LA TRANQUILLITA’ DEI CITTADINI…

…sembra essere messa a dura prova da qualche tempo. Da una ascoltatrice di Radioantenneerreci ricevo la mail che pubblico integralmente.

“SALVE SONO UNA VOSTRA ASCOLTATRICE,PAUROSA DI STARE NELLA PROPRIA CASA,DA 2 SETTIMANE SIAMO BERSAGLIATI DAI LADRI A CISTERNA ESATTAMENTE VICINO AL CENTRO COMMERCIALE LA GRANGIA, CI RIVOLGIAMO A VOI,NON SI DORME PIU’ SONO LE ORE 5,18 DI MATTINA E ALLE 6 DEVO ANDARE A LAVORO NON POSSIAMO CONTINUARE COSI,I BAMBINI E NOI ADULTI NON ABBIAM PIU’ LA NOSTRA SERENITA’,VORREMO ANZI VOGLIAMO CHE IL SINDACO FACCIA QUALCOSA,CI VUOLE PIU’ SICUREZZA. SPERO POSSIATE  AIUTARCI.

DISTINTI SALUTI.”

Rammento alla signora che il sindaco Merolla, nei giorni scorsi, ha già avuto una riunione in Prefettura proprio per discutere di questo problema e le conclusioni può leggerle nel post precedente.

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Cronaca. Contrassegna il permalink.

27 risposte a LA TRANQUILLITA’ DEI CITTADINI…

  1. U79 ha detto:

    LA TRANQUILLITA’ DEI CITTADINI…
    2 Settembre, 2009 di Redazione

    …sembra essere messa a dura prova da qualche tempo. Da una ascoltatrice di Radioantenneerreci ricevo la mail che pubblico integralmente.

    “SALVE SONO UNA VOSTRA ASCOLTATRICE,PAUROSA DI STARE NELLA PROPRIA CASA,DA 2 SETTIMANE SIAMO BERSAGLIATI DAI LADRI A CISTERNA ESATTAMENTE VICINO AL CENTRO COMMERCIALE LA GRANGIA, CI RIVOLGIAMO A VOI,NON SI DORME PIU’ SONO LE ORE 5,18 DI MATTINA E ALLE 6 DEVO ANDARE A LAVORO NON POSSIAMO CONTINUARE COSI,I BAMBINI E NOI ADULTI NON ABBIAM PIU’ LA NOSTRA SERENITA’,VORREMO ANZI VOGLIAMO CHE IL SINDACO FACCIA QUALCOSA,CI VUOLE PIU’ SICUREZZA. SPERO POSSIATE AIUTARCI.

    DISTINTI SALUTI.”

    Rammento alla signora che il sindaco Merolla, nei giorni scorsi, ha già avuto una riunione in Prefettura proprio per discutere di questo problema e le conclusioni può leggerle nel post precedente.

    Questo per ricordare di che cosa si parla in questo spazio.
    Ci sono proposte per migliorare la situazione nei quartieri di Cisterna di Latina (LT) – Lazio – Italia, oggi nel settembre del 2009?

  2. Ben ha detto:

    Nulla di personale contro Domenico Capitani oggi Assessore Dell’Amministrazione Provinciale di Latina nominato da Cusani/Fazzone, ma non mi sembra abbia mai avuto la tessera di AN o la tessera di F.I. anzi……….oggi è PDL. Ma a Cisterna quali meriti politici ha il Sign. Capitani per rappresentare gli ex AN e gli EX FI nella PDL.
    Nessun ex AN o ex FI erano più rappresentativi di un ex Comunista ex Rutelliano ecc. ……….? e questa è la rivoluzione del Centro Destra ?
    Ma la vera gente di destra non si sente offesa ?
    La politica Sociale della Destra può essere oggi portata avanti da costruttori di Cooperative rosse ?
    In quale circolo di partito sono cresciuti certi personaggi ?
    Io se fossi in Te mi sentirei OFFESO.
    Sei convinto che le posizioni ciarrapichiane siano avverse al PDL…. o sono avverse alle imposizioni dei tanti Capitani ovvero ex ……. che oggi hanno invaso la PDL grazie a Fazzone e Cusani che nell’imporre certi candidati hanno avuto come obiettivo la salvaguardia (anche dal punto di vista legale ) del proprio orticello?
    Nuova Area o Non Nuova area ? …………questo è il Problema.

