PARTE STASERA IL WEEK END ESTIVO CON LO SHOPPING DI MEZZANOTTE

Cisterna sempre più città dei servizi al cittadino. Grazie alla collaborazione con gli operatori commerciali del luogo, Cisterna, a partire da stasera ed ogni venerdì, sabato e domenica di luglio ed agosto, darà modo di vivere la città nelle ore meno accaldate della giornata. Il pretesto è dato oltre che da una serie di appuntamenti anche dall’apertura dei negozi fino a tarda sera.
Grazie ad un’ordinanza sindacale (n°100 del 14/07/09), già da questo fine settimana, e così per ogni week end a seguire fino al 30 agosto 2009, i negozi potranno procrastinare l’orario di chiusura alle ore 24.00.
L’iniziativa, dunque, va ad integrare una serie di proposte per l’animazione della città e per stimolare l’economia locale, come ad esempio il mercatino dell’antiquariato in Piazza 19 Marzo ogni terza domenica del mese, il Farmer’s Market (mercato contadino) che tutte le domeniche del mese vivacizza il Corso della Repubblica, vari eventi che anticipano e prossimamente faranno parte della rassegna Cisterna Estate.
Il prolungamento dell’orario di apertura dei negozi fino alla mezzanotte, peraltro, coincide con il periodo dei saldi estivi consentendo a chiunque, di Cisterna e dei comuni vicini, di poter tranquillamente in orario extralavorativo confrontare prezzi e scegliere dove effettuare i propri acquisti più vantaggiosi.
“Sono certo – ha affermato il Sindaco Antonello Merolla –  che iniziative di questo tipo non possono che apportare un contributo positivo alla città, sia per i commercianti che per i cittadini. Per questo siamo impegnati, in uno spirito di collaborazione reciproca, ad offrire a tutti la più ampia possibilità di attività ed eventi”.
Cisterna sempre più città dei servizi al cittadino. Grazie alla collaborazione con gli operatori commerciali del luogo, Cisterna, a partire da stasera ed ogni venerdì, sabato e domenica di luglio ed agosto, darà modo di vivere la città nelle ore meno accaldate della giornata. Il pretesto è dato oltre che da una serie di appuntamenti anche dall’apertura dei negozi fino a tarda sera.
Grazie ad un’ordinanza sindacale (n°100 del 14/07/09), già da questo fine settimana, e così per ogni week end a seguire fino al 30 agosto 2009, i negozi potranno procrastinare l’orario di chiusura alle ore 24.00.
L’iniziativa, dunque, va ad integrare una serie di proposte per l’animazione della città e per stimolare l’economia locale, come ad esempio il mercatino dell’antiquariato in Piazza 19 Marzo ogni terza domenica del mese, il Farmer’s Market (mercato contadino) che tutte le domeniche del mese vivacizza il Corso della Repubblica, vari eventi che anticipano e prossimamente faranno parte della rassegna Cisterna Estate.
Il prolungamento dell’orario di apertura dei negozi fino alla mezzanotte, peraltro, coincide con il periodo dei saldi estivi consentendo a chiunque, di Cisterna e dei comuni vicini, di poter tranquillamente in orario extralavorativo confrontare prezzi e scegliere dove effettuare i propri acquisti più vantaggiosi.
“Sono certo – ha affermato il Sindaco Antonello Merolla –  che iniziative di questo tipo non possono che apportare un contributo positivo alla città, sia per i commercianti che per i cittadini. Per questo siamo impegnati, in uno spirito di collaborazione reciproca, ad offrire a tutti la più ampia possibilità di attività ed eventi”.
Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Cronaca. Contrassegna il permalink.

7 risposte a PARTE STASERA IL WEEK END ESTIVO CON LO SHOPPING DI MEZZANOTTE

  1. sonia 79 ha detto:

    ma i negozi nel fine settimana sono chiusi… niente shopping di mezzanotte…
    un vero peccato…

  2. U79 ha detto:

    Stamane sono venuto a trovare questo sito per segnalare che a Cisterna ci sono manifesti circa eventi organizzati ad Anzio e Nettuno, ma non quelli dell’EC09 (il cui programma non è ancora neanche sui siti ufficiali), quando mi sono imbattuto nel tuo commento.
    Spero un giorno, presto, di avere il tempo per accogliere l’invito, mi farebbe piacere; al momento mi è molto difficile causa impegni professionali e non. Ad ogni buon conto credo di sapere dove trovarti per prendere un appuntamento 🙂 .
    Nel mentre, leggendo la tua risposta/proposta mi è venuto in mente che da qualche giorno non visitavo il tuo sito. Ho notato che è in restyling, e lo segnalo così come ho segnalato che si stava un po’ “impolverando”; questo mi fa piacere alla luce proprio di quanto ho scritto sul tuo sito/blog e su questo.
    Come sempre buon lavoro a te ed ai tuoi collaboratori (internettiani e non).

