RESTITUZIONE O RIDISTRIBUZIONE DELLE DELEGHE ? NON PRIMA DI UN SERENO CONFRONTO NELLA MAGGIORANZA

Stamattina si è tenuto un incontro con i capigruppo appartenenti alla maggioranza che siede nel Consiglio comunale di Cisterna di Latina.

11 settembre

11 settembre

“C’e’ stato un ampio e sereno confronto – afferma il Sindaco Antonello Merolla – al fine di individuare ed azzerare ogni possibile incomprensione o malumore eventualmente esistente dovuto soprattutto al sostanziale rinnovo del modo di fare politica ma anche al rinnovo delle persone che dovranno amministrare la città.
Si è deciso di comune accordo di convocare per i prossimi giorni un incontro con tutti i diciannove consiglieri comunali della maggioranza proprio per avere sulla questione il coinvolgimento totale. Sono convinto che sicuramente si raggiungerà un equilibrio affinché si possa affrontare serenamente ogni problematica della nostra città”.
In riferimento al ritiro delle funzioni delegate, il Primo cittadino dichiara: “E’ chiaro ed ovvio che sarà necessario il confronto interno prima di restituire o ridistribuire le deleghe. Sono convinto, anche se qualcuno asserisce il contrario, che questo momento di verifica interno alla maggioranza non può che essere salutare per il proseguo dell’azione amministrativa”.

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Politica. Contrassegna il permalink.

Una risposta a RESTITUZIONE O RIDISTRIBUZIONE DELLE DELEGHE ? NON PRIMA DI UN SERENO CONFRONTO NELLA MAGGIORANZA

  1. Virghil ha detto:

    …… DOPPIO ACCIPERBACCOLINA !

    Mi si e’ ristretto il consiglio comunale .

    E non a causa di candeggi sbagliati o di ammolli in acqua troppo calda , … NO molto piu’ semplicemente a causa delle ACQUE AGITATE .

    E’ proverbiale il consiglio di non mescolare le acque , specie quando queste hanno origini diverse , ….una volta bianche , nere , ROSSE ed ora versate ( con approssimazione PROVINCIALE ) in un unico bicchiere .

    ….. Sara’ inevitabile l’intorbidamento !

    Le diverse acque , apparentemente chete , provenienti da falde acquifere che si sono improvvisamente avvelenate in vista delle elezioni regionali !

    Non e’ cosi forse ?

    La mia e’ solo un’intuizione ma , rimango dell’idea che nonostante il ” cambio di etichetta ” l’ IMBOTTIGLIATORE delle acque minerali vuol rimanere sempre lo stesso !

    L’ACQUA CHETA ROMPE I PONTI , ….figuriamoci l’acqua frizzante da sempre addizionata da ” arroganza prepotenza ” e ANIDRIDE POLTRONICA senza misura alcuna .

    ….Oltre a non facilitare la digestione non e’ altrettanto facile imbottigliarla tutta .

    SERVIREBBE ALLO SCOPO UNA DAMIGIANA DALLE DIMENSIONI COLOSSALI .

    Ad ogni modo un serio dubbio mi assale : il frigo bar del palazzo regionale sara’ tanto ampio ?

    Istruzioni per un perfetto lavaggio , I CONSIGLI DELLA NONNA :

    – SEPARARE i capi colorati ( almeno quelli che non potranno
    avvantaggiarvi )
    – non usare acqua troppo calda e fate almeno finta di
    rinnovarla
    – non candeggiare , lasciatelo fare all’informazione amica e
    ai convegni promozionali
    – non strizzare i capi dalla fibra prepotente
    – fare finta di prolungare l’ammollo
    – CONSIDERATE COMUNQUE CHE LE MACCHIE OSTINATE
    NON POSSONO ESSERE ELIMINATE , pero’ in provincia e a
    Fondi a richiesta , possono fornirvi un ottimo sbiancante
    – fate buon uso di SBIANCANTI OTTICI ( il detersivo TELE
    ETERE e’ quello consigliato dalle maggiori marche di
    lavatrici della provincia . )

    Successivamente , solo successivamente si dovra’ passare alla fase della STIRATURA !

I commenti sono chiusi.