A PROPOSITO DI CISTERLANDIA – editoriale

Rispondere alle provocazioni sarebbe veramente da sciocchi. Tuttavia desidero, a seguito di recenti commenti, chiarire una volta per tutte il mio pensiero per chi non lo avesse compreso o fa finta di non comprenderlo.

Qui vengono pubblicati fatti, fatti che riguardano tutti anche quando si riferiscono a comportamenti di livello nazionale. Qualcosa potrebbe sfuggirmi ma basta segnalarmelo. Non è certo una mia colpa se scopro che nelle liste c’è una persona rinviata a giudizio. NON ho detto che è colpevole, tutti sono innocenti fino a prova contraria, ho semplicemente fatto notare un fatto che secondo me è segno di un malcostume imperante anche a livello parlamentare.  Di quale parte fosse l’inquisito nulla cambia e la notizia apparirebbe qui. Ripeto, segnalatemi inquisiti che a me sono sfuggiti e non avrò problemi a pubblicare la notizia. E passiamo al ns primo ministro: rappresenta gli Italiano e quindi anche me ed io sono stufo di essere autoritrattorappresentato a livello mondiale da una persona che tra corna, cu-cu dietro le colonne, sberleffi, frequentazioni azzardate e menzogne  ci rende ridicoli nel mondo. Mi indigna enormemente il suo modo di trattare le donne: bambole, esseri inferiori da usare per il suo piacere. Basta leggere i giornali stranieri o vedere le televisioni estere.  se questo significa essere schierati allora mi dispiace ma non avete capito nulla. Da italiano sono indignato e basta.

Se si finisse di vivere in un mondo virtuale e finalmente ci si rendesse conto di come la vita reale sia diversa staremmo meglio tutti. E non è detto che la formula debba essere democratica può benissimo essere repubblicana, no problem ma che sia reale e non un format televisivo. La “par condicio” che cita il lettore (peraltro qui non applicabile questo è un blog personale e senza nessuna sponsorizzazione, ebbene si tutto a mie spese non devo ringraziare ne ingraziarmi nessuno e questa è la forza di cisternaonline) mi piacerebbe poterla applicare: un politico di dx inquisito e un politico di sx anche..il fatto è che almeno qui non ne trovo e non è certo una mia colpa. Se il PD invitasse un inquisito ad un dibattito lo riporterei con la stessa indignazione.

Caro “Alberto”  sai cosa penso infine: che non è necessario parlare male dei ns governanti, a  “farsi del male” sono bravissimi da soli.

Ad maiora.

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Personale. Contrassegna il permalink.