  3. Alberto Ceri ha detto:

    Commento eliminato in quanto l’indirizzo email è risultato essere falso e/o inesistente

  4. Ben ha detto:

    Caro Alberto sei un po confuso con Nuova area.
    Nuova Area è una componente della PDL. Conte e Ciarrapico che in provincia sono la massima espressione politica, rivestono incarichi all’interno della PDL e nei loro confronti non vi è stata nessuna espulsione per aver opposto proprie liste nelle ultime amministrative sia in Provincia sia al Comune di Cisterna contro i candidati ufficiali proposti da Fazzone e Bianchi.
    (Su Bianchi leggi le ultime all’interno degli ex AN)
    Il candidato Comparini oltre Nuova Area aveva tra gli alleati anche la lista della Lega (componente importante del Governo Berlusconi) Il Candidato Merolla se ricordo bene a sostegno della propria candidatura aveva come supporto la lista FiammaTricolore che poco a a che fare con il Governo Berlusconi anzi al contrario………….e la mancata presentazione della lista UDEUR sempre se ricordo bene ?
    poco ha a che fare con il G. Berlusconi.
    Latina Oggi nel nome di Ciarrapico e negli articoli a firma del Direttore non a mai attaccato il Governo Nazionale ne tantomeno il Presidente Berlusconi.
    (confermami il contrario e ne prendero atto)
    La componente Nuova Area è sorta all’interno della PDL in virtù dello strapotere che Fazzone e Cusani esercitano all’interno della PDL e per il modo di amministrare il Territorio della Provincia che lascia un pò a desiderare.
    Ti domando, se venisse sciolto per infiltrazioni mafiose il comune di Fondi ?…………………. a chi daresti raggione ?
    Fazzone/ Cusani o Ciarrapico/Conte

    Sono convinto che sei dalla parte della LEGALITA’ e come diceva Giorgio Almirante ” se a sbagliare è uno di Destra per Lui ci vuole il DOPPIO DELLA PENA” Ma era Giorgio Almirante.

    • Virghil ha detto:

      Pur essendo orientato verso altri tipi di ideali , condivido pienamente l’analisi di Ben .
      Compresa la DIFESA DELLA LEGALITA’ .

  5. Alberto Ceri ha detto:

    Commento eliminato in quanto l’indirizzo email è risultato essere falso e/o inesistente

    • Virghil ha detto:

      Alberto scrive :

      ” La giusta dicitura è Delirium Tremens e non “Delirio Tremens.” ”

      Di tutto il post , e’ l’unica considerazione che posso prendere sul serio . Riconoscendo tra l’altro l’errorre commesso , che un latinista come Alberto mi ha prontamente fatto notare . Grazie per la segnalazione
      Homines dum docent discunt .

      Errata corrige :
      ” povera Italia con questa stampa ” – ” abbeveratevi alla disinformazione di cui siete protagonisti ” …..AAhhh aahhh aahhaahhh veramente esilarante , un chiaro ed inequivocabile sintomo da DELIRIUM tremens !!!

  6. Virghil ha detto:

    -“Ancora una volta sostieni una tesi infondata. “.

    ……E’ tutto un teorema ed un complotto !

    ” povera Italia con questa stampa ” – ” abbeveratevi alla disinformazione di cui siete protagonisti ” …..AAhhh aahhh aahhaahhh veramente esilarante , un chiaro ed inequivocabile sintomo da delirio tremens !!!

    Nuova area , come mai proprio all’interno del pdl si e’ creata questa frattura ?

    …..La onnipresenza di fazzone e cusani , i signori assoluti del feudo che tutto decidono ed impongono , sara’ forse una coincidenza ?
    Oppure forse , qualcuno tenta finalmente di reagire a tali imposizioni ?

    Vado a cercarmi le frequenze di retequattro ….Ad Maiora !

  7. Alberto Ceri ha detto:

    Commento eliminato in quanto l’indirizzo email è risultato essere falso e/o inesistente

  8. Virghil ha detto:

    “in quanto alla stampa europea è chiaro che è influenzata dalla sinistra italiana e non devo certo dirlo io, ci pensa la stampa di governo, anzi come diresti tu, DI REGIME, a verificare che per esempio il Times ed altre testate spesso fanno copia e incolla di interi pezzi del quotidiano (EQUO , NON FAZIOSO E ASSOLUTAMENTE NON DI PARTE 🙂 ) che si chiama Repubblica. heheheh ”

    Affermare cio’ , significa che Alberto abbia consultato la stampa estera ( compreso” Le Figaro'” ) , pertanto sarebbero gradite la dimostrazione del ” copia&incolla ” sostenuta .

    Repubblica e’ certamente faziosa , e’ per questo che avrebbe voluto metterci le mani ” l’utilizzatore finale ” !
    Domani chiedi in edicola ” il giornale ” la voce indipendente dell’informazione . Dopodiche’ spiegami perche’ allo stesso prezzo viene allegato anche il quotidiano allegato !

