LE BUCHE: INTERVENTO DI MAURO CARTURAN

L’incidente accaduto nel giorno di ferragosto, anche se fortuito, riporta prepotentemente l’attenzione sul problema relativo al progetto di riqualificazione dell’ex cinema Luiselli, ormai conosciuto come il “problema delle buche”.
Una vicenda che ho subito personalmente come Sindaco anche se la Città ha sempre compreso da chi e da cosa realmente dipendeva.
Certamente l’unico errore commesso dalla mia Amministrazione è stato quello di ritenere che i privati avrebbero potuto realizzare una opera primaria per Cisterna meglio e prima rispetto alla Pubblica Amministrazione.
Non è stato così. Pertanto è bene che termini al più presto la vergogna degli affari e della politica che tagliano trasversalmente il mondo socio economico e che hanno soltanto lasciato una ferita al centro del paese. Avvocati mediatori, avvocati difensori, imprenditori e tecnici progettisti (veri responsabili) che non perdono occasione per riempirsi la bocca, hanno perso tutto il tempo possibile per riqualificare il cuore della città e risolvere il problema.
La verità vera è che è tempo di chiarire se questo progetto deve andare avanti così (restare così!) o se deve tornare di proprietà del Comune. Ad oggi vi sono, infatti, tutte le condizioni per far si che i lavori siano ripresi da chiunque, anche dall’ente, con una valutazione che tenga conto di quanto è stato fatto anche se sembra che siano più i danni che le migliorie eseguite.
C’è stato il tempo per fare chiarezza, per far eseguire i lavori, per presentare progetti, per svolgere trattative ma deve finire questa vergogna degli affari che si intersecano a danno degli interessi della città.
Tutti coloro che sono impegnati in questa vicenda non solo non hanno rispetto della Città che, in altre sedi dicono di ossequiare, ma non hanno rispetto per i cittadini e per la loro sicurezza ed incolumità fisica.

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Politica. Contrassegna il permalink.

29 risposte a LE BUCHE: INTERVENTO DI MAURO CARTURAN

  1. Ben ha detto:

    Leggo con piacere che il Sindaco ama rispondere e dialogare su questo sito ma non deve solo inviare auguri e solidarietà ai cittadini dia anche delle risposte …………
    io sono sempre in attesa di sapere cosa intende fare il
    Sindaco Merolla del Palazzo Caetani .
    La ringrazio anticipatamente.

  2. Ben ha detto:

    scusa virghil volevo dire DON CAMILLO del famoso film con …………. Peppone
    I politici di Cisterna hanno da imparare tanto anche da Peppone

  3. U79 ha detto:

    Certo che mi è piaciuta…ed penso faccia parte del patrimonio di tutti noi cisternesi. Credo sia un peccato che queste opere dialettali non siano insegnate nelle nostre scuole.

  4. Ben ha detto:

    grazie per il tuo parere U79.
    Spero ti sia piaciuta anche la poesia di Antonio Zappari.

  5. U79 ha detto:

    “…i mercanti entrati nel tempio…” è curioso: mi viene sempre in mente questa citazione quando penso alla chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo. Questo è un territorio minato comunque quindi preferisco non aggiungere altro. Si anche io preferisco un altro tipo di parroco.

  6. Ben ha detto:

    Sulla corsa all’anello interverrò forse domani.

    Vi invio una poesia che ho ritrovato in dialetto Cisternese

    RPAESELLO ANTICO
    Da regazzino m’aricordo rmio paese:
    tre piazzette, li vicoli npoò de case,
    nCorso, nà fontana cò quattrochiese;
    la gente bona, semplice e cortese.

    C’era la chiesetta de SAN PASQUALE,
    cè soneva la campanella delle scole,
    la classe fino alla sesta elementare:
    rmaestro Giupponi era rdirettore.

    Alla piazzetta de SAN FRANCESCO, l’ospitale
    era sempre chiuso, nessuno steva male;
    jurdimo vicolo la festa der DIVINO AMORE,
    la corsa de rbuttero se faceva onore.

    Piazza SAN PIETRO: l’incontri serali
    tra l’artiggiani e l campagnoli,
    li massari portevano li stivali,
    i fidanzati non girevano da soli.

