rivolti sono convinto non ci sia nulla di personale. Sottolineo che, io e Di Candilo siamo stati gli unici consiglieri a dimettersi per diventare assessori. Significa che crediamo molto in quello che facciamo. Il dibattito va bene ma i toni devono essere più pacati. Il ritiro delle funzioni è stata una decisione collegiale con gli assessori e finalizzata ad un confronto interno. Nulla di più”.

“Quindi  – ha concluso Merolla – chiedo tranquillità per poter lavorare e bene, tutti insieme. Se qualcuno vorrà mettere in discussione ciò, metterà in discussione anche tutto il resto, compresi gli accordi e le deleghe. Ma poi di ciò se ne dovrà assumere le responsabilità

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Politica. Contrassegna il permalink.

12 risposte a IN ALTO MARE

  1. Virghil ha detto:

    A quanto pare il silenzio persiste !

    E per quanto ci riguarda , ancora non sappiamo se si e’ tenuto o meno l’incontro con la ” delegazione ” con cui , si erano ” fatti ” gli accordi pre-elettorali .

    Non ci e’ ancora dato a sapere quali risultati abbia dato tale incontro .

    Soprattutto , non ci e’ dato ancora a sapere se il sindaco Antonello Merolla , dopo aver usato il guanto di ferro con il ritiro delle deleghe , sia riuscito o meno a svincolarsi dai due compari . I due gemelli-diversi , o quantomeno dal padre-padrone .

    Il PAPI “affettuoso ” disposto a tutto (quasi ) purche’ possa stabilirsi a Roma in via della Pisana .

    …..E’ ora di finirla con queste gite fuori porta , ad una certa eta’ la stabilita’ si pretende !

    Ed anche le NOEMI della provincia ( quelle che fanno gli happy-hour in via Costa per intenderci meglio ) potrebbero essere d’accordo , …..avanti c’e’ posto ( ma non TROPPO ) !

    Cartavincecartaperdecartavincecartaperdecar….BANCO !

    Uhmm , troppe illusioni o troppe allusioni ?

  2. U79 ha detto:

    Siamo ad un crocevia, questo è evidente. Merolla ha vinto con consensi ampi questo è vero; ma è anche innegabile che una grossa fetta della cittadinanza lo tiene sotto osservazione. Ora si vedrà se il Sindaco attuale è “di tutti” e soprattutto vuole il bene della città al di sopra di ogni cosa, anche di certi “equilibri politici”.
    Io sono per chi vuole far fare a Cisterna un salto di qualità che è sempre stato “limitato” ma che, volendo, sarebbe dietro l’angolo. Se Merolla è sinceramente interessato a “portarci in alto”, io sono con lui, se vuole “combattere” gli interessi privati che ci soffocano, non sarà solo sul campo di battaglia.
    Ma se farà la scelta sbagliata, se mostrerà sudditanza ad una figura diversa dalla collettività cisternese, io mi unirò alle critiche più feroci e sarò tra chi ne chiede le dimissioni.

    Sindaco, io penso che mai come in questo momento abbia bisogno del sostegno che stai ricevendo da chi non è in aula con te…al contempo ho la sensazione che mai come ora sei/sarai da solo con le tue decisioni. Fatti coraggio, opera le scelte giuste, tu lo sa quali sono e, allora si, non sarai solo e rappresenterai il sindaco di tutti noi.

  3. AMOPO ha detto:

    INVITO A CHIUNQUE SOSTIENE ANTONELLO MEROLLA..INVIARE UNA EMAIL AL SUO INDIRIZZO (LO VEDO PUBBLICATO) SINDACO@COMUNE.CISTERNA.LATINA.IT

    UNA EMAIL DI SOSTEGNO.

    IO PERSONALMENTE LO FARO’ E SONO CON KRAQUELE PRONTO SE SERVE PER SCENDERE IN PIAZZA PER FAR SENTIRE LA NOSTRA VOCE PER IL SINDACO MEROLLA.

    PER CISTERNA PER I CISTERNESI PER L ONESTA …

    MEROLLIANO FOREVER

  4. kraquele ha detto:

    Caro Sindaco
    noi siamo tutti con Lei,
    finalmente qualcuno che vuole bene a questa citta,
    e che da solo lotta contro l’arroganza e la prepotenza di due sole persone che pensano che la fornace sia solo la loro!
    La fornace e’ di tutti noi cittadini di Cisterna . Lotti x noi
    ci liberi dai prepotenti. Mi rivolgo anche aquei consiglieri voltafaccia e paurosi PECCATO AVERVI VOTATO SIETE GIOVANI MA AVETE X IL DIO DENARO TRADITO UN ELETTORATO CHE VI HA DATO FIDUCIA.
    FORZA SINDACO PRONTI A SCENDERE IN PIAZZA X SOSTENERLO.
    Saluti

  5. Virghil ha detto:

    Ormai , i numerosi lettori di questo blog cittadino non fanno fatica ad individuare il solito e noioso ” scocciatore critico “: ….capace solamente di gettare fango , ….di esternare unicamente dissensi , … di offendere , …. di essere un farabutto provocatore e cosi’ via .