    Ad Maiora

  9. Alberto Ceri ha detto:

    Commento eliminato in quanto l’indirizzo email è risultato essere falso e/o inesistente

  10. Alberto Ceri ha detto:

    Commento eliminato in quanto l’indirizzo email è risultato essere falso e/o inesistente

    • Virghil ha detto:

      Alberto Ceri scrive :
      – Virghil ma vogliamo parlare del conflitto di interessi della COOP?? delle Banche che possiede D’alema, delle assicurazioni di Fassino, dei giornali di De Benedetti ?? del passato di Prodi come agente del KGB… di queste cose i TUOI giornali non ne parlano e per tacerle vi intasano il cervello di antiberlusconite acuta…OLTRE QUELLA C’è IL VUOTO! –

      Si parliamone ! Comincia a mettere in evidenza i fatti e le documentazioni , sono sempre ben disposto ad affrontare qualunque argomento , purche’ venga evidenziata la documentabilita’ .
      A proposito di libera informazione in Italia , dai un’occhiata alle piu’ importanti testate estere , comincia con il conservatore Le Figaro’ . ….Tutta l’informazione pilotata dall’opposizione ? Tutte le perplessita’ e lo sgomento internazionale dovute all’influenza dell’opposizione ?
      Infine , tralasciando la complicata e assurda analisi di Alberto , egli aggiunge :
      -Dovrebbe essere quindi questa la via luminaria: rendersi attivisti di se stessi per la gente senza aspettare che il partito o lo stato faccia qualcosa per noi ma in prima persona fare qualcosa per cambiare/cambiarci senza dire che tutto fa schifo rimanendo FERMI-IMMOBILI-PASSIVI davanti il nulla che avanza. –

      …. Concretamente come hai agito fino ad ora ? Anche in virtu’ dei tuoi ideali di destra ? …. Ubbidire solamente per giustificare il ” male minore ” ?

      Ad Maiora

  11. Ben ha detto:

    caro virghing a volte sei paranoico sempre Berlusconi e compagni ecc. …………….. ma quanti comunisti e giunte comuniste vedi Bari sono sotto inchiesta ? E la Regione Puglia ? I soldi che provenivano dalla Russia per i Comunisti Italiani ? (quel sant’uomo di TOGLIATTI ) TUTTO ARCHIVIATO ?
    Ed il caso Mitrokhin ?
    Io non ho nessuna tessera in tasca e condanno sia a destra che a sinistra con libertà di interpretazione sempre se ci sono i presupposti per condannare.
    Leggo invece che quando si tocca la tua sinistra dai i numeri.

    • Virghil ha detto:

      Caro Benghing
      Saro’ pure paranoico ma la realta’ dei fatti e’ indiscutibile.

      Come l’elenco che ho stilato , ….perfettamente bipartisan
      La giunta di Bari ? E’ bene che le indagini proseguano e che non si ostacoli il lavoro della Magistratura . Come dovrebbe essere in ogni caso come per qualunque cittadino senza fare ricorso a leggi fatte su’ misura : depenalizzazione falso in bilancio , legge cirielli , lodo alfano e le prescrizioni arraffate alla grande . Senza gridare al complotto e alla magistratura comunista .
      La regione Puglia ? ….Amministrata precedentemente da raffaelle fitto . Prenditi la briga di informarti sulle indagini giudiziare a suo carico , ….anche se con la solita scappatotia , questa volta favorita dalla legge elettorale ( definita porcata dal suo stesso ideatore ) , tutte le indagini vengono bloccate . Se ritieni giusto che la legge debba essere uguale per tutti meno che per la casta dei politici , potrai ritenerti piu’ che soddisfatto !
      Togliatti ? …. L’unico deputato dell’ Italia repubblicana ad aver subito un attentato , qualcuno si e’ mai chiesto la motivazione ?
      Il caso Mitrokin ? ….ARCHIVIATO pensavo che si sapesse ! Tutto un polverone creato da un venditore di tappeti a nome di SCARAMELLA dove e’ stata coinvolta una spia Alexander Litvinenko di cui non ignoriamo di certo la fine che fece .
      Eccoti un inchiesta della CNN ( da considerare fonte d’informazione comunista ? ) con la descrizione dei vari personaggi dell’inchiesta farsa : http://edition.cnn.com/2006/WORLD/europe/12/04/spy.who/
      Come si potra’ notare , manca un solo personaggio il senatore paolo guzzanti ( forza italia ) .
      Visto che ti trovavi , come mai non hai citato l’affare telekom- serbia ? Tanto una bufala vale l’altra !