    L’ASSUNTA imponente se presenteva,
    rbattesimo, la comunione, se sposeva,
    nprete cò l’urtimo saluto ce benediva,
    un mesto corteo arcimitero s’incamminava.

    Rcorso fora jo mio se chiameva CARRIERA,
    rsotto passaggio fu fatto dalla ferrovia,
    la fiera e SAROCCO, la corsa se feceva,
    dai paesi vicini la gente ce veneva.

    Quarche cavarcante faceva rbullo
    perchè sapeva annà mejo a cavallo,
    l’rtiggiano, rvestito era più bello,
    le ragazze cò jocchio pè vedello.

    Addio….. mio paesello antico,
    grazie a Dio d’esse qui nato,
    t’bbraccio pè l’urdimo minuto,
    ritorno nell’eterno buio,
    da dove son venuto.

    Antonio Zappari
    nato a Cisterna il 02/02/1907

    per me questo Signore che non ho conosciuto è un poeta. Ho altre due poesie che parlano di Cisterna, trovate non ricordo dove “Sorella Fontana ” e “La Fiera”.
    La mia pubblicazione è per non perdere questa poesia.
    Sono spaccati di vita Cisternese che non si conoscono più ma che descrivono e ci lasciano intendere cosa era il SAN ROCCO Cisternese e la Corsa all’anello Dei Buttari.
    …scusatemi se la citazione che segue è poco Cristiana…
    Ma Per la Processione di SAN ROCCO il nostro amato Parroco don Giancarlo non ricorda il motivo per il quale vennero cacciati i mercanti dal Tempio ? Avrebbe l’imarazzo della scelta sul Corso della Repubblica il giorno della Processione. Io Preferisco un Parroco alla DON ABBONDIO. Voi ?

    • Virghil ha detto:

      Ben dice :
      ” Io Preferisco un Parroco alla DON ABBONDIO. Voi ? ”

      ….Sei proprio sicuro sul modello di parroco , da te scelto?

      Don Abbondio inutile ricordarlo , e’ uno dei personaggi dell’opera manzoniana dei Promessi sposi . Tale personaggio e’ caratterizzato dall’ egoismo e dall’opportunismo mettendone in risalto la paura e la riverenza nei confronti del potere , non ha caso infatti
      gli basta sentire il nome di Don Rodrigo affinche’ si appresti ad obbedire anche al costo di mettersi contro la dottrina cattolica .

      Di certo non rappresenta il mio modello .
      Piuttosto sono riconoscente ( pur essendo ateo e agnostico ) verso figure sacerdotali contemporanee come il compianto don Milani ad esempio , oppure l’attualissimo missionario comboniano padre Alex Zanottelli .

  7. Ben ha detto:

    Il filetto di Sbardella ovvero la “Macchia san Biaggio” è proprietà del Comune di Cisterna anticamente vi sorgeva la villa di Tiberio (ecco perche via Tivera) all’interno della macchia vi sono reperti archeologici come da notizie stampa a firma di Maurizio Cippittani WWF e dall’ex Ass. Chiarucci. Il comune purtroppo a fatto poco per rilevare l’esistenza di questi reperti. vedi purtroppo anche “tres Tabernae ” sull’Appia (ma non si doveva acquistare il sito?)
    ritengo che sia un’altra opportunità persa.
    Oggi la macchia San Biaggio è in concessione all’associazione Cavalcanti Cisternesi.
    Per la Macchia San Biaggio un grande esperto storico è Maurizio Cippitani del wwf (mi auguro intervenga)

    per massimo 167 Virghil non ha bisogno di difensori si difende da solo ma qualcosa mi sento di dirti – la DEMOCRAZIA che i nostri padri ci hanno dato è una grande conquista il poter parlare e discutere anche attraverso internet è per noi una forma di libertà che altri popoli non hanno giovani e non giovani in medio oriente vengono arrestati e torturati se si collegano su internet. – Proponi tu qualcosa di serio ed io ti leggerò volentieri ma cerca sempre nella vita di rispettare anche le pochezze che scrivono gli altri … se vuoi essere rispettato.