    Ad ogni modo , proprio il solito ” scocciatore critico ” , intende esprimere in questo spazio ,SINCERA SOLIDARIETA ‘ in merito alle ultime vicende di sopraffazione , verso il sindaco ANTONELLO MEROLLA .

    In quanto pur non avendolo votato , pur non condividendo il suo “ideale politico ” riconosco il suo metodo , decisamente diverso , nei modi di incontrare e confrontarsi con i cittadini .

    ….E anche questo forse , e’ un aspetto non gradito dalla vecchia dirigenza mai abituata al confronto sereno con i propri cittadini , che puo’ aver determinato questo immeritato trattamento nei confronti del sindaco .

    Non potro’ di certo io poter suggerire dei consigli al sindaco , mi permetto pero’ di rispolverare un vecchio detto da considerare piu’ che valido , in questa circostanza :

    ” DAGLI AMICI MI GUARDI DIO , CHE DAI NEMICI MI GUARDO IO ”

    Saluti

  6. Antonello Merolla ha detto:
  7. amopo ha detto:

    MA’ FORSE NON SAREBBE MEGLIO DIRE LE COSE CON IL SUO GIUSTO NOME?

    CE’ UN SIGNORE ARROGANTE CHE ORMAI DA TROPPO TEMPO FA’ IL PADRE PADRONE DI UNA CITTA’,E’ ARRIVATO (GRAZIE ALLA VOLONTA’ DEL POPOLO SOVRANO) UN PERSONAGGIO FORTE E SCOMODO CHE TUTTI VOGLIONO E CHE ALCUNI TEMONO (I SOLITI NOTI) .

    E ALLORA FACCIAMO SENTIRE LA NOSTRA VOCE AL NOSTRO SINDACO E IL NOSTRO APPOGGIO ,DICIAMO A GRAN VOCE SIAMO CON TE E TI VOGLIAMO COSI VERO E TRASPARENTE…LA POLITICHE DELLE BANDE NON CI INTERESSA…MA QUANDO QUESTO PAESE AVRA’ IL CORAGGIO DI TIRARE LA TESTA FUORI DAL BUCO E DIRE CHE ERA ORA CHE QUALCUNO DICESSE BASTA.

    MEROLLA IO SONO CON LEI E COME ME TANTE PERSONE DEL MARCIAPIEDE SONO SOLIDALI CON LEI ,DIMOSTRIAMO CHE QUESTA CITTA’ E’ STUFA DEI RICATTI E DELLE PREPOTENZE DI PERSONAGGI LONTANI DALLA VITA DELLA NOSTRA CITTA…BASTA….MA SIAMO UOMINI OPPURE OGNUNO DI NOI E’ UN PO’ CAPORALE.

    SINDACO CHE BELLO VEDERE CHE LEI ANCORA GIRA PER LA CITTA’ E CI CHIEDE A NOI COME VA’…

    IN BOCCA AL LUPO….MEROLLIANO FOREVER

  8. Gabriele Paterlini ha detto:

    Caro Sig. Sindaco,

    ci vuole chiarezza e trasparenza altrimenti la corrente di pensiero “malpensante” (della quale mi sento di far parte) quella con leciti dubbi per intenderci….. ci avrà “azzeccato” , purtroppo ci avrà azzeccato.

    Ci vuol chiarezza verso i cittadini oggi più che mai.
    Semplicemente leggendo la stampa comprendo che all’interno della maggioranza si è già sfasciata quell’alleanza che a questo punto mi sento legittimato a considerare farlocca e puramente strategica per perseguire il risultato elettorale.
    In buona sostanza il “quadro” dipinto da Virghil sulla situazione reale sembra più una fotografica vera e propria.
    Allora (in campagna elettorale) erano soltanto dei ragionevoli dubbi. Ricorderà i messaggi nel suo blog (a proposito, che fine ha fatto quello che doveva essere uno spazio di libera comunicazione con i cittadini?).
    Oggi purtroppo constato che son bastati “soli” 40.000 eurini per sancire la rottura dell’alleanza di cui sopra.
    Ed è una triste constatazione.
    Solo adesso comprendo meglio i motivi del prolungato ritardo della nomina degli assessori (forse già allora si stava consumando il primo strappo in seno alla maggioranza??).

    Ora più che mai le faccio i mie più sinceri Auguri per il proseguo del suo mandato. La riconosco essere un lavoratore indefesso e in cuor mio spero Lei venga a capo della situazione.
    Soprattutto spero, ancora per una volta, di essere seccamente smentito circa i famosi dubbi e lo spero davvero perchè vorrà dire che Lei ed i suoi uomini avrete trovato modo e maniera di lavorare liberi da avvoltoi politicamente poco coerenti.