      Citazione ” Leggo invece che quando si tocca la tua sinistra dai i numeri. ” Sarebbe gradita una spiegazione in quanto non mi sembra di aver difeso nessun farabutto qualunque sia il colore .

  12. Virghil ha detto:

    Citazione :
    ” …………quanti criminali il Governo Prodi a fatto entrare in ITALIA ? Quanti zingari ? ”

    Infatti tutti gli zingari e tutti gli extracomunitari specialmente se dalla pelle nera sono DELINQUENTI E CRIMINALI , di seguito una lista di BRAVE PERSONE ITALIANE dalla pelle bianca tutte raccomandabili , che manteniamo noi .

    Per cominciare direi di METTERE LE RONDE A MONTECITORIO !!!
    …. Anche se , nel nostro piccolo ( consiglio comunale di Cisterna ) riusciamo a fare del nostro meglio .

    CONDANNATI, PRESCRITTI, INDAGATI, IMPUTATI E RINVIATI A GIUDIZIO
    ELETTI IL 13 E 14 APRILE 2008 AL PARLAMENTO ITALIANO*:

    Popolo delle Libertà (45)

    BERLUSCONI SILVIO (FI): 2 amnistie (falsa testimonianza P2 e falso in bilancio Macherio); 1 assoluzione dubitativa (corruzione
    Gdf, falso bilancio Medusa); 1 assoluzione piena (corruzione giudici Sme-Ariosto); 2 assoluzioni per depenalizzazione del
    reato da parte dello stesso imputato (falsi in bilancio All Iberian, Sme-Ariosto); 8 archiviazioni (6 per mafia e riciclaggio, 2 per
    concorso in strage); 6 prescrizioni (finanziamento illecito a Craxi con All Iberian; falso in bilancio Macherio; falso in bilancio
    e appropriazione indebita Fininvest; falso in bilancio Fininvest occulta; falso in bilancio Lentini; corruzione giudiziaria
    Mondadori); 3 processi in corso: Telecinco (falso bilancio, frode fiscale, violazione antitrust spagnola), caso Mills (corruzione
    giudiziaria), diritti Mediaset (appropriazione indebita, falso bilancio, frode fiscale), Saccà (corruzione); 1 indagine in corso
    (istigazione alla corruzione di alcuni senatori).

    ABRIGNANI IGNAZIO (FI)
    BERGAMINI DEBORHA (FI)
    BERRUTTI MASSIMO MARIA (FI)
    BRANCHER ALDO (FI)
    BRIGUGLIO CARMELO (FI)
    CAMBER GIULIO(FI)
    CANTONI GIAMPIERO (FI)
    CATONE GIAMPIERO (Dc Autonomie)
    CIARRAPICO GIUSEPPE (FI)

    Comincioli Romano (FI)
    De Angelis Marcello (An)
    De Gregorio Sergio (FI-Italiani nel Mondo)
    Dell’Utri Marcello (FI)
    De Luca Francesco (Dc Autonomie)
    Fasano Vincenzo (An)
    Firrarello Giuseppe (FI)
    Fitto Raffaele (FI)
    Formigoni Roberto (FI)
    Galati Giuseppe ( FI)
    Giudice Gaspare (FI)
    Grillo Luigi (FI)

    La Malfa Giorgio (FI-Pri)
    Landolfi Mario (An)
    Lehner Giancarlo (FI)
    Martinat Ugo (An)
    Matteoli Altero (An)
    Messina Alfredo (FI)
    Nania Domenico ( AN)
    Nessa Pasquale (FI)
    Paravia Antonio (FI)
    Papa Alfonso (FI)
    Pecorella Gaetano (FI)
    Pittelli Giancarlo (FI)
    Proietti Cosimi Francesco (An)
    Russo Paolo (FI)
    Scapagnini Umberto (FI)
    Scelli Maurizio (FI)
    Sciascia Salvatore (FI)
    Simeoni Giorgio (FI)
    Speciale Roberto (FI)
    Tomassini Antonio (FI)
    Tortoli Roberto (FI)
    Valentino Giuseppe (An)
    Vizzini Carlo (FI)

    Lega Nord (7)

    Bossi Umberto
    Bragantini Matteo
    Calderoli Roberto
    Caparini Davide
    Castelli Roberto
    Maroni Roberto
    Stefani Stefano

    Udc-Rosa Bianca (5)

    Cesa Lorenzo
    Cuffaro Salvatore
    Mannino Calogero
    Naro Giuseppe
    Romano Francesco Saverio

    Partito democratico (13)

    Benvenuto Romolo
    Carra Enzo
    Castagnetti Pierluigi
    Crisafulli Vladimiro
    D’Alema Massimo
    Gozi Sandro
    Laganà Fortugno Maria Grazia
    Latorre Nicola
    Lolli Giovanni
    Lusetti Renzo
    Margiotta Salvatore
    Papania Antonio
    Rigoni Andrea

    Per concludere :
    I 18 CONDANNATI DEFINITIVI IN PARLAMENTO* (Aggiornato a Maggio 2008)

    * se manca un nome eccellente e’ dovuto all’emanazione di alcune leggi fai-da- te .