  8. massimo167 ha detto:

    per VIRGHIL,
    e basta con tutte queste critiche,prova tu a fare il sindaco
    ormai sei diventato uno fisso di questo spazio che mi ha un poco scocciato critichi solo,ma non hai un lavoro?
    lascia lavorare chi ha appena iniziato,
    e basta,so che ora mi attaccherai tanto non hai nulla da fare
    bravo bravo però falla finita.

    • Virghil ha detto:

      -Cosa ?
      -Ti danno fastidio le mie considerazioni ?
      -Scusa ma se ti infastidiscono alcuni interventi altrui devi per forza leggerli ?
      -Questo spazio , per quello che ne’ so’ , viene messo gentilmente a disposizione di tutti e puo’ essere ormai considerato un blog cittadino ,ed ognuno puo’ esprimere le proprie opinioni . Anche quelle di dissenso , e’ per questo che ti infastidisci tanto ?

      Quant’anche non avessi nulla da fare , a te cosa importa?
      NON DEVO TENER CONTO DI NESSUNO, NE’ TANTOMENO DI UNO COME TE !
      Inoltra il reclamo e la tua stizza al webmaster di questo blog piuttosto , oppure migra su un altro blog o sito a te piu’ consono !
      Oppure magari aprine uno tutto tuo , dove potrai beatamente slinguazzare e inchinarti agli amministratori di turno !

  9. U79 ha detto:

    “….Anche ricorrendo alla case d’asta piu’ prestigiose come Dorotheum oppure Sotheby’s , non mi sembra proprio che tale operazione sia indispensabile .”

    Non so Virghil…la domanda a questo punto è: che cosa vogliamo fare di Palazzo Caetani una volta che, si spera, sarà completato il suo recupero architettonico? Talvolta in alcune stanze di palazzi storici si ricrea un ambiente del periodo, in tal caso occorre procurarsi antiquariato (non sono un fan delle riproduzioni penso si sia capito); il che non vuol dire spendere necessariamente 26mila euro ma tale cifra può anche essere giustificata (acquistando con criterio si parla anche di un investimento che nel tempo può aumentare di valore, valore che apparterrebbe a tutti noi). Ma questa è solo un’opzione come tante altre. Se vogliamo avere un flusso turistico ed incrementare l’offerta culturale di Cisterna comunque si deve investire e qui non si scappa.

    “Ed anche molto discutibile anche se valutabile , la proposta di un ipotetico ingresso a pagamento .
    A tal proposito vorrei ricordare che oltre a Roma , molti sono gli spazi ( musei compresi ) di interesse artistico culturale e storico sparsi nella nostra zona ad ingresso gratuito .”

    Io sono per la somministrazione gratuita della cultura quindi non è che impazzisca all’idea del biglietto a pagamento. Però recuperare un plesso storico, gestirlo, incrementare l’offerta sono cose che richiedono investimenti, denaro; al di la delle belle chiacchiere ideologiche. Denaro che si fa sempre una gran fatica a reperire; se Cisterna fosse un comune ricco probabilmente la piscina e ground zero non esisterebbero, perché non si sarebbe dovuto ricorrere a dei privati per realizzare questi cruciali progetti. Chiaro è che il pagamento di un biglietto non è solo valutabile ma anche necessario secondo me. Ad ogni modo già in passato ho scritto su questo spazio in merito ai criteri che riterrei opportuno applicare per gestire questo aspetto: ingresso gratuito per i residenti visto che si parla della loro storia, ingresso gratuito per studenti ed anziani, biglietto unico da associare possibilmente anche a Ninfa (un traino importantissimo: si immagini se solo il 10% dei 60000 visitatori annuali del parco, di cui il 20% stranieri, usufruissero dell’opportunità e venissero a Cisterna…), …

    Bella e suggestiva l’idea di sfruttare il filetto per manifestazioni equestri e rilancio…perché nelle occasioni di ascensione e recalata non vi si organizza una fiera agricola (stile campoverde) visto che di ricorrenze del mondo rurale stiamo parlando? (l’area ex-Nalco si sta riducendo, ma anche Olmobello non sarebbe male). Ripeto: penso stiamo parlando di un’area importante di cui i cisternesi conoscono troppo poco e che è estremamente sottoutilizzata. Per questo motivo mi piacerebbe se qui nascesse uno scambio di opinioni e soprattutto informazioni al riguardo.