    Cordiali saluti,
    Gabriele Paterlini

  9. Ben ha detto:

    Senza entrare nel merito……………. Le dico soltanto
    Bravo …….. finalmente risposte da SINDACO.

  10. nessuno ha detto:

    Ma che succede? Volete spiegarci per favore senza parlare politichese. Ormai siamo alla guerra per bande. I consiglieri comunali di maggioranza non rispondono più ai loro elettori ma ai loro “caporali”? Chi sono questi consiglieri che hanno nel loro DNA i geni del servilismo più becero al capetto di turno a discapito dell’interesse comune?. E’ stato eletto un Sindaco ed una amministrazione con ampio consenso popolare ( non il mio… ) perciò hanno il dovere di governare. Se non sono capaci, facciano un gesto di dignità dimettendosi. C’è gente che balla sulla nave che affonda…

    • Virghil ha detto:

      Nessuno (?) scrive:

      ” Ma che succede? Volete spiegarci per favore senza parlare politichese. ”

      ….Che la campagna elettorale per le prossime regionali e’ in anticipo !

      E la solita arroganza extraextralarge , per far capire quanto sia importante per egli esercitare la sua prepotenza anche alla regione , ha messo in atto in questi giorni una vera e propria prova di forza per rendere noto chi sia ancora , il vero padrone del vapore .

      Riuscendo in tal modo ad organizzare delle allegre merende insieme al suo fedele compare , in maniera tale da non far riempire i banchi della maggioranza durante le sedute di consiglio .

      Nonostante la reazione del sindaco Merolla , che ha provveduto al ritiro delle deleghe , l’atteggiamento del
      ” padrone delle ferriere ” non e’ cambiato .

      Evviva la terra dei cachi !

  11. Virghil ha detto:

    “……Ma poi di ciò se ne dovrà assumere le responsabilità”

    ….Problemi di digestione ?
    ….Mangiato pesante?
    ….Aria di maretta interna ?

    Chissa’ , comunque a mio personale parere non posso che ribadire le mie precedenti considerazioni , e ancora una volta senza troppi giri di parole , NONOSTANTE l’insediamento della “nuova” giunta e del neo sindaco Antonello Merolla , SI E’ CAPITO IN REALTA’ chi ancora pretende di comandare .

    Potrei sbagliarmi visto che la mia e’ una semplice considerazione da comune cittadino ma , la dimostrazione di cio’ si e’ avuta ieri 17 Settembre , infatti proprio ieri si e’ tenuto un ” vertice di maggioranza ” come ci ricorda Belli .

    Un vertice considerato chiarificatore , soprattutto in relazione all’ultimo consiglio comunale dove una buona fetta della maggioranza ha disertato l’aula . In tale seduta non puo’ che apparire chiaro il primo segnale di avvertimento ( non avrei altro modo per definire l’accaduto ) .

    I SEGNALI ( inevitabilmente tali ) , sono stati nuovamente lanciati ieri in occassione del ” vertice ” .

    Un “vertice ” ristretto . Ristretto ma significativo per il messaggio che tende a sottolineare ancora una volta che: ….CHI COMANDA , DECIDE E DISPONE sono altri , non il sindaco .

    E il sindaco stesso a quanto pare , aveva deciso di tenere tale incontro per verificare ed accertare quanto fosse solido il sostegno e la fiducia nei suoi confronti .

    Non si sa’ se ci sia o meno solidita’ all’interno della nuova maggioranza , fatto sta’ che di 19 consiglieri solo in 8 si sono presentati all’appuntamento .

    Di per se’ gia’ sarebbe molto indicativo , ma a togliere ogni dubbio potrebbe essere una semplice analisi ossia : agli 11 consiglieri assenti viene attribuita una distinta area anzi , due distinte aree . Quella del candidato alla regione a tutti i costi (facilmente riconoscibile dalla sua volumetrica arroganza ) e quella della ” coerenza piu’ o meno ” tanto e’ sempre pronta una bandiera del colore giusto per ogni occasione .

    Cinque anni fa’ andava bene quella rossa , dopodoche’ essendosi irrimediabilmente sbiadita ha utilizzato quella nera .

    Che oggi sventola con disinvoltura dal palazzo di via Costa a Latina .

    Mentre invece qualcun’altro , l’ “insolito” noto e arcinoto , gia’ si prepara per sventolarla al palazzo di via Della Pisana!

    …..E a qualunque costo e qualunque sia la direzione del vento .

    PS : prima che fiocchino le solite tiritere di disappunto vi informo che questa sera , presso il chiostro del palazzo storico in occasione della settimana della cultura popolare , lo stesso vice sindaco M.Rosina all’apertura della serata si e’ presentato dicendo , con una punta di ironia : “….sono il vice sindaco , anche se forse ancora per poco ! ”
    Cosa mai avra’ voluto dire ?

I commenti sono chiusi.