    1. Berruti Massimo Maria (FI)

    2. Bonsignore Vito (Udc – Parlamento Europeo)

    3. Borghezio Mario (Lega Nord – Parlamento Europeo)

    4. Bossi Umberto (Lega Nord)

    5. Camber Giulio PDL)

    6. Cantoni Giampiero (FI)

    7. Carra Enzo (PD)

    8. Ciarrapico Giuseppe (PDL)

    9. De Angelis Marcello (AN)

    10. Dell’Utri Marcello (FI)

    11. Farina Renato (FI)

    12. La Malfa Giorgio(FI-PRI)

    13. Maroni Roberto (Lega Nord)

    14. Nania Domenico (AN)

    15. Papania Antonio (PD)

    16. Naro Giuseppe (UDC)

    17. Sciascia Salvatore (FI)

    18. Tomassini Antonio (FI)

    * Fonte – Ministero dell’Interno

  13. Ben ha detto:

    troppo facile dare la colpa di tutto a Berlusconi…………quanti criminali il Governo Prodi a fatto entrare in ITALIA ? Quanti zingari ?
    La magistratura applica la legge ma se va in ferie paga il cittadino .

  14. fasterbit ha detto:

    insomma: mi pare di capire che Lui ci può passare sopra pure con il suo caddy da golf, ma una grossa parte degli italiani penserà che gli sia caduto addosso un ramo.

  15. U79 ha detto:

    Guarda continuo a pensare che qui dove stiamo scrivendo, in questo spazio circoscritto di questa pagina, Berlusconi centri poco. E ripeto mi tengo alla larga dal discorso perché qui ancora non ho capito se è lobotomizzato chi ha votato Berlusconi o chi ripete la lezioncina imparata a memoria contro di lui. A proposito oggi piove governo ladro.
    C’è lo zoo dentro cui ci sono le grandi aeree (Rettili, Mammiferi, Ucelli,…) dentro cui ancora ci sono le varie gabbie. Io penso che, visto che ci sono gabbie ben tenute ed altre lasciate un po’ a se stesse, dobbiamo chiedere informazioni al responsabile della nostra gabbia prima di arrivare al direttore dello zoo, ammesso che stia passeggiando per villa Borghese.
    Sul fatto della mancanza di certezza della pena in Italia (che poi penso sia il problema maggiore), beh qui non centra solo il governo attuale ma la storia dei governi che sono succeduti al fascismo.
    Anche fare le ronde cittadine è riprendere in mano il volante, anzi è un modo per partecipare alla sicurezza di ciascuno di noi. Credo che chi auspica la possibilità di avere un paese perfetto con forze dell’ordine in grado di coprire capillarmente il territorio, oggi sia un illuso e sia fuori dalla realtà. Domani forse no, lo spero tanto.
    La politica centra nell’andamento della qualità della nostra vita. Io oggi mi sento più protetto nei confronti delle mafie perché ne sto vedendo tanti che stanno andando in galera e so che, anche se disgraziatamente uscissero, ormai avrebbero tutti i loro beni confiscati (questi non so se li fermerebbe credo avremo modo di scoprirlo). Io lavoro a Roma e vedo nelle zone a rischio camionette fisse di militari che vigilano e questo mi fa stare più tranquillo.
    “perchè gli italiani, nel 2009, in una condizione di pace che dura da decenni e senza dover fronteggiare alcuna situazione di straordinaria gravità si trovano a discutere sulla questione di pattugliare o meno le strade della propria città, quando carabinieri e polizia in passato hanno sempre svolto questo compito con accettata efficienza?”
    “1. perché è un loro diritto
    2. perché la piccola criminalità negli ultimi anni è aumentata
    3. perché il numero degli addetti alla sicurezza pubblica non è aumentato proporzionalmente all’aumento della criminalità di cui al punto 2.
    4. perché non ci sono fondi al momento per ovviare al problema di cui al punto 3.
    5. perché comunque le forze dell’ordine non possono essere in ogni momento in ogni vicolo”
    6. Perchè in Italia non c’è la certezza della pena

    oh se vuoi ti rispondo perché c’è, vediamo un po’ cerco un termine che ti piace, “lo psiconano?” al governo, perché lui si fa i festini hard a casa sua, perché vuole che nel Milan giochi Seedorf, perché si fa le leggi ad personam, perché è nato, perché s’è sposato, perché ha messo le corna alla moglie, perchè monopolizza l’informazione e ci riduce ad una schiavitù coperta ad esempio dalla finta risoluzione del problema monnezza a Napoli, perché sta sulle balle un po’ a tutti, perché è un mafioso, perché che ne so…