    E sono daccordo anche su quanto scritto soprattutto in merito a piazza del Bersagliere, regolarmente fuori da manifestazioni l’ampiezza dello spazio è importante e potrebbe accogliere piccoli concerti ed altro.

    Di certo c’è molto da lavorare. Pertanto…buon lavoro !

  10. Virghil ha detto:

    Citazione :
    ” I 26mila euro stanziati per l’arredo di una delle stanze di palazzo Caetani onestamente non mi preoccupano e posso anche trovarli adeguati.
    Il motivo è semplice: se si vuole arredare un edificio monumentale occorre acquistare antiquariato e quest’ultimo costa; e, in ottica di recupero e valorizzazione del plesso, questa operazione è indispensabile. ”

    ….Anche ricorrendo alla case d’asta piu’ prestigiose come Dorotheum oppure Sotheby’s , non mi sembra proprio che tale operazione sia indispensabile .

    Ed anche molto discutibile anche se valutabile , la proposta di un ipotetico ingresso a pagamento .
    A tal proposito vorrei ricordare che oltre a Roma , molti sono gli spazi ( musei compresi ) di interesse artistico culturale e storico sparsi nella nostra zona ad ingresso gratuito .

    Citazione :
    ” Sul filetto un giorno sarebbe interessante aprire una discussione per capirne le potenzialità: è privato? è pubblico? cosa c’è dentro? se pubblico, è regolarmente fruibile dalla cittadinanza, se no perché? qual’è la sua reale estensione? Sono convinto che uscirebbe fuori una chiacchierata più che interessante. ”

    Sono d’accordo su questa tua considerazione . Inoltre possibile che nessuno si sia accorto che la caratteristica corsa equestre all’anello , poteva essere tenuta in tale spazio ? Visto che per motivi di sicurezza non si e’ potuta svolgere nel centro urbano ?

    Ancora , perche’ spazi importanti come la piazza del bersagliere oppure il giardino a ridosso delle poste , non vengono minimamente considerati ?

    In ultimo , per quanto se ne’ dica , ancora e’ difficile individuare una distanza dall’attuale amministrazione con la precedente .

    ….Non sara’ forse a causa di una ingombrante volumetrica massa corporea ancora presente ?

  11. U79 ha detto:

    I 26mila euro stanziati per l’arredo di una delle stanze di palazzo Caetani onestamente non mi preoccupano e posso anche trovarli adeguati.
    Il motivo è semplice: se si vuole arredare un edificio monumentale occorre acquistare antiquariato e quest’ultimo costa; e, in ottica di recupero e valorizzazione del plesso, questa operazione è indispensabile.
    Per rientrare in parte delle spese poi, appena sarà completato un minimo circuito culturale (Museo, Grotte, Sala Zuccari ed eventualmente Ninfa, accordandosi con la Fondazione Caetani che ne detiene il possesso) si potrà far pagare il biglietto. Parlo di “minimo circuito” perché Cisterna ancora non può disporre per mille motivi di: tratto Appia Antica emerso durante i lavori della nuova strada per S. Valentino, sito archeologico Tres Tabernae, ex Convento di S. Antonio Abate. A tal proposito…si dice che anche il Filetto Sbardella non sia privo di emergenze di interesse storico-archeologico. Sul filetto un giorno sarebbe interessante aprire una discussione per capirne le potenzialità: è privato? è pubblico? cosa c’è dentro? se pubblico, è regolarmente fruibile dalla cittadinanza, se no perché? qual’è la sua reale estensione? Sono convinto che uscirebbe fuori una chiacchierata più che interessante.

    Torniamo a noi comunque…quello che mi farebbe inalberare è invece sapere che la stanza in questione sia destinata al presidente del consiglio. Comunque tenderei ad escludere questa possibilià :).

    Per quanto riguarda il tema principale di questo spazio (si parlava di buche, ricordate?), sono daccordo sulla definizione “lacrime di coccodrillo”: è vero che i progetti dovevano esser realizzati da privati, a questi ultimi è stato permesso di fare a “casa nostra” uno squallido teatrino che si protrae tuttora. Sono convinto che la piscina e ground zero oggi come oggi debbano essere in cima ai problemi da risolvere dall’attuale amministrazionee, auspicando la distanza di quest’ultima dalla precedente non soltanto nella gestione della comunicazione.

