INTITOLATA AULA MAGNA SCUOLA ALERAMO IN RICORDO DELL’ALUNNA MICHELA SCIULLO

Una semplice ma commovente cerimonia si è tenuta questa mattina all’interno della Scuola Media Sibilla Aleramo dell’Istituto Comprensivo Leone Caetani.
La direttrice Patrizia Pochesci si è fatta portavoce dell’iniziativa promossa dagli alunni e dai docenti dell’istituto che hanno proposto l’intitolazione dell’aula magna a Michela Sciullo, affetta da sarcoma di Ewing, un tumore delle ossa.
Michela è venuta a mancare il 28 novembre del 2007 ed era alunna della scuola Aleramo. I compagni ed i docenti non l’hanno mai dimenticata ed ora il suo ricordo rimarrà per sempre all’interno della scuola.
Questa mattina, dunque, alla presenza della mamma di Michela, la signora Laura, della Dirigente dell’istituto Patrizia Pochesci e del Sindaco Mauro Carturan si è tenuto lo scoprimento della targa. E’ seguita una breve esibizione musicale degli alunni diretti dall’insegnante Rosanna Salerno.
“Una cerimonia molto austera – ha detto la direttrice Pochesci – perché oggi siamo qui non per gioire ma per ricordare una ragazza che non è presente tra noi. Ma lo è e sarà nei ricordi dei suoi compagni ed insegnanti. E l’intitolazione dell’Aula magna è il dono che oggi e per gli anni futuri noi le facciamo”.
Una semplice ma commovente cerimonia si è tenuta questa mattina all’interno della Scuola Media Sibilla Aleramo dell’Istituto Comprensivo Leone Caetani.

Un momento della cerimonia

Un momento della cerimonia

La direttrice Patrizia Pochesci si è fatta portavoce dell’iniziativa promossa dagli alunni e dai docenti dell’istituto che hanno proposto l’intitolazione dell’aula magna a Michela Sciullo, affetta da sarcoma di Ewing, un tumore delle ossa.
Michela è venuta a mancare il 28 novembre del 2007 ed era alunna della scuola Aleramo. I compagni ed i docenti non l’hanno mai dimenticata ed ora il suo ricordo rimarrà per sempre all’interno della scuola.
Questa mattina, dunque, alla presenza della mamma di Michela, la signora Laura, della Dirigente dell’istituto Patrizia Pochesci e del Sindaco Mauro Carturan si è tenuto lo scoprimento della targa. E’ seguita una breve esibizione musicale degli alunni diretti dall’insegnante Rosanna Salerno.
“Una cerimonia molto austera – ha detto la direttrice Pochesci – perché oggi siamo qui non per gioire ma per ricordare una ragazza che non è presente tra noi. Ma lo è e sarà nei ricordi dei suoi compagni ed insegnanti. E l’intitolazione dell’Aula magna è il dono che oggi e per gli anni futuri noi le facciamo”.

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Cronaca. Contrassegna il permalink.