    Io ho dato risposte alla tua domanda, ma non penso tu le abbia lette…ma credo che avrei potuto pure stilarti una relazione dettagliata pagando di tasca mia analisti da tutto il mondo e facendola revisionare dai più imminenti docenti dell’intero universo…te non l’avresti comunque letta.

    Cordialmente, buona giornata.

  16. fasterbit ha detto:

    cito: “Mi tengo alla larga dal discorso sul primo ministro anche perché non è lui il problema di cui stiamo parlando qui ma la diffusa sensazione di insicurezza che in questo momento si vive a Cisterna. Se poi si vuole fare politica…”

    credi davvero che non ci sia un nesso tra la politica e la qualità della tua vita? non è lui il problema?

    altra domanda: se tu sei il guardiano dello zoo, e invece di amministrare lo zoo te ne vai tutti i giorni a spasso per il parco di villa borghese, quanto pensi che possa durare l’ordine e la pulizia all’interno del parco?

    vogliamo fare le ronde cittadine o vogliamo riprendere il volante in mano una volta per tutte?

  17. fasterbit ha detto:

    La magistratura applica le leggi.
    Le leggi le fa il legislatore.
    Il legislatore da mesi è tenacemente occupato a salvare l’impero Berlusconi, quindi abbiate pazienza e arrangiatevi, possibilmente senza fare troppo rumore.

    (ne trovassi uno che dice: si, io l’ho votato!)

    U79 ti ringrazio per il tempo dedicatomi, ma non hai risposto alla mia domanda.
    Del resto la risposta non la conosco nemmeno io, so solo che al buon Maroni (quello della legge 30, il padre del precariato, per intenderci) non dispiace seminare un pò di sano squadrismo popolare che tanto fa bene alla solidità del regime.
    La gente si sente importante, se ne va in giro con lo sguardo torvo di chi la sa lunga, e senza rendersene conto deriva verso un rassicurante, morbido inquadramento di massa.
    Siamo già lobotomizzati. Il mondo ci guarda stupito e noi stiamo assistendo in silenzio alla barbara prepotenza di un riccastro presuntuoso che ci prende in giro da 15 anni.

    Sto esagerando?

    allora ti ripropongo il quesito: “perchè gli italiani, nel 2009, in una condizione di pace che dura da decenni e senza dover fronteggiare”………vedi sopra.

  18. Ben ha detto:

    Interessante il dibattito e condivisibili alcune vostre opinioni che non mi dilungo ad evidenziare perchè c’è un altro aspetto sul problema criminalità che vorrei evidenziare e vuole essere un contributo alla discussione.
    Da alcuni giornali di oggi “La giustizia va in vacanza”…
    Toghe in ferie, slitta il processo e la gang delle ville esce di cella. Tre albanesi, accusati di decine di assalti in tutto il Nord, sono stati rilasciati per decorrenza dei termini e sono tornati nel loro Paese. 27 il nunero dei colpi portati a termine dalla banda 64 i furti che la polizia attribuisce ai tre albanesi, 6 gli ulteriori mesi di carcere che i malviventi avrebbero dovuto fare se il pm avesse chiesto il rinvio a giudizio. Ma i magistrati pensavano che avessero ancora da scontare un altro mese. I derubati ora si chiedono e me lo chiedo anch’io: ora che la Magistratura ha sbagliato CHI PAGA ? ………………… Ronde si, ronde no, ma la certezza della pena esiste in Italia?
    Non dimentichiamo che uno zingaro ubriaco con un’automobile rubata uccise 4 ragazzi e lo stato italiano lo spedì ai domiciliari (in villeggiatura ad Ostia) con piscina a disposizione.
    Ma quanto lavoro in più fanno le forze dell’ordine per rincorrere i soliti ladri che la magistratura gli rimette sistematicamente in circolazione ?
    e questo comporta sperpero di denaro pubblico ed energie impiegate male per una giustizia che ………………….è da rivedere (mi sono trattenuto).