  12. Ben ha detto:

    Virghil non so chi sei ……ti ringrazio per aver apprezzato le mie citazioni storiche sul Palazzo Caetani.

    La cultura a Cisterna?
    Purtroppo quando ci si circonda di broccoli il carciofo diventa un talento.
    Negli ultimi anni di ignoranti amministratori Cisterna ne è stata piena…..(alcuni li salvo, ma non hanno fatto una buona fine) con gli ignoranti non si costruisce una CITTA’.
    A me sembra che si stia continuando come ci siamo lasciati.
    Eppure sono convinto che questo paese possa esprimere di più ………..

    Il Sindaco attuale legge queste e-mail ed avrà letto ciò che io penso sul Palazzo Caetani, sarei curioso di sapere cosa ne pensa Lui.

    • Virghil ha detto:

      Ciao Ben

      Sono un comune cittadino residente a Cisterna , non sono tesserato ad alcun partito . Ed in virtu’ dei nostri diritti e doveri COSTITUZIONALI , la mia unica pretesa e’ quella che venga riconosciuta ( e restituita ) dalla classe politica ( sia locale che nazionale ) , la SOVRANITA’ popolare dei cittadini .
      Troppo spesso noi cittadini ci dimentichiamo o vogliamo intenzionalmente ignorare che i costi della politica e dei suoi privilegi ( particolare che ci distingue nel mondo e in Europa ) sono sostenuti dagli onesti cittadini .
      E ancora piu’ frequentemente , siamo rassegnati davanti agli abusi di potere .

      Citazione :
      ” La cultura a Cisterna?
      Purtroppo quando ci si circonda di broccoli il carciofo diventa un talento.
      Negli ultimi anni di ignoranti amministratori Cisterna ne è stata piena…. ”

      Considerando che perfino un imperatore romano nomino’ senatore il proprio cavallo , nessuna meraviglia quindi se la cultura viene messa ai margini o venga considerata tale ed esaltata anche quando si organizza una esposizione di mozzarelle .

      Il solo cattivo esempio , dell’ennesimo bar ( come se non fossero gia’ sufficienti quelli esistenti ) aperto nel palazzo storico , dopo aver sfrattato la biblioteca comunale , puo’ benissimo rendere l’idea .

      Amici di Beppe Grillo – Cisterna di Latina

      Amici di Beppe Grillo – Cisterna di Latina

      Cisterna di Latina, LT
      138 Beppe Grillo Fans

      Benvenuti nel meetup gli amici di Beppe Grillo di Cisterna di LatinaL’idea di aprire questo meetup è nata dal desiderio di creare uno spazio dove democrazia, libertà di esp…

      Check out this Meetup Group →

  13. Ben ha detto:

    SE SON ROSE FIORIRANNO ………………..HO LETTO DAI GIORNALI CHE NELL’ULTIMO BILANCIO DEL COMUNE SONO STATI STANZIATI 26.000 EURO PER ARREDARE UNA STANZA DEL PALAZZO CAETANI. QUALCHE MALELINGUA SOSTIENE CHE L’EX SINDACO CARTURAN STA PER ARREDARE UNA SUA STANZA “PRESIDENTE DEL CONSIGLIO”. …….NON SAREBBE IL CASO DI ARREDARE DELLE STANZE CHE RICORDINO ALLA CITTA’ COME FU’ IMPORTANTE IL PALAZZO CAETANI NEI SECOLI ? UN EX ASS. ALLA CULTURA NEL pubblicizzare una ristampa di un libro di Antonio Sciarretta “SUL PALAZZO CAETANI” PROPOSE DI DEDICARE ALCUNE STANZE AI “5 PAPI” CHE PERNOTTARONO A CISTERNA ALESSANDRO III, PIO VI, BENEDETTO XIII, CLEMENTE VIII,SISTO V. (vado a memoria….) Ma non solo Papi pernottarono al Palazzo Caetani, anche la giovane Maria Carolina d’Austria che in procinto di salire sul trono di NAPOLI come sposa di Ferdinando IV di Borbone, passo’ una giornata al Palazzo a Cisterna 10 maggio 1768.
    Poi numerosi principi e cardinali di mezza Europa confluivano per un ristoro in procinto di recarsi a Napoli. L’invito all’amministrazione Carturan da parte di quell’assessore non fu mai recepito “mancanza di soldi”. Chissa se questa Amministrazione ed il nuovo Assessore alla cultura voglia veramente arricchire il Palazzo Caetani di quella cultura che in pochi conoscono ? Non solo grotte, bar e museo del buttero la cultura al Palazzo passa attraverso la valorizzazione e la conoscenza di quello che è stato in passato IL PALAZZO per la città di Cisterna e per la Famiglia CAETANI. ………….chissa se quei 26.000 euro serviranno ad arredare la stanza a qualche ambizioso di turno ?
    ……………….se son rose fioriranno ……….ma da oggi attenti alle spine.
    ben
    BEN

