UNA INTERESSANTE QUESTIONE…

è stata posta da GATE546 e cioè se, quale che sia il mezzo, ci si debba limitare ad esporre i fatti o ad interpretarli ovviamente secondo le idee dell’editore, perchè di solito è così e non credo ci sia bisogno di citare esempi. I blog devono scimmiottare la carta stampata? No di certo, costituiscono una delle poche forme di espressione rimaste libere. Nel caso di questo blog, per esempio, l’interpretazione dei fatti è lasciata ai lettori e ai loro commenti. In linea di massima non è stata mai esercitata alcuna forma di censura se non in un caso (turpiloquio riferito a persone note ed accuse non provate) per il resto ognuno può esprimere quello che si sente di dire. Ora la qualità dei commenti dipende, scusatemi ma devo dirlo, da chi legge non da che riporta la notizia. Alcuni possono non piacere e infastidire ma rappresentano sempre una certa linea di pensiero. Comunque più persone partecipano alle discussioni più interessanti esse si fanno, voglio dire che se parlano sempre X e Y non si viene a capo di nulla, ci si avvita in sterili scambi di parole.  Non posso certo forzare a commentare ma se i commentatori aumentassero non sarebbe male e la pluralità delle idee ne trarrebbe beneficio. Faccio un esempio, ieri hanno aperto questa pagina 1.033 persone e quanti pensate che siano stati i commenti? Contateli, sono a dx. Insomma la piazza è piena di gente ma nessuno o quasi parla, come se fossero in un affollato vagone della metropolitana.

Serena giornata ad amiche ed amici (anche se ci sono le nuvole).

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Personale, Politica. Contrassegna il permalink.