  19. U79 ha detto:

    Io non sono un’osservatorio del fenomeno quindi le mie risposte lasciano il tempo che trovanom questo è chiaro, ma comunque proverò ad fare congetture e rispondere dettagliatamente come richiesto.
    Inanzitutto non credo di passare per razzista nel constatare come la crescita di un certo tipo di criminalità riceva un notevole impulso da individui violenti immigrati nel nostro paese, tendenzialmente dall’Europa dell’est. Credo sia superfluo sottolinearlo, ma non sto ovviamente dicendo che a quella comunità sia da attribuire la situazione di Cerciabella e zona La Grangia e non sto dicendo che chiunque sia di quell’area geografica sia un pericolo per la società. E penso anche che non sono l’unico ad aver osservato un crescere esponenziale dell’immigrazione negli ultimi anni e con essa un notevole aumento delle notizie di cronaca nera e della preoccupazione nella società italiana.
    Altro aspetto: stiamo vivendo indubbiamente una crisi economica e quest’ultima ‘sta generando nuovi poveri. La crescita della povertà spesso e volentieri porta alla crescita della criminalità “per necessità”.
    Viviamo poi in uno stato, e forse qui sta il grosso del problema, in cui non solo non vige la certezza della pena ma si tende persino a condannare chi adotta strumenti per difendersi attivamente da intrusi. Per dire rischia di più un gioielliere che spara ad un ladro con in mano una pistola finta nel suo negoziop piuttosto che un malvivente che picchia il titolare dell’esercizio. E tutto questo è “fertilizzante” per l’erba cattiva.
    C’è poi un discorso molto materiale. Spesso non si considera che una persona che lavora, prende uno stipendio e qualcuno lo paga questo salario. Quando si parla di forze dell’ordine è la collettività a pagare (fortunatamente ora anche i soldi sottratti alla mafia mi sembrano sia usati). Per ottenere una copertura capillare del territorio servono molti agenti, si pensi ad esempio se ogni quartiere/borgo dovesse essere vigilato da una pattuglia di due persone, solo a Cisterna quante risorse sarebbero necessarie. E con che soldi si intende pagarle? oppure pensiamo che lavorano e rischiano per la gloria questi ragazzi? Arriverà il genio della situazione che ci dirà che il problema è che nella finanziaria di turno sono previsti pochi milioni per le forze dell’ordine (e facciamoci anche uno sciopero che in Italia non guasta mai). Va bene a chi li leviamo ‘sti soldi? Alla pubblica istruzione? Alla sanità? Ai funzionari del governo (qui si sarei daccordo).
    Non dimentichiamo che attualmente poi molti uomini sono impegnati nella lotta alle mafie, vogliamo prenderli e metterli a vigilare il quartierino levandoli dal problema più grosso?
    Alla luce di quanto detto e di quanto si potrebbe ancora dire (dovrei anche eseguire il lavoro per cui sono pagato quindi non passerò il pomeriggio ad aggiungere altre congetture) io penso che oggi i cittadini devono poter sorvegliare le proprie strade:
    1. perché è un loro diritto
    2. perché la piccola criminalità negli ultimi anni è aumentata
    3. perché il numero degli addetti alla sicurezza pubblica non è aumentato proporzionalmente all’aumento della criminalità di cui al punto 2.
    4. perché non ci sono fondi al momento per ovviare al problema di cui al punto 3.
    5. perché comunque le forze dell’ordine non possono essere in ogni momento in ogni vicolo

    Non sono per la psicosi di massa ovvio, ma per un consapevole contributo dei cittadini che desiderano farlo alla sicurezza pubblica.

    Votate! Votate! Votate!

  20. fasterbit ha detto:

    ti faccio una domanda:

    perchè gli italiani, nel 2009, in una condizione di pace che dura da decenni e senza dover fronteggiare alcuna situazione di straordinaria gravità si trovano a discutere sulla questione di pattugliare o meno le strade della propria città, quando carabinieri e polizia in passato hanno sempre svolto questo compito con accettata efficienza?

    Oltre a tappare i buchi di oggi, a quali altre prove saremo chiamati in futuro?

    Ciò che oggi appare temporaneo e straordinario, domani potrebbe essere normale: ce lo sta insegnando la televisione.