    • Virghil ha detto:

      Interessanti i richiami delle storiche visite avvenute nel palazzo storico di Cisterna , devo ammettere che ignoravo tali episodi .

      Altrettanto interessante e piuttosto inquietante direi , la nota spesa ( 26.000 euro non una manciata di bruscolini ) messa in bilancio , per un possibile rinnovo degli arredi in una delle stanze del palazzo . Sarebbe inoltre assurdo e inspiegabile se tale stanza fosse destinata alla presidenza del consiglio ….. , quali sarebbero le urgenti motivazioni ?

      Inoltre se tale spesa figurasse nella chiusura di bilancio , la destinazione d’uso di tale stanza , sarebbe stata “premeditata ” ancor prima della nomina del nuovo consiglio. In tal caso la faccenda sarebbe tutt’altro che rosea ….O mi sbaglio ?

      Grazie per la preziosa informazione .

  14. Antonello Merolla ha detto:

    Grazie Virghil, vedo che lo scambio di opinioni in privato, anche se con incontri casuali, funzionano, e tu sai a cosa mi riferisco.
    Stai certo che anch’io starò attento alle spine.
    Saluti Antonello Merolla

    • Virghil ha detto:

      Non posso che confermare , e precisare per evitare fraintendimenti ,che per pura casualita’ in un luogo pubblico ( un’area commerciale ) ho avuto modo di incontrare il sindaco A. Merolla e scambiare un rapido “giro” ” di considerazioni personali .

      Anche in tale occasione ,devo dare atto della disponibilita’ da parte del neo sindaco , al confronto e al dialogo con i suoi cittadini .

      Che naturalmente in ogni caso , dovra’ essere pronto anche disposto ad ascoltare i dissensi e le critiche degli stessi cittadini , cosi come le loro proposte .

      Saluti

  15. Ben ha detto:

    Dimenticavo di dirti Virghil : “lasciamo lavorare il nuovo Sindaco o perlomeno diamogli un po di tempo poi come si dice ………. se son rose fioriranno.”

    • Virghil ha detto:

      All’attenzione di BEN

      Da come era postata la considerazione precedente ,
      si leggeva ( erroneamente ) che il neo sindaco ( pur essendo stato citato nell’articolo giornalistico decritto ) era direttamente responsabile per il non scioglimento del comune di Fondi .

      Mentre in merito alla tua ultima considerazione , sono senz’altro d’accordo di ” lasciar lavorare ” il nuovo sindaco , ma senza dimenticare che anche i cittadini devono avere la giusta considerazione e dar loro la possibilita’ di poter esprimere ogni dubbio e perplessita’ .

      A tal proposito , devo comunque riconoscere la volonta’ di dialogo e confronto del neo sindaco , con tutti i cittadini .

      Condizione che , per esperienze dirette , non si verificavano con l’amministrazione precedente .

      Ed anche attualmente , mi pare che il sindaco uscente continui a voler ricoprire a tutti i costi , il ruolo di primadonna .

      Dapprima in consiglio comunale , dove pur ricoprendo un incarico che dovrebbe essere quello del ” garante osservatore ” ( vice presidenza del consiglio ) ha in realta’ tenuto banco con i suoi interventi diretti ai banchi dell’opposizione .

      Successivamente , in seguito alla sua candidatura alle prossime regionali , con il comunicato sul ” problema ” buche .
      Un comunicato perfettamente accostabile alle vicende del bel piu’ noto , SMEMORATO DI COLLEGNO !

