“SCORCI E MEMORIE DELLA TUNISIA”

Sarà inaugurata sabato 9 maggio alle ore 18,00 la mostra “Scorci e memorie della Tunisia” curata dalla dottoressa Alessandra Castrucci, che si terrà a Palazzo Caetani fino al 15 maggio.
Notevole la risposta della popolazione nel reperire e raccogliere importanti materiali archivistici e paesaggistici che sono stati messi a disposizione della mostra per testimoniare il forte legame che ancora persiste con la terra tunisina.
Lo scopo della mostra è infatti  quello di portare alla luce e far conoscere con opere, foto e testimonianze un capitolo importante della storia oltre mare di alcuni cittadini, che probabilmente non è ancora mai stata raccontata dai diretti protagonisti o dai loro discendenti.
“Cisterna è la seconda città della provincia – afferma l’Assessore alle Politiche giovanili, Marco Mazzoli – che accoglie la più alta concentrazione di italiani d’Africa, rapporto che si è ancor più rafforzato dopo il gemellaggio con la comunità di Grombalia e la nascita ed operosa attività dell’Associazione Italiana Amici della Tunisia (A.I.A.T.). Ringrazio i tanti cittadini che hanno risposto al nostro invito mettendo a disposizione di tutti materiali archivistici o fotografici talvolta rimasti a lungo chiusi nei cassetti e che oggi rappresentano un capitolo importante della storia della nostra comunità”.
Sabato saranno presenti all’inaugurazione l’Assessore alle Politiche Giovanili, Marco Mazzoli, che ha promosso l’iniziativa, Marcello Brignone presidente dell’A.I.A.T., la curatrice della mostra Alessandra Castrucci ed il console della Tunisia a Roma Mohamed Tahar Arbaoui.
Sarà inaugurata sabato 9 maggio alle ore 18,00 la mostra “Scorci e memorie della Tunisia” curata dalla dottoressa Alessandra Castrucci, che si terrà a Palazzo Caetani fino al 15 maggio.

Notevole la risposta della popolazione nel reperire e raccogliere importanti materiali archivistici e paesaggistici che sono stati messi a disposizione della mostra per testimoniare il forte legame che ancora persiste con la terra tunisina.
Lo scopo della mostra è infatti  quello di portare alla luce e far conoscere con opere, foto e testimonianze un capitolo importante della storia oltre mare di alcuni cittadini, che probabilmente non è ancora mai stata raccontata dai diretti protagonisti o dai loro discendenti.

Ass.re Marco Mazzoli

Ass.re Marco Mazzoli

“Cisterna è la seconda città della provincia – afferma l’Assessore alle Politiche giovanili, Marco Mazzoli – che accoglie la più alta concentrazione di italiani d’Africa, rapporto che si è ancor più rafforzato dopo il gemellaggio con la comunità di Grombalia e la nascita ed operosa attività dell’Associazione Italiana Amici della Tunisia (A.I.A.T.). Ringrazio i tanti cittadini che hanno risposto al nostro invito mettendo a disposizione di tutti materiali archivistici o fotografici talvolta rimasti a lungo chiusi nei cassetti e che oggi rappresentano un capitolo importante della storia della nostra comunità”.
Sabato saranno presenti all’inaugurazione l’Assessore alle Politiche Giovanili, Marco Mazzoli, che ha promosso l’iniziativa, Marcello Brignone presidente dell’A.I.A.T., la curatrice della mostra Alessandra Castrucci ed il console della Tunisia a Roma Mohamed Tahar Arbaoui.
Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Cultura. Contrassegna il permalink.