    (mi aspetto una risposta articolata e argomentata come la precedente)

  21. U79 ha detto:

    Mi tengo alla larga dal discorso sul primo ministro anche perché non è lui il problema di cui stiamo parlando qui ma la diffusa sensazione di insicurezza che in questo momento si vive a Cisterna. Se poi si vuole fare politica…va beh.
    Ribadisco la mia opinione, ovvero che le ronde, la presenza di persone che passeggiano attorno al quartiere sia un deterrente: i ladri non lo programmano un colpo dove c’è la presenza di persone che vigilano perché non conviene neanche a loro rischiare di esser colti in flagrante.
    Ma è per delle puntualizzazioni che scrivo questo commento, non per ripetermi:
    1. “Il problema sicurezza, allo stato attuale delle cose, va gestito dalle forze dell’ordine”: se non fosse che non viviamo in un mondo perfetto e le risorse non sono adeguate alla domanda. Io comunque ho proposto che le ronde siano coordinate e formate proprio dalle forze dell’ordine che quindi mantengono un ruolo di primo piano
    2. “immaginate cosa potrebbe accadere se un paio di ladri armati venissero colti in flagrante da un gruppo di rondisti sul piede di guerra”: come scritto in precedenza i rondisti, oltre che coordinati e formati a mio parere andrebbero “selezionati”, sempre dalle forze dell’ordine, proprio per evitare di avere personaggi pronti al linciaggio. A proposito, i rondisti non devono andare oltre la vigilanza: se vedono qualcosa chiamano le forze dell’ordine stesse.
    3. ” “noi” i buoni e “loro” i cattivi, alimentando intolleranze e pregiudizi” “: non ho capito bene chi sia “noi” e “loro”…se la distinzione è fra chi ruba e chi subisce il furto beh allora si, quelli che lavorano onestamente e vogliono difendere il frutto di sacrifici sono (siamo) i buoni, i ladri sono sempre i cattivi (non parliamo di un morto di fame che ruba un pezzo di pane al negozio per sopravvivere credo sia chiaro).
    4. “Ci manca solo che io, cittadino contribuente, dopo la mia giornata di lavoro mi metta di pattuglia di notte, a caccia di criminali”: i rondisti non sono “chiamati alle armi” in maniera indiscriminata (stile dittatura) ma volontari che vogliono contribuire alla sicurezza del loro quartiere e delle loro famiglie. Se vuoi ti proponi altrimenti no punto.

    Il problema è che molti benpensanti quando sentono la parola “ronda”, spengono il cervello, si tappano occhi e orecchi e non ascoltano(/leggono): nessuno ha mai proposto di passare le funzioni delle forze dell’ordine al comune cittadino, ma di avere uno strumento di osservazione e prevenzione. Se si stesse proponendo la giustizia “fai da te” allora sarei il primo ad essere contrario (sebbene trovo più che giustificato che una persona aggredisca chi gli sta entrando in casa utilizzando gli strumenti che ritiene opportuni), ma è di ben altro che si parla, per questo non capisco certe reazioni sdegnate.

  22. fasterbit ha detto:

    La ronda non è una soluzione accettabile secondo me. Non funziona come deterrente, espone i cittadini a potenziali rischi (immaginate cosa potrebbe accadere se un paio di ladri armati venissero colti in flagrante da un gruppo di rondisti sul piede di guerra) e genera una sorta di finto sentimento di solidarietà tra “noi” i buoni e “loro” i cattivi, alimentando intolleranze e pregiudizi. Il problema sicurezza, allo stato attuale delle cose, va gestito dalle forze dell’ordine. Se queste non riescono, si risale la piramide, fino al Governo, responsabile ultimo della maldestra gestione della sicurezza nel nostro Paese.

    Del resto come primo ministro abbiamo una persona totalmente recalcitrante a qualunque dibattimento giudiziario, che tiene in odio le più semplici regole di uguaglianza civile e che ha sprezzo di ogni pensiero contrario alla sua persona e ai suoi innumerevoli interessi.
    Viviamo la peggiore realtà italiana dal dopoguerra: sul fronte dell’occupazione, della pubblica sicurezza, della libertà di stampa e di opinione, dell’intrattenimento televisivo, del cinema, della scuola.

    Ci manca solo che io, cittadino contribuente, dopo la mia giornata di lavoro mi metta di pattuglia di notte, a caccia di criminali.

  23. U79 ha detto:

    Questo è un caso esemplificativo di quanto ho scritto sul caso Cerciabella.
    Qui non si tratta di un problema di un quartiere ma di qualcosa che interessa tutti noi. Oggi è Cerciabella e La Grangia, domani il quartiere San Valentino, dopodomani villaggio Mariotti e via discorrendo.
    Io non credo che le forze dell’ordine possano essere ovunque in qualunque momento ma ciascun quartiere può costituire un gruppo di persone in grado di compensare questa inevitabile lacuna.
    Per questo ribadisco che la soluzione “ronde” non va combattuta a priori ma valutata quanto meno. Ovvio, i cittadini andrebbero formati e coordinati dalle forze dell’ordine stesse; perché non si può mettere in una ronda un esaltato pronto a “fare l’eroe” e lanciarsi all’arma bianca.

I commenti sono chiusi.