      In ultima analisi :
      -“…Se son rose fioriranno “-
      Di sicuro , ma l’attenzione alle spine e’ senz’altro d’obbligo .

      Amici di Beppe Grillo – Cisterna di Latina

      Amici di Beppe Grillo – Cisterna di Latina

      Cisterna di Latina, LT
      138 Beppe Grillo Fans

      Benvenuti nel meetup gli amici di Beppe Grillo di Cisterna di LatinaL’idea di aprire questo meetup è nata dal desiderio di creare uno spazio dove democrazia, libertà di esp…

      Check out this Meetup Group →

  16. Ben ha detto:

    Per Virghil

    Da “Il Giornale” del 19/08/2009 pagina 3
    Berlusconi “Vorrei passare alla storia come il Presidente del Consiglio che ha sconfitto la Mafia”.

    Caro Virghil non era in me coinvolgere il Sindaco Merolla con i problemi di Fondi volevo soltanto far conoscere la notizia che “Latina oggi ” del 19/08/2009 pag.7 a firma di Giovanni Stravato
    Titolava _MINISTRI negazionisti_ ed in questo articolo si diceva chiaramente “cito il passaggio”….Brunetta con Fazzone ha quanto meno un debito di riconoscenza se è vero che non più di sei mesi fa ha candidato alla carica di Sindaco di Cisterna il cognato del Ministro, Alessio Merolla.

    “Erroneamente la stampa scriveva Alessio.”

  17. Ben ha detto:

    UNA PREGHIERA PER SAN ROCCO UNA PREGHIERA DI PERDONO.
    SCUSACI SE LA PROCESSIONE ERA UN PO’ PIU’ CORTA MA TANTO ………….
    SCUSACI SE IL PASSAGGIO E’ AVVENUTO TRA UN PEPERONE CHE SI CUOCEVA ED UNA BANCARELLA DI MUSSULMANI DISATTENTI …………
    SCUSACI SE PER RIENTRARE IN CHIESA AI DOVUTO CHIEDERE PERMESSO E SE NOI ORMAI PICCOLA MINORANZA DI CISTERNESI NON ABBIAMO GRIDATO EVVIVA SAN ROCCO………….
    SCUSACI SE AL TUO RIENTRO NON ABBIAMO SPARATO ………
    SCUSACI SE NON ABBIAMO ONORATO LA TUA FESTA CON LA CORSA ALL’ANELLO…………
    SCUSACI SE NON ABBIAMO AFFISSO MANIFESTI IN TUO ONORE……………
    FIRMATO : CHINO DI TACCO

  18. Ben ha detto:

    CARTURAN ED IL PIANTO DEL COCCODRILLO ..PER LE BUCHE . DOMANI PIANGERA’ PER LA CHIUSURA DEL CORSO.
    MA SU FONDI (LT)….. SI LEGGE DI FAZZONE, DI BRUNETTA E DI MEROLLA (LATINA OGGI DEL 19/08/2009) COSE CHE LASCIANO A PENSARE…….. COME LE ULTIME AMMINISTRATIVE A CISTERNA ……UN PO’ PARTICOLARI……..
    BEN

    • Virghil ha detto:

      Sulle lacrime da coccodrillo , da parte del pachiderma cisternense , non posso che condividere .

      Sulla questione del comune di Fondi ,e sul suo mancato scioglimento per infiltrazioni criminali di natura cammorristica . Scioglimento richiesto dallo stesso ministro degli interni MARONI su evidenti e INDISCUTIBILI EPISODI descritti in una realazione di oltre 500 pagine , redatti dal Prefetto Frattasi.
      E’ necessaria una rettifica di quanto postato dall’utente BEN , ossia :

      il sindaco Merolla in questa occasione , oltre a non essere stato strettamente citato dal quotidiano menzionato ( in merito alla vicenda fondana ) , NON HA , E NON PUO’ CERTAMENTE AVERE ” PESO ” POLITICO per ostacolare e difendere il vergognoso consiglio comunale di Fondi caratterizzato da pericolosi parallelismi con organizzazioni criminali di stampo mafioso .

      Al contrario invece , di come hanno agito ed agiscono BRUNETTA , MELONI , E NATURALMENTE FAZZONE , il ” DOMINUS ” assoluto di Fondi ( L’ex poliziotto capace di negare perfino l’evidenza! ) per difendere a tutti i costi una situazione cosi INNEGABILE !!!

