DOMENICA RICCA DI APPUNTAMENTI A CISTERNA, CON UNO DA NON PERDERE: LA VISITA AI GIARDINI DI NINFA

Visite alle Grotte e Musei, antiquariato, farmer market, negozi aperti e bus navetta per far scoprire Cisterna ai visitatori dei giardini di Ninfa.


Non sarà una domenica come le altre, quella che Cisterna si appresta a vivere. Perché da domenica 19 aprile l’Amministrazione comunale apre ufficialmente ‘la caccia’ al turista, puntando soprattutto su una parte dei tanti turisti, provenienti da tutto il mondo, che transitano sul territorio per visitare i Giardini di Ninfa.
Per questo, proprio a partire da domenica prossima, tutte le terze domeniche del mese, in concomitanza appunto con l’apertura dei Giardini di Ninfa,  Cisterna aprirà il complesso monumentale di Palazzo Caetani al pubblico e terrà visite guidate alle antiche grotte, alla pinacoteca, al museo del Buttero, alla galleria d’arte la Mimosa, alle sale affrescate. Inoltre i negozi potranno stare aperti mentre nelle piazze si terrà il mercatino dell’antiquariato ed il mercato contadino, o farmer market, con genuini ed economici prodotti della nostra terra.
Le visite guidate alle antiche grotte, alle sale affrescate, alle mostre permanenti del Buttero e d’Arte contemporanea si terranno dalle ore 9 alle 12 e dalle 15,50 alle 18.
Inoltre un bus navetta renderà possibile facilmente raggiungere Cisterna dai Giardini di Ninfa e viceversa.
“Cisterna – ha detto l’Assessore Antonello Merolla – ha molto da offrire. Con questo progetto intendiamo proporre un percorso alternativo o comunque integrativo alle solite mete turistiche, ma anche offrire ai residenti dei comuni vicini l’opportunità di trascorrere una tranquilla giornata primaverile a Cisterna”.

Piazza XIX marzo - fontana Biondi

Piazza XIX marzo - fontana Biondi

Per ulteriori informazioni sui Giardini di Ninfa e sul Complesso monumentale di Palazzo Caetani è possibile visitare il sito bilingue: http://www.cisterna.it

Annunci

Informazioni su Redazione

street reporter
Questa voce è stata pubblicata in Avvenimenti, Cultura. Contrassegna il permalink.

3 risposte a DOMENICA RICCA DI APPUNTAMENTI A CISTERNA, CON UNO DA NON PERDERE: LA VISITA AI GIARDINI DI NINFA

  1. Virghil ha detto:

    Non posso che condividere quanto affermato precedentemente . A dire il vero , Domenica scorsa non mi e’ stato possibile aderire alla interessante iniziativa , pero’ a quanto pare si e’ ripetuta la stessa situazione che ho vissuto la Domenica delle palme , la Domenica che ha inaugurato tale iniziativa .

    Ebbene la Domenica delle palme , nonostante avessi attentamente letto la locandina del programma , mi e’ stato letteralmente impossibile varcare gli ingressi dello storico palazzo Caetani ,…in quanto si e’ avuto la non brillante idea di celebrare all’aperto una funzione religiosa amplificazione inclusa . La folla presente impediva l’accesso a chiunque avesse avuto l’intenzione di visitare le grotte . Tale considerazione e’ stata data in seguito , anche dalla ” guida ” addetta all’escursione in grotta .

    Personalmente , mi auguro che tale iniziativa possa continuare , magari dando ascolto ai disagi e ai consigli dei cittadini . Da apprezzare , gli spazi concessi al ” mercatino ” …solita paccottiglia a parte ovviamente .

  2. U79 ha detto:

    Concordo con l’attento cittadino…sono passato intorno alle 17:30 per il corso: vedendolo chiuso ho pensato che ci fosse qualcosa e vista la mezza clemenza della pioggia ho provato; ebbene c’era un banchetto coraggioso di fronte al bar Fontana Biondi. Ho poi visto che il portone di Palazzo era aperto ed ho voluto provare a vedere se dentro c’era qualcosa: ovviamente niente. Deluso ho preso la via di Aprilia 2.

  3. l'attento cittadino ha detto:

    L’iniziativa e’ buona , ma bisogna lavorare ancora molto,
    Negozi aperti., ma dove erano i negozi aperti?
    Bus navetta, ma dove era il bus navetta dove sostava?
    Le Locandine, e’ possibile mai affiggere le locandine solo il giorno primna dell’evento?
    a rovinare il tutto anche la pioggia, allora in questi casi , il corso e’ rimasto deserto e perche’ non riaprirlo al traffico anzichè tenerlo chiuso anche in considerazione che gli operatori alle tredici sono andati via lasciando la piazza vuota?
    un po piu di accortezza nell’organizzazione.
    NB: ma non si poteva fare una foto migliore alla Fontana Biondi che si vede nell’articolo?
    Questa e’ una foto al lampione e non alla Fontana
    si poteva fotografarla da altra angolatura

    l’attento cittadino

I commenti sono chiusi.