  3. Antonello Merolla ha detto:

    caro U79, sarei felice di fare una chiacchierata con te se ti và, saluti Antonello Merolla

  4. U79 ha detto:

    Proposte? perché qualcuno qui le legge le proposte?

    Cmq…
    Gli spettacoli attirano persone, le persone hanno il portafoglio, il portafoglio attira i commercianti, ivi compresi gli ambulanti. Quindi in primo luogo si organizzino eventi. Non ci sono i soldi. Si trovino gli sponsor (i più interessati dovrebbero essere i commercianti del centro) che non è vero che nessuno ha soldi.

    Secondo poi: si faccia una ricerca dei migliori ambulanti tra gli antiquari, gli artisti, gli artigiani, i commercianti “di qualità” che vagano nei mercati e nelle fiere della nostra area, invitandoli per tempo a partecipare a questi eventi.

    Terzo si mettano a disposizione dei negozianti più decentrati (per dire “Artigli”, “La svolta”, “Morgana” ed i tanti che non possono usufruire del vantaggio logistico di trovarsi in pieno centro) spazi per esporre i propri prodotti in modo da non coinvolgere solo chi si trova tra Mag Moda e Scalese.

    Si possono inoltre invitare vivaisti, ortofloricoltori, allevatori locali cercando di agevolarli. E tanto si potrebbe ancora scrivere.
    Per ciò che concerne gli eventi a basso costo c’è l’imbarazzo della scelta tra le compagnie teatrali amatoriali del sud pontino, i gruppi di giovani ragazzi che desiderano esisbirsi, i numerosi artisti di Cisterna e dintorni che potrebbero esporre (e perché no…vendere) in piazza o per le vie di Cisterna Vecchia…

    Ma pensi queste proposte interessino veramente a qualcuno?

  5. mike ha detto:

    proposte no?

  6. U79 ha detto:

    Cerco di variare il più possibile le mie uscite per cui ogni week-end mi concedo una tappa qua e la. Non essendo ancora iniziata l’estate cisternese di puntate nella nostra cittadina me ne sono concesse ben poche (lo spettacolo fitdance ad esempio).
    Ebbene nella serata del sabato trascorso ho deciso di visitare le bancarelle in centro dopo cena anche per un errore mio: credevo che i negozi avessero cominciato ad aprire dopo cena in questo fine settimana ma mi sono sbagliato. Rimane un interrogativo: che cosa mi rappresenta questo mercatino a Cisterna?
    Lo chiedo perché la varietà e qualità della merce esposta lascia veramente molto a desiderare: alcune bancarelle hanno delle chincaglierie esposte tali da farti passare la fantasia (su alcuni prodotti farei anche un controllo: mi stupirebbe se fossero conformi agli standard europei). A salvare la situazione ci pensano i corraggiosi che vendono libri usati e i prodotti tipici, se non ricordo male sardi, (UNICO stand gastronomico), ci aggiungo gli inflazionati decoupages e le tegole artistiche che comunque sono più apprezzabili dei prodotti degli extracomunitari (dai su datemi del razzista se vi fa comodo). Ora, ad essere onesti, in giro non è che ci sia di meglio (vedere il consueto mercatino estivo di Sabaudia e le bancarelle a Foce Verde); però quel che ho visto a Cisterna mette solo tristezza.
    Speriamo che Cisterna Estate 2009 (l’estate è iniziata da praticamente un mese ma di qualcosa che assomigli ad un programma si sente parlare solo ora) preveda qualcosa di meglio. Tanto su qualità di merce esposta oramai bisogna rassegnarsi: ci saranno i soliti africani che vendono borse tarocche sotto il vigile e consensiente occhio delle autorità, ci sarà il tizio che vende l’attualissimo strumento pulisci tutto o il taglia verdure multiuso, i cinesi saranno di meno perché loro stanno direttamente colonizzando i negozi con ritmi lavorativi da Cisterna Estate tutto l’anno (si apre la mattina presto e si chiude la sera tardi, dal lunedì alla domenica, ma si può?). Non vedremo gli artigiani di monili e i pittori che espongono di fronte la chiesa vecchia al borgo storico di Nettuno, non vedremo stand gastronomici regionali, non vedremo i venditori di ceramiche tunisine della stessa Nettuno (e di campoverde nella tradizionale fiera primaverile), non vedremo alcuni dei tanti vivai del territorio vendere piante, non vedremo l’antiquario (o modernario nella moda attuale). Questa è e non si disprezzino poi le persone che scelgono altre destinazioni: è scarso amore, ma non loro verso la cittadina, bensi il viceversa.
    Ah da segnalare che comunque di gente in giro ce n’era…occorre vedere se per convinzione o mancanza di possibilità di scappare altrove.

  7. Charlie ha detto:

    Grande Cisterna ….sempre nel cuore!!!!!!!!
    Sto in Africa da una settimana.
    Bacci a tutti.
    Charles

I commenti sono chiusi.