      ….Se invece , il post di Ben era in riferimento all’ ultima campagna elettorale , dove c’e’ stato l’intervento della BANDA DEGLI ONESTI di tutta la provincia di Latina compreso l’incorregibile cioccoblock che ha gia’ annunciato la sua candidatura alle regionali , …….allora e’ tutta un’altra storia !

  19. michele ha detto:

    PER NON PARLARE DEI DOSSI CHE INVADONO CISTERNA.
    DOSSI CHE NON SONO REGOLARI
    ALTI A DISMISURA NON SEGNALATI ADEGUATAMENTE
    PERICOLOSI.
    PRIMA O POI IL COMUNE DOVRA’ RIPAGARE SALATAMENTE QUALCUNO.
    E HO DETTO TUTTO……….

  20. Virghil ha detto:

    – ” AD USUM DELPHINI ” –

    “……. Una vicenda che ho subito personalmente come Sindaco anche se la Città ha sempre compreso da chi e da cosa realmente dipendeva. ”
    – Dichiarazione del pifferaio cartonato –

    …..Esilarante ! Veramente esilarante ! Non ci sarebbe nient’altro da aggiunge se :

    la buca ( anzi le BUCHE ! ) , sono ormai da tempo immemorabile parte dell’arredo urbano di Cisterna .
    Anche in occasione del ” ferragosto cisternense ” , hanno saputo dare il meglio oltre che , ad essere causa di molte curiosita’ da parte dei numerosi visitatori ospiti .

    Oltre le transenne , all’interno del vasto scavo cosa mai ci sara’ ?

    …. Il ritrovamento di importanti reperti archeologici?
    …. Un interessante mosaico ?
    ….I resti di un importante tempio volsco ?
    …. Una fermata della metropolitana in attesa di
    inaugurazione ?

    Niente di tutto cio’ cari visitatori ospiti , si tratta mplto piu’ semplicemente dell’inizio dei lavori ( rimasti tali e quali ) per le grandi opere incompiute da parte della precedente amministrazione .

    …..Anzi no ! ….A quanto pare dal comunicato pubblicato , la precedente amministrazione ed in particolare il suo maggiore esponente ( riconoscibile per l’insolita massa volumetrica ) NON E’ DA RITENERSI RESPONSABILE !

    Allo stesso modo , anche il mutuo privato garantito da ipoteche sui beni immobiliari pubblici , delibera di Consiglio
    comunale votata il 21 Aprile u.s. , NON E’ OPERA DELLA PRECEDENTE AMMINISTRAZIONE !

    …..E’ bene che lo sappiano fin d’ora gli elettori , per le prossime elezioni regionali !

    Amici di Beppe Grillo – Cisterna di Latina

    Amici di Beppe Grillo – Cisterna di Latina

    Cisterna di Latina, LT
    138 Beppe Grillo Fans

    Benvenuti nel meetup gli amici di Beppe Grillo di Cisterna di LatinaL’idea di aprire questo meetup è nata dal desiderio di creare uno spazio dove democrazia, libertà di esp…

    Check out this Meetup Group →

  21. U79 ha detto:

    Basta chiacchiere! Fatti!

  22. nessuno ha detto:

    Bene: l’ex sindaco fà una analisi spietata e veritiera.
    Il cuore del problema è nelle sue parole “l’unico errore commesso dalla mia Amministrazione è stato quello di ritenere che i privati avrebbero potuto realizzare una opera primaria per Cisterna meglio e prima rispetto alla Pubblica Amministrazione”. Non so se si rende conto ma quello che dice è una rivoluzione: tradotto significa che ” per il bene pubblico è meglio l’intervento pubblico”. Una bella autocritica che rende onore a chi ha il coraggio di farla. L’errore di Carturan è l’errore del tempo presente ( fino a ieri…che ora la musica sta finendo): pensare che privato equivale sempre ad efficienza, capacità, migliore allocazione delle risorse ecc.
    NON SEMPRE E’ COSI.
    p.s.: quell’errore ammesso non è certo cosa da poco: ai “vetero socialisti” di un tempo non sarebbe mai accaduto.

I commenti sono chiusi.